Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 3 ore fa S. Paolino vescovo

Date rapide

Oggi: 22 giugno

Ieri: 21 giugno

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado
Direttore responsabile: Emiliano Amato

laltrolato, l'altro lato, barcatering, events, cocktail bar, wine selection, champagne, spirits corner, bottle hunting, bar in villa, eventi esclusivi, catering cocktail Auditorium Oscar Niemeyer a Ravello tutto il piacere dei grandi eventi in Costa d'Amalfi Geljada Costiera Amalfitana - Apertura stagione 2018 giovedì 8 febbraio - Il festival del gelato artigianale a Maiori Hotel Santa Caterina Amalfi - Lifestyle Luxury Hotel on the Amalfi Coast Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel La più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'Amalfi Supermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casa Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniStoria e StorieAntonio Mancini l’artista che sperimentò alla 'scuola costaiola' di Maiori

Legambiente presenta il dossier "Mare Monstrum", Campania maglia nera

Ravello, regolamento sui fuochi d'artificio era già in vigore

Operaio idraulico si ferisce sulle montagne di Gragnano, necessario soccorso in elicottero

Furore: sabato 23 la notte romantica tra poesia e gastronomia

Maiori: mare sporco durante lavori di riparazioni alla fogna sottomarina. Scoppia la polemica [FOTO]

Laurea da 110 e lode in Fisica per Gaetano Vitagliano di Maiori

Ravello: sabato 23 i pianisti Federica Monti e Fabio Bianco si esibiscono all'Annunziata

Cetara, apre il nuovo Infopoint bilingue

Vietri sul Mare: sabato 23 cittadinanza onoraria a Don Eugenio Gargiulo, ex parroco di Dragonea

Ravello: stasera Ruopolo e Russo portano Mozart, Grieg ed Elgar all’Annunziata

Fondazione Ravello, 30 giugno il Consiglio d’Indirizzo precede la “prima” del Festival

Atrani: stasera i premi “Marchio Italy” a Vince Tempera, Vittorio Perrotti, Iasa e TostaCafè

Ravello: segnale debole da due giorni, disagi per clienti Tim

Scoperta la prima opera di Leonardo Da Vinci: appartenne a una famiglia nobile di Ravello

Cava de’ Tirreni: cinquantenne aggredita mentre festeggia il compleanno

Ceramiche Pascal di Ravello cerca due figure

Valle delle Ferriere, selezione di tre operai agrari e forestali per servizio antincendio

Enel, 25 giugno interruzione fornitura elettrica a Scala

“That's Amore!”: al Cinema Iris di Amalfi il musical che fa rivivere la Dolce Vita

Amalfi: corse speciali via mare nel giorno di Sant’Andrea [ORARI]

Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Centro estetico FRAI FORM del dottor Franco Lanzieri in Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello Divin Baguette Maiori Costiera Amalfitana Hotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera Amalfitana Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Ristorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955 Pasticceria di eccellenza in Costa d'Amalfi, Pansa pasticceri dal 1830 in Costiera Amalfitana, Dolci tipici della Costa Amalfitana, Specialità Gastronomiche Amalfitane in Piazza Duomo ad Amalfi D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Metti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOK La bellezza e la cura del vostro corpo a Ravello in Costiera Amalfitana. Modellamento Viso e Corpo, Frai Form Ravello del Dott. Franco Lanzieri Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana I Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by Connectivia Il Limone IGP Costa d'Amalfi

Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi

Storia e Storie

Antonio Mancini, l’artista che sperimentò alla 'scuola costaiola' di Maiori

Sviluppò nei suoi quadri il tema paesaggistico grazie alla Costiera

Scritto da Vito Pinto (Redazione), lunedì 19 gennaio 2015 14:27:56

Ultimo aggiornamento lunedì 19 gennaio 2015 14:38:02

di Vito Pinto (tratto da La Città di Salerno)

