Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 9 ore fa S. Cesario di Nazianzo

Date rapide

Oggi: 25 febbraio

Ieri: 24 febbraio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Geljada Costiera Amalfitana - Apertura stagione 2018 giovedì 8 febbraio - Il festival del gelato artigianale a Maiori Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel La più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'Amalfi Supermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casa Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana The Post - l'ultimo capolavoro di Steven Spielberg a Ravello in Costiera Amalfitana Belle & Sebastien - Amici per sempre - La grande avventura al Cinema di Ravello Sono Tornato - A Ravello il grande cinema in Costiera Amalfitana I Primitivi - al Cinema dell'Auditorium di Ravello Cinquanta sfumature di Rosso Auditorium Cinema di Ravello

Tu sei qui: SezioniSalerno e ProvinciaAppalti provinciali truccati 15 arresti ROS: c'è anche proprietà albergo di Maiori

53enne di Praiano in coma, a Maiori ambulanza non riesce a entrare al porto [FOTO]

A Maiori bancomat sporchi come bagni pubblici, attenzione ai batteri [FOTO]

Ravello, Via Crucis: da 27 febbraio al via assegnazione dei costumi

La minorese Liliana Miccio trascina l'Andros Basket Palermo contro Costa Masnaga

Amalfi, galleria bypass centro storico: gli interrogativi dell’APCA

'E Ricce Furetane (quelli Minoresi)

Campania: istituita una serie di borse di studio per supportare gli studenti provenienti dalle famiglie meno abbienti

Gianluca Taiani, originario di Maiori, dottore in Giurisprudenza con 110 e lode

Un nuovo impianto fognario per Cetara, De Luca: «Questo significa implementare l’economia del mare» [VIDEO]

Prorogata allerta meteo in Campania

Positano, Ceramiche Casola cerca addetta alle vendite

Al Marte di Cava de’ Tirreni in mostra Andy Warhol con la “Pop Revolution”

Furore premia i protagonisti della leggendaria “Coppa Primavera”: sabato il 7° trofeo “I gironi dei Campioni”

Tra i migliori laureati d’Italia in materie internazionali: Nadia Mansi di Scala premiata alla Camera dei Deputati

Cellulite e grasso localizzato, da Frai Form Ravello l’innovativa soluzione

Freddo e gelate in arrivo: contatori idrici a rischio. Le raccomandazioni dell'Ausino

"Aumenti di 30-35 euro, non pagate bollette luce", la bufala via Whatsapp

Ecco Buran: da domenica vento porterà gelo in Campania

"M'illumino di Meno": gli scavi di Pompei aderiscono all'iniziativa sul risparmio energetico

“Sviluppo preclinico e clinico del farmaco": per Gabriella Ruocco di Minori miglior tesi al master del “Sacro Cuore”

Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Centro estetico FRAI FORM del dottor Franco Lanzieri in Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Hotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera Amalfitana Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Ristorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955 Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Metti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOK Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore I Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by Connectivia Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Il Limone IGP Costa d'Amalfi Sapori mediterranei, enoteca, alimentari, Ravello, Costa di Amalfi

Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi

Salerno e Provincia

Appalti provinciali truccati, 15 arresti ROS: c'è anche proprietà albergo di Maiori

Scritto da (Redazione), martedì 12 giugno 2012 15:56:04

Ultimo aggiornamento venerdì 15 giugno 2012 20:47:52

Nella mattinata odierna, a Salerno, i Carabinieri del R.O.S., con la collaborazione dei Comandi Provinciali competenti per territorio, hanno dato esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Salerno, su richiesta della Procura Distrettuale antimafia, nei confronti di 15 indagati per associazione per delinquere, finalizzata alla turbata libertà degli incanti, corruzione, falso in atto pubblico ed altri delitti. Gli interventi repressivi hanno interessato le province di Salerno, Napoli, Caserta e Avellino.

I provvedimenti scaturiscono da un indagine denominata "DUE TORRI" avviata nel mese di febbraio 2007 in direzione di un'organizzazione composta da imprenditori e pubblici funzionari che ha posto in essere una serie innumerevole di delitti di turbata libertà degli incanti ai danni dell'Amministrazione Provinciale di Salerno.

