Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 11 ore fa S. Giovanni da Cap.

Date rapide

Oggi: 23 ottobre

Ieri: 22 ottobre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Antica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'Amalfi Il Gelato a Maiori: Geljada gelateria artigianale in Costa d'Amalfi, il gelato a Maiori è Geljada, Yogurt e gelati artigianali, Lungomare di Maiori Costiera Amalfitana

Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Festa della Castagna 2017 a Scala in Costiera Amalfitana Ristorante Pizzeria Al Valico di Tramonti - Ristorante Al Valico di Chiunzi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi Supermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casa

Tu sei qui: SezioniPolitica“Regole principi aspettative di buon governo della comunità locale e di Politica 2.0”: la riflessione di Giovanni Maria Di Lieto

Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Ristorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955 Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Hotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera Amalfitana Metti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOK Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Ristorante Pizzeria Al Valico di Chiunzi a Tramonti in Costiera Amalfitana, Pizza a Metro, Camere e Colazione, Ospitalità B&B in Costa d'Amalfi Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore I Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by Connectivia Assogiornalisti Cava de' Tirreni - Costa d'Amalfi "Lucio Barone" Villa Minuta Scala Costa di Amalfi, Villa con piscina in Costiera Amalfitana Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Ristorante Incrocio Montegrappa, Pizzeria in centro a Bologna, Cucina tipica Emiliana Il Limone IGP Costa d'Amalfi Sapori mediterranei, enoteca, alimentari, Ravello, Costa di Amalfi Il Vangelo della Domenica. Ravello e le sue Chiese: Ravello, storia, matrimoni religiosi in Costiera Amalfitana, Religiosità in Costa d'Amalfi, Comunità Cristiana a Ravello Costa di Amalfi

Politica

“Regole, principi, aspettative di buon governo della comunità locale e di Politica 2.0”: la riflessione di Giovanni Maria Di Lieto

Scritto da (Redazione), mercoledì 14 agosto 2013 15:07:05

Ultimo aggiornamento mercoledì 14 agosto 2013 15:12:14

Un trattato contenente regole, principi, aspettative di buon governo della comunità locale e di "Politica 2.0". Arriva un contributo, di carattere generale, alla riflessione e al pensiero da parte di un avvocato e uomo di studi che ama definirsi non "professionista" della politica: Giovanni Maria di Lieto.
Lo riportiamo nella sua versione integrale.

******

1. Vorrei che la partecipazione alla competizione elettorale e l'impegno per il governo della comunità locale siano dettati da ragioni-sentimenti di dovere civico e da un atto d'amore verso la propria comunità (amministrazione cd. di servizio).

2. Vorrei che non debba mai prevalere il sospetto che l'azione amministrativa possa determinare privilegi, gruppi di interesse, rendite "di posizione" e/o clientele che perseguano interessi propri, privati in contrasto e in conflitto con l'interesse pubblico.

3. Vorrei che chi guida la comunità locale sia d'esempio (per integrità morale, competenza, rispetto delle regole di buona e corretta amministrazione, etc.) e così di costante educazione "civica" per il popolo-collettività che rappresenta, così rendendo lezione.

4. Vorrei che moralità, onestà intellettuale vengano prima del "fare" e della capacità di "fare" (siano cioè requisiti pregiudiziali rispetto al "fare").

5. Vorrei che il potere pubblico locale si assuma il compito sociale di aiutare l'umile, il debole, chi versa in uno stato di difficoltà, promuovendo le necessarie iniziative e sia al fianco del mondo del lavoro e delle imprese.

6. Vorrei che prevalga sempre l'ottimismo del popolo per l'"Alternativa" possibile.

7. Vorrei che il governo del territorio sia affidato a una adeguata strumentazione urbanistica (piano regolatore generale e piani attuativi), adottata, approvata, efficace, che disciplini in maniera organica e "illuminata" le possibilità edificatorie del privato, le opere pubbliche da realizzare (strade, scuole, parcheggi pubblici, etc.), gli insediamenti produttivi al servizio delle imprese e del lavoro, il "verde" pubblico, l'edilizia popolare, lo sviluppo della comunità.

