Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 2 minuti fa S. Giovanni della Croce

Date rapide

Oggi: 14 dicembre

Ieri: 13 dicembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado
Direttore responsabile: Emiliano Amato

La pasticceria Pansa augura le più dolci festività 2017 a tutti voi e ricorda che sul nuovo portale pasticceriapansa.it è possibile acquistare i dolci più buoni delle feste Il Gelato a Maiori: Geljada gelateria artigianale in Costa d'Amalfi, il gelato a Maiori è Geljada, Yogurt e gelati artigianali, Lungomare di Maiori Costiera Amalfitana

Il Sottocosto di Natale da Euronics a Maiori e Positano alla Bottega di Capone I super mercati Netto di Maiori augurano a tutti i lettori de Il Vescovado Auguri di buon Natale e di Felice anno Nuovo. Consulta le nostre offerte natalizie Frai Form a Ravello il centro estetico del Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 di ultima generazione in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi

Tu sei qui: SezioniSalerno e Provincia"Percorsi per una sanità sostenibile: pubblico privato e ricerca" i risultati del convegno all'Università di Salerno

Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Hotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera Amalfitana Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Ristorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955 Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Metti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOK Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Ristorante Pizzeria Al Valico di Chiunzi a Tramonti in Costiera Amalfitana, Pizza a Metro, Camere e Colazione, Ospitalità B&B in Costa d'Amalfi Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore I Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by Connectivia Assogiornalisti Cava de' Tirreni - Costa d'Amalfi "Lucio Barone" Villa Minuta Scala Costa di Amalfi, Villa con piscina in Costiera Amalfitana Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Ristorante Incrocio Montegrappa, Pizzeria in centro a Bologna, Cucina tipica Emiliana Il Limone IGP Costa d'Amalfi Sapori mediterranei, enoteca, alimentari, Ravello, Costa di Amalfi Il Vangelo della Domenica. Ravello e le sue Chiese: Ravello, storia, matrimoni religiosi in Costiera Amalfitana, Religiosità in Costa d'Amalfi, Comunità Cristiana a Ravello Costa di Amalfi

Salerno e Provincia

"Percorsi per una sanità sostenibile: pubblico, privato e ricerca", i risultati del convegno all'Università di Salerno

Scritto da (Redazione), sabato 15 dicembre 2012 10:35:01

Ultimo aggiornamento mercoledì 2 gennaio 2013 10:02:52

Individuare nuovi percorsi per una sanità sostenibile, puntando sulle sinergie pubblico/privato e sull'inestimabile contributo che la ricerca scientifica esprime per il rinvigorimento di un sistema sanitario nazionale che, da un lato, conservi i suoi connotati originari di universalità ed accessibilità e, dall'altro, pervenga a condizioni di efficacia, efficienza e, per ciò stesso, di "perdurabilità" nel lungo termine.

Questo l'ampio, quanto attuale oggetto del dibattito animato dal Master di II Livello in Direzione delle Aziende e delle Organizzazioni Sanitarie (DAOSan) nel primo pomeriggio di giovedì 13 dicembre presso l'Università degli Studi di Salerno. I convegnisti assumono lo scomodo ruolo di eredi delle "spinose" conclusioni emerse dalla precedente giornata di studio, svoltasi lo scorso lunedì 3 dicembre presso la medesima sede, la quale ha visto confrontarsi esimi esponenti della sanità italiana, primi tra tutti Fulvio Moirano, direttore dell'Agenzia Nazionale per i Servizi sanitari regionali (AgeNaS) e Giovanni de Virgilio, dirigente tecnologo dell'Istituto Superiore di Sanità (ISS).

Il congresso diventa un contesto favorevole all'aperto dialogo tra i relatori invitati, provenienti dai diversi ambiti di specializzazione della sanità italiana, dai servizi di assistenza territoriale eospedaliera alla farmaceutica, in quest'occasione rappresentata dal Dott. Maurizio Agostini, Direttore della Direzione Tecnico-Scientifica di Farmindustria. Alla voce degli operatori del settore si accompagnano sia le osservazioni di chi, come il Dott. Roberto Bafundi, Direttore Generale INPS - gestione ex INPDAP, agisce quale "parte interessata" in un ambito contiguo a quello sanitario, quale il settore previdenziale, che la magistrale esposizione del punto di vista istituzionale, fornita da Raffaele Calabrò, Senatore della Repubblica Italiana. A completare il coro, le voci dell'accademia salernitana che si occupa delle caratteristiche organizzative e manageriali delle aziende sanitarie.

