Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 18 minuti fa S. Giacomo martire

Date rapide

Oggi: 22 aprile

Ieri: 21 aprile

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Geljada Costiera Amalfitana - Apertura stagione 2018 giovedì 8 febbraio - Il festival del gelato artigianale a Maiori Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Hotel Santa Caterina Amalfi - Lifestyle Luxury Hotel on the Amalfi Coast Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel La più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'Amalfi Supermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casa Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana bob & mary's al cinema dell'Auditorium di Ravello Tre Manifesti al Cinema dell'Auditorium Oscar Niemeyer di Ravello Il filo nascosto, a Ravello è di scena il grande Cinema Puoi baciare lo sposo a Ravello

Tu sei qui: SezioniPoliticaFondazione Ravello: staff 'a lezione' da De Masi: professionalità e motivazione le parole d'ordine

Lo Sport contribuisce a formare i giovani nella nostra società, ingenerosi i commenti contro “Giro Campania in Rosa”

Viviamocilento, Slow Festival con Morcheeba, Morgan, Cammariere-Paoli-Rea

Relax a Ravello per Hamish Bowles, editore di Vogue America

Amica Boutique: a Maiori un nuovo negozio di tendenza, stasera l'inaugurazione

Occhio alle multe: da lunedì nuovi autovelox in Campania

Tramonti, è allarme bocconi avvelenati: morti numerosi gatti tra Cesarano e Pietre

Premio Francesca Mansi per l'Ambiente: le scuole a lavoro sulle “scalinatelle” della Costiera amalfitana

Giro Campania in Rosa, a Ravello trionfa la piacentina Elena Franchi [FOTO]

Ravello Spring Concerts, per residenti del Golfo di Policastro biglietti a 2,5 euro. 50 omaggi per i Ravellesi

Minori, la foto su Fb dopo l'udienza di divorzio: «Da coniugi si può fallire ma da genitori no»

Agerola, approvato progetto del nuovo campo di calcio a San Lorenzo

Massimo Del Pizzo, a un anno dalla scomparsa il ricordo del Consiglio Comunale di Castiglione del Lago

21 aprile, il Natale di Roma: Città eterna compie 2771 anni

Amalfi, sabato 21 torna il mercatino del contadino a chilometro zero

Unisa: lunedì 23 la prima giornata della trasparenza e di sensibilizzazione alle azioni contro la corruzione

Ponti 25 aprile e 1° maggio, a Maiori torna la sosta auto al Porto Turistico

Il libro su Beniamino Cimini presentato all’Università di Salerno. Fu sindaco di Maiori tra Regni Due Sicilie e d’Italia

Sorrento, al via i lavori alle case Ceps di via Atigliana⁩

Praiano, dal 2 maggio torna "I Suoni degli Dei" [PROGRAMMA]

Disordini allo stadio di Maiori, 19 tifosi del Nola nei guai

Pasticceria di eccellenza in Costa d'Amalfi, Pansa pasticceri dal 1830 in Costiera Amalfitana, Dolci tipici della Costa Amalfitana, Specialità Gastronomiche Amalfitane in Piazza Duomo ad Amalfi La bellezza e la cura del vostro corpo a Ravello in Costiera Amalfitana. Modellamento Viso e Corpo, Frai Form Ravello del Dott. Franco Lanzieri Divin Baguette, finalmente in Costiera Amalfitana il locale che mancava. A Maiori il panino è d'autore Hotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera Amalfitana La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955 D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Metti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOK Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana I Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by Connectivia Il Limone IGP Costa d'Amalfi

I Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi

Politica

Fondazione Ravello: staff 'a lezione' da De Masi: professionalità e motivazione le parole d'ordine

Scritto da (Redazione), lunedì 10 agosto 2015 19:00:54

Ultimo aggiornamento martedì 11 agosto 2015 07:51:58

«La fondazione è proprietà dei Ravellesi e deve aprire le porte al paese che lo ospita e che offre le sue bellezze artistiche paesaggistiche e le risorse economiche».

Esordisce con questo concetto il neo presidente Domenico De Masi all'incontro tenuto stamani con lo staff del Festival e della Fondazione Ravello al quale si è "ri"presentato.

«Non c'è bisogno di presentazioni»: lapidario e sarcastico al tempo stesso il segretario generale Secondo Amalfitano che con un sorriso ha introdotto l'ex amico con il quale ha dato vita, nel lontano 2002 all'organismo sempre al centro di turbolenze. Ma stamattina l'aria sembrava più calma che mai, con le armi oramai deposte. Presente in sala anche il componente il cda Paola Mansi.

