Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 4 ore fa S. Agnese da Montepulciano

Date rapide

Oggi: 20 aprile

Ieri: 19 aprile

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Geljada Costiera Amalfitana - Apertura stagione 2018 giovedì 8 febbraio - Il festival del gelato artigianale a Maiori Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Hotel Santa Caterina Amalfi - Lifestyle Luxury Hotel on the Amalfi Coast Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel La più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'Amalfi Supermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casa Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana bob & mary's al cinema dell'Auditorium di Ravello Tre Manifesti al Cinema dell'Auditorium Oscar Niemeyer di Ravello Il filo nascosto, a Ravello è di scena il grande Cinema Puoi baciare lo sposo a Ravello

Tu sei qui: SezioniPolitica“Regole principi aspettative di buon governo della comunità locale e di Politica 2.0”: la riflessione di Giovanni Maria Di Lieto

Furore-Agerola: 21-22 aprile la 30esima “Coppa della Primavera”

Dal 15 Aprile obbligo di pneumatici estivi o quattro stagioni?

Deiezioni canine, a Ravello una campagna contro i padroni incivili

Vinitaly: a Patrizia Malanga de “Le Vigne di Raito” un premio per il recupero di un terreno impervio

Tramonti: dal 26 aprile al 6 maggio il Palio e Corteo Storico rievoca la Battaglia di Sarno

Richard Gere sposa la giovane Alejandra Silva, il loro amore sbocciò a Positano

Lutto tra Ravello e Amalfi: addio alla simpatia di Peppe De Crescenzo (Papariello)

Padre abusa delle figlie minori, allontanato da casa

Al Sud si muore di più, +5-28% per cancro e malattie

Appello dell’Ordine dei Commercialisti di Salerno ai cittadini: «Affidatevi ai professionisti, denunciate gli abusivi»

Redditi, a Positano i più alti della provincia di Salerno [LA CLASSIFICA]

Ismea, 70 milioni per l’acquisto di terreni agricoli da parte di giovani under 40

Canoa Kayak, pioggia di medaglie per la Pol. S. Michele di Amalfi ai Campionati Regionali

Incontri Internazionali del Cinema di Sorrento, dal 22 aprile al via la quarantesima edizione

Ciao Michele, compagno già lontano sulla strada

Lavori abusivi in un albergo di Praiano, sequestri per 100mila euro

Rifiuti sepolti sotto la sabbia, ad Amalfi scoperta discarica in spiaggia Duoglio [FOTO]

Maiori: sabato 28 alla Collegiata la seconda "Rassegna di Cori Polifonici"

Nocera Inferiore: lunedì 23 va in scena “L’amore per le cose assenti”

Salerno: sabato 21 un convegno sui progressi della Chirurgia dalla Scuola Medica Salernitana ad oggi

La bellezza e la cura del vostro corpo a Ravello in Costiera Amalfitana. Modellamento Viso e Corpo, Frai Form Ravello del Dott. Franco Lanzieri Divin Baguette, finalmente in Costiera Amalfitana il locale che mancava. A Maiori il panino è d'autore Hotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera Amalfitana La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955 D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Metti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOK Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana I Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by Connectivia Il Limone IGP Costa d'Amalfi

I Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi

Politica

“Regole, principi, aspettative di buon governo della comunità locale e di Politica 2.0”: la riflessione di Giovanni Maria Di Lieto

Scritto da (Redazione), mercoledì 14 agosto 2013 15:07:05

Ultimo aggiornamento mercoledì 14 agosto 2013 15:12:14

Un trattato contenente regole, principi, aspettative di buon governo della comunità locale e di "Politica 2.0". Arriva un contributo, di carattere generale, alla riflessione e al pensiero da parte di un avvocato e uomo di studi che ama definirsi non "professionista" della politica: Giovanni Maria di Lieto.
Lo riportiamo nella sua versione integrale.

******

1. Vorrei che la partecipazione alla competizione elettorale e l'impegno per il governo della comunità locale siano dettati da ragioni-sentimenti di dovere civico e da un atto d'amore verso la propria comunità (amministrazione cd. di servizio).

2. Vorrei che non debba mai prevalere il sospetto che l'azione amministrativa possa determinare privilegi, gruppi di interesse, rendite "di posizione" e/o clientele che perseguano interessi propri, privati in contrasto e in conflitto con l'interesse pubblico.

3. Vorrei che chi guida la comunità locale sia d'esempio (per integrità morale, competenza, rispetto delle regole di buona e corretta amministrazione, etc.) e così di costante educazione "civica" per il popolo-collettività che rappresenta, così rendendo lezione.

