Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 25 minuti fa S. Antonio abate

Date rapide

Oggi: 17 gennaio

Ieri: 16 gennaio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Supermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casa Il Gelato a Maiori: Geljada gelateria artigianale in Costa d'Amalfi, il gelato a Maiori è Geljada, Yogurt e gelati artigianali, Lungomare di Maiori Costiera Amalfitana

Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi La più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'Amalfi Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniStoria e StorieA Scala i percorsi d’arte natura e di memorie di Santi

Causò incendio in cui morì la madre, condannato 53enne di Tramonti

Ambiente. Sorrento, consegnata una videocamera subacquea alla Guardia di Finanza

“Capitale della cultura” si diventa. Senza prevaricazioni né gelosie

Baby gang, l’allarme di Lembo: «Serial Tv non formano coscienza civile» [VIDEO]

Sgominata baby gang: distruggevano auto tra Salerno e Cava

Vento forte e mare agitato nella notte, l'allerta meteo

Enel, 18 gennaio interruzione fornitura elettrica a Praiano

«Le vere capitali non concorrono», Vittorio Sgarbi commenta l'esclusione di Ravello-Costa d'Amalfi

Scuola, iscrizioni online da oggi al 6 febbraio 2018 per anno scolastico 2018/2019

Ad Amalfi 11 nuove telecamere di videosorveglianza che già sventano tentativo di truffa

Ravello, ristorante 'Locanda Moresca' cerca personale

Direttore nel lusso della semplicità: per Flavio Colantuoni  del Monastero un premio alla carriera dal “suo” Veneto

A Nusco la Notte dei falò: 19-21 gennaio la tradizione del fuoco con musica, folclore e tipicità

Campania terza regione "riciclona" d’Italia. Record raccolta plastica

Nuove opportunità per i "Distretti del cibo"

Chiesa Costa d'Amalfi, sacerdoti verso trasferimento: Don Nello Russo va a Positano, a Ravello Don Angelo Mansi

Salerno, dal Fantady le prime novità Fantaexpo 2018: youtuber Marco Merrino direttore artistico

Addio a Dolores O'Riordan, è morta la cantante dei Cranberries

Buona la prima per i “Dolci al cioccolato” di Sal De Riso

Incredibile sulla Napoli-Salerno: cavallo a galoppo in autostrada [VIDEO]

Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Hotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera Amalfitana Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Ristorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955 Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Metti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOK Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore I Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by Connectivia Assogiornalisti Cava de' Tirreni - Costa d'Amalfi "Lucio Barone" Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Ristorante Incrocio Montegrappa, Pizzeria in centro a Bologna, Cucina tipica Emiliana Il Limone IGP Costa d'Amalfi Sapori mediterranei, enoteca, alimentari, Ravello, Costa di Amalfi

Storia e Storie

A Scala i percorsi d’arte, natura e di memorie di Santi

Scritto da Giuseppe Liuccio (Redazione), domenica 13 dicembre 2015 15:25:54

Ultimo aggiornamento domenica 13 dicembre 2015 15:49:06

di Giuseppe Liuccio

Scala, il sito più antico della Costa d'Amalfi, si preannunzia in tutto il suo fasto di città "ricca, nobile e potente" ad una svolta di quel budello di strada che da Castiglione si inerpica verso Ravello tra miracoli arditi di agrumeti e limoneti e rocce precipiti nella vallata. Domina l'alto corso del Dragone, che, traslucido in cima, si inabissa nella gola e rovescia nel mare di Atrani storie e leggende raccolte dai displuvi di Ravello. La bella cattedrale di San Lorenzo, maestosa nella struttura e luminosa al sole, fuori stagione, veglia sui bei vigneti di Episcopio e narra di antichi fasti religiosi e civili.

A guardarla da lontano con le case sparse nel verde delle colline e a percorrerla a piedi nel silenzio assorto delle strade linde, si stenta a credere che Scala, con la sua intraprendenza commerciale, raggiunse grande floridezza economica e lo splendore dell'arte, testimoniato da 130 chieste, 30 parrocchie e numerosi palazzi gentilizi. E tracce di un passato nobile e potente sono tutte lì, nella bella cattedrale, autentico scrigno di tesori, a cominciare dalla bellissima e splendente mitria vescovile "ornata di trenta tendini d'oro con immaginette di santi smaltate e con pietre preziose di vari colori e buon numero di perline", dono, pare, di Carlo I D'Angiò fatto nel 1270 in ringraziamento per la salvezza della sua flotta durante una terribile tempesta e per aver sconfitto i saraceni il giorno 10 agosto, festa di San Lorenzo, cui il Duomo è dedicato.

La cattedrale che merita più di una visita, è una delle tante testimonianze straordinariamente ricche di storia, sorprendenti per arte, emozionanti per bellezza dell'altra costiera, quella meno conosciuta e meno frequentata dalle correnti turistiche, irreggimentate dai tour operators e sedotte dai depliant patinati. Eppure è un percorso tutto da godere questa chiesa che conserva calici di argento e candelabri in legno dorato, pitture di buona scuola ed altari e pulpito in marmo policromo. Sono un capitolo a parte i palazzi gentilizi in cui è passata e vissuta la grande nobiltà di censo e di casato della Costa, così come gli opifici che esaltano memoria di lavoro e di intraprendenza creativa della proto industria.

E costituiranno, di sicuro, un'altra tappa del mio viaggio alla scoperta di questa città, che riserva sorprese sempre nuove nella e con la conoscenza approfondita della sua storia antica. Ma con la Festa dell'Immacolata abbiamo già cominciato a respirare l'aria di Natale e che si coglie ogni giorno di più negli addobbi delle strade, negli alberi che ostentano nei giardini delle case luci in gara di splendore con le stelle stralucenti nel blu lavagna del cielo terso e con la luna che s'affaccia sulle cime dei Lattari e scivola giù giù per le "chiazze" dei limoneti per poi festonare d'argento il mare della Grande Storia della Prima Repubblica Marinara, di Amalfi, regina di bellezza.