8. Vorrei che gli abusi edilizi minori e di lieve entità siano ragionevolmente "risparmiati" da provvedimenti amministrativi di demolizione e da contestazioni penali, ma l'autorità amministrativa prenda in considerazione anche - sussistendone i presupposti - l'ipotesi della sanzione pecuniaria.

9. Vorrei che il popolo non sia separato dal "potere" e dagli eletti (altrimenti, popolo "governati da te"), ma sia coinvolto in un sistema e in una logica di partecipazione, confronto, trasparenza.

10. Vorrei che chi governa non "prometta" (politica cd. clientelare), ma applichi regole uguali per tutti coloro che si trovano nella stessa "posizione sostanziale" (principio di imparzialità dell'azione amministrativa e della parità di trattamento). Si amministra per la collettività e non a favore del singolo o di singoli o di gruppi di singoli.

11. Vorrei che si renda motivatamente conto al cittadino che presenta un'istanza per quali ragioni il provvedimento richiesto gli viene negato.

12. Vorrei che non debba mai prevalere il sospetto che l'azione amministrativa non sia imparziale e sia autorizzato per taluni ciò che invece non è consentito ad altri (a identità di posizione sostanziale).

13. Vorrei che il cittadino che presenta un'istanza non debba attendere anni o addirittura mai ricevere un riscontro da parte degli uffici comunali, quando invece la legge impone a carico dell'amministrazione l'obbligo di concludere il procedimento con un provvedimento espresso nel termine di trenta giorni dalla presentazione dell'istanza.

14. Vorrei che il procedimento e le scelte dell'amministrazione rispetto alla programmazione delle opere pubbliche e alla pianificazione urbanistica siano chiare e trasparenti per la collettività.

15. Vorrei che si renda conto alla collettività dell'esecuzione delle singole opere pubbliche (ad es. strade, scuole, parcheggi, etc.) e di come viene speso il denaro pubblico.

16. Vorrei che sia chiaro e trasparente con quali criteri di legge vengono assegnati gli alloggi di edilizia residenziale pubblica.

17. Vorrei che sia chiaro e trasparente con quali criteri di "merito" vengono conferiti incarichi fiduciari a professionisti esterni all'amministrazione (legali, tecnici, consulenti urbanistici, etc.). Va strenuamente combattuta la "lottizzazione" degli incarichi, il "merito" essendo l'unico criterio di valutazione possibile.

18. Vorrei che si ritorni a pensare politica, fare politica, entusiasmarsi per la politica, entusiasmarsi per un'"Idea" di politica e di società (quale che essa sia).

19. Vorrei che il voto sia un voto libero e d'opinione.

20. Vorrei che il "silenzio" (cioè la mancata risposta) non faccia mai parte dell'azione amministrativa.

21. Vorrei che l'azione amministrativa sia sempre buona amministrazione (provvedimenti espressi nel termine di legge, adeguata motivazione dei provvedimenti, partecipazione al procedimento da parte degli interessati, adeguata istruttoria, parità di trattamento, etc.).

22. Vorrei che il buon governo della comunità locale - attraverso la buona amministrazione - si caratterizzi per dare opportunità alla collettività: ad es., individuazione di aree destinate ad insediamenti produttivi, al servizio di imprese (piccole o grandi che siano) e quindi al servizio delle possibilità di lavoro del singolo e dello sviluppo.

23. Vorrei che la politica del turismo sia sempre diretta a soddisfare il benessere collettivo (cioè cittadini, mondo del lavoro e delle imprese) e non affidata ad iniziative singole e sporadiche, del tutto slegate da un disegno di sviluppo e da un contesto sociale, che non producono un benessere "generalizzato".

24. Vorrei che la "storia" personale, fatti e/o comportamenti concreti del singolo giustifichino l'"appartenenza" ad una formazione politica (qualsiasi sia lo schieramento in cui essa si colloca).

