Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 4 minuti fa Maria SS. della neve

Date rapide

Oggi: 5 agosto

Ieri: 4 agosto

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Gambardella Minori, Costiera Amalfitana, Pasticceria, Gelateria, Lounge Bar, Liquorificio artigianaleContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureRavello Festival 2020Terra di Limoni, produttore Limoncello con limoni IGP Costa d'Amalfi, eccellenze a portata di clickPansa a Casa tua, le specialità dolciarie della Pasticceria Pansa di Amalfi direttamente a casa tuaVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàMielePiù il più grande showroom della Campania, vendita anche on lineGenea Consorzio Stabile, Energia, Efficientamento energetico

Tu sei qui: SezioniStoria e StorieLa Costiera filtrata attraverso la lirica di Alfonso Gatto

Salerno e la sua Provincia, Turismo, Territorio, Tradizioni #adv #salernoemozionivicine #CCIAASA2020Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSupermercati Netto Maiori, Pagina ufficiale offerte FacebookParcheggio San Lorenzo Ravello, Scala, Costiera Amalfitana, Servizio Navetta gratuito per Ravello, Parcheggio Custodito e videosorvegliatoD'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneIl Limone IGP Costa d'Amalfi Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana

Pasticceria Sal De Riso Costa d'Amalfi - Unica sede a Minori in via Roma, 80 - non esistono sedi storiche

Storia e Storie

La Costiera filtrata attraverso la lirica di Alfonso Gatto

Scritto da Annamaria Parlato (Redazione), sabato 6 aprile 2013 18:25:13

Ultimo aggiornamento sabato 6 aprile 2013 18:26:26

La bianca colonnata che il maestrale

di rigoglio in rigoglio segue al vivo

della costa marina, in quel novale

di frescura e di colto, con l'abbrivo

 

d'un piacere insolente, è solo grazia

di lavoro, umiltà d'assetto antico.

Per gradini di roccia, in ogni vico

di strettura fiorita dove strazia

 

l'agave il ceppo e fila il lungo stelo

di meraviglia, vide chini il cielo

l'asino e l'uomo a stendere il palmento

di terra avara, a intepidire il vento.

 

Ora l'onesta e lucida struttura

della fatica sembra la natura

stessa che ride e dà giardino al pianto

Alfonso Gatto - La Costiera

di Annamaria Parlato - La Campania oggi presenta due facce della stessa medaglia: da un lato è quella patinata, quasi una cartolina ad acquerello, un'immagine felice da depliant di agenzia turistica, dall'altro è la terra diGomorra, della disoccupazione, una ferita che brucia, sanguina, indispettisce, fa male, una terra dimenticata da Dio.

Ma tra le due facce deve per forza esisterne una terza, un nuovo modo di vedere e raccontare la Campania e le sue bellezze, che non sia né la fredda penna del cronista, né il mondo ingannevole di una fiction a puntate. Alfonso Gatto, illustre poeta salernitano, pittore e critico d'arte, nato nel 1909 da una famiglia di armatori e morto prematuramente in un incidente stradale nel 1976, è la terza via: la sua voce nobile, schietta, sincera, ha dato lustro e gloria alla Divina Costiera, vanto e punta di diamante della Campania. La Costiera vista con i suoi occhi è quella fatta di vigneti, orti, giardini e case bianche arroccate come in un presepe vivente, ricca di sfumature pittoriche.

E' la Costiera fatta di uomini che lavorano duramente nelle attività artigiane, nei pastifici, nei laboratori di ceramiche, quella che si rifletteva nello sguardo incantato dei turisti in carrozzella, nei dipinti dei pittori costaioli, nelle corrispondenze epistolari degli intellettuali tedeschi, giunti al Sud per ristorare gli animi, nei taccuini di viaggio dei nobili alle prese con il Gran Tour.

Gatto è stato il cantore per eccellenza della Costiera, egli che con Vasco Pratolini nel 1938 a Firenze, fondò la rivista letteraria Campo di Marte, ha esaltato il fascino ancora primitivo di una terra feconda e lontana da scempi edilizi. La Campania è Terra Felix per Gatto, la Costiera nei suoi versi viene fuori pian piano come un dipinto sulla tela del pittore attraverso pennellate intrise di vivaci colori, un lembo di terra la cui bellezza struggente non era ancora stata offesa dal turismo di massa.

