Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 59 minuti fa S. Costanzo martire

Date rapide

Oggi: 12 dicembre

Ieri: 11 dicembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

La SICME Energy e Gas augura a tutti i lettori de Il Vescovado de Il Portico e di Ravello Notizie un Natale all'insegna della luce e del calore. Auguri da SICME!La pasticceria Pansa augura a tutti i nostri lettori felice Natale, visita il portale dedicato allo shopping on lineLa Tramontina, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, prodotti unici, mozzarella, ricotta, bufala campanaLauro & Company, Amalfi, Ravello, Idropittura, Porte blindate, ferramenta, casseforti, prodotti per alberghi, solventi, Boero, Vernici, OIKOSMielePiù il più grande showroom della Campania, vendita anche on lineI super mercati Netto di Maiori augurano a tutti i lettori de Il Vescovado Auguri di buon Natale e di Felice anno Nuovo. Consulta le nostre offerte natalizieCardine lavori in quota, opere edili, ripristino costoni rocciosi, pagina social ufficiale, augura a tutti i lettori un Sereno NataleTerra di Limoni, produttore Limoncello con limoni IGP Costa d'Amalfi, eccellenze a portata di clickRistorante Giardiniello Cucina mediterranea gourmet in Costiera Amalfitana a Minori

Tu sei qui: SezioniStoria e StorieConclusa la IV edizione di Ravello Lab

Frai Form Ravello ed il dott. Lanzieri augurano a tutti i lettori de Il Vescovado un sereno NataleLa dolcezza del Natale a portata di Click con i Panettoni e le specialità natalizie di Sal De RisoPalazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiMielePiù i professionisti del riscaldamento e della climatizzazione, la scelta infinitaParcheggio San Lorenzo Ravello, Scala, Costiera Amalfitana, Servizio Navetta gratuito per Ravello, Parcheggio Custodito e videosorvegliatoPellet a euro 5,00 fino al 30 novembre 2019D'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneIl Limone IGP Costa d'Amalfi Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoMetti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOKAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana

Acquista on line i capolavori di dolcezza e genuinità artigianale del Maestro Pasticciere Sal De Riso

Storia e Storie

Conclusa la IV edizione di Ravello Lab

Scritto da Emiliano Amato (redazione), domenica 1 novembre 2009 14:20:33

Ultimo aggiornamento domenica 1 novembre 2009 14:20:33

Si è chiusa ieri la quarta edizione di Ravello LAB – Colloqui internazionali, il laboratorio europeo su cultura e sviluppo promosso da Federculture, Centro Universitario Europeo per i Beni Culturali e Formez. La giornata conclusiva ha ospitato il primo forum italiano dell'iniziativa "A Soul for Europe" che da anni promuove la cultura come mezzo privilegiato per favorire il reale processo di integrazione europea.

Città creative in Europa e nel Mediterraneo per affermare un nuovo modello di sviluppo fondato sulla cultura quale fattore strategico per superare la crisi. Questo il messaggio e la proposta lanciati da Ravello LAB.

Cultura, creatività, innovazione e sviluppo, i temi chiave affrontati nel dibattito dal quale sono scaturite indicazioni e suggerimenti che la comunità di esperti, studiosi, artisti, amministratori, manager e decisori politici italiani e europei, che si sono confrontati nei laboratori, rivolgono alle autorità politiche nazionali e comunitarie affinché siano accolte nelle politiche culturali europee.

Prima fra tutte la necessità di cogliere le opportunità offerte dalle politiche di coesione e vicinato che per il periodo 2007-2013 mettono disposizione risorse ingenti. Anche se la cultura ha un ruolo ancora marginale nei documenti strategici, le possibilità di cooperazione territoriale in progetti fondati sul binomio cultura e sviluppo rappresentano potenzialità in larga parte ancora inesplorate e destinate nel futuro ad assumere una crescente importanza. Ambito privilegiato di analisi di queste dinamiche sono le politiche urbane, tenuto conto che circa il 60% della Ue vive in città di più di 50.000 abitanti.

In questa chiave Ravello LAB ha analizzato l'esperienza di alcune Capitali Europee della Cultura, che hanno attuato politiche urbane che hanno messo la cultura al centro della pianificazione strategica per un nuovo sviluppo urbano, che ha ridisegnato il volto delle città, anche attraverso la riqualificazione di quartieri degradati, restituendo vivibilità, accessibilità e attrattività ai centri coinvolti. I risultati ottenuti in termini economici e sociali oltre che culturali, spingono a pensare che l'esperienza delle Capitali Europee della Cultura debba diventare un modello virtuoso e diffuso che affermi i criteri della qualità della progettazione urbanistica, dell'integrazione tra economia e creatività, nel coinvolgimento diretto delle comunità che devono diventare protagonisti di questo processo di trasformazione.