Le dichiarazioni del Presidente Mario Monti sulla precarietà della sanità italiana, in connubio ai radicali interventi di spending review imposti al mondo della salute dalle recenti disposizioni di legge approvate in Parlamento (in particolare, il DDL Stabilità e il DL Sviluppo) e alla spinta competitiva introdotta dalla Direttiva Europea "cross -border", costituiscono una cornice di alto spessore al dibattito accademico, che non stenta a decollare.

La Prof.ssa Paola Adinolfi, coordinatore scientifico del Master DAOSan, introduce sapientemente le tematiche oggetto del consesso accademico. Punto di partenza è l'interrogativo sulla sostenibilità del sistema sanitario, stretto nella morsa di bisogni crescenti e risorse scarse: si tratta di una criticità non recente, ma "persistente" nel settore della salute, cui si accompagnano, da un lato, un costante senso riformatore, ispirato a una necessaria (se non leggendaria) razionalizzazione del sistema e, dall'altro, una "doglianza" istituzionale, inevitabilmente legata agli interventi di riforma intesi a restringere gli spazi di azione delle organizzazioni sanitarie.

In questa prospettiva, la crisi diventa un'opportunità, piuttosto che un vincolo: essa offre la possibilità di rompere le inerzie strutturali, infondendo l'energia necessaria alla riqualificazione del sistema di assistenza e promuovendo il recupero di efficacia, efficienza ed economicità in sanità. Per tale ragione si afferma che "la crisi non è fine, senza essere un inizio": se, da un alto, essa produce il collasso di un modello obsoleto di cura, dall'altro sollecita la nascita di un nuovo approccio, che fa della valorizzazione delle relazioni inter-organizzative, dell'inter-penetrazione tra le molteplici specializzazioni professionali operanti in sanità e della reciproca fertilizzazione delle competenze individuali i suoi principali punti di forza.

Il Prof. Giovanni Persico, Direttore Generale dell'A.O.U. "Federico II" di Napoli, fa eco alle parole della Professoressa Adinolfi, esprimendo l'esigenza di pervenire a una ridefinizione non solo della sanità italiana, quanto del più ampio sistema di welfare, nell'intento di incrementare la qualità delle prestazioni, impiegando un minore ammontare complessivo di risorse. Occorre evitare, d'altronde, interventi di natura meramente finanziari che, sottraendo risorse alla salute, non producono benefici, ma generano esclusivamente l'effetto di tagliare le gambe alle organizzazioni sanitarie, impedendo loro di rispondere alle esigenze dell'utenza. Bisognerebbe privilegiare, piuttosto, interventi di tipo strutturale, come affermano congiuntamente Elvira Lenzi, DG dall'A.O.U. San Giovanni di Dio e Ruggi D'Aragona di Salerno e Antonio Giordano, DG dell'A.O.R.N. Ospedali dei Colli di Napoli, improntati all'attivazione di relazioni sistemiche tra i diversi nodi che compongono il sistema di assistenza e alla valorizzazione delle competenze distintive di ciascuna organizzazione.

L'intervento della Dott.ssa Carla Riganti, membro della Struttura Commissariale della Regione Campania per il Piano di Rientro in Sanità, è in piena armonia con i toni del dibattito: non si può anelare a una semplice sostenibilità economica, sebbene urga riconoscere la sua indispensabilità per la sopravvivenza del sistema sanitario. È necessario, contestualmente, puntare sulla valorizzazione della componente etica e sociale del servizio di assistenza sanitaria, al fine di non perdere di vista i principi di universalità e globalità che si collocano alla sua base.