Con e in questo scenario di grande seduzione e malia è d'obbligo far cenno alla vita di un Grande che a Scala ha scritto una bella pagina della sua vita di uomo e di Santo. E che Uomo e che Santo! Parlo di Sant'Alfonso Maria de' Liguori che qui venne e soggiornò a più riprese e nella serena pace del convento ideò l'Ordine dei Redentoristi e ne scrisse la regola. E non è improbabile che nel raccoglimento e nella preghiera nella grotta che porta il suo nome ebbe l'ispirazione per quel dolcissimo canto natalizio "Quanno nascette ninno aBetlemme", che è la versione in vernacolo di "Tuscendi dalle stelle", che, invece, compose a Nola, nel 1754, in occasione di una sua missione di predicazione. L'uno e l'altro canto, da allora, riecheggiano, in questi periodo, nelle sontuose basiliche come nelle minuscole chiese di campagna a riscaldare i cuori dei fedeli in adorazione di un Bambino che da oltre 2000 anni lancia messaggi di pace da una mangiatoia fredda e povera, nella sua fisicità, ma calda d'amore e ricca di ideali, che hanno cambiato il corso della storia dell'umanità e ai cui piedi si placano le sciocche e un po' dementi polemiche cariche di ideologismo che agitano il dibattito, in cui danno prova di inutile vanità i tanti che trovano pretesti per apparire.

Un viaggio a Scala nella serena pace di un villaggio accogliente e caldo di ospitalità sarebbe un salutare antidoto per guarire per dalla vanità dell'"apparire" e (ri)riscoprire la sostanza feconda dell'"essere" anche e soprattutto nel segno dell'insegnamento di Sant'Alfonso. Io questo viaggio quasi certamente lo farò anche perché ho promesso da tempo una vista al mio amico Michele Ferrigno, che gestisce ed esalta insieme alla gentile e simpatica moglie Eugenia. L'eredità preziosa e prestigiosa dell'accoglienza in, quel santuario di enogastronomia che è Zi' ‘Ntonio" Io fui tra i primi a frequentarlo nei lontani anni '60. Sento il bisogno di un recupero della mia memoria storica della giovinezza amalfitana e di un bagno di emozioni di sapori e saperi dell'enogastronomia della tradizione e della ricca e varia pasticceria natalizia dell'alta ( e non solo in senso geotopografico) Costiera. Ho voglia di ricordare nel clima caldo di coinvolgente familiarità, con il mio colto amico Michele un discorso che iniziai tanti anni fa con il padre sulle glorie di Scala, che tra l'altro fu diocesi dal 987 al 1818 e che potrebbe recitare il ruolo di Città capofila (tra l'altro glielo assegna la storia ricordando l'antica Cama) per organizzare nel nome di Sant'Alfonso, un Festival di musica sacra itinerante nelle chiese cattedrali della Costa: Amalfi, Minori, Ravello e Scala, appunto, con l'aggiunta di Santa Maria a Mare di Maiori che dispone di un organo straordinario. Sarebbe una bella occasione per un progetto organico di collaborazione di una offerta di qualità nel segno della Cultura. E per Michele Ferrigno imprenditore di grande sensibilità e di buona cultura sarebbe un invito a nozze. Ne sono sicuro.

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Storia e Storie

La Costituzione compie 70 anni, in vigore dal 1° gennaio 1948

La nostra Carta Costituzionale compie settant'anni. Firmata il 27 dicembre del 1947, dopo 18 mesi di lavoro dell'Assemblea Costituente, dall'allora Capo Provvisorio dello Stato, Enrico De Nicola, in una sala di Palazzo Giustiniani è entrata in vigore il primo gennaio del 1948 con i suoi 139 articoli...

Il Natale di tutti

di Antonio Schiavo Come al solito, come ogni anno: la mattina del 23 dicembre ci si accorgeva che mancavano ‘e pagliente (il muschio). Tutto era già a posto: papà , novello Luca Cupiello, aveva passato tutta la sera precedente ad aggiustare una serie di lampadine a pisellini che, ormai già piazzata in...

Pagine che raccontano il Natale (seconda puntata)

di Sigismondo Nastri Fu durante la seconda guerra mondiale che i tedeschi prima e gli alleati poi estesero l'uso dell'albero di Natale anche da noi. Ma i tedeschi l'avevano già esportato in Inghilterra a metà ottocento, con il corollario delle decorazioni da appendere ai rami: fiori di carta, mele, frutta...

Pagine che raccontano il Natale ad Amalfi (prima puntata)

di Sigismondo Nastri Vi ricordate le strofette che si cantavano una volta? Mò vene Natale e sto senza denare, me fumo na pippa e me vaco a cuccà'. Quanno è 'a notte ca sparano 'e botte me 'mpizzo 'o cappotto e vaco a vedé'. Oppure quest'altra: Mò vene Natale 'e renza 'e renza, 'o putecaro ce fa crerenza,...

"La ceramica sugli scogli", la storia cancellata di Max e Flora Melamerson nel libro di Antonio Forcellino

di Paolo Spirito Una vicenda straordinaria e completamente rimossa, una delle pagine più buie della storia e di contro la grandezza dei suoi protagonisti. Antonio Forcellino, architetto, scrittore, restauratore, grande esperto del Rinascimento-ha lavorato al restauro di opere come il Mosè di Michelangelo,...