Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 22 minuti fa S. Leone IX papa

Date rapide

Oggi: 19 aprile

Ieri: 18 aprile

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Geljada Costiera Amalfitana - Apertura stagione 2018 giovedì 8 febbraio - Il festival del gelato artigianale a Maiori Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Hotel Santa Caterina Amalfi - Lifestyle Luxury Hotel on the Amalfi Coast Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel La più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'Amalfi Supermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casa Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana bob & mary's al cinema dell'Auditorium di Ravello Tre Manifesti al Cinema dell'Auditorium Oscar Niemeyer di Ravello Il filo nascosto, a Ravello è di scena il grande Cinema Puoi baciare lo sposo a Ravello

Tu sei qui: SezioniPoliticaMaiori minoranze polemiche contro Amministrazione su decoro urbano e destagionalizzazione

Furore-Agerola: 21-22 aprile la 30esima “Coppa della Primavera”

Dal 15 Aprile obbligo di pneumatici estivi o quattro stagioni?

Deiezioni canine, a Ravello una campagna contro i padroni incivili

Vinitaly: a Patrizia Malanga de “Le Vigne di Raito” un premio per il recupero di un terreno impervio

Tramonti: dal 26 aprile al 6 maggio il Palio e Corteo Storico rievoca la Battaglia di Sarno

Richard Gere sposa la giovane Alejandra Silva, il loro amore sbocciò a Positano

Lutto tra Ravello e Amalfi: addio alla simpatia di Peppe De Crescenzo (Papariello)

Padre abusa delle figlie minori, allontanato da casa

Al Sud si muore di più, +5-28% per cancro e malattie

Appello dell’Ordine dei Commercialisti di Salerno ai cittadini: «Affidatevi ai professionisti, denunciate gli abusivi»

Redditi, a Positano i più alti della provincia di Salerno [LA CLASSIFICA]

Ismea, 70 milioni per l’acquisto di terreni agricoli da parte di giovani under 40

Canoa Kayak, pioggia di medaglie per la Pol. S. Michele di Amalfi ai Campionati Regionali

Incontri Internazionali del Cinema di Sorrento, dal 22 aprile al via la quarantesima edizione

Ciao Michele, compagno già lontano sulla strada

Lavori abusivi in un albergo di Praiano, sequestri per 100mila euro

Rifiuti sepolti sotto la sabbia, ad Amalfi scoperta discarica in spiaggia Duoglio [FOTO]

Maiori: sabato 28 alla Collegiata la seconda "Rassegna di Cori Polifonici"

Nocera Inferiore: lunedì 23 va in scena “L’amore per le cose assenti”

Salerno: sabato 21 un convegno sui progressi della Chirurgia dalla Scuola Medica Salernitana ad oggi

La bellezza e la cura del vostro corpo a Ravello in Costiera Amalfitana. Modellamento Viso e Corpo, Frai Form Ravello del Dott. Franco Lanzieri Divin Baguette, finalmente in Costiera Amalfitana il locale che mancava. A Maiori il panino è d'autore Hotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera Amalfitana La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955 D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Metti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOK Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana I Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by Connectivia Il Limone IGP Costa d'Amalfi

I Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi

Politica

Maiori, minoranze polemiche contro Amministrazione su decoro urbano e destagionalizzazione

Scritto da (Redazione), mercoledì 18 maggio 2016 13:19:57

Ultimo aggiornamento mercoledì 18 maggio 2016 13:19:57

Riceviamo e pubblichiamo, per completezza d'informazione, nota dei gruppi di minoranza uniti del Comune di Maiori, "Città Nuova" formato da Enrico Califano e Maria Teresa Laudano e "Insieme per Maiori" con Lucia Mammato su decoro urbano, regolamentazione dei dehors, e destagionalizzazione, argomenti cari all'amministrazione comunale guidata da sindaco Antonio Capone. Di seguito testo integrale.

____________________________________

Del Sindaco di Maiori va apprezzata appieno la galoppante fantasia: i regolamenti per decoro urbano, dehors e "destagionalizzazione" (sic!) appena approvati sarebbero " fondamentali, oltre che necessari, per il rilancio turistico di Maiori" . Nientepopòdimeno... !

