Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 22 minuti fa B. Vergine del Carmelo

Date rapide

Oggi: 16 luglio

Ieri: 15 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Ravello Festival 2018 #Ravello18 laltrolato, l'altro lato, barcatering, events, cocktail bar, wine selection, champagne, spirits corner, bottle hunting, bar in villa, eventi esclusivi, catering cocktail Auditorium Oscar Niemeyer a Ravello tutto il piacere dei grandi eventi in Costa d'Amalfi Geljada Costiera Amalfitana - Apertura stagione 2018 giovedì 8 febbraio - Il festival del gelato artigianale a Maiori Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel La più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'Amalfi Supermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casa Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniPoliticaVoci d'intesa tra Pd e Pdl stop da Vendola Rodota' accetta e' il candidato di Grillo

Ravello Festival 2018, cultura, lifestyle, musica in Costiera Amalfitana Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Centro estetico FRAI FORM del dottor Franco Lanzieri in Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello Divin Baguette Maiori Costiera Amalfitana Hotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera Amalfitana Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Ristorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955 Pasticceria di eccellenza in Costa d'Amalfi, Pansa pasticceri dal 1830 in Costiera Amalfitana, Dolci tipici della Costa Amalfitana, Specialità Gastronomiche Amalfitane in Piazza Duomo ad Amalfi D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Metti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOK La bellezza e la cura del vostro corpo a Ravello in Costiera Amalfitana. Modellamento Viso e Corpo, Frai Form Ravello del Dott. Franco Lanzieri Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana I Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by Connectivia Il Limone IGP Costa d'Amalfi

Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi

Politica

Voci d'intesa tra Pd e Pdl, stop da Vendola Rodota' accetta, e' il candidato di Grillo

Pd smentisce rosa con nomi Amato, D'alema e Marini: 'Si sta ragionando con tutti'. Leader Sel: 'Se prove governissimo, non ci sto'. Gabanelli, continuo a fare giornalista

Scritto da (Redazione), mercoledì 17 aprile 2013 18:06:59

Ultimo aggiornamento mercoledì 17 aprile 2013 18:06:59

Pier Luigi Bersani avrebbe presentato, a quanto si apprende, in un colloquio telefonico a Silvio Berlusconi la rosa dei candidati al Quirinale. Dalla rosa, composta da più nomi, le personalità prese in considerazione dal Cav, in queste ore, sarebbero Amato, D'Alema e Marini, che il leader Pdl avrebbe già incontrato.

PD, NESSUNA ROSA PRESENTATA, SI RAGIONA CON TUTTI - "Nessuna rosa è stata presentata a Berlusconi. Si ragiona da giorni su diverse possibilità con tutte le forze parlamentari per arrivare ad un nome largamente condiviso". Lo precisa il Pd in una nota.

GRILLO, CANDIDATO E' RODOTA', HA ACCETTATO - "Dopo la rinuncia di Milena Gabanelli e Gino Strada ho chiamato Rodotà che ha accettato di candidarsi e che sarà il candidato votato dal M5S": lo dice Beppe Grillo in un tweet.

AMATO, NO COMMENT SU CANDIDATURA - No comment di Giuliano Amato sulla sua 'candidatura' al Quirinale nella rosa sottoposta da Pier Luigi Bersani a Berlusconi. Amato infatti arrivando al centro studi americani per un convegno su Spartaco non ha voluto rilasciare dichiarazioni in proposito.

VENDOLA, SE PROVE GOVERNISSINO PD-PDL NON CI STO - "Se le intese, gli accordi e i dialoghi" che sono in corso in queste ore sul futuro Presidente della Repubblica costituiscono "la prova d'orchestra di un governissimo allora esprimiamo la nostra radicale contrarietà". Lo dice Nichi Vendola parlando in sala stampa a Montecitorio ."Siamo a un punto decisivo - dice Vendola - si decide non solo chi andrà al Quirinale, ma il futuro politico del paese. Metto due punti fermi: primo, se le intese sul Colle fossero le prove d'orchestra per un governissimo non potremmo che esprimere contrarietà, perché sarebbe una risposta antitetica alla domanda venuta dal voto". Inoltre, "dobbiamo cogliere il terreno avanzato che ci offre M5S, facendo la tara alle polemiche". Per Vendola la rosa di nomi fatta da Grillo è "una importante base di dialogo, nella quale sono rappresentate tutte le sfumature della sinistra. Il presidente della Repubblica deve avere una larga e lunga maggioranza, capace di proiettarsi fuori dalla politica". Quello che è importante, ha precisato, è evitare di andare "nella direzione degli inciuci". Il leader di Sel si dichiara quindi pronto a brindare se il nuovo Capo dello Stato sarà il garante della Costituzione eletto con un voto più largo visto che dovrà godere di una lunga maggioranza , e non il garante di una nomenclatura, dimostrazione dell'afasia di un ceto politico". Il leder di Sel risponde alle domande dei cronisti che lo interpellavano sui nomi che stanno circolando per il Quirinale in queste ore, in particolare Giuliano Amato, Massimo D'Alema e Franco Marini.

