Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 7 ore fa S. Adelaide vergine

Date rapide

Oggi: 16 dicembre

Ieri: 15 dicembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado
Direttore responsabile: Emiliano Amato

La pasticceria Pansa augura le più dolci festività 2017 a tutti voi e ricorda che sul nuovo portale pasticceriapansa.it è possibile acquistare i dolci più buoni delle feste Il Gelato a Maiori: Geljada gelateria artigianale in Costa d'Amalfi, il gelato a Maiori è Geljada, Yogurt e gelati artigianali, Lungomare di Maiori Costiera Amalfitana

Il Sottocosto di Natale da Euronics a Maiori e Positano alla Bottega di Capone I super mercati Netto di Maiori augurano a tutti i lettori de Il Vescovado Auguri di buon Natale e di Felice anno Nuovo. Consulta le nostre offerte natalizie Frai Form a Ravello il centro estetico del Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 di ultima generazione in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi

Tu sei qui: SezioniStoria e StorieColori profumi e sapori d'autunno a Tramonti montiera della Costa d’Amalfi

Vento forte: a Pontone colonnina si stacca da campanile della chiesa, paura tra i residenti [FOTO]

Mareggiata a Capri, collegamenti sospesi

Gli rubarono il Doblò: anche dalla Costiera colletta per restituire il sorriso ad Erasmo Amato

“Il sogno di Walt Disney” al Maiori Music Festival Christmas

Pagine che raccontano il Natale (seconda puntata)

Premio letterario Ravello Tales 2017 alla scrittrice inglese Lara Phillips

Ritirava e poi rivendeva i biglietti non obliterati, nei guai autista della Sita

Amalfi, Grand Hotel Convento seleziona 13 figure professionali per stagione 2018

Maiori, su bollette acqua Gatto replica a Del Pizzo: «Strutture non avevano nemmeno il contatore, oggi pagano»

Piano di Zona S2: nessun termine di scadenza per domanda Reddito Inclusione 

Sorrento Civica, sabato 16 dicembre riconoscimenti per 12 cittadini benemeriti

Ravello, la politica che fa gli auguri di Natale: già frecciate tra Di Martino e Vuilleumier

La Cina sbarca a Napoli e in Costiera Amalfitana

L'Antica Cartiera Amalfitana e la storia straordinaria di Carlo De Iuliis, un imprenditore lungimirante

Cilento, matrimoni al setaccio della Finanza: sposi giustifichino spese

Scala, ecco il programma degli eventi natalizi

Sorrento, varato calendario cantiere Corso Italia e Ztl natalizia   

A Cetara in scena Keina, dedicato alla storia del borgo di pescatori

Minori, sabato 16 si inaugura il presepe dipinto di Giacomo Palladino

Tramonti: con i mercatini si apre il ricco programma degli eventi di Natale

Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Hotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera Amalfitana Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Ristorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955 Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Metti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOK Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Ristorante Pizzeria Al Valico di Chiunzi a Tramonti in Costiera Amalfitana, Pizza a Metro, Camere e Colazione, Ospitalità B&B in Costa d'Amalfi Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore I Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by Connectivia Assogiornalisti Cava de' Tirreni - Costa d'Amalfi "Lucio Barone" Villa Minuta Scala Costa di Amalfi, Villa con piscina in Costiera Amalfitana Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Ristorante Incrocio Montegrappa, Pizzeria in centro a Bologna, Cucina tipica Emiliana Il Limone IGP Costa d'Amalfi Sapori mediterranei, enoteca, alimentari, Ravello, Costa di Amalfi Il Vangelo della Domenica. Ravello e le sue Chiese: Ravello, storia, matrimoni religiosi in Costiera Amalfitana, Religiosità in Costa d'Amalfi, Comunità Cristiana a Ravello Costa di Amalfi

Storia e Storie

Colori, profumi e sapori d'autunno a Tramonti, montiera della Costa d’Amalfi

Scritto da (Redazione), martedì 13 ottobre 2015 13:04:24

Ultimo aggiornamento martedì 24 ottobre 2017 19:27:34

di Giuseppe Liuccio

Tramonti è la "montiera" della Costa d'Amalfi, quindi campagna e montagna, il cui vasto territorio potrebbe essere le nostre Langhe se solo riscoprissimo, esaltassimo e promuovessimo adeguatamente umori e afrori, sapori e saperi, storia e tradizioni innervate nel cuore antico dei paesi.