Certo, in Consiglio ci hanno portato dei regolamenti perfetti: proprio per questo nessuno degli emendamenti delle opposizioni è stato preso in considerazione, nemmeno quello che "correggeva un indice sbagliato". Si sa, quando una cosa è perfetta, l'imperfezione serve a descrivere la perfezione, un po' come lo strabismo di Venere.

Tralasciamo sicurezza e decoro urbano: snellite e aggiornate, sono norme del 2006. Siccome noi non ragioniamo per partito preso l'abbiamo approvato. Perché ha senso tentare di dare una complessiva identità visiva armonica al territorio. Naturalmente le norme, inapplicate da dieci anni, tali resteranno senza incentivazioni adeguate e verifiche puntuali, che sembrano al di là delle possibilità di questa Amministrazione.

Un velo pietoso lo stendiamo sulla cosiddetta "destagionalizzazione": sfidiamo a cercare una persona normale che trovi in quei quattro o cinque articoletti confusi e contraddittori anche solo un accenno utile ad allungare la stagione turistica. Peraltro chi vuole fare l'esperimento può leggerli integralmente nei file del gruppo, indice perfetto compreso J

Peccato che da queste parti destagionalizzazione significhi la vita quotidiana di 350 famiglie, che quest'anno staranno per 2 o 3 mesi senza reddito da lavoro o da disoccupazione, perché è un dato ormai certo che a Maiori meno del 20% degli stagionali raggiungeranno gli otto mesi di lavoro che garantiscono la copertura reddituale per tutto l'anno. Argomento che per pudore bisognerebbe evitare di affrontare con una paginetta priva di senso amministrativo compiuto e di applicabilità, o con i tentativi in corso di inventarsi associazioni di categoria che rischiano di contare come il due di briscola. Continuiamo a sperare in un sussulto di serietà e di responsabilità che suggerisca al più presto un confronto sociale aperto e senza ipocrisie per mettere mano alla questione.

Il massimo si raggiunge nei due regolamenti sui dehors. Avevamo chiesto che:

  • per il Lungomare e il Corso Reginna si utilizzasse lo stesso criterio politico ed economico di scelta;
  • si spiegasse che "concessione" non significa "essere proprietario" di un pezzo del paese; che non si conferisce un diritto, bensì una "situazionevantaggiosa ad un soggettoidoneo", il che suggerisce prudenza ed equilibrio nel tenere conto degli interessi di tutti e di ognuno.
  • venisse salvaguardato il principio della libera concorrenza sul piano dei tempi e dei costi;
  • ad attività uguali che occupano spazi uguali corrispondessero gli stessi oneri;
  • venissero eliminate le concessioni "fisarmonica", larghe di sera (o in agosto) e ristrette al mattino (o negli altri mesi);
  • tra i documenti da presentarsi per la concessione si prevedesse una liberatoria dell'Ufficio Tributi per attestare l'avvenuto pagamento di acqua e spazzatura (anche questo per noi definisce un "soggetto idoneo");
  • i concessionari fossero messi in condizione di rispettare la legge, e che quindi il Comune si presentasse con un preliminare concordato con Soprintendenza, Parco dei Monti Lattari, Autorità di Bacino Destra Sele e Genio Civile così da consentire una rapida acquisizione dei pareri e delle autorizzazioni obbligatorie per montare i dehors;
  • si azzerassero entro la fine della stagione le attuali concessioni di incerta legittimità e si ricominciasse daccapo con la nuova disciplina.

Normale buon senso, ove nulla rileva essere maggioranza o opposizione.

Normale senso di responsabilità, nel comune interesse.

Normale opportunità per provare a pensare insieme, perché tutti vogliamo che commercio e turismo vadano bene, tanto più che - norme elettorali a parte - la minoranza rappresenta i due terzi del paese.

Ma non avevamo previsto che in Consiglio, dopo ben dieci mesi di riflessione, arrivassero regolamenti perfetti.