Il Dott. Antonio Squillante, Direttore Generale ASL Salerno, associa la sua voce a quella dei precedenti relatori, ritenendo che fare rete è indispensabile per garantire un riequilibrio non solo economico, ma anche strutturale e gestionale all'interno del sistema di cura. Intervenire asetticamente su aspetti economici e finanziari della gestione sanitaria non premia la sostenibilità del sistema, determinando, all'opposto, un rilevante rischio di collasso. Occorre agire sia su dinamiche strutturali, migliorando l'interazione ospedale-territorio, che sulla formazione del personale sanitario, in particolare per quanto concerne coloro che ricoprono posizioni dirigenziali in sanità, nell'intento di promuovere l'adozione di un impostazione sistemica alla cura.

Il Senatore Raffaele Calabrò riconduce ad unicum i contributi dei relatori intervenuti al Convegno, affermando che la difficoltà di reperire nuove risorse per la copertura del fabbisogno finanziario non deve assolutamente tradursi in una riduzione dei servizi garantiti ai cittadini e, soprattutto, non deve incrinare i principi di universalità, gratuità e solidarietà intrinseci al sistema sanitario nazionale. I tagli alla salute recentemente proposti dal governo, piuttosto che ripristinare l'equilibrio finanziario delle organizzazioni sanitarie, potrebbero avere deteriori ripercussioni sulla qualità dell'assistenza e accrescere la difficoltà di accesso ai servizi, incrementando, piuttosto che ridurlo, il rischio di default.

Stringere i cordoni della borsa senza riorganizzare il sistema di assistenza significa minare alla base l'esistenza del servizio sanitario nazionale, privando la popolazione di una componente essenziale del modello di welfare italiano; per evitare tale situazione estremamente critica è indispensabile agire in maniera propositiva: investire sul territorio, riorganizzare le cure primarie, puntare sulle relazioni inter-organizzative tra le aziende sanitarie e investire in prevenzione. Solo in tal modo diventa possibile riqualificare il sistema, riconducendolo a condizioni di appropriatezza, al di là delle quali non vi è tutela di un diritto, ma un suo ingiustificato, quanto spudorato abuso.

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Salerno e Provincia

«Ayoub mi amava, non era un violento» parla la fidanzata del giovane suicida all'Università

«È stata la persona più importante della mia vita e vorrei che venisse ricordato come la persona meravigliosa che era». Ad affermarlo in una nota è Francesca Marotta, la fidanzata di Ayoub Namiri, il 21enne che si è suicidato giovedì scorso lanciandosi dal parcheggio multipiano dell'Ateneo di Salerno....

Picchia la fidanzata e si lancia nel vuoto: Namiri ucciso dal senso di colpa

Namiri Ayoub, 21 anni, originario di Casablanca e residente a Lacedonia, iscritto alla facoltà di Matematica dell'Università degli Studi di Salerno is è lanciato dal quinto livello del parcheggio multipiano dell'Ateneo. La tragedia dopo che il giovane aveva litigato violentemente con la fidanzata lanciandola...

Choc all'Università di Salerno: giovane perde la vita lanciandosi nel vuoto [FOTO]

Tragedia al Campus universitario di Fisciano: un giovane marocchino di 21 anni si è tolto la vita, con ogni probabilità lanciandosi nel vuoto dal parcheggio multipiano dell'Università di Salerno. Il fatto è accaduto poco dopo le 14: per il ragazzo non c'è stato nulla da fare nonostante il tempestivo...

Voragine nell'asfalto, tir "inghiottito" dalla strada

In tanti avevano pensato alla solita bufala divenuta virale sul web: in realtà è tutto vero quanto accaduto stamani a Scafati. In via Pertini un articolato è sprofondato in una grossa voragine apertasi nell'asfalto, come mostrato in queste foto da un cittadino di Scafati nel gruppo facebook ‘Sei di Scafati...

Holazak, un sito web dedicato all'indimenticato giornalista Zaccaria Tartarone

Ricordare ed informare, il connubio perfetto per dare il via ufficialmente (domenica 10 dicembre, alle 11) al portale www.holazak.com. Il sito web, ideato e curato da Enzo De Simone e Alfonso Maria Tartarone, ripercorre con foto e video il cammino giornalistico di Zaccaria Tartarone - prematuramente...