FICO, SE BERSANI DICE NO A RODOTA' SCOMPARE - "Il nostro candidato è Stefano Rodotà: il Pd non ha un solo motivo valido per non votarlo. O lo vota o come partito non ha più motivo di esistere". Così il deputato M5S Roberto Fico dopo la rinuncia di Gino Strada alla candidatura per il Colle per il Movimento.

GABANELLI, CONTINUO A FARE LA GIORNALISTA - "Continuo a fare la giornalista". Così Milena Gabanelli in un articolo sul Corriere.it annuncia il suo rifiuto alla candidatura per il Quirinale. "Non è stata una riflessione serena - afferma - ma solo attraverso il mio lavoro provo a cambiare le cose". "Mi rivolgo ai tanti cittadini che hanno visto in me una professionista sopra le parti e quindi adeguata a rappresentare l'inizio di un cambiamento nel Paese - scrive la giornalista -. Sono giornalista da 30 anni e ho cercato sempre, in buona fede, di fare il mio mestiere al meglio; il riconoscimento che in questi giorni ho ricevuto mi commuove, e mi imbarazza". "Certamente non mi sono mai trovata in una situazione dove sottrarsi è un tradimento e dichiararsi disponibile un segno di vanità - prosegue -. Forse non si sta parlando di me, ma dell'urgenza di dare un volto a un'aspettativa troppo a lungo tradita. Che io non avessi le competenze per aspirare alla Presidenza della Repubblica mi era chiaro sin da ieri, ma ho comunque ritenuto che la questione meritasse qualche ora di riflessione. E non è stata una riflessione serena". "Quello che mi ha messo più in difficoltà in questa scelta - sostiene ancora - è stato il timore di sembrare una che volta le spalle, che spinge gli altri a cambiare le cose ma che poi quando tocca a lei se ne lava le mani. Il mio mestiere è quello di presentare i fatti, far riflettere i cittadini e spronarli anche ad agire in prima persona. Ma quell'agire in prima persona é tanto più efficace quanto più si realizza attraverso le cose che ognuno di noi sa fare al meglio". "Io sono una giornalista - conclude -, e solo attraverso il mio lavoro - che amo profondamente - provo a cambiare le cose, ad agire in prima persona, appunto".

GRILLO,BERSANI RESPONSABILE SUICIDIO STATO - "Bersani ha ignorato i nomi proposti dal MoVimento 5 Stelle per un semplice motivo. Gargamella ha già deciso. Ha fatto le Berlusconarie. I votanti erano due: lui e lo psiconano durante un colloquio intimo. Trasparenza e condivisione, queste sono le parole d'ordine del pdmenoelle". Lo scrive Beppe Grillo in un post sul suo blog in cui denuncia 'l'inciucio' in atto tra Pd e Pdl. "Sono stati scelti in particolare due nomi: D'Alema e Amato - sottolinea Grillo - Due personaggi di garanzia giudiziaria al posto di una figura di garanzia istituzionale. Il presidente della Repubblica è il capo del Consiglio Superiore della Magistratura, la influenza, può indirizzarne il comportamento. Berlusconi vuole un garante per i suoi processi. D'Alema, il principe dell'inciucio, e Amato, l'ex tesoriere di Craxi sono candidati ideali. Dopo l'occupazione del Tribunale di Milano da parte dei suoi parlamentari, vorrebbe occupare anche il Quirinale. Dal suo punto di vista è un legittimo obiettivo, per Bersani è il suicidio della Repubblica di cui lui e solo lui sarà il responsabile".

ZACCAGNINI, DA GRILLO NO TRAPPOLA, PD SI FIDI DI NOI - "L'apertura di Grillo non è una trappola, di noi ci si può fidare". Lo dice il deputato del M5S Adriano Zaccagnini. "Se il Pd non coglie questa apertura perderebbe un'opportunità storica e brucerebbe ogni possibilità di dialogo. E questo sarebbe un peccato non per noi, ma per tutta l'Italia".

"Quella di Grillo non è una trappola è un'opportunità che il Pd deve cogliere: quello che noi diciamo lo facciamo" ripete Zaccagnini secondo il quale gli attacchi di Grillo dal suo blog non indicano una chiusura rispetto a ieri, sono solo un avvertimento "preventivo". "Quello che noi diciamo lo facciamo, noi non facciamo i bluff come la vecchia politica " dice ancora Zaccagnini che chiede convergenza sul nome del candidato 5 Stelle. "Se c'é una convergenza su questo poi tutto il resto viene da sé. Se ad esempio passasse la Gabanelli poi si potrebbe trovare un'intesa su Rodotà premier" azzarda Zaccagnini. Quanto ai nomi, "noi siamo duri e puri ma non siamo cretini" continua il giovane deputato che chiede anche rispetto per le modalità di decisione del Movimento. Prodi, ricorda, è nella rosa di nomi votata dalla Rete ma è molto in basso: se alla quarta chiama il M5S dovesse trovarsi ad optare per il prof bolognese, quindi, "avremmo bisogno di tempo per sentire la base". L'ideale sarebbe arrivare a lunedì anche valutando la possibilità di votare scheda bianca, sostiene.