PER CUI ADESSO A MAIORI:

  • sul lungomare ci sono i figli di un dio minore e un solo dehors in più ("ad aziendam" ?), mentre sul Corso ne spunteranno una quindicina di tre tipi differenti;
  • una concessione dura cinque anni, sia che tu investa 20000 euro, sia che ne spendi 3000, con quel che ne consegue in chiave di concorrenza per chi volesse aprire una nuova attività;
  • a parità di attività, se hai 24 metri quadrati di spazio sulla copertura del Corso Reginna, li paghi più del doppio di chi li ha altrove;
  • le pedane per delimitare le concessioni ci saranno (forse), ma non dappertutto e non per tutti;
  • se non paghi acqua e spazzatura la concessione te la danno uguale, tanto a pagare la bolletta ci pensano i contribuenti corretti;
  • se - da concessionario - speravi di trovare la tranquillità necessaria per lavorare bene dopo due anni di ansie e tensioni, mettiti l'animo in pace, perché sei sempre tu che devi girare per i quattro Enti che ti devono autorizzare; ed al momento non sappiamo nemmeno se il Comune sia "abilitato all'uso delle aree di demanio idrico dello stato costituite dalla superficie extradossale della copertura del fiume Reginna Major" (che tradotto vuol dire che non si sa se possa autorizzare alcunché sulla copertura del fiume).

Alla faccia della libertà d'impresa e di concorrenza, della trasparenza, legalità e qualità amministrativa: una sorta di "facimme ammuina" di stampo borbonico con un occhio di riguardo agli interessi tribali.

Niente a che vedere con il concetto di Amministrazione.

E certamente nulla a che spartire con l'immaginaria rivoluzione copernicana del Sindaco.

Dopo il Porto, un'altra occasione perduta. Purtroppo per tutti.

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Politica

Ravello, De Masi interviene su querelle Di Mare-Di Martino

Il sociologo Domenico De Masi, sollecitato dal Direttore de Il Vescovado, interviene nella querelle a mezzo stampa a tra il giornalista Rai Franco Di Mare e il sindaco di Ravello Salvatore Di Martino circa "le promesse mancate" della Città della musica. Il primo presidente della Fondazione Ravello, padre...

Sanità e Viabilità, temi cari alla Lega per la Costa d'Amalfi

Si è svolta nella serata di ieri, lunedì 9 aprile, presso il Salone Morelli del Comune di Amalfi, una manifestazione politica organizzata dal coordinamento Lega Costiera Amalfitana, alla quale hanno partecipato l'onorevole Gianluca Cantalamessa, il segretario provinciale Mariano Falcone, il consigliere...

Franco Di Mare risponde a Sindaco di Ravello: «Va sul personale e non chiarisce»

Non tarda ad arrivare, dalle colonne del Corriere del Mezzogiorno, la replica di Franco Di Mare alla missiva scritta dal sindaco di Ravello Salvatore Di Martino all'indomani dell'articolo a firma del popolare giornalista Rai dal titolo "Le occasioni perse di Ravello". Di Mare riprende il primo cittadino...

«Candidare la ceramica di Vietri sul mare a patrimonio Unesco», la proposta del consigliere regionale Enzo Maraio

La ceramica artistica di Vietri sul Mare risponde ad almeno quattro dei dieci criteri previsti dall'UNESCO per essere così iscritta nella lista del Patrimonio Mondiale. Partendo da questo dato oggettivo, il consigliere regionale socialista, Enzo Maraio, ha presentato nei giorni scorsi un ordine del giorno...

Ravello, sindaco Di Martino risponde a Franco Di Mare: «Sue critiche anacronistiche»

Con un post pubblicato sulla pagina Facebook del gruppo "Rinascita Ravellese", il sindaco di Ravello Salvatore Di Martino replica al giornalista Rai Franco Di Mare intervenuto il 6 aprile scorso sul Corriere del Mezzogiorno con un articolo dal titolo «Le occasioni perse di Ravello» (clicca qui per rileggerlo)....