Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 37 minuti fa SS. Valeriano Massimo e Tiburzio

Date rapide

Oggi: 14 aprile

Ieri: 13 aprile

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Gambardella Pasticceria e Liquorificio artigianale, a Minori in Costiera Amalfitana i dolci della tradizioneEgea Luce e Gas. La casa delle buone energie, in Costiera Amalfitana aperto il nuovo punto energia a MaioriConnectivia Internet da 9 euro al mese con tablet a 40,80 euro. Voucher 500 euro bonus digitaleGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureMielePiù la scelta infinita, arredo bagno, Clima, Riscaldamento, azienda leader in Campania per la vendita e distribuzione di soluzioni tecniche per la climatizzazioneVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàAcquista on line i capolavori di dolcezza del Maestro Sal De Riso

Tu sei qui: SezioniStoria e Storie

Edil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiMielePiù, la scelta infinita. Ecobuonus 65% con sconto diretto in fattura, migliora l'efficienza energetica della tua abitazione, fonditalFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiLIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoIl Limone IGP Costa d'Amalfi Granato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletano

Storia e Storie

<<<123456789101112131415...>>>

I molini di Minori e la produzione della pasta: una straordinaria storia da tramandare

Paese di "Pastari", nella prima metà del XX secolo a Minori si contavano ben 54 realtà produttrici. Per sostenere le loro attività, su impulso di due facoltose famiglie locali, sorsero addirittura due istituti di credito

Scritto da (redazione), venerdì 15 gennaio 2021 10:33:25

Ultimo aggiornamento venerdì 15 gennaio 2021 12:52:42

I molini di Minori e la produzione della pasta: una straordinaria storia da tramandare

di Gabriele Cavaliere Tra il XVIII e la prima metà del XX secolo la produzione della pasta, insieme alla fabbricazione della carta e alla coltivazione dei limoni, rappresentava il settore produttivo più importante in vari paesi della Costiera Amalfitana. Veri e propri "distretti industriali", dove si producevano farina e carta, sorgevano nella vallate di Positano, di Atrani, Amalfi, Minori, Maiori e nel Fiordo di Furore....

“Italiani brava gente”: la storia di Johnny Torrio, capostipite della mafia americana

Scritto da (redazione), martedì 12 gennaio 2021 09:34:03

Ultimo aggiornamento martedì 12 gennaio 2021 09:34:03

“Italiani brava gente”: la storia di Johnny Torrio, capostipite della mafia americana

di Sigismondo Nastri Penso all'oriundo italiano, travestito da wichingo, protagonista dell'assalto a Capitol Hill, sede del parlamento Usa, e intanto mi torna alla mente una vecchia storia, della quale mi occupai sul mio blog tredici anni fa. La ripropongo qui. In un saggio pubblicato nel 1975 su un numero speciale di Storia Illustrata, dedicato alla mafia americana, Arrigo Petacco scrive che Johnny Torrio (nome che a...

Gino Palumbo, Cava de' Tirreni, sport, giornalismo, giornalista

Cent’anni fa nasceva a Cava de' Tirreni Gino Palumbo, storico direttore della Gazzetta dello Sport

Palumbo inventò un nuovo modello di approcciarsi a questo mestiere, creando dal nulla una formula vincente per raccontare i campioni e le loro imprese

Scritto da (redazioneip), domenica 10 gennaio 2021 12:11:02

Ultimo aggiornamento domenica 10 gennaio 2021 12:25:36

Cent’anni fa nasceva a Cava de' Tirreni Gino Palumbo, storico direttore della Gazzetta dello Sport

Oggi, 10 gennaio 2021, ricorre l'anniversario della nascita dell'indimenticato Gino Palumbo, uno dei più grandi giornalisti del panorama italiano. Soprannominato il "Coppi" del giornalismo, Palumbo inventò un nuovo modello di approcciarsi a questo mestiere, creando dal nulla una formula vincente per raccontare i campioni e le loro imprese. Nato a Cava de' Tirreni cent'anni fa, il 10 gennaio 1921, Palumbo si approcciò...

Il tragico destino di Maurizio D'Urso: il suo cadavere ritrovato a Ponza dopo 20 giorni dal naufragio dello Stabia I

Quarantadue anni fa la tragedia dello "Stabia Primo", la nave da carico affondata all'imboccatura del porto commerciale di Salerno il 4 gennaio 1979 con a bordo il suo equipaggio di tredici uomini. Tra questi il 17enne Maurizio D'Urso di Maiori

Scritto da Emiliano Amato (redazione), lunedì 4 gennaio 2021 21:29:14

Ultimo aggiornamento martedì 5 gennaio 2021 10:24:22

Il tragico destino di Maurizio D'Urso: il suo cadavere ritrovato a Ponza dopo 20 giorni dal naufragio dello Stabia I

di Emiliano Amato Quarantadue anni fa la tragedia dello "Stabia Primo", la nave da carico affondata all'imboccatura del porto commerciale di Salerno il 4 gennaio 1979 con a bordo il suo equipaggio di tredici uomini. Tra questi, due giovani della Costiera Amalfitana: Enrico Guadagno di Amalfi e Maurizio D'Urso di Maiori. Solo dopo 19 giorni fu ritrovato il corpo quello del comandante della nave, trasportato dalle correnti...

