Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 secondo fa S. Fabio martire

Date rapide

Oggi: 11 maggio

Ieri: 10 maggio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

La Salernitana torna in Serie A - BENTORNATA

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Egea Luce e Gas. La casa delle buone energie, in Costiera Amalfitana aperto il nuovo punto energia a MaioriConnectivia Internet in fibra fino a 200MBit a 22,90 al mese Antica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureGambardella Pasticceria e Liquorificio artigianale, a Minori in Costiera Amalfitana i dolci della tradizioneVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàAcquista on line i capolavori di dolcezza del Maestro Sal De Riso

Tu sei qui: SezioniSanitàDi Munzio: «Nessuna chiusura per Castiglione. Solo demagogia»

Edil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiLIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoIl Limone IGP Costa d'Amalfi Granato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletano

MielePiù la scelta infinita, arredo bagno, Clima, Riscaldamento, azienda leader in Campania per la vendita e distribuzione di soluzioni tecniche per la climatizzazione

Sanità

Di Munzio: «Nessuna chiusura per Castiglione. Solo demagogia»

Scritto da Emiliano Amato (redazione), martedì 24 novembre 2009 19:40:15

Ultimo aggiornamento martedì 24 novembre 2009 19:40:15

"Non è in atto alcun provvedimento di chiusura del presidio di Castiglione di Ravello". A garantirlo è il dottor Walter Di Munzio, sub Commissario Sanitario dell’Asl di Salerno, in riferimento al manifesto apparso nei giorni scorsi nei comuni della Costiera Amalfitana, a firma del Comitato Pro Sanità per la difesa del nosocomio comprensoriale.

"Avevamo temuto che in fondo al tunnel dei provvedimenti adottati dall’Asl – si legge dallo scritto - ci sarebbe stato il muro della chiusura dell’Ospedale Costa d’Amalfi sito in Castiglione.
Nonostante la legge regionale n.16 del 28 novembre 2008 prevedesse la conservazione ed il potenziamento del Presidio Ospedaliero Costa d’Amalfi, con l’aggiunta di 4 posti letto di rianimazione, inspiegabilmente invece, sono iniziate delle azioni da parte dell’Asl, in tutt’altra direzione.
Non solo non si è dato seguito alle previsioni della citata legge, con la creazione dei 4 posti letto, ma è di agosto il provvedimento dell’Asl che accorpa, di fatto, il Distretto Sanitario Costa d’Amalfi a quello di Cava de’ Tirreni. A parer nostro, tale decisione, non tiene nella dovuta considerazione né la conformazione del territorio, né la bassa densità di popolazione, né i flussi turistici, né l’indispensabile parere preventivo dei Sindaci. Punti questi previsti dalla legge Regionale e sottolineati dalle recenti delibere di molti Comuni della Costa e della stessa Provincia di Salerno.
Addirittura ad ottobre l’Asl, senza alcuna autorizzazione, ha predisposto interventi in materia edilizia facendo murare gli accessi di alcune stanze poste all’ultimo piano del presidio. L’abuso, "non solo edilizio", è stato prontamente bloccato dall’intervento della Polizia Municipale del Comune di Ravello.
Ma il fatto più eclatante è di pochi giorni fa: la decisione di sospendere l’attività chirurgica in day–hospital presso l’Ospedale della Costa d’Amalfi, comunicata oltretutto solo a parole.
Avevamo avuto il timore che in fondo a questo tunnel, così rappresentato, ci fosse la chiusura del nostro Ospedale; oggi, purtroppo, ne abbiamo avuto certezza.
Il sub commissario dell’Asl Walter Di Munzio, attraverso un’intervista apparsa sulla stampa in questi giorni, ha espresso, senza mezzi termini, la volontà di chiudere l’Ospedale e di sostituirlo con un servizio di ambulanze con l’eventuale "aggiunta" di un elicottero che, come tutti sanno, non vola di notte né in particolari condizioni atmosferiche. ……………… Praticamente come era 10 anni fa.

Non si è tenuto conto:
o Della morfologia del territorio, unica al mondo, dove, su splendidi terrazzamenti sorgono la gran parte delle abitazioni raggiungibili mediamente attraverso 250-300 gradini, con la conseguente difficoltà, in caso di soccorso, di tempi molto più lunghi rispetto a quelli di una qualsiasi altra Città fuori dalla Costa.
o Del fatto che la Costa d’Amalfi è da sempre considerata un’isola sulla terraferma come Capri o come Procida, le quali, però, dispongono di ospedali molto più attrezzati del Nostro. Quello di Capri, infatti, dispone di posti letto con veri e propri reparti di medicina, chirurgia ed altre branche. Noi, invece, disponiamo di solo 8 posti letto indistinti, peraltro in Day-hospital, ossia funzionanti solo di giorno.
o Del fatto che, oltre ad una popolazione residente di circa 33.000 abitanti, vi è un flusso turistico che, in media annua, fa raddoppiare le presenze, con punte di 100/120.000 persone. Per cui il bacino di utenza risulta superiore a quello di una città ad esempio come Cava de’ Tirreni. Mediamente una Città di questo tipo ha un proprio ospedale, con tanto di reparti, che è molto più grande e costoso del nostro.
o Della difficile viabilità, che allunga fortemente i tempi di percorrenza. Risulta, infatti, già difficile portarsi presso il Presidio di Castiglione figuriamoci se si dovesse raggiungere l’ospedale di Salerno o Nocera, si ritornerebbe a "morire in ambulanza".