25. Vorrei che ogni formazione politica (qualsiasi sia lo schieramento in cui essa si colloca) abbia dietro di sé una "storia", e accolga al suo interno soltanto chi fa parte di quella "storia" e non chi vi si colloca esclusivamente per ragioni di mera "opportunità politica".

26. Vorrei che chi guida la comunità locale abbia dietro di sé una "storia" personale, professionale "credibile" (piccola o grande che essa sia, non importa), provata da fatti e/o comportamenti praticati nella vita privata, professionale, pubblica.

27. Vorrei che il "qualunquismo" (cioè quell'atteggiamento per cui tutto è "male" e tutto "va male") non faccia mai parte della cultura politica.

28. Vorrei che l'ottimismo dell'intelligenza sia di tutti gli uomini liberi.

29. Vorrei che in politica non esista il nemico personale da demonizzare, ma l'avversario da combattere con la forza delle Idee.

30. Vorrei che l'azione amministrativa abbia sempre un'"anima", cioè rifletta una spinta ideale e di pensiero, riformista, propulsiva, liberale e riformatrice, non demagogica, al servizio dell'Istituzione.

31. Vorrei che il "sapere impegnato" diventi dovere di partecipazione, in contrasto con il "disimpegno" e il qualunquismo del "disfattismo" (va tutto male, bene che vada tutto male) e in contrasto con la retorica della discontinuità che non abbia al suo interno un'Idea nuova di società e di politica.

32. Vorrei che tutti i giovani d'oggi non possano non sapere chi siano stati Sandro Pertini, Pietro Nenni, Giorgio Amendola, Umberto Terracini, Norberto Bobbio, Lucio Colletti (e ci sarebbero tanti altri uomini illustri del passato da non dimenticare, anche in riferimento ad altre aree di pensiero politico).

33. Vorrei che sia chiaro il senso della politica e dell'amministrare, i valori, i principi da perseguire, che possa rinnovarsi la stagione delle Idee e dell'"impegno" nel segno della moralità, che prevalga il "primato" della politica contro il qualunquismo del "disimpegno".

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Politica

I governanti di oggi? Per Ferraioli «Soggetti in svendita»

«Cresce in modo esponenziale la folla dei supporters dei nostri governanti in arcione, fino a formare una sorta di star system che si crogiola in una melmosa condizione di ruffianeria, del tipo "a prescindere" tanto caro al grande Totò». A dirlo è il sindaco di Furore Raffele Ferraioli, decano dei primi...

Ravello, Gianluca Mansi riconfermato segretario del circolo PD

Gianluca Mansi confermato alla guida del circolo delPartito Democratico di Ravello. L'elezione del rappresentante del coordinamento "Circoli Pd Costa d'Amalfi" è avvenuta nel corso dell'assemblea svoltasi ieri sera. Due erano le proposte: da una parte Gianluca Mansi (consigliere comunale di minoranza),...

Berlusconi da Ravello: «Escludo accordo col PD, chiederò agli italiani il 51%»

Nel corso del banchetto di nozze al Belmond Hotel Caruso, ieri sera Silvio Berlusconi non si è sottratto alle domande dei numerosi cronisti giunti a Ravello. Attraverso il suo ufficio stampa, in una nota, ha risposto su legge elettorale Rosatellum bis. Una coalizione con il Pd per vincere? «Lo escludo...

Il Ministro dell'Istruzione Fedeli in visita a Scala

Il ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Valeria Fedeli, domenica 15 ottobre prossimo sarà in visita a Scala. Alle 17, in piazza del Municipio, sarà accolta dal sindaco Luigi Mansi, dall'Amministrazione Comunale, dalla Dirigente Scolastica dell'Istituto Comprensivo Scala-Ravello,...

Fondazione Ravello: Ermanno Guerra nuovo segretario generale

Il Consiglio di Amministrazione della Fondazione Ravello, riunitosi ieri a Napoli presso la sede della Regione Campania, ha nominato un nuovo segretario generale. Si tratta di Ermanno Guerra, uomo di grande esperienza istituzionale segnatamente in ambito culturale. Tra i fedelissimi del governatore della...