Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 3 ore fa S. Agnese vergine

Date rapide

Oggi: 21 gennaio

Ieri: 20 gennaio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Supermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casa Il Gelato a Maiori: Geljada gelateria artigianale in Costa d'Amalfi, il gelato a Maiori è Geljada, Yogurt e gelati artigianali, Lungomare di Maiori Costiera Amalfitana

Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi La più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'Amalfi Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniPoliticaE se Fondazione Ravello diventasse Ravello-Costa d'Amalfi?

Erasmo Amato torna a sorridere: il nuovo Doblò acquistato dopo gara di solidarietà

Maiori, minacce al fornaio nella notte: 43enne arrestato per tentata estorsione

Ravello, al Cinema-Auditorium soltanto 11 spettatori per "Il Vegetale"

Galleria d’Arte a Ravello cerca addetti vendite

La Campania martoriata dalle fiamme, da Minori criticità e proposte [VIDEO]

A Napoli la galleria d’arte di Thomas Dane

Nasce il paniere dei prodotti tipici di Costiera Amalfitana e Cilento. Parisi e Voria gli ambasciatori

Cetara: è nato Gilles Pappalardo, auguri all'assessore Angela Speranza!

Costa d'Amalfi, nuova sconfitta; al "San Martino" passa il Castel San Giorgio [FOTO]

Costa d'Amalfi, tesserato il difensore Gabriele Pommella

Amalfi, aperta consultazione per aggiornamento Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione

Truffe, il monito dei Carabinieri agli anziani: «Diffidare da richieste di danaro contante»

Truffe agli anziani, Carabinieri di Amalfi e Battipaglia arrestano due pregiudicati napoletani

Elezioni 4 marzo, "Potere al Popolo" incontra i cittadini della Costa d’Amalfi

Principato di Monaco e Costa d'Amalfi più vicini con un prestigioso progetto culturale

Food Network: Paul Hollywood con Gennaro Contaldo tra Napoli e la Costiera Amalfitana

Fondazione Ravello, sabato 20 nuovo Consiglio d'Indirizzo

Al "Ruggi" di Salerno la terapia per il trattamento della SLA

Il cellulare torna in classe: ecco le 10 regole della Fedeli

Da Ministero Salute nuovo richiamo colatura di alici. Ipotesi istamina

Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Hotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera Amalfitana Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Ristorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955 Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Metti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOK Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore I Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by Connectivia Assogiornalisti Cava de' Tirreni - Costa d'Amalfi "Lucio Barone" Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Ristorante Incrocio Montegrappa, Pizzeria in centro a Bologna, Cucina tipica Emiliana Il Limone IGP Costa d'Amalfi Sapori mediterranei, enoteca, alimentari, Ravello, Costa di Amalfi

Politica

E se Fondazione Ravello diventasse Ravello-Costa d'Amalfi?

Scritto da Giuseppe Liuccio (Redazione), sabato 12 novembre 2011 08:19:00

Ultimo aggiornamento lunedì 14 novembre 2011 11:08:36

di Giuseppe Liuccio - La Fondazione Ravello e la conseguente Gestione dell'Auditorium sono nell'occhio del ciclone. Per tre volte consecutive non è stato possibile nominare il nuovo Presidente, perchè l'Assemblea legittimata a farlo, opportunamente convocata non ha raggiunto il numero legale.

E se ne riparlerà ai primi di dicembre. Se si dovesse verificare un nuovo flop c'è chi prevede tempi bui con in fondo al tunnel anche la fine/fallimento di un'avventura, comunque bella ed entusiasmante pur tra le alterne vicende e gli alti e bassi che ne hanno caratterizzato l'attività negli ultimi anni. Sarebbe una brutta pagina della storia di Ravello e dell'intera Costiera. Bisogna fare di tutto per non scriverla.

Come modesto intellettuale,innamorato del territorio nel quale e per il quale ho speso le migliori energie fisiche ed intellettuali non posso e non debbo restare indifferente di fronte ad una ipotesi sciagurata del genere. Intervengo per dire la mia in sintonia con quanto scritto in altre occasioni, svincolato come sono dall'appartenenza ai clan, che su Ravello hanno imperato ed ancora imperversano, senza manco averne i titoli, spesso. E' il prezzo della libertà. Ed io sono nato libero e ribelle alle ingiustizie, al lassismo, alla colpevole e complice rassegnazione. E resto tale anche all'età quasi veneranda di canizie.