Nella tavola rotonda di conclusione dei lavori è stato lanciato il Manifesto della "Rete delle città creative nel Mediterraneo" promosso da Federculture, Centro Universitario Europeo per i Beni culturali di Ravello e la Fondazione Città dell'Arte dell'artista Michelangelo Pistoletto, finalizzato a promuovere e valorizzare esperienze, laboratori e progetti permanenti sul valore della persona come soggetto attivo, creativo e socialmente responsabile. L'obiettivo è di affermare un modello di sviluppo che recuperi l'armonia tra la crescita e il benessere dei cittadini con la natura e l'economia sostenibile, mirando a realizzare l'equilibrio tra ricchezza diffusa e qualità della vita.

D'altra parte proprio il Mediterraneo rappresenta il secondo ambito di analisi e proposta a cui si rivolge Ravello LAB. A parte dall' esigenza di realizzare un sistema di relazioni euro-mediterraneo più forte negli aspetti istituzionali politico-diplomatici, in quelli economici, sociali e culturali, Ravello LAB si candida ad essere il raccordo operativo di un network che metta in relazione i diversi soggetti che vogliono impegnarsi nella realizzazione di progetti comuni tra Europa e Mediterraneo che puntino sulla cultura quale motore di sviluppo.

"Le città europee – ha sottolineato Alfonso Andria, Presidente del CUEBC - sono di fatto oggi lo spazio nel quale si concentrano le industrie culturali e creative, ma sono anche le destinazioni dei flussi migratori. Questa doppia dimensione rende le città un laboratorio quotidiano di creatività e dialogo interculturale. Pensare europeo non può voler dire semplicemente dare una dimensione comunitaria a progetti nazionali o a limitarsi a scambi culturali, va maturato un profondo cambiamento nelle politiche culturali che persegua uno sviluppo economico qualitativamente più elevato".

Il Sottosegretario al Ministero per i Beni e le attività culturali Francesco Maria Giro ha raccolto le proposte operative emerse dai laboratori, candidando Ravello LAB come interlocutore privilegiato nella definizione delle politiche e degli interventi del governo in tema di cultura e creatività, già dalla prossima finanziaria per stabilire l'assegnazione programmatica delle risorse. In particolare l'esponente del governo ha apprezzato la centralità assegnata alle imprese culturali da Ravello LAB e ha auspicato che i Colloqui Internazionali divengano nel futuro la Cernobbio delle imprese culturali come momento di incontro e scambio per sondare le potenzialità di sviluppo e crescita di questo settore strategico dell'economia nazionale.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l’informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Storia e Storie

La Transumanza è patrimonio culturale dell'Unesco

La transumanza patrimonio culturale dell'Unesco, anche se immateriale. La tradizionale pratica di migrazione stagionale del bestiame, è stata iscritta, all'unanimità, nella Lista Rappresentativa del Patrimonio culturale immateriale dell'Unesco. Da oggi, inoltre, l'Italia acquisisce il primato di iscrizioni...

Il duro lavoro delle "Formichelle" della Costa d'Amalfi

di Sigismondo Nastri Abitavo all'inizio della scalinata per Pontone, ogni giorno passavano di lì donne che trasportavano limoni, fascine, vino, carbone. Spesso si fermavano qualche minuto per prendere fiato, si rivolgevano a mia madre per un bicchiere d'acqua. Sono scene che mi sono rimaste bene impresse...

La Ravello di cent'anni fa: aspetti storici e sociali ai tempi della visita di San Massimiliano Kolbe nel 1919

Salvatore Amato Agli inizi del 1919, nel giorno dell'Epifania, l'Arcivescovo di Amalfi, Ercolano Marini, pubblicava la sua sesta lettera pastorale, dal titolo "Dopo la Vittoria", in cui, ripensando all'appena trascorso conflitto mondiale, auspicava un risveglio di fede, "perché - scriveva - nel multiforme...

“Comme Barbarea accussì Natalea”: significato del proverbio di Santa Barbara

"Comme Barbarea accussì Natalea"è un antico detto popolare campano che, letteralmente significa: "le condizioni meteorologiche del giorno di Santa Barbara, il 4 dicembre, saranno le stesse del giorno di Natale". Quindi, stando alla tradizione e alla giornata soleggiata di oggi, il prossimo 25 dicembre...

"So’ padre e so’ padrone, aggio tuorto e voglio avè ragione": la Saggezza di un Popolo (44)

di Antonio Schiavo Confesso: non lo sapevo, ma il primo a pronunciare "mettere campanielle ‘nganne a gatte" per indicare un'azione impossibile da compiere almeno per i topi (e anche per gli uomini) è stato il celebre favolista greco Esopo. L'ho appreso ieri sera guardando la prima puntata della fiction...