Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 5 ore fa S. Antonio abate

Date rapide

Oggi: 17 gennaio

Ieri: 16 gennaio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Supermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casa Il Gelato a Maiori: Geljada gelateria artigianale in Costa d'Amalfi, il gelato a Maiori è Geljada, Yogurt e gelati artigianali, Lungomare di Maiori Costiera Amalfitana

Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi La più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'Amalfi Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniPoliticaUlisse di Palma: «Auditorium una storia infinita»

Sgominata baby gang: distruggevano auto tra Salerno e Cava

Vento forte e mare agitato nella notte, l'allerta meteo

Enel, 18 gennaio interruzione fornitura elettrica a Praiano

«Le vere capitali non concorrono», Vittorio Sgarbi commenta l'esclusione di Ravello-Costa d'Amalfi

Scuola, iscrizioni online da oggi al 6 febbraio 2018 per anno scolastico 2018/2019

Ad Amalfi 11 nuove telecamere di videosorveglianza che già sventano tentativo di truffa

Ravello, ristorante 'Locanda Moresca' cerca personale

Direttore nel lusso della semplicità: per Flavio Colantuoni  del Monastero un premio alla carriera dal “suo” Veneto

A Nusco la Notte dei falò: 19-21 gennaio la tradizione del fuoco con musica, folclore e tipicità

Campania terza regione "riciclona" d’Italia. Record raccolta plastica

Nuove opportunità per i "Distretti del cibo"

Chiesa Costa d'Amalfi, sacerdoti verso trasferimento: Don Nello Russo va a Positano, a Ravello Don Angelo Mansi

Salerno, dal Fantady le prime novità Fantaexpo 2018: youtuber Marco Merrino direttore artistico

Addio a Dolores O'Riordan, è morta la cantante dei Cranberries

Buona la prima per i “Dolci al cioccolato” di Sal De Riso

Incredibile sulla Napoli-Salerno: cavallo a galoppo in autostrada [VIDEO]

Sorrento: aggressione a due ragazzi di Positano, condanna e solidarietà da sindaco Cuomo

Il teatro a Minori e in Costiera: una ricchezza per tutti  

Musica: 26-28 gennaio a Minori le lezioni del Maestro Guido Corti

«Debito elevato e fatture non pagate entro scadenze», Ausino spiega perchè ha chiuso i rubinetti a Villa Cimbrone

Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Hotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera Amalfitana Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Ristorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955 Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Metti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOK Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore I Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by Connectivia Assogiornalisti Cava de' Tirreni - Costa d'Amalfi "Lucio Barone" Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Ristorante Incrocio Montegrappa, Pizzeria in centro a Bologna, Cucina tipica Emiliana Il Limone IGP Costa d'Amalfi Sapori mediterranei, enoteca, alimentari, Ravello, Costa di Amalfi

Politica

Ulisse di Palma: «Auditorium, una storia infinita»

Scritto da Emiliano Amato (redazione), domenica 25 aprile 2010 08:25:29

Ultimo aggiornamento domenica 25 aprile 2010 08:25:29

Riceviamo e pubblichiamo intervento del Consigliere Comunale del gruppo "Insieme per Ravello", Salvatore Ulisse di Palma, esposto nel corso del civico consesso del 23 aprile scorso.

"La perseveranza è sicuramente una delle doti, se non l’unica che fortifica e gratifica nel tempo l’uomo che agli occhi degli sprovveduti, la gente comune fa passare per folle.
La perseveranza è onestà intellettuale, è credere non in maniera acritica, è soprattutto chiarezza dell’obiettivo da raggiungere.

Caparbio e spigoloso, lo riconosco lo sono sempre stato, cattivo no, forte delle certezze del perdono cristiano e della comprensione verso gli sprovveduti.
Non so quante energie abbiamo speso nel tempo nell’argomento Auditorium.
Una sola cosa sappiamo…..è stato speso e bene il tempo e,la storia di questa nostra comunita’ tra tanti, tanti anni dovrà confermarlo.

Dovrei partire dalle vicende iniziali, dovrei fare nome e cognomi, dovrei rammentare traversie giudiziarie che vi risparmio, perché sono sicuro, ognuno nella sua parte ,le ricorderà.
L’Auditorium è diventato concretezza, lo abbiamo visto nascere, crescere, ultimato e, in questo percorso la nostra mente, quella cioè di quanti lo avevano voluto, fantasticavamo sulla immediata validità per la crescita culturale ed economica di Ravello.
Quante discussioni, quante serate con e tra i giovani,quante aspettative, quante fantasticherie che certi uomini non hanno voluto concretizzare.