4. Vorrei che moralità, onestà intellettuale vengano prima del "fare" e della capacità di "fare" (siano cioè requisiti pregiudiziali rispetto al "fare").

5. Vorrei che il potere pubblico locale si assuma il compito sociale di aiutare l'umile, il debole, chi versa in uno stato di difficoltà, promuovendo le necessarie iniziative e sia al fianco del mondo del lavoro e delle imprese.

6. Vorrei che prevalga sempre l'ottimismo del popolo per l'"Alternativa" possibile.

7. Vorrei che il governo del territorio sia affidato a una adeguata strumentazione urbanistica (piano regolatore generale e piani attuativi), adottata, approvata, efficace, che disciplini in maniera organica e "illuminata" le possibilità edificatorie del privato, le opere pubbliche da realizzare (strade, scuole, parcheggi pubblici, etc.), gli insediamenti produttivi al servizio delle imprese e del lavoro, il "verde" pubblico, l'edilizia popolare, lo sviluppo della comunità.

8. Vorrei che gli abusi edilizi minori e di lieve entità siano ragionevolmente "risparmiati" da provvedimenti amministrativi di demolizione e da contestazioni penali, ma l'autorità amministrativa prenda in considerazione anche - sussistendone i presupposti - l'ipotesi della sanzione pecuniaria.

9. Vorrei che il popolo non sia separato dal "potere" e dagli eletti (altrimenti, popolo "governati da te"), ma sia coinvolto in un sistema e in una logica di partecipazione, confronto, trasparenza.

10. Vorrei che chi governa non "prometta" (politica cd. clientelare), ma applichi regole uguali per tutti coloro che si trovano nella stessa "posizione sostanziale" (principio di imparzialità dell'azione amministrativa e della parità di trattamento). Si amministra per la collettività e non a favore del singolo o di singoli o di gruppi di singoli.

11. Vorrei che si renda motivatamente conto al cittadino che presenta un'istanza per quali ragioni il provvedimento richiesto gli viene negato.

12. Vorrei che non debba mai prevalere il sospetto che l'azione amministrativa non sia imparziale e sia autorizzato per taluni ciò che invece non è consentito ad altri (a identità di posizione sostanziale).

13. Vorrei che il cittadino che presenta un'istanza non debba attendere anni o addirittura mai ricevere un riscontro da parte degli uffici comunali, quando invece la legge impone a carico dell'amministrazione l'obbligo di concludere il procedimento con un provvedimento espresso nel termine di trenta giorni dalla presentazione dell'istanza.

14. Vorrei che il procedimento e le scelte dell'amministrazione rispetto alla programmazione delle opere pubbliche e alla pianificazione urbanistica siano chiare e trasparenti per la collettività.

15. Vorrei che si renda conto alla collettività dell'esecuzione delle singole opere pubbliche (ad es. strade, scuole, parcheggi, etc.) e di come viene speso il denaro pubblico.

16. Vorrei che sia chiaro e trasparente con quali criteri di legge vengono assegnati gli alloggi di edilizia residenziale pubblica.

17. Vorrei che sia chiaro e trasparente con quali criteri di "merito" vengono conferiti incarichi fiduciari a professionisti esterni all'amministrazione (legali, tecnici, consulenti urbanistici, etc.). Va strenuamente combattuta la "lottizzazione" degli incarichi, il "merito" essendo l'unico criterio di valutazione possibile.

18. Vorrei che si ritorni a pensare politica, fare politica, entusiasmarsi per la politica, entusiasmarsi per un'"Idea" di politica e di società (quale che essa sia).

19. Vorrei che il voto sia un voto libero e d'opinione.

20. Vorrei che il "silenzio" (cioè la mancata risposta) non faccia mai parte dell'azione amministrativa.

21. Vorrei che l'azione amministrativa sia sempre buona amministrazione (provvedimenti espressi nel termine di legge, adeguata motivazione dei provvedimenti, partecipazione al procedimento da parte degli interessati, adeguata istruttoria, parità di trattamento, etc.).

22. Vorrei che il buon governo della comunità locale - attraverso la buona amministrazione - si caratterizzi per dare opportunità alla collettività: ad es., individuazione di aree destinate ad insediamenti produttivi, al servizio di imprese (piccole o grandi che siano) e quindi al servizio delle possibilità di lavoro del singolo e dello sviluppo.

23. Vorrei che la politica del turismo sia sempre diretta a soddisfare il benessere collettivo (cioè cittadini, mondo del lavoro e delle imprese) e non affidata ad iniziative singole e sporadiche, del tutto slegate da un disegno di sviluppo e da un contesto sociale, che non producono un benessere "generalizzato".

