Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 minuto fa S. Lorenzo da Brindisi

Date rapide

Oggi: 21 luglio

Ieri: 20 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Ravello Festival 2018 #Ravello18 laltrolato, l'altro lato, barcatering, events, cocktail bar, wine selection, champagne, spirits corner, bottle hunting, bar in villa, eventi esclusivi, catering cocktail Auditorium Oscar Niemeyer a Ravello tutto il piacere dei grandi eventi in Costa d'Amalfi Geljada Costiera Amalfitana - Apertura stagione 2018 giovedì 8 febbraio - Il festival del gelato artigianale a Maiori Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel La più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'Amalfi Supermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casa Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniStoria e StorieAmalfi negli antichi arsenali il museo della bussola e del ducato marinaro

Ravello Festival 2018, cultura, lifestyle, musica in Costiera Amalfitana Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Centro estetico FRAI FORM del dottor Franco Lanzieri in Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello Divin Baguette Maiori Costiera Amalfitana Hotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera Amalfitana Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Ristorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955 Pasticceria di eccellenza in Costa d'Amalfi, Pansa pasticceri dal 1830 in Costiera Amalfitana, Dolci tipici della Costa Amalfitana, Specialità Gastronomiche Amalfitane in Piazza Duomo ad Amalfi D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Metti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOK La bellezza e la cura del vostro corpo a Ravello in Costiera Amalfitana. Modellamento Viso e Corpo, Frai Form Ravello del Dott. Franco Lanzieri Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana I Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by Connectivia Il Limone IGP Costa d'Amalfi

Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi

Storia e Storie

Amalfi, negli antichi arsenali il museo della bussola e del ducato marinaro

Scritto da (Redazione), martedì 25 gennaio 2011 08:46:13

Ultimo aggiornamento mercoledì 26 gennaio 2011 10:23:38

Amalfi ritorna ducato autonomo in un periodo particolarmente infausto per la cultura italiana. Come millenni fa ribadiva la propria indipendenza rispetto al principato longobardo e ai legami troppo stretti con la Napoli bizantina, così oggi, incurante dei drastici tagli alla cultura, investe sul suo passato e sulla divulgazione delle sua storia. E dopo anni di uso improprio e di abbandono, l'Arsenale finalmente ritorna a riaprire i battenti e a raccontare, come mai aveva fatto finora, l'opulenta Amalfi, con l'istituzione al suo interno del Museo della Bussola e del Ducato marinaro.

Il 28 dicembre scorso, dopo mesi di lavoro, l'Amministrazione comunale e il Centro di Cultura e Storia Amalfitana, con la collaborazione della Regione Campania - Settore Musei e Biblioteche -, la Soprintendenza beni storico-artistici ed etnoantropologici di Salerno e Avellino e la Soprintendenza dei beni archeologici di Salerno, hanno finalmente restituito l'Arsenale alla cittadinanza.

Il nascente Museo, ancora nella prima fase di allestimento e con progetti in continua evoluzione, è già in grado di regalare ai tanti visitatori la suggestione di un viaggio nel tempo e la possibilità di ripercorrere, guidati da Flavio Gioia e dalla sua bussola, le scie delle galee amalfitane per il Mediterraneo. L'oro dei sette tarì (di cui 5 acquistati ultimamente dal Comune in un'asta tenutasi a fine ottobre a Zurigo), nonostante l'usura dovuta agli scambi ma soprattutto al tempo, torna a splendere al centro della prima delle due navate.

All'oro dei tarì si contrappone il bianco ingiallito delle pagine dell'imponente corpus legislativo che regolava l'ordinamento giuridico del Ducato Amalfitano, costituito dalle Pandette del Codice di Giustiniano, dalle Consuetudines Civitatis Amalfie e dalla Tabula de Amalpha. Ci si lascia affascinare dai disegni e dalle stoffe degli abiti del corteo storico delle regate, disegnati dallo scenografo Roberto Scielzo come dai volti dei personaggi: Masaniello, la Duchessa di Amalfi e Flavio Gioia che, a metà tra leggenda e realtà, hanno abitato e reso noti questi luoghi per troppo tempo sprofondati nell'oblio.

