Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 33 minuti fa S. Rita da Cascia

Date rapide

Oggi: 22 maggio

Ieri: 21 maggio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Auditorium Oscar Niemeyer a Ravello tutto il piacere dei grandi eventi in Costa d'Amalfi Geljada Costiera Amalfitana - Apertura stagione 2018 giovedì 8 febbraio - Il festival del gelato artigianale a Maiori Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Hotel Santa Caterina Amalfi - Lifestyle Luxury Hotel on the Amalfi Coast Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel La più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'Amalfi Supermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casa Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniPoliticaElezioni Ravello: la chiave di lettura

Pasticceria di eccellenza in Costa d'Amalfi, Pansa pasticceri dal 1830 in Costiera Amalfitana, Dolci tipici della Costa Amalfitana, Specialità Gastronomiche Amalfitane in Piazza Duomo ad Amalfi Centro estetico FRAI FORM del dottor Franco Lanzieri in Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello Divin Baguette Maiori Costiera Amalfitana Hotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera Amalfitana Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955 D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Metti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOK La bellezza e la cura del vostro corpo a Ravello in Costiera Amalfitana. Modellamento Viso e Corpo, Frai Form Ravello del Dott. Franco Lanzieri Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana I Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by Connectivia Il Limone IGP Costa d'Amalfi

I Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi

Politica

Elezioni Ravello: la chiave di lettura

Scritto da (Redazione), venerdì 6 maggio 2016 10:26:52

Ultimo aggiornamento venerdì 6 maggio 2016 10:26:52

di Antonio Schiavo

Caro Direttore,

mi chiedi una riflessione ponderata "da remoto" sulle ultime vicende politiche ravellesi alle soglie della campagna elettorale per le amministrative.

Per me è uno sforzo non da poco per due ordini di motivi. Il primo è di tipo anagrafico-neuronale: evidentemente sto rimbambendo perché già ci capivo poco di politica prima ma adesso penso di capirci ancora di meno.

Il secondo è strettamente connesso al primo: la politica che comprendevo e praticavo pensavo fosse un concentrato di onestà intellettuale, un po' di sano realismo e soprattutto una buona dose di coerenza che, si badi, non era da intendersi come ottusa imbalsamazione delle proprie idee considerate come il verbo assoluto ma una logica e virtuosa simmetria tra quelle idee e un comportamento conseguente, auspicabilmente lineare e organico nel tempo.

Veniamo al dunque: chiaramente la questione che sta appassionando i nostri concittadini dopo settimane di pettegolezzi, sospetti, sotterfugi carbonari è il "riavvicinamento" (le virgolette sono volute) tra Di Martino e Amalfitano.

Lo dico subito e senza infingimenti: non lo comprendo e mi crea imbarazzo perché probabilmente, fossi stato a Ravello, avrei votato per Rinascita Ravellese non foss'altro che per nostalgia della bella stagione degli anni 80 del secolo scorso (Madonna quanto tempo è passato!), per il fatto che con Di Martino ho avuto scontri anche accesi ma devo riconoscergli che ha messo in pratica pure alcune delle mie idee balzane (vedi la galleria sotto Piazza Fontana) , che volle condividere con mio padre il sogno di " Ravello città della musica".

E anche con Ulisse Di Palma ho spesso pacatamente discusso (senza alcuna presunzione) su idee progettuali per una politica culturale locale affrancata da conventicole e imposizioni esogene.

Ma, fatta questa premessa, mi convince poco la riedizione in salsa amministrativa del carme catulliano volto a dimostrare l'ineluttabilità dell'alternanza di odio e amore. O come abbiamo appreso tra il detestare (ma che differenza c'è?) e il riparlarsi in nome di vecchie goliardate al Liceo Camera o di relazioni familiari evidentemente dimenticate in questi anni di violenta contrapposizione.

Ce lo vedete voi Di Martino nei panni di Lesbia?

E un tratto di penna, un colpo di spugna può cancellare improvvisamente lustri di offese, insulti, sputi, denunce di reati penali con tutto il seguito di indagini e azioni coattive, ostilità becere, che hanno distrutto ogni parvenza di convivenza civile della nostra comunità?

Si dirà: "E' la politica, bellezza!". Può essere.

Da un lato c'è un nemico da abbattere che è diventato comune (Vuilleumier) e per fare questo si può scendere a patti col diavolo. Ci può essere pure il sospetto (malevolo, per carità) che, nel gioco della parti, il pacchetto di voti che Amalfitano porterebbe alla causa possono anche richiedere di fare buon viso a cattivo gioco e tralasciare ogni valutazione sulla opportunità di intaccare o almeno riconsiderare qualche rendita di posizione.