Le case con le loro particolari forme architettoniche, quasi a voler ricordare un'opera di Cezanne o Picasso e le cupole maiolicate delle chiese, sparse qua e là, in una forma rotondeggiante che paiono inglobare il tutto e dare un accenno di conforto e abbraccio materno, sono soggetti simbolici di cui Gatto parla nei suoi versi. Sembra di ritrovarci catapultati in un quadro di Luca Albino o Gaetano Capone.

Il poeta così scriveva: "...Odorosa di ragia, di fragaglia/la costa di Cetara e d'Erchie sale/nella memoria, tesse i muri, impaglia/le pergole di agrumi:per le scale/dei monti svetta il bianco delle case./E chi partì per sempre ne rimane/leggero come l'aria delle cene/inebriate dalla luna nuova./Dopo tanto cercare quel che trova/ - la sua stanchezza estrema - gli sta bene./E' bacio vino amore, la deriva/portante che l'aggalla alle sue pene./Così il mare s'addorme alla sua riva..." .

Ma è inutile dire che su quelle stradinetortuose scavate nella roccia,che un tempo si percorrevano a piedi o sulla groppa di un mulo, oggi vediamo solamente pullman "gran turismo" e code interminabili di auto con turisti chiassosi, interessati a tutto fuorché alle bellezze paesaggistiche e culturali.

Eppure in quei luoghi una volta c'era silenzio ... E' ancora oggi possibile guardare il cielo illuminato dalla luna e perdersi nei suoi incantesimi? Le parole di Gatto ci restituiscono significati importantissimi della nostra Costiera, le sue parole sono possenti, sono musicali ed umane, narrano d'amore e di sofferta quotidianità, sono una riflessione sulla morte e sulmutamento misterioso della vita, pertanto vanno custodite e diffuse alle generazioni future, che si spera possano recuperare la memoria di un glorioso passato.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Storia e Storie

Il vero miracolo del 27 luglio

di Antonio Schiavo È l'ora della prima messa. La chiesa è addobbata a festa: lunghi drappeggi rossi coi bordi d'oro avvolgono la navata centrale, su su fino all'altare maggiore. Fuori due scoiattoli in pantaloni corti e cinturone si arrampicano su una scala lunga e poi sui rami dei pini perché c'è sempre...

In diretta dalla luna

di Candeloro Rebuffat* Se mi avessero chiesto se avessi voluto assistere all'inizio oppure in data odierna alla cosiddetta conquista dello spazio avrei scelto senz'altro la prima opzione. Nella scena osservata il 20 luglio del 1969 ad un immaginario cannocchiale al contrario, "La conquista della luna"...

Francis Nevile Reid: il busto del Principe Bambino nella sua collezione a Villa Rufolo

di Antonio Ferrara Il 12 luglio 1892 moriva, all'eta di 66 anni, sir Francis Nevile Reid. La morte del signore di Villa Rufolo dovette essere accolta con sincera commozione da parte della popolazione. Il necrologio pubblicato sul Times il successivo 21 luglio ne sottolineava le doti umane e sociali,...

Quando a Torella dei Lombardi Ennio Morricone ricordò Sergio Leone

di Lorenzo Bellofatto Torella dei Lombardi, Piazza Europa. L'altura che avvolge il Castello Candriano, terrazza della verde Irpinia, traversata a valle dalle acque del fiume Fredane, è il luogo dei natali a Vincenzo Leone, padre del grande regista Sergio Leone. Il promontorio, adagiato sulle ruvide colline...

2 Luglio 1940, il naufragio dell’Arandora Star. A bordo perirono quattro persone della Costiera Amalfitana

di Rita Di Lieto In memoria delle vittime. L'Arandora Star era un transatlantico della Star Line di Londra, una nave da crociera di lusso con cabine solo di prima classe che, a partire dal suo varo nel 1929, aveva portato in giro attraverso tutti gli oceani l'alta società del tempo, fino a quando la...