Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 38 minuti fa S. Rita da Cascia

Date rapide

Oggi: 22 maggio

Ieri: 21 maggio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Auditorium Oscar Niemeyer a Ravello tutto il piacere dei grandi eventi in Costa d'Amalfi Geljada Costiera Amalfitana - Apertura stagione 2018 giovedì 8 febbraio - Il festival del gelato artigianale a Maiori Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Hotel Santa Caterina Amalfi - Lifestyle Luxury Hotel on the Amalfi Coast Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel La più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'Amalfi Supermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casa Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniPoliticaVilla Episcopio Di Martino duro contro Vuilleumier:«Ridotto al guinzaglio di un silenzio complice e compiacente»

Pasticceria di eccellenza in Costa d'Amalfi, Pansa pasticceri dal 1830 in Costiera Amalfitana, Dolci tipici della Costa Amalfitana, Specialità Gastronomiche Amalfitane in Piazza Duomo ad Amalfi Centro estetico FRAI FORM del dottor Franco Lanzieri in Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello Divin Baguette Maiori Costiera Amalfitana Hotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera Amalfitana Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955 D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Metti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOK La bellezza e la cura del vostro corpo a Ravello in Costiera Amalfitana. Modellamento Viso e Corpo, Frai Form Ravello del Dott. Franco Lanzieri Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana I Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by Connectivia Il Limone IGP Costa d'Amalfi

I Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi

Politica

Villa Episcopio, Di Martino duro contro Vuilleumier:«Ridotto al guinzaglio di un silenzio complice e compiacente»

Scritto da (Redazione), mercoledì 20 agosto 2014 10:31:20

Ultimo aggiornamento mercoledì 20 agosto 2014 18:27:03

Non si placa l'ira dell'ex sindaco di Ravello Salvatore Di Martino, che dopo le dimissioni dalla carica di consigliere di indirizzo della Fondazione Ravello, prosegue la sua battaglia in favore del Comune di Ravello privato - secondo la propria visione- della gestione del complesso monumentale di Villa Episcopio. E Di Martino individua come maggiore responsabile di quello che definisce un "atto di pirateria politica ai danni del Comune di Ravello" il sindaco Paolo Vuilleumier, definito "al pari di un perfetto ciarlatano, è stato ridotto al guinzaglio di un silenzio complice e compiacente".

In questi giorni di vacanza in Salento, Di Martino ha seguito, attraverso Il Vescovado, il rapidissimo evolversi della vicenda a suon di botta e risposta mediatici (sorprende il silenzio della Fondazione Ravello e del suo vulcanico segretario generale) e ha replicato alle ultime dichiarazioni del Primo cittadino attraverso una nota che pubblichiamo integralmente di seguito.

________________________________________________

Sono stato facile profeta della spudorata doppiezza di un personaggio che la storia (e non solo quella locale) relegherà al ruolo di "peggiore comparsa" della più scalcinata compagnia teatrale di periferia.

L'amaro epilogo della vicenda di Villa Episcopio è stato il frutto di un atto di pirateria politica ai danni del Comune di Ravello, illegittimamente espropriato del suo ruolo insostituibile, grazie all'incommentabile contegno di un primo cittadino, che, al pari di un perfetto ciarlatano, è stato ridotto al guinzaglio di un silenzio complice e compiacente.

Infatti, appena qualche mese fa, il Sindaco Vuilleumier fingeva di blaterare e rivendicare, con i capigruppo delle opposizioni, la centralità dell'Istituzione locale, mentre oggi si trincera dietro un (fantomatico) protocollo d'intesa del giugno 2013 tra Comune di Ravello, Regione Campania e Fondazione Ravello, dimenticando che quell'atto costituisce un impegno a titolo del tutto personale.

Non esiste, difatti, alcuna delibera comunale di ratifica, rispetto alla quale sia stato mai provocato il benché minimo confronto consiliare!

Altro che torpore delle minoranze ravellesi, che, di gran lunga maggioranza reale del Paese, per sfortuna del "vacuo occupante" il Palazzo di Tolla, ritrovano oggi un fertile terreno d'incontro su un tema così vitale.

Né, peraltro, alcuna formale determinazione è stata adottata dal Consiglio Generale di Indirizzo della Fondazione... anzi un avventato tentativo regionale di accelerazione verso la dismissione di Villa Episcopio risulta da me sventato nella seduta del C.d.I. tenutasi nel novembre 2013 e, manco a dirlo, con l'assordante silenzio di Vuilleumier!

Altro che vuoti di presenza... d'altra parte, se il fervore operativo del Sindaco all'interno dell'organo di indirizzo va valutato nella "brillante idea" di trasformare in maniera violenta ed innaturale Piazza Duomo nel luogo di nuova sperimentazione delle "percussioni ketoniche" c'è solo da rimanere "sconcertati"!

