Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 4 ore fa S. Damiano Martire

Date rapide

Oggi: 26 settembre

Ieri: 25 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

San Francesco d'Assisi Patrono d'ItaliaGeljada Costiera Amalfitana - Apertura stagione 2018 giovedì 8 febbraio - Il festival del gelato artigianale a MaioriVilla Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera AmalfitanaPalazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera AmalfitanaiLa Tramontina, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, prodotti unici, mozzarella, ricotta, bufala campanaContract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury HotelSupermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casaIl Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera AmalfitanaAntica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'Amalfi

Tu sei qui: SezioniPoliticaAmalfitano: «Soci Fondazione si riapproprino del loro ruolo»

Sulle Onde del Mediterraneo - Amalfi - Piazza Municipio - Capodanno Bizantino - Valentina Stella 27 settembreLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiMarilù Moda Positano, acquista on line i capi esclusivi made in CostadAmalfiCentro estetico FRAI FORM del dottor Franco Lanzieri in Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a RavelloDivin Baguette Maiori Costiera AmalfitanaHotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera AmalfitanaPABA Srl pellet al prezzo più basso, offerta pellet per stufe, stufe a pelletRavello Festival 2018, cultura, lifestyle, musica in Costiera AmalfitanaVilla Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazionePorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoLa bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'AmalfiD'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamentoRistorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955Pasticceria di eccellenza in Costa d'Amalfi, Pansa pasticceri dal 1830 in Costiera Amalfitana, Dolci tipici della Costa Amalfitana, Specialità Gastronomiche Amalfitane in Piazza Duomo ad AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiMetti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOKLa bellezza e la cura del vostro corpo a Ravello in Costiera Amalfitana. Modellamento Viso e Corpo, Frai Form Ravello del Dott. Franco LanzieriAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaI Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by ConnectiviaIl Limone IGP Costa d'Amalfi

Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi

Politica

Amalfitano: «Soci Fondazione si riapproprino del loro ruolo»

Scritto da Emiliano Amato (redazione), giovedì 18 febbraio 2010 15:57:29

Ultimo aggiornamento giovedì 18 febbraio 2010 15:57:29

Si pubblica lettera del Presidente di Formez Italia, nonché ex sindaco di Ravello, Secondo Amalfitano, e pubblicata dal quotidiano "Il Mattino" di oggi, 18 febbraio. Amalfitano, padre della Fondazione Ravello, oggi ne è dipendente, in qualità di direttore del complesso monumentale di Villa Rufolo.

Ritengo opportuno intervenire nell'intera querelle dopo un lungo periodo di silenzio che, speravo, contribuisse a smorzare i toni e a far rinsavire quanti, per ruolo istituzionale e competenza, avevano ed hanno il compito di attuare il Progetto Ravello. E parto da questo, del quale molti parlano ma pochi sanno. È un progetto la cui paternità, sola ed esclusiva, rivendico a me e alle due amministrazioni da me capeggiate. Il Progetto Ravello trova la sintesi in quello che poi è diventato il progetto del P.I.T. Ravello, un mosaico fatto di vari tasselli.

Questi tasselli sono l'Auditorium Oscar Niemeyer, Villa Rufolo, Villa Episcopio, un piano di mobilità interna, la riconversione del tessuto socio-produttivo di Ravello, la formazione. Ma il vero collante di questo mosaico, la cornice, il motore, è la Fondazione Ravello: un modello di governance unico e innovativo, che deve fungere da vera e propria cabina di regia per orientare tutti i tasselli del mosaico, nessuno escluso, facendo in modo che la giusta composizione diventasse un quadro armonico o, per meglio dire, una sinfonia corale.

Non a caso lo statuto della Fondazione prevede che i membri del Consiglio di Indirizzo e del Consiglio di Amministrazione fossero svincolati dalle appartenenze partitiche e istituzionali e non collegati alle alternanze sfalsate e, a volte schizzofreniche, dei risultati elettorali. Si è perpetrato, da più parti, un errore gravissimo che sta compromettendo il futuro del Progetto Ravello.
Gli scontri, le vicende alterne, le decisioni, sono state trasferite in sedi sbagliate quand'anche istituzionali; spesso anche con incontri, poco più che personali. In questo modo si è giunti allo stallo attuale che vede personalismi, singoli eventi, frammenti del mosaico fare da protagonisti e diventare elementi di disturbo nella più complessa operazione di realizzazione del Progetto Ravello.