Fu una vera e propria scuola quello stare insieme di "pittori di Maiori" identificati, nel tempo, come "costaioli". Antonio Ferrigno, Manfredi Nicoletti, Gaetano Capone, Gaetano Cimmino, Luca Albino, un gruppo di artisti che a cavallo tra l'800 e il '900 "recupera - scrive A.P. Fiorillo - gran parte di quei fermenti vivi della Napoli post-unitaria". A loro, nell'estate del 1922, si associa Antonio Mancini, pittore nato a Roma nel 1852, ma vissuto a Napoli sin dall'età di 13 anni, formatosi alla scuola di Domenico Morelli. Così Massimo Bignardi ricorda l'arrivo in Costiera di Mancini: "Nel 1922 mentre Salerno era attraversata dall'irriverente ondata futurista, sulla spiaggia di Minori giungeva Antonio Mancini, in quel tempo all'apice della notorietà, seguita alla grande mostra veneziana del 1921: Mancini soggiorna l'intera estate, eseguendo alcuni dipinti, raffiguranti la spiaggia e la scogliera che la racchiude".

All'epoca Minori era "un paesettino fantastico e ridente - scriveva Giuseppe Cecchia - le cui rudi ma nitide abitazioni par che pendono, viste da lontano, a gradevoli balzi di quelle scogliere insorgenti". Ad organizzare la vacanza-lavoro è il nipote Alfredo, perché voleva dare all'artista la possibilità di ampliare il raggio di intervento pittorico, sino a quel momento limitato al ritratto, mettendo lo zio di fronte ad altri soggetti, come panorami, con lavoro all'aperto. Mai prima Mancini aveva affrontato le tematiche paesaggistiche, ma quel panorama dolce di costiera operò la magia, inducendo il pittore a realizzare una serie di importanti tele, che ancora oggi restano nella nomenclatura della pittura otto-novecentesca italiana. Non solo, ma gran parte di queste opere, prima del ritorno dell'artista a Roma, per volere della civica amministrazione dell'epoca furono esposte nell'aula consiliare del Palazzo di Città di Minori: e fu un vero e proprio "pellegrinaggio", un grande attestato di stima delle popolazioni costiere.

Mancini prese in fitto un appartamento al secondo piano di Via S. Giovanni a Mare, di proprietà Landi. Un ampio terrazzo, erto sull'infinito costiero, permetteva a Mancini di godere della vista dell'intero paese, della spiaggia, della scogliera e della Torre Paradiso, tutti soggetti immortalati nelle tele "Estate", "Paesaggio" e "Marina di Minori. Fece amicizia con la famiglia Ruocco, che andava spesso a trovare e nella cui casa il pittore eseguì il dipinto "Sotto i limoni". Nell'arco dei due mesi che soggiornò a Minori, Mancini lavorò con intensità, totalmente preso da un paesaggio immaginifico, che con il suo profumo miscelato di limoni e salsedine, inebriava l'anima e apriva la mente a nuovi orizzonti artistici. Quegli anni venti si viveva una stagione intensa d'arte e cultura in quell'ansa del golfo di Salerno dove il "viaggio" di scrittori, pittori, artisti di varie discipline, diventava sosta dell'anima, rifugio dalla storia.

Subito dopo la sua partenza, ad iniziativa di Manfredi Nicoletti e Antonio Ferrigno, il Consiglio Comunale di Minori deliberò il conferimento della cittadinanza onoraria ad Antonio Mancini. Nella delibera l'allora sindaco Pasquale Buonocore scriveva: "Modesto e sconosciuto al principio di questa estate venne fra noi Antonio Mancini, tutto lieto e soddisfatto, come se avesse finalmente ritrovato contrade da lungo tempo amate, verso cui fosse chiamato da forte nostalgia... Ispirato dal nostro sole, dal verde e dall'azzurro, innamorato del nostro paesello, si diede subito e con lena instancabile a celebrare sulle tele questa dolce poesia di vividi colori.