1- Non mi piace l'Auditorium. E' un intervento invasivo su di un territorio di rara bellezza: L'ho già detto e scritto e lo confermo. Ma cosa fatta capo ha. Ora urge farlo funzionare a pieno regime e trasformarlo in un motore di sviluppo nella logica dell'offerta turistica di qualità nel segno della cultura, battendo la strada della destagionalizzazione e della diversificazione. Oltretutto é costato fior di milioni di euro attinti alle risorse pubbliche.

2- La Fondazione fu e resta una felice intuizione, ma non può e non deve essere gestita con piglio monarchico e con le stigmate di sfacciata politica di parte, bensì con il coinvolgimento responsabile di tutti gli attori in campo e nella più totale trasparenza in modo che tutti, amministratori e cittadini, la sentano come cosa propria, ne siano orgogliosi, la difendano con le unghie e con i denti, la espongano e,se possibile, la esportino come modello per altri territori, in Italia e all'estero.

3- Il Comune, che può contare su di un sindaco giovane, garbato e di sicuro innamorato della sua città, metta il silenziatore alle polemiche e trovi, con responsabilità, un accordo tra maggioranza ed opposizione, nella consapevolezza di disporre di un bene da difendere, conservare ed esaltare. E' un principio che vale per tutti, una regola/bussola di orientamento da salvaguardare nelle cangianti evoluzioni delle vicende amministrative, la cui passionalità inquina la serenità del dibattito e frena la univocità di comportamenti e decisioni.

4- La Fondazione, che è simbolo, cuore e vanto della "Città della Musica", si trasformi in "Fondazione Ravello-Costa d'Amalfi" con l'impegnativo compito di svolgere il ruolo gravoso, ma anche entusiasmante, di ente coordinatore dei grandi eventi nella Costiera, da Vietri a Positano: l'intero territorio ne guadagnerebbe in qualità ed efficienza, eliminando l'indegno spettacolo di sovrapposizione e concorrenza di manifestazioni, che prolificano all'insegna della vanità dell'individualismo municipalistico sterile ed asfittico.

Si proceda rapidamente alla nomina di un Presidente operativo, legato al territorio e a conoscenza dei suoi problemi, senza inseguire altisonanti nomi di facciata buoni per l'immagine ma negativi sul piano dell'efficienza e della operatività. E si proceda anche a sostituire i membri del Consiglio di Amministrazione dimissionari, che hanno dimostrato di essere poco interessati all'incarico e, quel che più conta, poco rispettosi e niente affatto innamorati di Ravello.

Ne prenda atto anche il Governatore Caldoro, ricordando che la Regione ha impegnato nell'operazione fior di milioni di euro, che reclamano redditività. Ne prenda atto il Presidente della Provincia Cirielli e stronchino entrambi il perverso gioco al massacro in cui si esercitano in molti a Ravello e non solo. Lo reclami con forza Paolo Vuilleumier, giovane ed intelligente sindaco profondamente pervaso d'amore per la sua città.

2 - Nelle more si può almeno decidere di aggiungere Costa d'Amali al logo Fondazione Ravello, come dichiarazione di intenti che l'Ente prestigioso ipotizzi progetti e realizzi eventi a livello territoriale/comprensoriale, privilegiando le vocazioni delle singole località, che sono e restano tutte belle gemme di una "città stellare"?.

3- I sindaci della Costa, a cominciare da quello di Ravello, a cui non manca, come gli riconoscono in tanti, nè tatto, nè intelligenza, nè signorilità per una prova di operosa sinergia innanzitutto con i rappresentanti delle forse politiche della sua città, ma anche con tutti i sindaci della Costa perchè raccolgano opinioni e pareri in proposito.

4- Se e quando la Politica deciderà, ma speriamo subito, su Presidente e Consiglio di Amministrazione si ricordi anche che il territorio dispone di intelligenze e professionalità,che conoscono ed amano la Costa e potrebbero essere di supporto utile e prezioso.
E veniamo alle ipotesi:

1- Io credo che la Fondazione Monti dei Paschi di Siena che si è chiamata fuori da una onerosa sponsorizzazione di fronte ad una nuova e più affidabile gestione sarà disposta a ritornare sulle sue decisioni e riconfermare gli impegni di sostegno economico, nella prospettiva di un marketing che abbia come motore e cornice non solo la magica Ravello, ma l'intera Costa d'Amalfi, che ha uno straordinario valore aggiunto nel nome, capace di fecondare di desideri l'immaginario collettivo nazionale ed internazionale. E le banche, giova ricordarlo, non sono missionari, ma fanno investimenti anche quando sostengono iniziative di grande spessore culturale. E gli investimenti sono tali se producono un ritorno maggiore o almeno pari alle risorse impegnate.