L’Auditorium sta lì, una delle tante cattedrali nel deserto che gridano vendetta al cielo, una macchina fantasmagorica che non si sa guidare per imperizia o per gelosia.
Anche questo avevamo previsto, anche questo avevamo messo in conto ma, con tanta pazienza, dalla realizzazione ad oggi quanti inviti accorati, con umiltà e pazienza abbiamo rivolto a chi per legge doveva decretarne il decollo.
Noi non c’eravamo all’inaugurazione, altri si, anche con la fascia tricolore che ne indicava il ruolo e la futura funzionalità.
Non c’eravamo perchè in cuor nostro, conoscendovi, sapevamo che poco o nulla sareste stati capaci di fare.
E, dopo tutto se avessimo presenziato lo avremmo fatto soltanto in mezzo al popolo festante per gioire da cittadini semplici e non da assertori di quest’opera che pure un minimo si erano spesi per vederne la luce.
Non c’eravamo almeno fisicamente ma avevamo la mente impegnata nell’elaborazione del percorso successivo di quest’opera.
Quante volte e, con quanto anticipo vi avevano indicato la strada maestra, perché questo contenitore molto bello, ma vuoto diventasse il volano di una ricchezza reale e spirituale della nostra gente
Non ci siamo mai tirati indietro.
I

n più riprese vi abbiamo chiesto di discutere dell’argomento nel civico consesso.
Avete disatteso a queste nostre invocazioni, sino al punto da far dichiarare ad un illustre professionista, nelle cui vene non scorre di certo sangue Ravellese (il riferimento è a Domenico De Masi ndr) che grosso modo l’opera Auditorium era stata non una nascita ma un aborto!
E che chissà quante altre centinaia di migliaia di euro sarebbero servite di qui a breve per riportare un’opera stupenda alla primiera forma.
Dio che scandalo !
Dio che spreco di soldi pubblici!

Quanti falsi moralisti, quale e quanta potenzialità stiamo buttando alle ortiche.
Incapacità amministrativa, errori di percorso politico che hanno rischiato e rischiano di buttare via acqua sporca e bambino mentre, io sono convinto che il bambino dovrà crescere sano, forte perchè possa dare aiuto e sostentamento a noi tutti , nessuno escluso, soprattutto a coloro i quali hanno brigato e brigano per rovinargli la salute.
Potrà sembrarvi che io parli per metafora ma cosi non è, perché sono oltremodo concreto e lucido in quest’analisi che è si di rabbia e che potrebbe spingermi al di là di quello che è il consentito in un civico consesso.
È possibile non ipotizzare un futuro per questa struttura?
È possibile essere così ciechi e non intravedere ,amministrativamente parlando, il benessere che una struttura così importante possa portare ai nostri concittadini?

Già la macchina che non si sa guidare ma che si tiene in bella vista solo per incapacità e gelosia.
Fate uno sforzo, servitevi dei consigli, dei suggerimenti della città tutta, toglietevi l’abito mentale della presunzione e dell’arroganza e chiedete; probabilmente quello che ritenete l’ultimo potrà darvi sani e proficui suggerimenti. Dibattiamo, non sull’utilità, perché è ormai cosa concreta, quanto piuttosto su quanto potrà tornare utile alla comunità in termini occupazionali, di ricchezza, di ricaduta per il territorio in genere, di fama da esportare in Italia e nel mondo e ,solo allora, avremo assorto alla delega che i cittadini ci hanno assegnato.

Ma ancor di più mi chiedo, può un uomo solo o un manipolo di uomini tenere bloccata una rosea situazione a discapito della comunità?
Vorrei consoscere cosa si agita nei vostri cuori.
Vorrei conoscere quale intimo struggimento state vivendo.
Vorrei conoscere quali e quante pene state sopportando.
Perché è cosi….
Chi cinge la fascia tricolore e ci rappresenta non può sprecare né denaro pubblico né ancor più la speranza.
Capisco le difficoltà, l’intimo tormento delle decisioni ma, consentitemi,un travaglio dura nove mesi e qui, invece, stiamo parlando da anni di quest’opera e, un buon padre di famiglia, all’atto della nascita ipotizza, Dio volente, il percorso di vita del nascituro.
Quali grandi sorprese caro Sig. Sindaco finalmente ci svelerai?
Quale recondita ambascia ci comunicherai?
Noi consiglieri comunali e cittadini di questa città siamo in attesa di una illuminata tua relazione esplicativa e non vogliamo pensare, nemmeno minimamente, che solo per la conflittualità con la Fondazione Ravello, della quale il comune fa parte integrante, tenga ferma al palo il varo definitivo di quest’opera.
Sarebbe meschino, puerile e non ci crediamo per averti conosciuto, capace di ciò.
Ma, se questo avesse dovuto creare tensione, difficoltà e, con il tempo esplicitandolo avremmo potuto anche capirlo e, come consiglio ti prego di esternarlo perché caro Sindaco la solitudine è brutta e ,credici, nessuna battaglia in solitudine vale la pena di essere vissuta.
Dimentica i ruoli di maggioranza ed opposizione ,sigliamo una tregua fosse solo su questo argomento.
Sul futuro di quest’opera facciamo assieme un pezzo di strada, convinti, come siamo che nel chiarimento può esserci l’unica prospettiva fattiva.
Conoscendo le vicende del territorio io , come tanti altri, siamo preoccupati fermamente delle difficoltà che ci sono anche per l’elaborazione del programma estivo del Ravello Festival 2010.
Il muro contro muro , nelle lotte tra somari, porta solo la peggio alle botti che fuori metafora sono i Ravellesi tutti.
Sindaco agita la bandiera della comunità.
Sindaco, tu siedi nel consiglio di amministrazione della Fondazione Ravello, non a titolo
personale ma come rappresentante di una municipalità e, lì fai sentire che la tua non è una singola voce ma, il coro dei cittadini tutti di una città.

