Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 40 minuti fa S. Pietro d'Alcantara

Date rapide

Oggi: 19 ottobre

Ieri: 18 ottobre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Antica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'Amalfi Il Gelato a Maiori: Geljada gelateria artigianale in Costa d'Amalfi, il gelato a Maiori è Geljada, Yogurt e gelati artigianali, Lungomare di Maiori Costiera Amalfitana

Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Festa della Castagna 2017 a Scala in Costiera Amalfitana Ristorante Pizzeria Al Valico di Tramonti - Ristorante Al Valico di Chiunzi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi Supermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casa

Tu sei qui: SezioniStoria e StorieIl fortilizio di Fratta a Ravello: un esempio di intervento strategico-difensivo del Regno normanno

Sciagura aerea Monte Carro, Scala si prepara a 70esimo anniversario. Sopralluogo di Aeronautica Italiana e Ambasciata Svedese [FOTO]

A Maiori con targhe e documenti falsi, due ucraini nei guai

Viaggio d'arte per i turisti giapponesi ad Amalfi: in gruppo dipingono in Piazza Municipio

Laurea da 110 e lode in Architettura per la maiorese Anna Zichinolfi

Scoperto B&B abusivo in pieno centro a Salerno, il blitz dei Vigili Urbani

Infarto per 42enne di Maiori, dopo prime cure a Castiglione trasferimento in eliambulanza a Salerno

"Qui dove il mare luccica", Sorrento omaggia Luciano Pavarotti. Suite all'hotel Vittoria aperta ai visitatori

Enel, 24 ottobre interruzione fornitura elettrica a Minori

Enel, 23 ottobre interruzione fornitura elettrica a Praiano

Svezia-Italia, Eddie Oliva fa il tifo per gli Azzurri: «Chiederò di cantare inno di Mameli in campo come nel ‘98»

Amalfi, Sindaco Milano nelle scuole avvia la campagna di ascolto sul territorio

Antonella Marchese, la bella consigliera di Furore stasera ospite in TV a RTC Quarta Rete

Amalfi: l’ultimo saluto ad Annamaria Cobalto, una “combattente”

«Aspettando la neve in Costa d'Amalfi»: al via le attività autunnali del Consorzio Turistico Ravello-Scala

La marijuana 'strega' il cervello dei giovani: studio della Brigham Young University svela il perché

Unisa: in Ateneo si celebrano i 30 anni del programma Erasmus

“Costruendo Unisa”: presentato il nuovo Laboratorio di Ingegneria edile-architettura

Minori rende omaggio al marò Salvatore Alfonso Amatruda: domenica 22 rito religioso e tumulazione dei resti al Cimitero

Sorrento: a Marina Piccola Daspo urbano per gli "acchiappaturisti"

Minori, lavori alla condotta: giovedì 19 sospensione idrica nella parte alta del paese

Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Ristorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955 Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Hotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera Amalfitana Metti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOK Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Ristorante Pizzeria Al Valico di Chiunzi a Tramonti in Costiera Amalfitana, Pizza a Metro, Camere e Colazione, Ospitalità B&B in Costa d'Amalfi Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore I Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by Connectivia Assogiornalisti Cava de' Tirreni - Costa d'Amalfi "Lucio Barone" Villa Minuta Scala Costa di Amalfi, Villa con piscina in Costiera Amalfitana Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Ristorante Incrocio Montegrappa, Pizzeria in centro a Bologna, Cucina tipica Emiliana Il Limone IGP Costa d'Amalfi Sapori mediterranei, enoteca, alimentari, Ravello, Costa di Amalfi Il Vangelo della Domenica. Ravello e le sue Chiese: Ravello, storia, matrimoni religiosi in Costiera Amalfitana, Religiosità in Costa d'Amalfi, Comunità Cristiana a Ravello Costa di Amalfi

Storia e Storie

Il fortilizio di Fratta a Ravello: un esempio di intervento strategico-difensivo del Regno normanno

Scritto da Giuseppe Gargano (Redazione), giovedì 24 novembre 2011 16:00:26

Ultimo aggiornamento venerdì 25 novembre 2011 17:58:01

di Giuseppe Gargano - Il Monte Brusara è una collina di forma rotondeggiante situata alle spalle dell'abitato della città di Ravello. Essa è lambita sul lato occidentale dal corso del Dragone, che, attraversata la città di Atrani, trova sbocco nel mare; sul versante orientale le sue pendici degradano con andatura a volte ripida a volte dolce verso il fiume Reginna Minor.

La superficie tonda di quel colle fu scelta dagli strateghi di Ruggero II di Sicilia per la realizzazione di un sistema fortificato all'indomani della sua conquista del ducato di Amalfi, che avvenne con la presa di Ravello, dopo aver espugnato la roccaforte detta Turris Magna (oggi Belvedere) il 17 febbraio del 1131. La nuova fortificazione assumeva l'attributo di Fratta, associato sempre a luogo disboscato prospiciente le strutture di difesa. Il fortilizio entrava in diretto collegamento, mediante una lunga muraglia che passava sul fiume Dragone e saliva attraverso lo Scalandrone, allora detto Infratta, con il castello di Scala Maggiore.

Questo nuovo sistema difensivo andava ad aggiungersi, per la protezione delle città di Ravello e Scala, ai più antichi castelli di Montalto, nel territorio di Tramonti confinante con quello ravellese, di Sopramonte e di Scalella nel versante meridionale.