«Mi terrorizza che a maggio ci siano le elezioni» scherza De Masi, ma non troppo, mentre introduce, col supporto di una dispensa distribuita alla trentina di presenti nella Cappella di Villa Rufolo dei punti salienti di quello che sarà il suo programma di gestione dei prossimi quattro anni. A partire dal suo concetto di ozio creativo, fatto di silenzio, bellezza, cultura, creatività e felicità. Tutte componenti che si fondono in suolo toponimo: Ravello.

E comincia la lezione del sociologo, musica per le orecchie dei tanti collaboratori della prima ora che sotto la direzione di De Masi hanno fatto grande il Festival che oggi prosegue proprio con quella impronta. De Masi risale in cattedra e si riappropria della sua creatura rileggendo l'articolo 7 dello statuto della Fondazione Ravello secondo cui il presidente debba possedere "qualificata competenza manageriale e scientifico-culturale". De Masi chiede se c'e' qualcuno che ha da controbattere: primo messaggio rivolto agli "studenti" dei primi banchi.

La mission della nuova Fondazione sarà sempre la stessa, riassunta in cinque punti: crescita culturale degli operatori della Fondazione, crescita culturale degli abitanti, crescita culturale dei turisti, blocco dell'emigrazione e dell'emigrazione giovanile, "Formula Uno" del progresso campano in campo culturale e turistico.

«Grazie alla progressione delle tecnologie - spiega - possiamo delegare alle macchine cose pericolose e mantenere nell'uomo cose creative. Oggi il 33% dei lavoratori dono creativi, nel 2030 arrivare al 50% e a Ravello si troverà bene perché troverà un'offerta culturale elevata. Per essere molto colti non servono lauree e master ma entrare nella curiosità intellettuale, afferrare al volo queste occasioni preziosissime che il Festival e la Fondazione ci offre». «Vi pare che un giovane debba emigrare da un posto come questo? - chiede - Sarebbe uno svuotamento di intelligenza per il paese. Ho offerto al presidente della Regione una "Formula Uno" perchè Ravello è avanti nel rapporto tra cultura e turismo ma non sufficientemente».

«Sul silenzio Ravello sta cadendo in basso. Basta una discoteca a Minori o un elicottero a sorvolare i cieli. La bellezza è qui, è vero, ma c'è anche una Ravello bruttissima. Sopra e sotto l'auditorium, ad esempio, ci sono cose abominevoli».

De Masi ritorna con le sue massime che lo accompagnano da sempre e, quando parla della felicità, rispolvera l'adagio a lui caro da sempre: «Il divertimento, la felicita, derivano dalla leggerezza. Non bisogna essere leggeri come una piuma ma come una rondine, per non farsi trasportare dalle correnti».

Poi presenta il suo progetto quadriennale: i quattro festival, uno per ogni stagione, con Spring Festival su arte e problemi della natura, Summer Festival, interdisciplinare, Autumn Festival arte e problemi delle avanguardie e Winter Festival arte e problemi dello spirito. Inoltre, nel suo programma di formazione, la riapertura della scuola internazionale di management culturale, il rilancio dell'Auditorium Oscar Niemeyer, definito in condizioni «vergognose», l'attivazione funzionale di Villa Episcopio i cui lavori non sono mai realmente cominciati, la crescita numerica e professionale del personale. Il pallino di De Masi, non è un segreto, è la destagionalizzazione: un progetto ambizioso, nel cassetto dal 2010, anno in cui lascio' la Fondazione.

«La Francia ha 280mila posti letto in meno dell'Italia - spiega - e conta 66 milioni di turisti; noi, con 280mila posti letto in più ne facciamo 35mila. In Italia c'è una mancata saturazione del 52%, mentre al Sud del 26%. E' come se un albergo di 100 stanze al Sud ne riempisse 26. Ci sono paesi che pur non avendo le attrezzature di Ravello vivono tutto l'anno. Ad esempio Cernobbio vive di turismo congressuale e non c'è giorno che non v'è convention».

Sono quattro i valori che dovrà avere la Fondazione di De Masi: creatività, perfezione, polifonia e universalismo. Il grosso lo dovrà fare lo staff, più volte lodato dal professore ma che, come più volte sottolineato, necessita di un'ulteriore crescita professionale, attraverso cinque condizioni necessarie. Creatività, professionalità e motivazione della direzione e del personale; organizzazione impeccabile; reperimento delle risorse; concordia tra Ravello e la sua Fondazione.