Mai fu disposto il recupero delle salme dei 12 marittimi rimasti imprigionati

Salerno: quarantadue anni fa la tragedia dello “Stabia Primo”, nella bara sommersa anche due marinai della Costiera Amalfitana

La nave, una vera e propria carretta del mare, dopo essere rimasta “alla fonda” dinanzi al porto con un motore in avaria e con una sola ancora alla fine, trascinata dalle onde alte, andò a schiantarsi contro la scogliera

Scritto da (redazione), domenica 3 gennaio 2021 19:07:09

Ultimo aggiornamento martedì 5 gennaio 2021 11:55:00

Salerno: quarantadue anni fa la tragedia dello “Stabia Primo”, nella bara sommersa anche due marinai della Costiera Amalfitana

Quarantadue anni fa la tragedia dello "Stabia Primo", la nave da carico affondata all'imboccatura del porto commerciale di Salerno il 4 gennaio 1979 con a bordo il suo equipaggio di tredici uomini. Tra questi due giovani della Costiera Amalfitana: Enrico Guadagno di Amalfi e Maurizio D'Urso di Maiori. Dodici furono i morti, con un solo sopravvissuto. Mai fu disposto il recupero delle salme dei marittimi rimasti imprigionati...

Mastro Antonio Amato

Il lavoro eseguito “a regola d’arte”

Ieri a Ravello si è sepolto un uomo al quale tutti dobbiamo gratitudine

Scritto da Antonio Scurati (redazione), lunedì 21 dicembre 2020 12:14:27

Ultimo aggiornamento lunedì 21 dicembre 2020 12:14:54

Il lavoro eseguito “a regola d’arte”

di Antonio Scurati* A "Eehhh... ma questo l'ha fatto mastro Antonio!". Così mi rispondono i miei genitori ogni volta che, durante il giro di ricognizione nella nostra casa di Ravello per scovare crepe, infiltrazioni d'acqua, piccoli cedimenti, io indico un'intercapedine perfettamente asciutta dopo decenni o una volta a botte perfettamente integra. "L'ha fatto mastro Antonio!". Bastano queste parole a fornire una spiegazione,...

La morte di Pablito Rossi

Mundial '82, quel trionfo dell'Italia nei versi di Enzo Del Pizzo

Grazie alla Tipografia Iovane di Atrani, la notte stessa del grande evento, 11 luglio 1982, tutti gli abitanti della Costiera ebbero tra le mani questo testo

Scritto da (redazione), giovedì 10 dicembre 2020 18:07:45

Ultimo aggiornamento giovedì 10 dicembre 2020 18:07:45

Mundial '82, quel trionfo dell'Italia nei versi di Enzo Del Pizzo

di Enzo Del Pizzo In questo triste giorno per la scomparsa di Paolo Rossi, eroe dell'Italia al Campionato del Mondo vinto in Spagna nel 1982, oggi ricordiamo tutti, con nostalgia, quell'impresa. Grazie alla Tipografia Iovane di Atrani, la notte stessa del grande evento, 11 luglio 1982, tutti gli abitanti della Costiera ebbero tra le mani il testo che segue: MUNDIAL '82 SIMME 'E MÈGLIE 'E TUTT' 'O MUNNO Simme 'e mèglie...

Una tradizione di famiglia

L'arte come manifestazione di fede: a Ravello completata l'edicola votiva in Via San Francesco [FOTO]

Antonio Amato ultimo erede della tradizione di Mastro Ciccio

Scritto da (redazione), lunedì 7 dicembre 2020 21:10:10

Ultimo aggiornamento lunedì 7 dicembre 2020 21:36:51

L'arte come manifestazione di fede: a Ravello completata l'edicola votiva in Via San Francesco [FOTO]

Nei piccoli centri le edicole votive restano segni tangibili delle fede popolare. La Costiera Amalfitana mantiene intatto il fascino antico dei tempietti dedicati a Santi e Madonne, realizzati da generazioni di artigiani che nell'arte, nella bellezza, sono riusciti a trasfondere la devozione del popolo. Una tradizione quasi perduta, ma non del tutto. A Ravello, proprio nei giorni che precedono la solennità dell'Immacolata...