Noi l'abbiamo visto lavorare avido, intento e lieto, o riposare il suo spirito irrequieto godendo l'intenso azzurro del nostro mare, i tramonti d'oro, le incantate notti di plenilunio. Poco a poco, spontaneamente abbiamo volto a volergli bene... L'incognito, il modesto artista è, a dir poco con parole di Sir Sargent 'il più grande pittore vivente'. Ed abbiamo appresa tutta intera la sua storia di eroismo e il carattere, di dolori e di trionfi". Quindi la relazione del primo cittadino ricordava che il pittore "nel pieno della sua gloria ha voluto con il suo geniale pennello illustrare e celebrare la nostra cittadina, in quadri che costituiscono forse i suoi capolavori, per le enormi difficoltà superate di luci e colori".

Nello spirito di gratitudine verso l'artista, il Consiglio Comunale "stante in piedi e per acclamazione" deliberò di "nominare cittadino onorario di Minori Antonio Mancini". Ad Antonio Ferrigno fu dato incarico di preparare una pergamena da consegnare all'artista, che mostrò di essere veramente lieto e fiero di questa riconoscimento; scriveva, infatti, in quell'ottobre del 1922 all'amico Messinger di essere "stato onorato della cittadinanza onoraria di Minori". In occasione dei suoi 75 anni di età, nel 1927 a Roma venne organizzata, dalle Edizioni "Fiamma", una mostra posta "sotto l'alto patronato di S.M. il Re e la presidenza di S.E. Mussolini".

Annota Massimo Bignardi: "E' il coronamento del momento di notorietà che vive l'artista". Nel 1929 è nominato Accademico d'Italia, muore nel mese di dicembre di quello stesso anno. E alla mente riaffiorano le parole di Ugo Ojetti: "tutte le sue figure ridono com'egli ride, di quel riso un po' fisso e sforzato dell'acrobata che è saltato allora giù dal trapezio".

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Storia e Storie

Scoperta la prima opera di Leonardo Da Vinci: appartenne a una famiglia nobile di Ravello

Un'opera dal valore inestimabile. La prima opera pittorica realizzata da Leonardo Da Vinci e la prima da lui firmata. E' datata aprile 1471. E' l'Arcangelo Gabriele, realizzato su una quadrella, piastrella in terracotta invetriata prodotta verosimilmente da un giovanissimo Leonardo poco più che 18enne...

Leandro Russo, per sempre il farmacista di piazza Vescovado

di Antonio Schiavo Mio nonno Peppino aveva nel cassetto dell'Edicola un foglietto che, col passare del tempo, era ingiallito e si era sgualcito. Si trattava dell'elenco dei pochi acquirenti di quotidiani a Ravello: si contavano sulla punta delle dita di due mani. Primeggiava in quella lista "il Dottore...

Furore e la tradizione delle “Vergini scapellate” di Sant’Antonio

La devozione a Sant'Antonio di Padova, patrono di Conca dei Marini, richiama annualmente, nel grazioso borgo costiero, numerosi fedeli dei paesi vicini che nel giorno della festa, il 13 giugno, onorano il Santo rappresentato in un simulacro di scuola napoletana di fine Seicento. E quest'anno, dopo sedici...

Scomparsa da anni e cercata dall’Interpol: individuata grazie alla caparbietà delle dottoresse di Psichiatria

Scomparsa da anni, con una denuncia all’Interpol, riesce a tornare a casa grazie al personale psichiatrico dell’ospedale di Nocera Inferiore che la cura per settimane e riesce a risalire all’identità. Una storia incredibile e a lieto fine quella raccontata dalla giornalista Rosa Coppola sul suo portale...

Cafoni al mare, il ritorno

di Miriam Bella Vivere di turismo impone, che ci piaccia o meno, una certa predisposizione all'ospitalità. Per chi come me ha il privilegio di risiedere in Costiera Amalfitana, è giunto il momento dell'anno in cui è necessario fare i conti con un aspetto in particolare della questione. Uno fra quelli...