«L'organizzazione è una scienza - confida De Masi - Sono questi i principi che ho portato avanti per otto anni: l'universalismo è il principio secondo cui un'idea, un prodotto, un'opera d'arte vanno giudicati per il loro valore intrinseco non per chi la fa e quali idee politiche ha. La Fondazione non vi chiederà un'appartenenza politica - avverte rivolgendosi direttamente ai lavoratori - mi terrorizza che a maggio ci saranno le elezioni, ma a me interessa la vostra professionalità. Qui la politica non deve entrare, qui deve esistere la cultura».

De Masi loda la precedente gestione circa il reperimento di risorse private e riserva una stoccata, da ex preside della facoltà di Scienze della Comunicazione de "La Sapienza", all'ufficio stampa-comunicazione. «Dai giornali noi vogliamo la criticala internazionale non di Repubblica Napoli che con una telefonata riusciamo ad avere un pezzo». Poi affonda il colpo quando si domanda come sui siti web della Fondazione non sia passata la notizia del cambio ai vertici dell'Ente mentre tutta la stampa, locale e nazionale ha dato ampio risalto all'elezione del nuovo presidente. Il sociologo avrebbe visto di buon grado la pubblicazione dei nomi, con i curricula e le foto dei consiglieri di indirizzo e di amministrazione, con relativi compensi e rimborsi spesa.

Secondo Amalfitano, dal suo posto in prima fila cerca di controbattere, ma De Masi lo invita a prenotare il suo intervento alzando la mano. Un messaggio chiaro che il segretario recepisce. Sono lontani i tempi in cui, braccio a braccio, portavano avanti insieme la loro idea comune.

«Ogni giovedì alle 11 teniamo un incontro col personale - dice Amalfitano - in linea con le cose che ha detto (De Masi nda). Poi briefing prima di ogni spettacolo. Il festival gode di ottima salute, è il secondo Festival d'Italia e finora siamo a 240mila euro d'incasso». Il segretario ricorda che il personale è stato accuratamente selezionato, che il consigliere Mansi deve ancora formalizzare accettazione della nomina nel cda e che il sito della Fondazione «è il più aggiornato d'Italia».

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Politica

Ravello, ex sindaco Vuilleumier preoccupato per nuove «tensioni» tra Comune e Fondazione. Chiesta convocazione di CdI

«La Regione Campania spende 4 milioni di euro a Ravello per eventi culturali e l'Amministrazione Di Martino affida la gestione e l'organizzazione di eventi culturali dell'auditorium "Oscar Niemeyer" a una società di Torre Annunziata a mille euro al mese». A dirlo è l'ex sindaco di Ravello Paolo Vuilleumier,...

Ravello, De Masi interviene su querelle Di Mare-Di Martino

Il sociologo Domenico De Masi, sollecitato dal Direttore de Il Vescovado, interviene nella querelle a mezzo stampa a tra il giornalista Rai Franco Di Mare e il sindaco di Ravello Salvatore Di Martino circa "le promesse mancate" della Città della musica. Il primo presidente della Fondazione Ravello, padre...

Sanità e Viabilità, temi cari alla Lega per la Costa d'Amalfi

Si è svolta nella serata di ieri, lunedì 9 aprile, presso il Salone Morelli del Comune di Amalfi, una manifestazione politica organizzata dal coordinamento Lega Costiera Amalfitana, alla quale hanno partecipato l'onorevole Gianluca Cantalamessa, il segretario provinciale Mariano Falcone, il consigliere...

Franco Di Mare risponde a Sindaco di Ravello: «Va sul personale e non chiarisce»

Non tarda ad arrivare, dalle colonne del Corriere del Mezzogiorno, la replica di Franco Di Mare alla missiva scritta dal sindaco di Ravello Salvatore Di Martino all'indomani dell'articolo a firma del popolare giornalista Rai dal titolo "Le occasioni perse di Ravello". Di Mare riprende il primo cittadino...

«Candidare la ceramica di Vietri sul mare a patrimonio Unesco», la proposta del consigliere regionale Enzo Maraio

La ceramica artistica di Vietri sul Mare risponde ad almeno quattro dei dieci criteri previsti dall'UNESCO per essere così iscritta nella lista del Patrimonio Mondiale. Partendo da questo dato oggettivo, il consigliere regionale socialista, Enzo Maraio, ha presentato nei giorni scorsi un ordine del giorno...