Anche perché, in tale contesto, sembra un po' monomaniaca questa smania - pure legittima soprattutto se non strumentale - di concentrarsi sulle attuali mancanze comunicative della Fondazione Ravello come se, nelle precedenti gestioni, la stessa Fondazione fosse stata una casa di vetro, trasparente nei suoi atti e nella sua governance. Mi sembra di ricordare che fino a poco tempo fa gli stessi che oggi puntano l'indice ne stigmatizzassero proprio la mancanza di trasparenza e la concentrazione di potere in poche mani ed in una Sede. Se nulla è cambiato perché si evita di metterlo in evidenza quasi a non voler urtare qualche suscettibilità col rischio di mandare a monte la strategia di cui sopra?

E' pur vero peraltro che queste folgorazioni sulla via di Damasco rischiano (e qui sono d'accordo con Luigi Mansi) di far passare in second'ordine tutta una serie di problemi che Ravello si trascina da tempo immemore, a cominciare (per dirne una) dal fatto che puoi fare mille festival, pianificare mille iniziative culturali e turistiche ma poi a Ravello ci devi arrivare e le condizioni delle vie di accesso sono vergognosamente agli onori della cronaca.

C'è poi la disaffezione dei nostri concittadini alla politica, tranne quando fra qualche giorno cominceranno - temo - a volare gli stracci nel solco di una tradizione che speravamo fosse sepolta per sempre.

Ho letto che c'è stata una partecipazione striminzita alle conferenze di presentazione dei piani urbanistici. E allora, delle due, l'una: o i ravellesi aspettano le soluzioni e i programmi come gli ebrei la manna, senza percepire che solo il contributo fattivo di tutti, anche critico, può consentire realizzazioni concrete e non solo ipotizzate sulla carta, oppure sono ormai disincantati e scettici se è vero che in questi piani ci sono progetti che già facevano parte di vecchie promesse e di altrettanto reiterati impegni di precedenti campagne elettorali e di precedenti Amministrazioni.

Caro Direttore, ci sarebbe molto altro da dire ma rischiamo di stancare i lettori ai quali va solo augurata serenità e lungimiranza nelle scelte prossime.

Per quanto mi riguarda, mi asterrò per tutto il periodo della campagna elettorale, dal ritornare su questi argomenti sulle pagine de il Vescovado auspicando che il sei di giugno quello che sta succedendo in questi giorni convulsi possa essere derubricato soltanto come un brutto sogno.

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Politica

Contratto di governo Lega-M5s: Sindaci Maiori e Minori contro abolizione tassa di soggiorno

«In considerazione del rifinanziamento delle risorse a favore degli enti locali prevediamo di abolire la tassa di soggiorno», si legge così a pagina cinquantuno del contratto di governo Lega - Movimento 5 Stelle. Due righe che hanno acceso le polemiche soprattutto nei Comuni della Costiera Amalfitana,...

Condizioni strada Maiori-Tramonti, Andrea Reale convoca Conferenza dei Sindaci

Con una nota inviata a tutti i colleghi della Costiera, il sindaco di Minori Andrea Reale ha richiesto una riunione urgente della Conferenza dei Sindaci che ponga all'ordine del giorno il problema del dissesto della Strada provinciale 2 Maiori-Tramonti-Corbara, con la presenza sia della Provincia (lo...

“A brigante, brigante e mezzo”: a Maiori spunta nuovo manifesto contro sindaco Capone

Continua a infuriare a Maiori la polemica relativa alla condizione del decoro urbano. Ai numerosi manifesti pubblici affissi in queste settimane se ne aggiunge un altro, da parte del gruppo di minoranza Civitas 2.0, che mette in dubbio la professionalità e la serietà dell’Amministrazione Capone, contestandone...

Minori, dai bilanci comunali alla vita privata dei consiglieri: alterco verbale pre Consiglio tra Fulvio Mormile e Paola Mansi

Dai bilanci comunali ai fatti privati legati alla sfera sentimentale dei singoli consiglieri. Sono stati questi, ieri sera, i punti salienti del Consiglio comunale di Minori chiamato principalmente all'approvazione del bilancio consuntivo 2017. L'inizio in ritardo di 50 minuti rispetto all'orario di...

Strada groviera Tramonti-Maiori, Fiorillo invita Presidente Provincia a osservare da vicino le “screpolature”

«A fronte della disastrosa condizione della strada Provinciale per Chiunzi, degli incidenti che si stanno susseguendo e della vergognosa risposta dell'Ente Provincia di Salerno che, praticamente, nega il problema parlando di semplici "screpolature" dell'asfalto, chi ha responsabilità politiche non può...