Questa probabilmente sarebbe stata la tua forza, questo probabilmente qualcuno che ti sta molto ma molto vicino non ti ha fatto capire e, adesso che la casa brucia ,siamo pronti a portarti il secchio d’acqua per spegnere la fiamma e, cazzuola e malta, ricostruire il tutto.
Le nostre esistenze, le nostre beghe sono poca cosa.
Il distinguo dei consiglieri comunali lasciano il tempo che trovano.

Resta ben altro da consegnare alla storia.
Io ti auguro di non passare alla storia come il temporeggiatore, ma come il decisionista, illuminato che partecipa i problemi alla gente ed in armonia trova le soluzioni.
Ancora una volta ti abbiamo evidenziato il problema, siamo dovuti ricorrere alla figura di SE il Prefetto per parlare dell’argomento Auditorium in consiglio comunale, ti abbiamo rincorso, ti stiamo offrendo disponibilità che, non diamo alla tua persona ma al ruolo istituzionale, alla figura di Sindaco, pensosi come siamo dei grossi rischi e problemi che potrebbero investire la nostra città.

Avrai registrato in questi mesi, i malumori degli operatori turistici, ti sarà capitato di ascoltare qualche giovane che pure qualcosa si aspetta da noi amministratori, ti sarà sorto il dubbio che Ravello non può in eterno essere ricordata per le sue bellezze naturali ma, ancor più per l’intelligenza ,la fantasia, la capacità dei suoi abitanti.

L’Auditorium non è una panacea, la ricetta facile o la bacchetta magica per risolvere i problemi quotidiani e futuri di questo paese ma, la risorsa, un’occasione che nessuno può e deve sprecare.
Questo imperativo è categorico perché è un momento di crisi economica e di valori che colpisce anche noi.

Noi che viviamo in un Eden felice non siamo zona franca né, per editto lo diventeremo mai ma, come laboriose formichine , avendo il potenziale dovremmo metterlo a regime e farlo fruttare.
E, se è vero che l’ignavia,l’ignoranza, l’indifferenza, l’avarizia ed altro sono peccati contemporanei, almeno per questi cerchiamo di non peccare.

E, con le nostre forze, le forze degli uomini onesti e di volontà non dobbiamo consentire a nessuno di peccare ma, insieme essere pronti e decisi e costruire un futuro migliore per i nostri figli, per la nostra amata Ravello".

Dott. Salvatore Ulisse di Palma
Consigliere comunale di minoranza

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Politica

Nuove opportunità per i "Distretti del cibo"

di Raffaele Ferraioli* La legge finanziaria di quest'anno, la n. 208/2017 - art. 1, ha fra l'altro, riformato il D.Lgs n. 228/2001, rilanciando i "distretti del cibo". Questa iniziativa è senz'altro apprezzabile e apre nuovi scenari di sviluppo per i settori agroalimentare ed enogastronomico. Le novità...

Maiori, assessore Raffaele Cipresso verso le dimissioni

MAIORI - La notizia è da giorni nell'aria ma nelle ultime ore circola con insistenza non soltanto negli ambienti della politica: l'assessore Raffaele Cipresso starebbe meditando le dimissioni dall'esecutivo del sindaco Antonio Capone. Stando ai bene informati, la scelta dell'assessore con deleghe a Demanio,...

Minori, case popolari. Mormile replica ad avv. Di Lieto: «La legge si applica per gli avversari e si interpreta per gli amici»

Prosegue a Minori il dibattito politico relativo ai fitti delle case popolari al parco San Paolo innescato dal consigliere comunale di minoranza Giovanni Proto (clicca qui) che aveva generato l'intervento dell'avvocato Giovanni Maria Di Lieto (clicca qui) il quale, a sua volta, aveva tirato in ballo...

Minori, su questione case popolari interviene l'avvocato Giovanni Maria di Lieto

Riceviamo lettera a firma dell'avvocato Giovanni Maria di Lieto di Minori in riferimento all'ultima uscita del consigliere comunale di minoranza Giovanni Proto riferito ai fitti delle case popolari (clicca qui per approfondire). E pubblichiamo. Caro Direttore, mi riferisco allo scritto a firma del Sig....

Ravello, i veleni della vigilia di Natale

Gli auguri di Natale dell'Amministrazione comunale "Rinascita Ravellese", guidata dal sindaco Salvatore Di Martino, sono accompagnati dal velenoso attacco alla minoranza di Insieme per Ravello senza risparmiare frecciate alla stampa, quella libera, non asservita. Festività da nervi tesi a Palazzo Tolla,...