GRILLO, BERSANI VOTI I NOSTRI, POI SI DIALOGA - "Il Pd voti con noi per il Colle. Poi vediamo. Possiamo convergere sull'anticorruzione, contro il conflitto di interessi e sull'incandidabilità della Salma. Bersani si prenda le sue responsabilità, sarebbe il primo passo per governare insieme". Lo afferma il leader del M5S, Beppe Grillo, al Fatto quotidiano. Milena Gabanelli, spiega Grillo, "non l'ho ancora sentita. Non sono certo che accetti l'ipotesi. Ma, appunto, i nostri cittadini hanno scelto il loro nome, in completa autonomia. E hanno indicato una persona perbene, in grado di svolgere quel compito in grande libertà. Gli altri hanno commentato: sarebbe la Repubblica delle manette. Magari, dico io". Se Gabanelli e Gino Strada non accettano, aggiunge Grillo spiegando che "é molto probabile", "il terzo nome è Stefano Rodotà", ma, prosegue, "mi sembra molto più probabile che il presidente venga eletto prima del terzo scrutinio grazie a un accordo tra il Pd e il Pdl. E questo accordo non passa dai nomi che noi proponiamo". Alla domanda se gli piacerebbe Prodi come capo dello stato, Grillo replica: "Non lo so, onestamente", "non è certo l'uomo del cambiamento". E al Pd fa sapere: "Se poi vogliono presentare Giuliano Amato, il braccio destro di Craxi, facciano pure". Su Napolitano, Grillo afferma: "E' stato una delusione. Voleva solo sapere se davamo la fiducia al Pd. Ci siamo lasciati in un modo, poi è tornato coi saggi. Per prendere tempo".

CRIMI, INCONTRO PD-M5S? SI', NO, CHISSA'... - Ci sarà l'incontro tra Pd e M5S sul nome da scegliere per il Quirinale? "No. O forse sì. E' una situazione in divenire, chissà". Così il presidente dei senatori del MoVimento 5 Stelle, Vito Crimi, risponde ai cronisti al Senato ribadendo la posizione del movimento di Grillo. "Abbiamo deciso di votare Milena Gabanelli. Incontrarci per ribadire le solite cose mi sembra un esercizio inutile". "E' anche una forma di rispetto - conclude - per il Pd perché riunirci per raccontarci le stesse cose è ingeneroso".

fonte: ANSA

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Politica

Miramare service, Mormile chiede dimissioni «e subito» dell’amministratore

La notizia del rinvio a giudizio dell’amministratore della società Miramare srl, Gabriele Di Pietro, con l'accusa di bancarotta preferenziale nel crack della SOGESA, società pubblica abruzzese di cui era presidente, rigetta ombre sulle scelte politiche in capo alla società in house del Comune di Maiori...

Amalfi, 13 luglio inaugurazione del nuovo depuratore: c’è il presidente De Luca

Sarà il governatore Vincenzo De Luca, insieme col sindaco di Amalfi, Daniele Milano, a tagliare il nastro del nuovo depuratore oggetto in quest'ultimo anno e mezzo di un adeguamento funzionale finanziato dalla Regione Campania con fondi Cipe per circa 7 milioni di euro. La messa a regime del nuovo impianto...

Maiori, progetto scuola nuova: PD contesta scelta del project financing

A Maiori prosegue il dibattito relativo al progetto del uovo plesso scolastico redatto dall'amministrazione comunale. Dopo le perplessità mosse dal capogruppo della minoranza "Orizzonte", Enrico Califano (clicca qui per rileggere l'articolo) anche il locale circolo del Partito Democratico non appoggia...

Ospedale Costa d'Amalfi in zona disagiata o no? Da Lega interrogazione a ministro della Salute

Un'interrogazione parlamentare indirizzata al Ministro della SaluteGiulia Grillo circa la mancata applicazione del "Piano Regionale di Programmazione della Rete Ospedaliera" redatto dalla Regione Campania ed approvato con Decreto n. 33 del 17.05.2016 che riconosce il presidio ospedaliero della Costa...

Approvata modifica al PUT per Costiera Amalfitana e Penisola Sorrentina

Una notizia davvero importante per il territorio della Costa d'Amalfi: venerdì 6 luglio scorso la Commissione Urbanistica del Consiglio Regionale della Campania ha approvato il Disegno di Legge di Semplificazione in materia di Governo del Territorio. Nel testo di Legge approvato in Commissione VI è l'articolo...