La Costiera Amalfitana, inoltre, posto tra i più belli e prestigiosi al Mondo, vetrina della Regione Campania, basa la sua economia, quasi esclusivamente, sul turismo di qualità e l’Ospedale ne rappresenta l’indispensabile sicurezza sanitaria.
Tutti noi sappiamo che questo tipo di turismo è costituito, per lo più, da persone mediamente non più giovanissime che all’atto della prenotazione, richiedono assicurazioni non solo sulla presenza di un Ospedale ma anche dei suoi standard di efficienza ed accoglienza. Questo stesso Turismo è fonte di ingenti entrate (tasse) per la Regione e per lo Stato.
Non si riesce, infine, a comprendere come sia possibile che da una parte la politica regionale destini importanti risorse finanziarie per infrastrutture di qualità a supporto della ricettività alberghiera, e dall’altra possa immaginare di cancellare l’unica struttura, l’Ospedale Costa d’Amalfi che ne rappresenta la sicurezza sanitaria.

Per tutti i motivi sopra esposti si ritiene necessario:
 La presenza ed il potenziamento (a cominciare dai 4 posti letto) dell’Ospedale Costa d’Amalfi;
 l’autonomia gestionale del Distretto e del presidio ospedaliero;
 il rispetto dei ruoli e delle competenze in ambito sanitario, ove le massime autorità locali sono rappresentate dai Sindaci, che da oggi sono supportati anche da questo Comitato di cittadini, pronto, qualora si rendesse necessario, a manifestazioni di piazza, così come avvenne anni fa’ per l’Istituzione dell’Ospedale".

Per Di Munzio, è demagogica l’azione del neonato comitato Pro-Sanità. "Per l’interesse della costiera si faccia, invece, decodifica dei reali bisogni di salute della popolazione costiera– ha proseguito il sub Commissario- e, soprattutto, valutazioni di carattere esclusivamente tecnico-organizzativo oggettivamente riferite all’insieme di prestazioni erogate, ai loro costi in rapporto alle necessità della popolazione, secondo quanto previsto dal processo di riorganizzazione imposto dal piano di riordino della sanità campana. Fare demagogia non porta a nulla".

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Sanità

Castiglione, 200 vaccini in 7 ore: riparte bene l'hub della Costa d'Amalfi

Come ampiamente annunciato, ha riaperto questo pomeriggio, alle 14.00, il centro vaccinale al Presidio Ospedaliero Costa d'Amalfi. Fino alle 21.00 sono state inoculare ben 200 dosi del siero Pfizer ad altrettante persone rientranti nella categoria dei fragili. Tre i box vaccinali allestiti, tredici le...

Cetara, allestito il nuovo punto vaccinale. Apertura lunedì 10 maggio [FOTO]

Verrà inaugurato il prossimo lunedì 10 maggio, a Cetara, il Punto Vaccinale di Popolazione allestito nei locali della palestra del plesso scolastico, un notevole traguardo che è stato possibile grazie al lavoro incessante e all'azione perseverante dell'Amministrazione comunale, presso gli organi preposti...

Covid, Amalfi: al via vaccinazioni per comparto turistico. Le modalità

Dopo Minori e Ravello anche il Comune di Amalfi ha annunciato l’avvio della campagna di vaccinazioni anti-Covid per tutti gli operatori direttamente o indirettamente coinvolti in attività turistiche o comunque a contatto con il pubblico in territorio a spiccata offerta turistica. E’ possibile registrarsi...

Anche Ravello si prepara a vaccinare lavoratori del turismo. Ecco le categorie interessate

Su disposizione dell'Asl Salerno è in fase di avvio la campagna di vaccinazioni anti SARS-COV-2 per tutti gli operatori direttamente o indirettamente coinvolti in attività turistiche o comunque a contatto con il pubblico in territorio a spiccata offerta turistica Dopo Minori, anche il Comune di Ravello...

Centro vaccinale all'Ospedale Costa d'Amalfi per fragili e lavoratori del turismo: si comincia lunedì 10 maggio

Riapertura del centro vaccinale al Presidio Ospedaliero Costa d'Amalfi: arriva l'ufficialità. Come annunciato, dopo il successo della profilassi vaccinale contro il virus SARS Cov-2 agli ultra-ottantenni residenti in Costa d'Amalfi, l'Azienda Ospedaliera e Universitaria "San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona"...