La costruzione del fortilizio di Fratta sul Monte Brusara tra il 1131 e il 1135 è testimoniata dalla coeva fonte di Alessandro abate di Telese. Questi, insieme al cronista pisano Berardo Maragone, descrive anche la prodigiosa resistenza del sistema Scala Maggiore - Fratta, che permise il sopraggiungere dei 7000 uomini del re Ruggero da Aversa e la conseguente sonora sconfitta dei militi pisani, i quali furono schiacciati tra la barriera muraria delle fortificazioni e le truppe normanne.

La fortezza di Fratta fu restaurata ai tempi di Federico II; in quell'epoca essa era comandata da un apposito castellano.

La città di Ravello fu poi sottoposta ad un totale rifacimento per quanto riguarda le sue strutture difensive nel periodo della Guerra del Vespro (1282-1302).

Così nel 1286 furono rinforzate le mura occidentali, che proteggevano la piazza principale (Platea S. Adiutorii, oggi Piazza Fontana); queste mura passavano al di sotto di S. Angelo dell'Ospedale e si chiudevano presso il palazzo de Marra. Sei anni dopo furono costruite o riparate alcune torri della cinta muraria, tra cui la vecchia Turris Magna.

Il progetto angioino di ristrutturazione del sistema difensivo di Ravello prevedeva pure la costruzione di un barbacane (contrafforte a volte di lamie inarcate dentro le muraglie) presso la Turris Nova supra Fractas, la quale faceva parte della fortificazione realizzata da Ruggero II e restaurata dagli svevi. Questo barbacane avrebbe congiunto altre due torri, i cui resti dimostrano tuttora la loro edificazione di età sveva; in mezzo ad esse si apriva la porta settentrionale della struttura difensiva, che, pertanto, chiudendo il passaggio verso la città, doveva essere considerata come un'ulteriore porta urbica, l'estrema sul lato nord.

Dall'analisi delle fonti documentarie di epoca angioina dell'ultimo quarto del XIII secolo risulta che la fortificazione di Fratta era formata da tre torri collegate da muraglie: due antiche ed una nuova. Inoltre, nel suo ambito vi era anche un baglio, cioè un baluardo terrazzato. Le pareti esterne di una di tali torri furono riparate, al fine di impedire l'infiltrazione di acqua, la quale faceva marcire i biscotti di grano germano, vettovaglia per i soldati di stanza ivi conservata.

Dalla fortificazione di Fratta sarebbe partito, secondo il progetto di potenziamento e di restuaro militare angioino, un lungo muro di cinta alto 3 metri che, rinforzato qua e là con guardiole e passando sulla sommità del pianoro rialzato sul quale sorge Ravello, sarebbe giunto fino alla porta di San Martino, collocata accanto alla chiesa parrocchiale omonima, inglobando in tal modo il nuovo rione di San Martino, configuratosi in quel tempo come sviluppo extramoenia del primitivo quartiere del Lacco.

Dalla parte meridionale si sarebbe, quindi, realizzato un altro muro di cinta che, partendo dalla torre dell'ex-castello di Sopramonte (oggi torre di Civita), si sarebbe spinto fin sotto l'altura di Cimbrone, dove sarebbero state fabbricate altre due torri.

Così, alla fine del Duecento, avveniva la massima espansione urbana di Ravello, le cui mura collegavano, con qualche soluzione di continuità dovuta all'asperità delle rocce, le due fortificazioni diametralmente opposte della città: Fratta - Sopramonte.

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Storia e Storie

La Saggezza di un Popolo (37)

di Antonio Schiavo Eh sì, stavolta ci ho messo tanto (forse troppo) per recuperare altre perle di saggezza della nostra tradizione popolare. Si è anche molto rarefatto il contributo che finora ho avuto dai nostri concittadini. Ero quasi tentato di dire al Direttore che probabilmente non era il caso di...

20 anni fa il terremoto di Assisi. Il terrore nella Basilica raccontato da Padre Enzo Fortunato [VIDEO]

di Padre Enzo Fortunato (per il Corriere della Sera) Quel giorno - il 26 settembre 1997, alle 11.42 - ero nella Basilica superiore di San Francesco, ad Assisi, quando le volte improvvisamente si staccarono dall'alto e la navata si riempì di una polvere così spessa da formare un muro. Non c'era via d'uscita....

Testimonianze letterarie tardoantiche e altomedievali sul culto dei santi Cosma e Damiano

di Salvatore Amato Pochi giorni fa, improvvisamente, lasciava la vita terrena Gennaro Luongo, già ordinario di Agiografia presso l'Università Federico II di Napoli e poi direttore dell'Archivio Storico Diocesano del capoluogo partenopeo, che alla Città di Ravello ha lasciato autorevoli testimonianze...

Ucciso durante Seconda Guerra Mondiale, ritornano a Minori le spoglie del marinaio Salvatore Amatruda [FOTO]

È un giorno particolare, questo, per Minori. Dopo oltre settant'anni i resti mortali di Salvatore Alfonso Amatruda, marinaio cannoniere della Regia Marina impegnato sul fronte balcanico nel 1943 torneranno nel suo paese natale. Stamani il sindaco Andrea Reale a rappresentanza della città di Minori, col...

Nuove scoperte a Villa Rufolo, precisazioni e curiosità

di Alessio Amato* Negli ultimi anni abbiamo assistito a importanti cambiamenti storico-artistici su Palazzo Rufolo, una dimora dai forti tratti orientali, islamici, non per influenze commerciali bensì da motivazioni politiche. Un articolo che è oggetto di analisi da parte del Centro di Storia e Cultura...