Il "cartello" d'imprese, attivo sin dall'anno 2002, era articolato su due livelli: il primo, sovraordinato, composto da pochi imprenditori "capicordata", diretto dai noti cugini salernitani Citarella Gennaro e Citarella Giovanni (quest'ultimo figlio del defunto Citarella Gennaro, imprenditore nocerino ucciso il 16 dicembre 1990 in un agguato camorristico, ritenuto appartenente all'organizzazione camorristica "Nuova Famiglia" di Carmine Alfieri), promotori dell'organizzazione e trait d'union con i soggetti istituzionali;

il secondo, composto da un numerosissima schiera di imprese "satellite" facenti capo ai primi, che si aggiudicavano sistematicamente gli appalti indetti dall'Amministrazione Provinciale di Salerno con il ricorso al sistema "delle cordate", caratterizzato dalla partecipazione alle gare di un consistente numero di società compiacenti, le cui offerte, concordate a tavolino, determinavano la percentuale di ribasso "vincente", che talvolta sfiorava anche il 40% della base d'asta, recuperata poi con l'impiego di materiali scadenti, che in sede di collaudo venivano ritenuti idonei dai tecnici compiacenti, ovvero attraverso la mancata realizzazione anche di intere porzioni di lavoro.

In particolare il sodalizio, avvalendosi della corruzione di numerosi tecnici dell'Amministrazione Provinciale di Salerno, appartenenti all'Ufficio Gare o direttori dei lavori, aveva realizzato la sistematica turbativa di tutte le gare d'appalto bandite da quella Amministrazione, spartendosi "a tavolino" i lavori, mediante la commissione di una serie di illeciti funzionali a celarne l'illecita distribuzione.

L'organizzazione si era evoluta nel tempo, passando dalle iniziali 64 società, che nell'anno 2005 avevano partecipato a 45 gare bandite dalla Provincia di Salerno (aggiudicandosene 35), alle 156 dell'anno successivo, fino a raggiungere, nel biennio 2007-2008, una stabile configurazione, caratterizzata dalla presenza di 7 capicordata, gli imprenditori arrestati CITARELLA Gennaro, CITARELLA Giovanni, RUGGIERO Giuseppe, DI SARLI Luigi, SPINELLI Federico; BOTTA Giovanni e ZANGARI Emanuele, e da oltre 250 società che, solo nell'anno 2007, avevano preso parte a 38 gare, bandite con procedura semplificata (licitazione privata), aggiudicandosene 25, nonché a numerosissime altre gare bandite con diversa procedura (somma urgenza e/o ad evidenza pubblica), aggiudicandosene la maggior parte.

Come anzidetto, ciò avveniva con la complicità di numerosi funzionari corrotti dell'Amministrazione Provinciale di Salerno, tra cui OREFICE Raffaele e DE LUCA Franco Pio, entrambi destinatari dell'ordinanza cautelare, nonché di un provvedimento di sequestro preventivo, ai fini della confisca di denaro e titoli di credito, per l'ammontare complessivo, anche "per equivalente", di € 120.000. Il 16 maggio 2008, con una serie di perquisizioni presso le sedi delle società indagate, seguite il successivo 27 febbraio 2009 da ulteriori 12 perquisizioni nei 3 confronti di altrettanti tecnici della Provincia di Salerno, erano stati acquisiti fondamentali elementi di riscontro documentale inerenti gli innumerevoli illeciti commessi dall'organizzazione indagata.

Con tre informative successive, il R.O.S. ha refertato a questa Procura Distrettuale Antimafia la complessa attività di verifica di oltre 170 gare d'appalto bandite dall'Amministrazione provinciale di Salerno nel periodo 2001-2008, denunciando l'illecita ingerenza del sodalizio in oltre 130 lavori pubblici, in relazione ai quali, sia le procedure di gara, sia la realizzazione e liquidazione contabile delle opere, risultavano viziate dalla reiterata e metodica commissione di innumerevoli delitti.