Non manca spazio anche per la spiritualità: la storia dei Santi che hanno contraddistinto la religiosità, a volte un po' pagana, dei paesi Costieri e quella dell'apostolo Andrea, la meno nota di Santa Trofimena e delle Madonne di Maiori e Positano, non fanno che ribadire il legame di questa terra con il mare.
Spostandoci nell'altra navata, nello spazio dedicato a mostre e/o eventi culturali, è stata allestita, fino al 31 marzo, la Mostra documentaria e iconografica L'Archivio Storico del Comune di Amalfi dal Decennio Francese alla Prima Repubblica.

La documentazione, in maggior parte proveniente dall'Archivio del Comune di Amalfi recentemente riordinato, mostra uno spaccato della storia del paese, attraversando trasversalmente la vita quotidiana di due secoli. Appaiono così ai nostri occhi i volti di coloro che emigrarono sperando in migliore fortuna, l'operato di quanti si alternarono al governo della Città, la lunga storia della devozione a Sant'Andrea, le visite di personaggi famosi e le varie trasformazioni subite dalla cittadina, sia a livello sociale che urbanistico, oltre ai progetti di strutture e monumenti mai realizzati, come la tanto controversa ferrovia. Le carte antiche si configurano come uno specchio dove Amalfi si riscopre e si ricompone, recuperando una memoria intrisa di molteplici spunti di ricerca e riflessione.

Il Museo e la Mostra sono aperti al pubblico lunedi, mercoledi, venerdi, sabato e domenica dalle ore 10.00-13.00 e 15.30-19.00.

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Storia e Storie

Le bombe su Amalfi e quelle 11 vittime nella notte del 18 luglio 1943

"Nella notte del 18 luglio 1943, verso mezzanotte, la campana del Duomo cominciò a battere i lenti e sinistri rintocchi dell'allarme. Durante il bombardamento di Salerno, un aereo americano sganciò su Amalfi (piazza Flavio Gioia e in Via Mansone, fin quasi alla scala del Duomo) cinque bombe che provocarono...

La Saggezza di un Popolo (39): "Addò e fatto ‘state fai pure vierno"

di Antonio Schiavo Sorry my yankee Director. Adesso con il nostro Direttore, che si divide tra l'Annunziata e Central Park, bisogna conoscere l'inglese per scrivergli e per scusarsi del ritardo con cui, nonostante la buona volontà, facciamo passi in avanti nel cammino a ritroso nella memoria collettiva...

Addio a Ottavio Amato, pioniere dello scautismo ad Amalfi

di Sigismondo Nastri Nella tranquillità della sua casa, in una calda giornata di sole, circondato dagli affetti familiari, ha concluso il suo cammino terreno Ottavio Amato. Amico dai tempi lontani dell'infanzia, come lo erano i suoi fratelli, in particolare Angelo, che fece un po' da chioccia a me e...

Cronaca da quelle macerie nel cuore di Maiori [VIDEO]

di Sigismondo Nastri Il Vescovado ha ricordato una terribile vicenda di trent'anni fa: il crollo di un'ala del palazzo D'Amato, al corso Reginna di Maiori, che provocò sei vittime innocenti tra gli abitanti dello storico edificio, uno dei più belli della cittadina. Vi rimasero uccisi anche i due malfattori...

Maiori, trent'anni fa il crollo del palazzo che spezzò sei vite innocenti [VIDEO]

Era il 27 giugno 1988 quando un boato terrificante svegliò Maiori. Un palazzo sul corso Reginna era crollato, spaccandosi letteralmente in due, provocando sei vittime. Sono passati esattamente trent'anni da quella tragedia, ma il ricordo è ancora vivo in chi vi assistette. Erano le 3 del mattino circa...