Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 42 minuti fa S. Bibiana vergine e martire

Date rapide

Oggi: 2 dicembre

Ieri: 1 dicembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Natale Adesso! Prenota adesso il tuo panettone artigianale firmato Pansa, dal 1830 patrimonio della Costa d'AmalfiGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneCardine lavori in quota, opere edili, ripristino costoni rocciosi, pagina social ufficialeConnectivia Back To School, l'offerta dedicata alle famiglie e agli studentiMielepiù S.p.a. - EcoBonus 65% con sconto in fatturaIl Panettone artigianale della Pasticceria Gambardella, da oggi a portata di click. Gambardella, Minori, Costiera AmalfitanaContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: SezioniPoliticaSita cancella coincidenze a Maiori, Fiorillo: «Squallido "ricattuccio", Sindaco faccia il possibile!»

MielePiù, la scelta infinita. Ecobuonus 65% con sconto diretto in fattura, migliora l'efficienza energetica della tua abitazione, fonditalFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiLIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiD'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoIl Limone IGP Costa d'Amalfi Granato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletano

Acquista on line i panettoni artigianali realizzati dal Maestro Pasticcere Sal De Riso. Da oggi a portata di Click

Politica

Sita cancella coincidenze a Maiori, Fiorillo: «Squallido "ricattuccio", Sindaco faccia il possibile!»

Scritto da (Redazione), venerdì 4 maggio 2018 09:07:27

Ultimo aggiornamento venerdì 4 maggio 2018 11:01:40

Ha gettato nello sconforto studenti e lavoratori pendolari la comunicazione del direttore regionale di Sita Sud Simone Spinosa in merito alla fermata di Maiori in via G. Capone, più comunemente nota "fermata del Bar Oriente". A partire da lunedì 7 maggio - si legge nella nota diramata ieri, 3 maggio -, l'area che finora era destinata alla sosta degli autobus «sarà utilizzata esclusivamente per salita e discesa viaggiatori, sempre che la stessa non risulti occupata da veicoli privati in sosta», con la conseguenza che tutte le coincidenze saranno annullate. L’azienda di trasporto pubblico motiva questo provvedimento con la decisione dell’Amministrazione comunale di destinare l’area di sosta per gli autobus a posti auto per i privati. Sulla questione si esprime, però, il consigliere di minoranza Valentino Fiorillo, che propone una diversa interpretazione, che vedrebbe la Sita sfoderare l’arma del ricatto ai danni dei cittadini e dei turisti. Ma, riflette Fiorillo, «se la fermata in questione non è sicura (quando sono in sosta le auto dei privati ndr), non lo sono nemmeno tutte quelle poste da Vietri ad Amalfi e da nessuna parte dovrebbero fermarsi i pullman». Per il consigliere questo sarebbe soltanto «l’ennesimo sopruso di chi lucra da anni sul territorio costiero in regime di monopolio reale». Di seguito il comunicato integrale, a garanzia della completezza d’informazione.

Ancora una volta la SITA, concessionaria di un pubblico servizio, tiene sotto scacco il comune di Maiori con uno squallido ricattuccio. Praticamente, se il comune non concede lo spazio per fargli fermare i pullman, minaccia, nemmeno tanto velatamente, di sopprimere una fermata strategica sul territorio del paese, quella all’imbocco della Provinciale per Chiunzi.

Per anni si è chiuso un occhio rispetto alla sosta lunga dei pullman Sita nello spazio che sarebbe deputato esclusivamente alla fermata per la salita e discesa dei passeggeri. Ma la pessima abitudine, più volte contestata, di lasciare in moto i pullman fermi in attesa della partenza, ha portato alle legittime rimostranze dei cittadini abitanti nelle vicinanze e degli esercizi pubblici. Senza contare che quello spazio ormai era utilizzato anche dai pullman rossi del City Sightseeing.