Le nostre tradizioni

Nostra Signora della luce alla Marina di Vietri

Scritto da (redazione), lunedì 7 dicembre 2020 17:16:28

Ultimo aggiornamento lunedì 7 dicembre 2020 17:16:45

Nostra Signora della luce alla Marina di Vietri

di Gabriele Cavaliere Domani, 8 dicembre, si festeggerà l'Immacolata Concezione, e prenderà ufficialmente il via il periodo natalizio. Questa ricorrenza segna la data di accensione delle luminarie natalizie e, negli anni liberi dal Covid 19, dava il via alla processione delle zampogne e a tutti gli appuntamenti della tradizione. Nelle case vengono allestiti l'albero o il presepe - in alcune case, entrambi - e le strade...

Il paese dipinto

I giorni dell'arcobaleno: Furore raccontata per immagini

Correvano i primi anni ottanta e a Furore cominciavano ad essere d’autore alcuni muri fra i tanti che costituiscono il paese verticale

Scritto da (redazione), martedì 1 dicembre 2020 11:01:04

Ultimo aggiornamento martedì 1 dicembre 2020 11:01:04

I giorni dell'arcobaleno: Furore raccontata per immagini

di Raffaele Ferraioli* Erano i giorni dell'arcobaleno... Correvano i primi anni ottanta e a Furore cominciavano ad essere d'autore alcuni muri fra i tanti che costituiscono il paese verticale. Giunse da Parma, ospite gradita, per partecipare a una delle prime edizioni dell'evento Muri in cerca d'Autore, Katia Salvini, giornalista di grande talento della Gazzetta e fu incantamento a prima vista. Il suo regalo più grande...

Re Maradona colorò d'azzurro il cielo d'Italia: poesia del calcio

Scritto da (redazione), giovedì 26 novembre 2020 13:03:18

Ultimo aggiornamento giovedì 26 novembre 2020 15:36:05

Re Maradona colorò d'azzurro il cielo d'Italia: poesia del calcio

di Giuseppe Gargano Era la tarda primavera del 1987: il Napoli vinceva il suo primo scudetto con una giornata di anticipo. Si stava preparando la festa al San Paolo per l'ultima partita da giocare con la Fiorentina. L'indimenticabile Alfonso Iovane mi convocava nella sua tipografia di Atrani, mi faceva accomodare alla sua scrivania e mi invitava a scrivere una lirica in onore della vittoria del Napoli. In un baleno, preso...

Santa Trofimena del 27 novembre, tra fede, leggenda e tradizione

Scritto da (redazione), giovedì 26 novembre 2020 07:33:30

Ultimo aggiornamento venerdì 27 novembre 2020 18:11:39

Santa Trofimena del 27 novembre, tra fede, leggenda e tradizione

di Gabriele Cavaliere Sin dalle origini Santa Trofimena è stata una santa estremamente "girovaga". Nata a Patti, in Sicilia, nel III secolo, all'età di dodici anni fu promessa in sposa ad un uomo pagano, contro il proposito della fanciulla di vocarsi a Dio. Fuggita di casa ed inseguita dal padre, si tramanda che la fanciulla scappò via mare, stendendo sulle onde la sua mantella. Secondo un'altra versione, invece, il padre...

Quando ci hai fatto battere il corazón

Scritto da Antonio Schiavo (redazione), mercoledì 25 novembre 2020 18:59:48

Ultimo aggiornamento mercoledì 25 novembre 2020 19:01:41

Quando ci hai fatto battere il corazón

di Antonio Schiavo Partimmo in tanti da Ravello, forse dieci macchine, in una calda serata di agosto. Beh serata per modo di dire: la partita cominciava alle otto e mezza ma noi eravamo sulla tangenziale già alle quattro. Era la sua prima partita ufficiale con la maglia azzurra, quella divisa che ci sentivamo addosso fin da piccoli, quella per la quale esultavamo (poco) e soffrivamo (tanto). Ma stasera c'era lui: Diego...

«Io che ho avuto l’onore di marcare Maradona, il più grande di tutti»

Vincenzo Torrente, storico difensore e capitano del Genoa dal 1985 al 2000, nativo di Cetara, è l’unico calciatore della Costiera Amalfitana ad aver giocato contro il Pibe de Oro

Scritto da (redazione), mercoledì 25 novembre 2020 18:41:16

Ultimo aggiornamento domenica 29 novembre 2020 09:32:38

«Io che ho avuto l’onore di marcare Maradona, il più grande di tutti»

Da un'ora la notizia della morte di Diego Armando Maradona sta facendo il giro del mondo. Immediatamente si riavvolge il nastro dei ricordi e il pensiero va alla seconda metà degli anni Ottanta, quelli del grande Napoli. Vincenzo Torrente, storico difensore e capitano del Genoa dal 1985 al 2000, nativo di Cetara, è l'unico calciatore della Costiera Amalfitana ad aver incrociato sul campo il Pibe de Oro. Era il 29 ottobre...