Sembra quasi l'azione di un prestigiatore che per distrarre l'attenzione degli spettatori dalla mano che compie il prestigio, agita l'altra con movimenti convulsi che nulla hanno a che vedere con l'esito del gioco. Tutte le questioni, tutti i problemi, vanno riportati immediatamente nell'unico luogo deputato alla discussione e quindi alla decisione: che il Comune, la Regione, la Provincia, la Fondazione Monte Paschi, quali soci fondatori della Fondazione Ravello, si riapproprino immediatamente del loro ruolo e decidano se il progetto originario, che li ha visti uniti e compatti nell'atto costitutivo e fino a un cento punto del percorso intrapreso, oggi li vede ancora convinti sostenitori.

Se la risposta sarà sì, come auspico, che la Fondazione Ravello, e solo lei, ritorni ad essere cabina di regia unica, libera e indipendente nel portare avanti l'attuazione dell'intero progetto. Che la centralità di Ravello ritorni ad essere solo ed esclusivamente la centralità del territorio, la centralità della ricaduta sociale, economica e culturale di tutta l'attività della Fondazione e non, come da qualcuno invocato, la effimera centralità dell'istituzione amministrazione comunale che sarebbe la morte dell'intero progetto. Tutto il resto è ciarpame, è inciucio, beghe di paese, beceri personalismi.

L'immagine che si sta offrendo è quella di una Ravello non vera, Ravello non merita una rappresentazione che neanche il peggiore avanspettacolo di altri tempi forniva. La vera Ravello è quella del Parsifal, è quella delle sinfonie armoniose. Spero che tutti sappiano essere, se non direttori, almeno degni orchestrali per queste musiche.

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Politica

Lutto nella politica salernitana per la morte dell'onorevole Mario Valiante

Di Sigismondo Nastri È morto l'altro ieri a Salerno, alla veneranda età di 93 anni, l'onorevole Mario Valiante, "tra i principali protagonisti della storia della Democrazia cristiana" a Salerno. I giornali ne hanno dato notizia, ricostruendone il percorso di vita e quello politico in maniera che a me...

Provincia, Mormile chiede rimozione transenne e newjersey da strada Maiori-Tramonti

Il capogruppo provinciale di Forza Italia alla Provincia di Salerno, Fulvio Mormile, scrive al responsabile del settore viabilità di palazzo Sant'Agostino, Domenico Ranesi, circa l'eliminazione di delimitazioni dalla strada Provinciale 2 Maiori-Tramonti, poco distante dal distributore di carburanti....

Maiori, consigliere Esposito replica a Fiorillo: «Non scendo su tuo terreno di gioco»

Riceviamo e pubblichiamo, a garanzia del diritto di replica, lettera a firma del consigliere comunale di Maiori Salvatore Esposito, indirizzata al collega di minoranza Valentino Fiorillo che qualche giorno fa, da questa tribuna, lo aveva sollecitato sull'iniziativa di evidenziare pagamenti non eseguiti...

Fondazione Ravello, Maffettone risponde a duo De Masi-Brunetta: «Disinformati e pretestuosi»

Toh chi si rivede. Anzi, chi si risente. Bisognava che si scomodassero i due ex presidenti della Fondazione Ravello, Brunetta e De Masi per stimolare l'intervento dell'attuale presidente (ma ancora per poco) Sebastiano Maffettone. Fine intellettuale e filosofo, persona perbene e dallo spiccato senso...

Fondazione Ravello, De Masi e Brunetta scrivono a De Luca: «Occorre nuova governance, capace e appassionata»

«Occorre individuare urgentemente una nuova governance, degna della mission altissima che Ravello ha il dovere di svolgere: realizzare un mix in cui livello culturale e capacità manageriali si fondano con una tensione appassionata». È l'appello che gli ultimi due ex presidenti della Fondazione Ravello...