Per quanto sopra, la Sita ha diramato un comunicato in cui afferma, ordinandolo ai dipendenti, che laddove ci fossero auto in sosta nell’area di fermata in oggetto, i pullman non si fermeranno.

Un vero e proprio ricatto al paese ai danni dei cittadini e dei turisti. E non è la prima volta che accade visto che, tra le motivazioni addotte dalla Sita per "convincere" l’amministrazione comunale a concedere l’autorizzazione al trasferimento in località Demanio del terminale e dei servizi relativi, vi fu una ventilata riduzione dei servizi e dell’occupazione.

A fronte di questa inopinata decisione, il Sindaco deve immediatamente porre in essere tutte le misure possibili. Se la fermata in questione non è sicura, non lo sono nemmeno tutte quelle poste da Vietri ad Amalfi e da nessuna parte dovrebbero fermarsi i pullman. Davanti a questo atteggiamento brigantesco, deve sospendere subito ogni tipo di concessione alla Sita compreso l’accesso alla località Demanio per motivi di sicurezza, la revoca immediata della dichiarazione di pubblica utilità alla costruzione del terminal SITA sul territorio di Maiori, il controllo degli scarichi ad ogni passaggio sul territorio maiorese, il sequestro dei mezzi ad ogni sosta illegittima e per ogni intralcio al traffico.

La mancata reazione a questo ennesimo sopruso di chi lucra da anni sul territorio costiero in regime di monopolio reale, rappresenterebbe uno smacco per i cittadini rispetto al quale non si potrebbe restare inermi.

 

Leggi anche:

Sita Sud: a Maiori abolita area sosta in via Capone, dal 7 maggio saltano le coincidenze

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Politica

Ospedale Costa d’Amalfi, Cobalto (FdI): «Ridicolo ringraziare De Luca»

Il passo indietro della Regione Campania sulla separazione del Presidio ospedaliero della Costa d'Amalfi dall'Azienda Ospedaliera e Universitaria San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona di Salerno ha tranquillizzato gli animi in Costiera Amalfitana. Ma ha anche lasciato perplessità circa le scelte del...

Ospedale Costa d’Amalfi, Piero De Luca (Pd): «Auspicabile riflessione ulteriore su riorganizzazione aziendale»

«Condivido le preoccupazioni dei sindaci della Costiera amalfitana sulla riorganizzazione aziendale del presidio ospedaliero Castiglione di Ravello». Così in una nota il deputato del Partito Democratico, Piero De Luca. «Ho raccolto le sollecitazioni che mi sono arrivate in queste ore dai tanti amministratori...

Ospedale Costa d’Amalfi fuori dall’Azienda Ospedaliera Ruggi. Mansi (PD Ravello): «La Regione faccia un passo indietro»

Il presidio ospedaliero della Costa d'Amalfi sarà presto fuori dalla rete dell'Azienda Ospedaliera Universitaria "San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona" di Salerno. Una scelta inaccettabile che vedrà il nosocomio costiero tra le strutture afferenti all'Azienda Sanitaria Locale di Salerno. Stravolgimenti...

Vietri, disagi per lavori stradali a Raito: L'Alternativa scrive al sindaco De Simone

«Abbiamo ritenuto di portare all'attenzione del Sindaco e degli Uffici preposti la situazione paradossale venutasi a creare a Raito di Vietri sul Mare, in via Gianturco, a seguito dello "pseudo"-inizio dei lavori relativi all'allargamento della sede stradale. Sono le parole presenti in un comunicato...

Sindaci Costa d'Amalfi a difesa dell'Ospedale di Castiglione: firmati atti ufficiali, chiesto incontro con governatore De Luca

Ognuno dei 14 comuni rappresentati nella Conferenza dei Sindaci della Costa d'Amalfi ha approvato delibera di giunta municipale con la quale si chiede al governatore della Campania, Vincenzo De Luca, di revocare la delibera di giunta regionale, la 474 del 3 novembre, che di fatto "separa" il presidio...