Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 2 ore fa S. Mario martire

Date rapide

Oggi: 19 gennaio

Ieri: 18 gennaio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Supermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casa Il Gelato a Maiori: Geljada gelateria artigianale in Costa d'Amalfi, il gelato a Maiori è Geljada, Yogurt e gelati artigianali, Lungomare di Maiori Costiera Amalfitana

Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi La più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'Amalfi Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniPoliticaElection day il 10 marzo. Braccio di ferro poi il sì ma...

Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Hotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera Amalfitana Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Ristorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955 Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Metti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOK Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore I Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by Connectivia Assogiornalisti Cava de' Tirreni - Costa d'Amalfi "Lucio Barone" Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Ristorante Incrocio Montegrappa, Pizzeria in centro a Bologna, Cucina tipica Emiliana Il Limone IGP Costa d'Amalfi Sapori mediterranei, enoteca, alimentari, Ravello, Costa di Amalfi

Politica

Election day il 10 marzo. Braccio di ferro poi il sì, ma...

Scritto da (Redazione), sabato 17 novembre 2012 15:36:30

Ultimo aggiornamento venerdì 23 novembre 2012 08:10:14

Sarà election day e sarà il 10 e 11 marzo 2012. Quei giorni certamente alle urne andranno Lazio, Lombardia e Molise: è un mese dopo quanto stabilito appena due giorni fa dal ministero dell'Interno, ma la sostanza non cambia. E in quei due giorni, molto probabilmente, si andrà alle urne anche per le politiche. Ufficiale non è ma il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano lo fa capire chiaramente. A patto che il Parlamento, nel frattempo, concluda il lavoro che il Quirinale considera indispensabile: approvazione della Legge di Stabilità e soprattutto nuova legge elettorale.

Il Vertice. Al tavolo, al Quirinale, si sono seduti in quattro, le quattro più alte cariche dello Stato. E da quel tavolo il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, quello del Senato Renato Schifani, quello della Camera Gianfranco Fini e quello del consiglio Mario Monti, si sono alzati due ore dopo. Con una data che per ora vale per le elezioni Regionali di Lazio, Molise e Lombardia, quella del 10 marzo.

Ma tutto lascia pensare che la stessa data sia anche quella delle politiche. Lo fa capire più chiaramente possibile, pur nei limiti di protocollo delle note istituzionali, Napolitano che a fine incontro in una nota fa sapere che è "sconsigliato un affannoso succedersi di elezioni". Tradotto: si voti nella stessa data, folle imporre due elezioni in un mese. C'è un però. Napolitano per concedere la data vuole che si finisca il lavoro sulla legge elettorale. E lo mette nero su bianco:

"L'esigenza di regole più soddisfacenti per lo svolgimento della competizione politica e a garanzia della stabilità di governo, e le aspettative dei cittadini per un loro effettivo coinvolgimento nella scelta degli eletti in Parlamento, rendono altresì altamente auspicabile la conclusione - invano a più riprese sollecitata dal Presidente della Repubblica - del confronto in atto da molti mesi per una riforma della legge elettorale. Il Capo dello Stato ha richiamato l'orientamento e l'impegno a concordare tale riforma che erano risultati gia' dagli incontri da lui tenuti alla fine dello scorso mese di gennaio con gli esponenti dei cinque partiti rappresentati in Parlamento".

Quella dell'election day il 10 marzo è una soluzione di compromesso che, in verità, è più vicina alle richieste del Pdl che a quelle del Pd. Ma è una soluzione che anche a sinistra, per esempio tra Sel e Idv, raccoglie consensi. Un unico election day, con regionali e politiche accorpate piace al centrodestra perché eviterebbe il rischio di doppio schiaffo: perdere, come è sondaggi alla mano probabile, in Lazio e Lombardia a febbraio, creerebbe un effetto depressivo ad aprile. E altri due schiaffi elettorali, dopo la Sicilia, sarebbero un colpo letale per le speranze di Angelino Alfano. Il Pd, ovviamente, puntava al traino della doppia consultazione una a febbraio ed una ad aprile. Pdl voleva accorpare tutto ad aprile. Ne esce un accorpamento anticipato che trova subito il gradimento di Alfano che si affida a Twitter: "Ok comunicato Quirinale. Si va verso election day, prevale buonsenso, prevalgono le nostre buone ragioni. Risparmiati 100 milioni".

