Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 29 minuti fa S. Cecilia vergine e martire

Date rapide

Oggi: 22 novembre

Ieri: 21 novembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado
Direttore responsabile: Emiliano Amato

La pasticceria Pansa augura le più dolci festività 2017 a tutti voi e ricorda che sul nuovo portale pasticceriapansa.it è possibile acquistare i dolci più buoni delle feste Il Gelato a Maiori: Geljada gelateria artigianale in Costa d'Amalfi, il gelato a Maiori è Geljada, Yogurt e gelati artigianali, Lungomare di Maiori Costiera Amalfitana

Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai I super mercati Netto di Maiori augurano a tutti i lettori de Il Vescovado Auguri di buon Natale e di Felice anno Nuovo. Consulta le nostre offerte natalizie Frai Form a Ravello il centro estetico del Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 di ultima generazione in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi

Tu sei qui: SezioniStoria e StorieIl vecchio Carnevale amalfitano e la canzone di Zeza

Enel, 24 novembre interruzione fornitura elettrica a Furore

Reggio Emilia: Giovanni Mandara porta la pizza di Tramonti alla cena di solidarietà di Correggio

Amalfi: 26 novembre la Madonna Pellegrina di Fatima fa tappa a Pogerola

Laurea da 110 e lode in Filologia Moderna per la praianese Michela De Luise

Maiori, lavori alla condotta: giovedì 23 sospensione idrica nella parte alta del paese

Ciclismo, Benedetta Palumbo di Ravello tra i professionisti nella "Conceria Zabri Fanini"

27 novembre, Minori festeggia 225° anniversario ritrovamento reliquie di Santa Trofimena [PROGRAMMA]

Virgo Fidelis, Carabinieri Amalfi: «Ricompensa a nostro lavoro il "grazie" dalle persone che aiutiamo»

Gelate del periodo 5-25 gennaio 2017: domande di aiuto per le aziende agricole entro 10 dicembre

Salerno e Costiera: quando il gioco si combatte

Enel, 22 novembre interruzione fornitura elettrica a Ravello

Calcio a 5: la Salernitana femminile impatta sul campo del Cus Cosenza

Q8 e AzzeroCO2 piantano 1000 alberi ad Amalfi, azione "green" contro rischio idrogeologico [FOTO]

A Sal De Riso il premio per la Migliore Presenza Digitale dell’Anno

Da femmina a maschio, 30enne cambia sesso a Salerno. E’ il primo caso

Il segreto del successo di Franco Nuschese: «Se non fossi nato a Minori non avrei avuto coraggio di avventurarmi» [VIDEOINTERVISTA]

1000 alberi per Amalfi con Q8 e AzzeroCO2

Fiorello arriva a Minori con il suo "Angolo Antitrust" dai Fratelli Mandara

Cibo e salute: mangiare in fretta favorisce malattie cardiovascolari, lo afferma studio giapponese

L'ultimo saluto a Maria Lampo, sindaco De Lucia: «Se ne va un pezzo di storia di Positano»

Hotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera Amalfitana Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Ristorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955 Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Metti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOK Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Ristorante Pizzeria Al Valico di Chiunzi a Tramonti in Costiera Amalfitana, Pizza a Metro, Camere e Colazione, Ospitalità B&B in Costa d'Amalfi Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore I Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by Connectivia Assogiornalisti Cava de' Tirreni - Costa d'Amalfi "Lucio Barone" Villa Minuta Scala Costa di Amalfi, Villa con piscina in Costiera Amalfitana Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Ristorante Incrocio Montegrappa, Pizzeria in centro a Bologna, Cucina tipica Emiliana Il Limone IGP Costa d'Amalfi Sapori mediterranei, enoteca, alimentari, Ravello, Costa di Amalfi Il Vangelo della Domenica. Ravello e le sue Chiese: Ravello, storia, matrimoni religiosi in Costiera Amalfitana, Religiosità in Costa d'Amalfi, Comunità Cristiana a Ravello Costa di Amalfi

Storia e Storie

Il vecchio Carnevale amalfitano e la canzone di Zeza

Scritto da (Redazione), lunedì 27 febbraio 2017 09:48:09

Ultimo aggiornamento lunedì 27 febbraio 2017 09:48:09

di Sigismondo Nastri

Tra i ricordi amalfitani di un tempo che si fa sempre più lontano c'è il singolare e pittoresco funerale del Carnevale, condotto in ‘processione' in una cassa da morto scoperchiata mentre divorava spaghetti prendendoli con le mani da un pitale. Ci divertivamo da matti. Il "rito" - che ha avuto a protagonisti due mitici personaggi: Burdello e 'o Caporale - era strettamente legato alla Canzone di Zeza, che veniva cantata agli angoli delle vie e che non sarebbe male recuperare per tener viva la tradizione. Con Vicenzella che faceva l'occhio languido a Don Nicola: "Oi mamma mà' che veco! / Nn' è chillo Don Nicola? / Mò proprio sarrà asciuto dalla scola! / Si chillo me vulesse, / io me lo spusarrìa / e cchiù sotto de tata [cioè, il padre] nun starrìa". E questi che confessava di aver perso la testa per la ragazza: "... Pe' chesta faccia bella / nun trovo cchiù arricietto, / de lacreme aggio 'nfuso tutto lu lietto, / aggio pisciat' 'o lietto!". Intanto Zeza faceva la voce grossa al marito: "Sì pazzo si te cride / c'aggio 'a tenè 'nzerrata / chella povera figlia sfurtunata! / La voglio fà scialare / cu ciento nnammurate / cu prievete, signure e cu li surdate / pure cu 'e surdate!".