Veniva altresì circostanziato il quadro accusatorio a carico dei promotori, degli appartenenti e dei principali fiancheggiatori dell'associazione, sottoponendo al vaglio dell'A.G. la posizione di oltre 300 indagati, responsabili di 302 società, che a diverso titolo avevano concorso nella commissione dei seguenti delitti: "Turbata libertà degli incanti"; "inadempimenti di contratti in pubbliche forniture"; "frode nelle pubbliche forniture"; "corruzione per un atto d'ufficio"; "corruzione per un atto contrario ai doveri d'ufficio"; "abuso d'ufficio"; "rivelazione ed utilizzazione di segreti d'ufficio"; "falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici"; "falsità in registri e notificazioni"; "falsità commesse da pubblici impiegati incaricati di un servizio pubblico"; violazione delle norme relative al sub-appalto ex art. 118 D. Lgs 12 aprile 2006 nr. 163 "codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture" ed altri illeciti minori.

Questo Ufficio, nel novembre 2011, ha richiesto all'ufficio del G.I.P. l'applicazione di misure cautelare personali nei confronti di 52 soggetti, tra cui i promotori ed i principali imprenditori aderenti al "cartello" d'imprese, nonché numerosi funzionari e tecnici della Provincia di Salerno. Il G.I.P., pur concordando sulla sussistenza e gravità del quadro indiziario, dato il lungo tempo trascorso dall'accertamento dei reati "fine" dell'organizzazione, ha ritenuto essere venute meno le esigenze cautelari, applicando la misura restrittiva 4 solo a carico del gruppo "centrale" di imprenditori (capicordata e promotori dell'organizzazione) e dei due tecnici provinciali per i quali era stato contestato anche il delitto associativo.

L'indagine, in conclusione, ha fatto luce su un articolato ed insidioso sistema criminale, creato da un nucleo di imprenditori contiguo ad ambienti camorristici, da impresari senza scrupoli e da impiegati pubblici corrotti, funzionale all'illecita spartizione di ingenti capitali pubblici, che ha di fatto azzerato per molti anni la libera concorrenza. E' risultata altresì inficiata, anche a rischio dell'incolumità dei cittadini, la qualità di numerose ed importanti infrastrutture pubbliche, costruite in dispregio delle corrette regole costruttive.

NOTA UFFICIALE PROCURA DELLA REPUBBLICA

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Salerno e Provincia

Ha perso l’occhio il 26enne che si è sparato nel giorno della laurea

Ha perso l’uso dell’occhio destro il ventiseienne di Sant’Angelo di Mercato San Severino che lunedì mattina si è sparato un colpo di pistola alla tempia nel giorno in cui avrebbe dovuto discutere la tesi di laurea. Il giovane resta in pericolo di vita e fra un paio di giorni si potrà fare una valutazione...

Scarichi illegali, nel Cilento sequestrate cinque piscine di alberghi e centri sportivi

Si concentra sulla costa cilentana l'attività della magistratura finalizzata ad accertare il rispetto delle vigenti disposizioni di legge in materia di scarichi di acque reflue, in particolare per piscine e strutture turistico-ricettive. Dopo la serie di sequestri, una decina in tutto, operati nel bel...

Choc a Mercato San Severino: tenta suicidio il giorno della sua laurea

Paura, sgomento incredulità per gli abitanti di Mercato San Severino, dove per motivi ancora da accertare un giovane di 26 anni del posto ha cercato di togliersi la vita in mattinata in quello che dovrebbe essere stato il giorno della sua laurea. Secondo una prima ricostruzione riportata dal sito Zerottonove,...

Salerno, ancora prostituzione in Litoranea: fermata 26enne bulgara

Nello scorso fine settimana sono proseguiti i servizi predisposti dal Questore della provincia di Salerno, per garantire un capillare controllo del territorio cittadino, per la prevenzione ed il contrasto ad ogni forma di illegalità. Nell’ambito di detti servizi, assicurati da equipaggi dell’Ufficio...

Salerno: dopo tre aborti ultracinquantenne partorisce tre gemelli

Una donna di oltre cinquant'anni che in precedenza aveva avuto tre aborti spontanei ha partorito tre gemelli, un maschietto e due bambine, nel reparto Gravidanza a rischiò dell'ospedale Ruggi di Salerno diretto da Raffaele Petta. Ora i bimbi stanno a casa con la mamma e godono di ottima salute. "Non...