Faccio queste riflessioni mentre mi godo il caldo sole di un limpido pomeriggio di ottobre dal sagrato della Chiesa di San Michele di Gete, un terrazzo spalancato sulla vallata di Tramonti, che scivola nel ricamo delle pergole di agrumi a margine di fiume verso il mare di Maiori o sale verso il Chiunzi con il carico di vigneti e castagneti.

Alle spalle i monti di Cava che furono transito, tanto tormentato quanto frequentato, già nel Medioevo per i normali scambi commerciali tra la Costa d'Amalfi e la Valle del Sarno, ma anche covo di briganti nelle grotte inaccessibili e che sono oggi paradiso dei cercatori di funghi e degli appassionati di trekking. La cordigliera dei Lattari incombe con le fiancate a colata lavica di verde delle leccete sui pianori di Gete e Novella dove sono fiorenti i vitigni del tintore e dove esperti vignaioli vanno fieri dei loro Doc..

Di fronte il Monte Cerreto, maestoso nei 1300 metri della cima scabra e quasi lunare nell'assenza di vegetazione. Non così lungo le fiancate con un paesaggio vegetale tipico della fascia intermedia dei Lattari. lecci, ontani, castagni selvatici, frassini, carpini, aceri. Io ho memoria di una scalata negli anni lontani della giovinezza, quando non mi difettavano nè le forze fisiche nè la voglia ardimentosa della scoperta e dell'avventura. Fu un bagno di emozioni alla scoperta del bosco e, soprattutto, del sottobosco con la ricchezza e la varietà della vegetazione nel caleidoscopio cangiante dei colori e nella intensità dei profumi ad ogni sosta della scalata, faticosa sì, ma da brividi di piaceri per i panorami sempre nuovi nel gioco di ombra e luce con l'orizzonte sconfinato del mare, con la nenia della risacca che l'eco rimandava ingigantita e che si frantumava sui rami del bosco e si confondeva e fondeva con il pendolo del cuculo ed il gracidare del corvo imperiale che, infastidito della nostra invasione nel suo regno, volteggiava minaccioso Altre stagioni ingigantite dai ricordi!

Per fortuna posso ancora vivere e gustare il pellegrinaggio di amore e di cultura attraverso il ricco, vario ed articolato paesaggio del vasto territorio di Tramonti, coglierne le bellezze nascoste dei tappeti dei ciclamini dal sorriso timido e riservato lungo i fossati a trasmigrazione di pianori di castagneti lungo la strada a mezza costa verso Ravello, incantarmi allo spettacolo delle vigne saccheggiate di recente vendemmia che spampinano arabeschi di foglie ramate sui pianori di Gete, gustare la pastosità della bacche dei corbezzoli su cui planano ciarliere le beccacce avide. Tornerò per un appuntamento convenuto con una siepe che ingioiella la valle del torrente Caro nei pressi della Cappella rupestre. Tornerò anche e soprattutto per inebriarmi ai profumi dei vecchi sapori tra conservatori e conventi dove le monache pestavano "concerti" da erbe aromatiche. Tornerò perchè a Tramonti c'è un'altra costiera, lontana dal gran turismo patinato, ma non meno bella, anzi, a volte, più bella, perchè capace di riservare sorprese nascoste ed inaspettate. E fa ancora in tempo a candidarsi a diventare "Le nostre Langhe" con l'eleganza ed il buongusto dell'accoglienza di qualità, in una cornice di storia, arte e natura di eccellenza. Ne ha tutti i titoli. Io ci credo con intima convinzione e, nei limiti delle mie modeste possibilità, darò il mio contributo perchè si cammini speditamente in questa direzione

Intanto mi godo lo spettacolo unico ed irripetibile delle foglie che sulla carezza della brezza danzano nei colori del mondo e del canto del bosco autunnale che si prepara a dormire. Però prima di spogliarsi del tutto, sbadigliare e rivoltarsi nel sonno, mi regala i suoi frutti. Peccato che abbiamo il naso consumato dal tanfo dei respiri della città, se no quei frutti potremmo trovarli seguendone l'effluvio sulle ali del vento. Dopo la pioggia la terra è tiepida e contagia di afrori come la donna in amore che reclama sesso. Percepiamo l'odore del muschio, dei funghi che vanitosi s'incappellano, delle bacche dolciastre del sottobosco, che, lustre di sole, seducono all'assaggio.