24. Vorrei che la "storia" personale, fatti e/o comportamenti concreti del singolo giustifichino l'"appartenenza" ad una formazione politica (qualsiasi sia lo schieramento in cui essa si colloca).

25. Vorrei che ogni formazione politica (qualsiasi sia lo schieramento in cui essa si colloca) abbia dietro di sé una "storia", e accolga al suo interno soltanto chi fa parte di quella "storia" e non chi vi si colloca esclusivamente per ragioni di mera "opportunità politica".

26. Vorrei che chi guida la comunità locale abbia dietro di sé una "storia" personale, professionale "credibile" (piccola o grande che essa sia, non importa), provata da fatti e/o comportamenti praticati nella vita privata, professionale, pubblica.

27. Vorrei che il "qualunquismo" (cioè quell'atteggiamento per cui tutto è "male" e tutto "va male") non faccia mai parte della cultura politica.

28. Vorrei che l'ottimismo dell'intelligenza sia di tutti gli uomini liberi.

29. Vorrei che in politica non esista il nemico personale da demonizzare, ma l'avversario da combattere con la forza delle Idee.

30. Vorrei che l'azione amministrativa abbia sempre un'"anima", cioè rifletta una spinta ideale e di pensiero, riformista, propulsiva, liberale e riformatrice, non demagogica, al servizio dell'Istituzione.

31. Vorrei che il "sapere impegnato" diventi dovere di partecipazione, in contrasto con il "disimpegno" e il qualunquismo del "disfattismo" (va tutto male, bene che vada tutto male) e in contrasto con la retorica della discontinuità che non abbia al suo interno un'Idea nuova di società e di politica.

32. Vorrei che tutti i giovani d'oggi non possano non sapere chi siano stati Sandro Pertini, Pietro Nenni, Giorgio Amendola, Umberto Terracini, Norberto Bobbio, Lucio Colletti (e ci sarebbero tanti altri uomini illustri del passato da non dimenticare, anche in riferimento ad altre aree di pensiero politico).

33. Vorrei che sia chiaro il senso della politica e dell'amministrare, i valori, i principi da perseguire, che possa rinnovarsi la stagione delle Idee e dell'"impegno" nel segno della moralità, che prevalga il "primato" della politica contro il qualunquismo del "disimpegno".

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Politica

Ravello, De Masi interviene su querelle Di Mare-Di Martino

Il sociologo Domenico De Masi, sollecitato dal Direttore de Il Vescovado, interviene nella querelle a mezzo stampa a tra il giornalista Rai Franco Di Mare e il sindaco di Ravello Salvatore Di Martino circa "le promesse mancate" della Città della musica. Il primo presidente della Fondazione Ravello, padre...

Sanità e Viabilità, temi cari alla Lega per la Costa d'Amalfi

Si è svolta nella serata di ieri, lunedì 9 aprile, presso il Salone Morelli del Comune di Amalfi, una manifestazione politica organizzata dal coordinamento Lega Costiera Amalfitana, alla quale hanno partecipato l'onorevole Gianluca Cantalamessa, il segretario provinciale Mariano Falcone, il consigliere...

Franco Di Mare risponde a Sindaco di Ravello: «Va sul personale e non chiarisce»

Non tarda ad arrivare, dalle colonne del Corriere del Mezzogiorno, la replica di Franco Di Mare alla missiva scritta dal sindaco di Ravello Salvatore Di Martino all'indomani dell'articolo a firma del popolare giornalista Rai dal titolo "Le occasioni perse di Ravello". Di Mare riprende il primo cittadino...

«Candidare la ceramica di Vietri sul mare a patrimonio Unesco», la proposta del consigliere regionale Enzo Maraio

La ceramica artistica di Vietri sul Mare risponde ad almeno quattro dei dieci criteri previsti dall'UNESCO per essere così iscritta nella lista del Patrimonio Mondiale. Partendo da questo dato oggettivo, il consigliere regionale socialista, Enzo Maraio, ha presentato nei giorni scorsi un ordine del giorno...

Ravello, sindaco Di Martino risponde a Franco Di Mare: «Sue critiche anacronistiche»

Con un post pubblicato sulla pagina Facebook del gruppo "Rinascita Ravellese", il sindaco di Ravello Salvatore Di Martino replica al giornalista Rai Franco Di Mare intervenuto il 6 aprile scorso sul Corriere del Mezzogiorno con un articolo dal titolo «Le occasioni perse di Ravello» (clicca qui per rileggerlo)....