Il povero Pulcinella, costretto alla fine a dare il suo assenso al matrimonio, commentava amaramente: "Gnorsì songo contento, / maie cchiù io 'na parola / m' hanna cecà si 'a dico a don Nicola!.... / Ma vuie signori mieie / nun ve 'nzurate maie, / pecché cu 'na mogliera passate 'nu guaio!... / Passate 'nu guaio!". Un attento cultore di storia e tradizioni del territorio amalfitano, l'amico Salvatore D'Amato, dopo aver raccolto la testimonianza di un protagonista (Quirino D'Amato), scrisse (sul Foglio Costa d'Amalfi, febbraio 2000) che "la rappresentazione aveva inizio di sera, all'imbrunire, nella Piazza dello Spirito Santo, seguendo un percorso abituale contrassegnato da vigorose soste nelle varie osterie che si incontravano lungo la strada, e si portava a Piazza Flavio Gioia dove si concludeva con un'allegra quadriglia. La gente, sempre entusiasta, seguiva divertita ed attenta, formando nutriti turnielli, le scene a soggetto di Nicola Treglia (per molti anni l'esile e graziosa Zita - la figlia - detta anche Vicenzella), Vincenzo Livano (don Nicola), Emilio Proto (il padre - Pulcinella), Alfonso Cretella (Zeza - la madre), sostituiti, in seguito, alcuni di essi, da Giacomino e Antonio Milano e da Quirino D'Amato".

Sul sito del Museo Nazionale delle Arti e delle Tradizioni Popolari si legge: "Il nome di Zeza è il diminutivo di Lucrezia, tipico nome nobiliare molto diffuso a Napoli fin dal 1400, ma nella rappresentazione Zeza è una contadina che, proprio per il rovesciamento dei ruoli ammesso durante il Carnevale, ha un nome appartenente a una classe sociale diversa dalla sua. E' comunque una intrigante e ruffiana, che fa in modo che la figlia si incontri e scambi la promessa di nozze con il pretendente, don Nicola Pacchesicco nella tradizione orale, e Tolle nella tradizione scritta. Don Nicola si presenta vestito di nero, con un libro in mano, dichiarandosi a volte abate e a volte studente in legge o dottore. Dal punto di vista storico Don Nicola esprime come studente una condizione di emarginazione che durò fino al 1800, ma rappresenta anche colui che sa scrivere e sa leggere. La maschera di dottore è tipica nelle mascherate del Carnevale perchè, nel rovesciamento dei valori, dice spropositi, fa morire gli ammalati e in molti casi opera il Carnevale moribondo, facendolo morire. Don Nicola, a una ennesima minaccia di Pulcinella, che lo caccia di casa avendolo sorpreso con sua figlia, ritorna armato di fucile e spara tra le gambe del suocero, che alla fine sarà costretto a dare il suo consenso alle nozze. [...] Nella canzone di Zeza Pulcinella è padre con tutte le negatività addossate al padre carnevalesco (geloso, vile, repressivo), ed è anche l'immagine del Carnevale stesso, al quale si fa il tradizionale funerale", come già detto.

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Storia e Storie

La costruzione del fonte pubblico della Piazza Fontana di Ravello

di Salvatore Amato* Agli inizi di gennaio del 1813, l'Intendente della Provincia di Principato Citeriore, essendo stato informato sulla necessità della costruzione di un fonte pubblico nel Comune di Ravello per evitare l'utilizzo dell'acqua delle cisterne, ordinava al sindaco, Pietro Maria Fusco, di...

Minori e quel “Delitto a Casa Rossa” di vent’anni fa [VIDEO]

Esattamente vent'anni fa, quando non esisteva ancora, o perlomeno non era a disposizione di tutti, il digitale, tre giovani immaginifici pensarono di girare un film, proprio come quelli che si vedevano al cinema o in televisione. Armati di telecamera VHS, lungo le vie della cittadina di Minori, seguendo...

Mario Carotenuto e Tramonti: «L’amore per la terra natia emerge con forza nelle sue opere»

di Antonio Giordano* Quale primo cittadino del Comune di Tramonti sento il dovere di aggiungere, con grande commozione ed intimo orgoglio, il mio ricordo a quello di tanti per il defunto M° Mario Rosario Carotenuto. Il Maestro nasce in Tramonti, nell'abitazione in Frazione Polvica, alle ore 7 antimeridiane...

Memorie di un ottuagenario: io, Ibsen, Ugo Fruscione e tutti gli altri

Di Sigismondo Nastri Il 23 maggio 1956 ricorreva il cinquantenario della morte del grande drammaturgo norvegese Henrik Ibsen, del quale una lettera conservata all'Hotel Luna di Amalfi testimonia il soggiorno nella città della costa. Un anno prima mi feci promotore di una proposta: perché non onorarne...

La Saggezza di un Popolo (37)

di Antonio Schiavo Eh sì, stavolta ci ho messo tanto (forse troppo) per recuperare altre perle di saggezza della nostra tradizione popolare. Si è anche molto rarefatto il contributo che finora ho avuto dai nostri concittadini. Ero quasi tentato di dire al Direttore che probabilmente non era il caso di...