A favorire la soluzione ci si è messo anche il Consiglio di Stato com una sentenza che indirettamente spingeva proprio in direzione dell'election day. E' la sentenza con cui il Consiglio di Stato ha accolto la richiesta del governatore dimissionario Renata Polverini sospendendo in via cautelare la sentenza del Tar del Lazio che imponeva alla presidente della Regione di indire le elezioni entro fine settimana. Niente obbligo di votare a Natale, quindi. E possibilità di prendere tempo e accorpare il voto regionale con quello politico.

Una volta deciso definitivamente quando si voterà resterà aperto l'altro grande problema, quello del "come" si voterà. E nonostante le preoccupazioni di Napolitano (definito da Emma Bonino uno "stalker" sulla questione legge elettorale), là l'accordo è ancora più difficile perché per cambiare una legge elettorale non basta l'indicazione delle 4 più alte cariche dello stato, serve un voto del Parlamento. Che sulla questione è tutt'altro che compatto.

Ogni partito si fa i conti: Pd sa che vince ma che non vince abbastanza e per governare davvero ha bisogno di un premio di maggioranza cospicuo, Pdl sa che perde ma che se il Pd non vince abbastanza può rientrare dalla finestra. E allora la governabilità tanto chiesta in passato torna accessorio sacrificabile ad una "rappresentanza reale" del voto degli italiani. Udc sa che se il premio è calibrato bene per governare chiunque vinca dovrà bussare alle porte di Casini. E infine c'è Grillo: ai partiti serve una legge che "minimizzi" per quanto possibile l'impatto dell'ingresso dei Cinque Stelle al Parlamento.

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Politica

Fondazione Ravello, sabato 20 nuovo Consiglio d'Indirizzo

È convocato per domani, sabato 20 gennaio, alle 11, a Napoli, presso gli uffici della Giunta Regionale Campania di via Lucia, il Consiglio Generale di Indirizzo della Fondazione Ravello, All'ordine del giorno, oltre alle comunicazioni del Presidente e all'approvazione del verbale della seduta precedente,...

Nuove opportunità per i "Distretti del cibo"

di Raffaele Ferraioli* La legge finanziaria di quest'anno, la n. 208/2017 - art. 1, ha fra l'altro, riformato il D.Lgs n. 228/2001, rilanciando i "distretti del cibo". Questa iniziativa è senz'altro apprezzabile e apre nuovi scenari di sviluppo per i settori agroalimentare ed enogastronomico. Le novità...

Maiori, assessore Raffaele Cipresso verso le dimissioni

MAIORI - La notizia è da giorni nell'aria ma nelle ultime ore circola con insistenza non soltanto negli ambienti della politica: l'assessore Raffaele Cipresso starebbe meditando le dimissioni dall'esecutivo del sindaco Antonio Capone. Stando ai bene informati, la scelta dell'assessore con deleghe a Demanio,...

Minori, case popolari. Mormile replica ad avv. Di Lieto: «La legge si applica per gli avversari e si interpreta per gli amici»

Prosegue a Minori il dibattito politico relativo ai fitti delle case popolari al parco San Paolo innescato dal consigliere comunale di minoranza Giovanni Proto (clicca qui) che aveva generato l'intervento dell'avvocato Giovanni Maria Di Lieto (clicca qui) il quale, a sua volta, aveva tirato in ballo...

Minori, su questione case popolari interviene l'avvocato Giovanni Maria di Lieto

Riceviamo lettera a firma dell'avvocato Giovanni Maria di Lieto di Minori in riferimento all'ultima uscita del consigliere comunale di minoranza Giovanni Proto riferito ai fitti delle case popolari (clicca qui per approfondire). E pubblichiamo. Caro Direttore, mi riferisco allo scritto a firma del Sig....