3- La credibilità nei confronti dei Monti dei Paschi come di altri sponsor la si conquista ed accredita con progetti varati con largo anticipo sulla loro realizzazione non fosse altro che per venderli in tempo utile sui mercati. A quest'ora noi dovremmo essere già pronti, e da tempo, con i programmi della stagione 2012. Ed, invece, ci balocchiamo ancora su chi amministrerà la Fondazione e quale sarà il destino futuro dell'Auditorium.

Non vi sembra che abbiamo la vocazione al suicidio continuando in questa gara di attendismo, equilibrismo, tatticismo per poco nobili ragioni di soddisfare l'infecondo clientelismo, di basso o alto livello che sia? E' ora di svegliarsi!!!!. Lo so che questo mio intervento susciterà polemiche e mi attirerà critiche ed anatemi più o meno interessati, ma l'ho messo in conto, fedele come sono alla massima "Amicus Plato sed magis amica veritas".

E non demordo Serve fin da subito uno scatto di orgoglio nel segno dell'etica della responsabilità: spetta al sindaco di Ravello, di cui sono amico e che stimo, dare un segnale forte e richiamare tutti al senso di responsabilità. E' un dovere della vasta società civile di Ravello (amministratori locali, forze imprenditoriali, ordini professionali, uomini di cultura, ecc.), come dei sindaci di tutta la costiera rispondere all'appello. E si isolino gli oltranzisti e i faziosi seminatori di zizzania. Per una volta tanto vinca Ravello e l'intera Costiera.

Il tempo sta per scadere. Che ognuno faccia la sua parte prima che sia troppo tardi. Se la Conferenza dei Sindaci non è solo una sigla vuota ma un organismo operativo, questo è il momento di darne prova.

Giuseppe Liuccio
g.liuccio@alice.it

P:S: Chiedo scusa per la lunghezza a quelli che avranno la pazienza di leggermi, ma era necessaria per dare un minimo di articolazione motivata all'argomento

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Politica

Elezioni 4 marzo, "Potere al Popolo" incontra i cittadini della Costa d’Amalfi

Potere al Popolo, la coalizione nata grazie all'iniziativa del centro sociale napoletano "ex OPG - Je so pazz'", impegnato nel capoluogo campano a sostegno delle categorie più emarginate e di quelle più colpite dalla crisi, domenica 21 gennaio sarà ad Amalfi per un'assemblea pubblica durante la quale...

Fondazione Ravello, sabato 20 nuovo Consiglio d'Indirizzo

È convocato per domani, sabato 20 gennaio, alle 11, a Napoli, presso gli uffici della Giunta Regionale Campania di via Lucia, il Consiglio Generale di Indirizzo della Fondazione Ravello, All'ordine del giorno, oltre alle comunicazioni del Presidente e all'approvazione del verbale della seduta precedente,...

Nuove opportunità per i "Distretti del cibo"

di Raffaele Ferraioli* La legge finanziaria di quest'anno, la n. 208/2017 - art. 1, ha fra l'altro, riformato il D.Lgs n. 228/2001, rilanciando i "distretti del cibo". Questa iniziativa è senz'altro apprezzabile e apre nuovi scenari di sviluppo per i settori agroalimentare ed enogastronomico. Le novità...

Maiori, assessore Raffaele Cipresso verso le dimissioni

MAIORI - La notizia è da giorni nell'aria ma nelle ultime ore circola con insistenza non soltanto negli ambienti della politica: l'assessore Raffaele Cipresso starebbe meditando le dimissioni dall'esecutivo del sindaco Antonio Capone. Stando ai bene informati, la scelta dell'assessore con deleghe a Demanio,...

Minori, case popolari. Mormile replica ad avv. Di Lieto: «La legge si applica per gli avversari e si interpreta per gli amici»

Prosegue a Minori il dibattito politico relativo ai fitti delle case popolari al parco San Paolo innescato dal consigliere comunale di minoranza Giovanni Proto (clicca qui) che aveva generato l'intervento dell'avvocato Giovanni Maria Di Lieto (clicca qui) il quale, a sua volta, aveva tirato in ballo...