E realizzi che gli odori sono impalpabili come i sogni. Basta fiutare l'aria, annusare il terreno. E sapore e bellezza dell'autunno è nelle narici prima che negli occhi. E qui a Tramonti, nelle campagne arabescate di case e chiese dei villaggi, la terra è fragranza umida prima del lungo sonno invernale, e sa di mosto, di legna bruciate nei camini e nei forni, di mele e patate cotte sotto la cenere, di caldarroste che mitragliano a fuoco lento, su cui sbava il tronco verde a reiterare ultima vita regalando calore. Oh, la poesia di Tramonti e dei suoi borghi, ove lavorano sodo i casari con il sorriso contagioso sulla faccia di luna piena, degli ultimi sportellari che intrecciano giunchi nelle case di Corsano e Cesarano, delle cantine che ubbriacano vespe e mosconi con l'acre del tintore che corre dalle alture di Monte delle Grazie e del Cardamone da quelle di Gete. Eppure il futuro del turismo della Costa d'Amalfi è tra queste vallate feconde e verdi pianori dove rotola il campanaccio delle mandrie alla pastura brada con l'eco che si frantuma e dilata nei cieli delle dentellature dei Lattari insieme al gracidare del corvo imperiale e del falco pellegrino.

liucciogiuseppe@gmal.com

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Storia e Storie

Pagine che raccontano il Natale (seconda puntata)

di Sigismondo Nastri Fu durante la seconda guerra mondiale che i tedeschi prima e gli alleati poi estesero l'uso dell'albero di Natale anche da noi. Ma i tedeschi l'avevano già esportato in Inghilterra a metà ottocento, con il corollario delle decorazioni da appendere ai rami: fiori di carta, mele, frutta...

Pagine che raccontano il Natale ad Amalfi (prima puntata)

di Sigismondo Nastri Vi ricordate le strofette che si cantavano una volta? Mò vene Natale e sto senza denare, me fumo na pippa e me vaco a cuccà'. Quanno è 'a notte ca sparano 'e botte me 'mpizzo 'o cappotto e vaco a vedé'. Oppure quest'altra: Mò vene Natale 'e renza 'e renza, 'o putecaro ce fa crerenza,...

"La ceramica sugli scogli", la storia cancellata di Max e Flora Melamerson nel libro di Antonio Forcellino

di Paolo Spirito Una vicenda straordinaria e completamente rimossa, una delle pagine più buie della storia e di contro la grandezza dei suoi protagonisti. Antonio Forcellino, architetto, scrittore, restauratore, grande esperto del Rinascimento-ha lavorato al restauro di opere come il Mosè di Michelangelo,...

Luce e realismo nella pittura napoletana dell’Ottocento

di Paolo Spirito Ci sono due appunti nel taccuino di Giuseppe De Nittis, pubblicato nel 1894 a Parigi col titolo di "Notes e Souvenirs" e poi in Italia nel 1964 come "Taccuino 1870/1884", che meglio di qualunque altra espressione riassumono, attraverso la viva voce del pittore, la consapevolezza acquisita...

"Sant'Andrea, 'a neva 'mporéa”, gli antichi detti amalfitani legati alla festa patronale

di Sigismondo Nastri La festa patronale del 30 novembre ad Amalfi apre la porta al cambio di stagione. Infatti, un vecchio proverbio insegna: "Sant'Andrea, 'a neva 'mporéa". Cioè (come lo interpreto io): "Sant'Andrea, la neve in grembo". Sarà vero? Questa espressione, 'mporéa, è tipicamente amalfitana....