In modo del tutto vile, ancora qualche ora fa, il primo cittadino si è nascosto dietro "l'attesa di pubblicazione della delibera regionale".

Ora che la scelta è ufficiale e definitiva spieghi in maniera convincente e plausibile se l'affidamento in esclusiva di Villa Episcopio alla Fondazione equivalga a "metter in rete i tre beni più rappresentativi di Ravello per una gestione sinergica" oppure si traduca nell'arbitraria distrazione del complesso immobiliare ai danni del suo unico, legittimo e naturale destinatario.

E, per cortesia, ponga fine il Sindaco Vuilleumier all'arte della bugia, che, può incantare gli illusi, ma che alla lunga non paga... MAI!

L'artata ricostruzione, ancora oggi, riproposta dal primo cittadino ("... All'epoca, in un colpo solo, il Comune di Ravello perse la possibilità di usufruire di un finanziamento di 1.500.000 euro, di avviare lo star up dell'Auditorium e di ricevere in comodato Villa Episcopio...") resta sconfessata da una verità incontestabile: quella contenuta nella delibera di Consiglio comunale del 30.11.2009, nel corso del quale l'allora Gruppo di Opposizione, da Lui guidato, dopo aver letto un documento, telecomandato a distanza, preferì "la via della fuga".

In quella delibera veniva realmente rivendicata la Centralità dell'Ente locale, già individuato, con la delibera regionale di ratifica del protocollo d'intesa del marzo del 2008, quale unico fruitore di Villa Episcopio e venivano riportati gli ulteriori impegni reciprocamente assunti verso un nuovo assetto riorganizzativo della Fondazione (Segretario Generale e Direttori delle tre strutture, tutti scelti secondo criteri di rigorosa meritocrazia), oltre al riconoscimento di altrettante legittime "pretese" in favore del Comune di Ravello (Sala Frau- corresponsione di un contributo annuo di €. 150.000,00 in favore della programmazione turistico-culturale del Comune- condivisione di un progetto di asservimento alla Piazza del Giardino laterale alla Cappella di Villa Rufolo).

Il positivo completamento di quel percorso, della cui fattibilità si era reso garante lo stesso Presidente Bassolino, si interruppe del tutto e certamente non per responsabilità dell'allora Sindaco di Ravello, che, con straordinaria dignità e coraggio, si limitò a ribadire il dovere di rispettare i patti intervenuti.

Se solo quest'apprendista stregone avesse tratto una briciola d'insegnamento dal recente passato amministrativo potrebbe in questo momento rivendicare almeno la dignità di autentico figlio di questa terra!

Quella di Sindaco l'ha già persa da tempo... occorre che ne prenda atto e ritorni tra le domestiche mura!

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Politica

Contratto di governo Lega-M5s: Sindaci Maiori e Minori contro abolizione tassa di soggiorno

«In considerazione del rifinanziamento delle risorse a favore degli enti locali prevediamo di abolire la tassa di soggiorno», si legge così a pagina cinquantuno del contratto di governo Lega - Movimento 5 Stelle. Due righe che hanno acceso le polemiche soprattutto nei Comuni della Costiera Amalfitana,...

Condizioni strada Maiori-Tramonti, Andrea Reale convoca Conferenza dei Sindaci

Con una nota inviata a tutti i colleghi della Costiera, il sindaco di Minori Andrea Reale ha richiesto una riunione urgente della Conferenza dei Sindaci che ponga all'ordine del giorno il problema del dissesto della Strada provinciale 2 Maiori-Tramonti-Corbara, con la presenza sia della Provincia (lo...

“A brigante, brigante e mezzo”: a Maiori spunta nuovo manifesto contro sindaco Capone

Continua a infuriare a Maiori la polemica relativa alla condizione del decoro urbano. Ai numerosi manifesti pubblici affissi in queste settimane se ne aggiunge un altro, da parte del gruppo di minoranza Civitas 2.0, che mette in dubbio la professionalità e la serietà dell’Amministrazione Capone, contestandone...

Minori, dai bilanci comunali alla vita privata dei consiglieri: alterco verbale pre Consiglio tra Fulvio Mormile e Paola Mansi

Dai bilanci comunali ai fatti privati legati alla sfera sentimentale dei singoli consiglieri. Sono stati questi, ieri sera, i punti salienti del Consiglio comunale di Minori chiamato principalmente all'approvazione del bilancio consuntivo 2017. L'inizio in ritardo di 50 minuti rispetto all'orario di...

Strada groviera Tramonti-Maiori, Fiorillo invita Presidente Provincia a osservare da vicino le “screpolature”

«A fronte della disastrosa condizione della strada Provinciale per Chiunzi, degli incidenti che si stanno susseguendo e della vergognosa risposta dell'Ente Provincia di Salerno che, praticamente, nega il problema parlando di semplici "screpolature" dell'asfalto, chi ha responsabilità politiche non può...