Nessuno muore sulla terra finchè vive nel ricordo di chi resta

Lettera all’Angelo che mi stava aspettando

Rita Buonamico, di Torella dei Lombardi, aveva soltanto 18 anni. E’ tra le 2735 vittime di quel maledetto 23 novembre 1980

Scritto da (redazione), lunedì 23 novembre 2020 11:04:50

Ultimo aggiornamento lunedì 23 novembre 2020 12:57:32

Lettera all’Angelo che mi stava aspettando

Esattamente quarant'anni fa la terra tremò in Irpinia, spazzando via, in novanta interminabili secondi, le vite di 2735 persone, tra cui la tua. Diciotto anni, tante speranze, e una vita davanti che già volevi guardare dritta negli occhi. Eri bella, proprio come tua sorella, mia madre. Hai pagato il prezzo troppo alto di esserti trovata nel posto sbagliato al momento sbagliato. Se solo in quell'attimo di panico, alle...

Il terremoto, quarant’anni fa

Scritto da Antonio Schiavo (redazione), lunedì 23 novembre 2020 10:32:04

Ultimo aggiornamento lunedì 23 novembre 2020 10:32:04

Il terremoto, quarant’anni fa

di Antonio Schiavo Quarant'anni, cosa sono quarant'anni in confronto all'eternità: un sospiro appena accennato, un alito di vento, un battito d'ali di un colibrì. Un minuto o poco più: il 23 novembre 1980, quella fu per noi di Ravello l'eternità. Cominciò così, d'un tatto, con un muggito cupo e sordo che arrivava dalle viscere della terra, poi un sussulto prolungato proprio sotto i nostri piedi di ragazzi spensierati...

Buon viaggio, Cosimo

Scritto da Antonio Schiavo (redazione), mercoledì 18 novembre 2020 17:39:03

Ultimo aggiornamento giovedì 19 novembre 2020 16:43:51

Buon viaggio, Cosimo

di Antonio Schiavo Sarà che eravamo praticamente vicini di casa ma in quel cortiletto di Via Trinità al numero 3 (allora la toponomastica prevedeva anche un "Santissima") sembrava ci fosse un'unica famiglia. Tutto si condivideva e le storie di ognuna si intrecciavano con quella delle altre in uno scorrere del tempo che aveva cadenze ritmate da piccole cose, quelle di ogni giorno. In quel mondo minuto c'era un uomo che...

Addio a Francesco Ruotolo, si battè (e vinse) contro le trivelle nel mare della Costiera Amalfitana

Scritto da (redazione), martedì 17 novembre 2020 17:49:44

Ultimo aggiornamento martedì 17 novembre 2020 17:50:38

Addio a Francesco Ruotolo, si battè (e vinse) contro le trivelle nel mare della Costiera Amalfitana

di Donato Bella Il 15 novembre il Covid-19 si è portato via Francesco Ruotolo. Ammalatosi a fine ottobre, dopo varie tribolazioni la malattia lo ha piegato; a nulla è servito il ricovero d'urgenza al Cardarelli di Napoli, dove si è spento. Francesco Ruotolo, giornalista, ha trascorso la sua vita da militante politico, prima in Democrazia Proletaria, poi in Rifondazione Comunista. Alle ultime elezioni regionali era stato...

In ricordo di Tommaso Cuomo: figlio di un popolo “con un piede sulla terra e con l'altro nella barca”

Scritto da (redazione), martedì 17 novembre 2020 16:30:37

Ultimo aggiornamento martedì 17 novembre 2020 16:30:37

In ricordo di Tommaso Cuomo: figlio di un popolo “con un piede sulla terra e con l'altro nella barca”

di Giuseppe Gargano Esponente di primo piano dello spirito socialistico agerolese, al quale spirito mi sento profondamente legato per motivi familiari, Tommaso Cuomo, figlio di un popolo "con un piede sulla terra e con l'altro nella barca", è stato primo cittadino di una comunità appartenente alla Nazione Amalfitana, come Egli stesso amava condividere con me. Ha contribuito al progresso socio-economico della Sua patria,...

Settant’anni fa moriva Mons. Ercolano Marini

Scritto da (redazione), lunedì 16 novembre 2020 16:54:49

Ultimo aggiornamento lunedì 16 novembre 2020 22:16:39

Settant’anni fa moriva Mons. Ercolano Marini

di Sigismondo Nastri Ricorre oggi il settantesimo anniversario della morte di mons. Ercolano Marini, avvenuta il 16 novembre 1950. Per me - l'ho sempre pensato -, un santo. Da poco (e con inspiegabile ritardo: ormai di quanti lo hanno conosciuto non è rimasto nessuno) la Chiesa amalfitana ha avviato l'ier per la eventuale beatificazione. Affidiamo a lui, venerato e amato pastore, che è stato maestro di dottrina e di vita,...

<<<123456789101112131415...>>>