Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 8 minuti fa B. Vergine del Carmelo

Date rapide

Oggi: 16 luglio

Ieri: 15 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Ravello Festival 2018 #Ravello18 laltrolato, l'altro lato, barcatering, events, cocktail bar, wine selection, champagne, spirits corner, bottle hunting, bar in villa, eventi esclusivi, catering cocktail Auditorium Oscar Niemeyer a Ravello tutto il piacere dei grandi eventi in Costa d'Amalfi Geljada Costiera Amalfitana - Apertura stagione 2018 giovedì 8 febbraio - Il festival del gelato artigianale a Maiori Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel La più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'Amalfi Supermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casa Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniPoliticaAmalfitano a De Masi: «Fondazione Ravello è mia creatura»

Ravello Festival 2018, cultura, lifestyle, musica in Costiera Amalfitana Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Centro estetico FRAI FORM del dottor Franco Lanzieri in Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello Divin Baguette Maiori Costiera Amalfitana Hotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera Amalfitana Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Ristorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955 Pasticceria di eccellenza in Costa d'Amalfi, Pansa pasticceri dal 1830 in Costiera Amalfitana, Dolci tipici della Costa Amalfitana, Specialità Gastronomiche Amalfitane in Piazza Duomo ad Amalfi D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Metti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOK La bellezza e la cura del vostro corpo a Ravello in Costiera Amalfitana. Modellamento Viso e Corpo, Frai Form Ravello del Dott. Franco Lanzieri Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana I Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by Connectivia Il Limone IGP Costa d'Amalfi

Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi

Politica

Amalfitano a De Masi: «Fondazione Ravello è mia creatura»

Presunta incompatibilità di Paolo Imperato nel nuovo Consiglio di indirizzo della Fondazione Ravello

Scritto da (Redazione), giovedì 6 gennaio 2011 20:52:56

Ultimo aggiornamento sabato 8 gennaio 2011 19:03:10

Riceviamo e pubblichiamo precisazioni dell'ex direttore di Villa Rufolo, Secondo Amalfitano, circa gli accadimenti degli ultimi giorni nell'operazione "acquisto opere" di Villa Rufolo.

In questa vicenda Il Vescovado, sempre sensibile alla tutela del patrimonio storico-artistico della Città, è stato autentico protagonista della vicenda, segnalando per primo l'asta parigina alla direzione di Villa Rufolo e seguendo l'evolversi dei fatti con la puntualità di sempre, allo scopo di garantire ai propri lettori una informazione quanto più completa ed efficace possibile.

In tanti sono stati a guardare o addirittura hanno taciuto. Quei tanti, bravi a condurre battaglie per soli tornaconti personali.

Noi, dal canto nostro, continueremo a spolmonarci per solo amore della nostra Ravello, della sua storia, delle sue tradizioni, del suo orgoglio.

Di seguito il comunicato del dott. Amalfitano

Ritengo opportuno chiarire alcuni aspetti importanti di una vicenda che spero vivamente possa concludersi in modo ottimale e nell'esclusivo interesse di Ravello. Per farlo parto dalla fine riprendendo una mail che mi è pervenuta alle 21,59 di ieri mercoledì 5 gennaio a firma del presidente della Fondazione Ravello, Domenico De Masi.

Caro Secondo, il Consiglio di Amministrazione che si è tenuto oggi ha deciso due cose:

1) Acquistare i beni dell'eredità Tallon che hai presentato nella conferenza stampa. A tale proposito il Consiglio ha stilato all'unanimità il Comunicato Stampa che ti allego

2) Rinviare la nomina del Direttore di Villa Rufolo al nuovo Consiglio di Amministrazione, che emergerà dal CGdI del 12 p.v.

Pro tempore la Villa sarà gestita dal Segretario Generale Dr. Maurizio Pilone, che si è gentilmente prestato a questa incombenza, e al quale ti prego di dare la tua collaborazione. Per quanto riguarda l'acquisto dei beni ex-Tallon, ti prego di farmi sapere come sta la situazione allo stato attuale, dove sono attualmente detti beni, chi ce li ha in proprietà o in consegna, in modo che si sappia a chi rivolgersi e si possa procedere tempestivamente a compiere l'iter dell'acquisto deciso dal CDA.

Ti ringrazio della collaborazione che vorrai dare a questa operazione, positiva per Ravello e per la sua memoria storica. Così pure spero che apprezzerai queste decisioni con cui il CDA ha inteso mettere fine alle recenti incomprensioni.
Intanto, un cordiale saluto.

Mimmo De Masi

Non ho difficoltà, per rispondere al presidente De Masi, di dichiarare il mio apprezzamento per ogni e qualsiasi atto di ragionevolezza che smorzi il fuoco della polemica e faccia chiarezza sulle incomprensioni. Non ho difficoltà alcuna a collaborare con chiunque se l'obbiettivo è l'interesse del mio paese, a maggior ragione lo farò con il dottore Pilone. Dico subito che le 17 opere, provenienti da Villa Rufolo e da me presentate in conferenza stampa, in questo momento hanno due proprietari: uno morale, Secondo Amalfitano, e uno reale, Vittorio Perrotta.

Ritengo che entrambi non avranno difficoltà a consegnarle a chi potrà assicurare ilo loro ritorno a Villa Rufolo senza nulla a pretendere se non il riconoscimento e l'apprezzamento pieno e totale al loro operato e per averli sottratti al mercato, nonché il ristoro delle sole somme spese.

Tanto precisato, non posso non stigmatizzare alcuni passaggi dell'intera vicenda:

1) Senza l'azione messa in campo da me per il tramite di Vittorio Perrotta, oggi ci ritroveremmo a parlare del nulla.

2) Un Consiglio di amministrazione che avesse realmente a cuore il recupero del patrimonio culturale di Ravello si preoccuperebbe, prima ancora di muovere censure, contestazioni, addebiti, di quale è stata la sorte di altri 63 pezzi per i quali nulla, e sottolineo nulla, si è detto;

3) Spero che a breve il Consiglio di amministrazione della Fondazione Ravello riprenda l'intera vicenda esattamente lì dove la si è voluta interrompere, riammagli i rapporti con la Soprintendenza di Salerno con il Nucleo Operativo dei Carabinieri, con le Associazioni, e, insomma, con tutti gli uomini di buona volontà che fino al 31 dicembre scorso, mettendo da parte beghe e interessi personali si stavano adoperando per far ritornare a Ravello il maggior numero possibile delle 80 opere messe all'asta il 10 dicembre;

4) Nulla si è detto su tutte le altre precedenti operazioni condotte direttamente ed esclusivamente, con le stesse identiche modalità oggi contestate, dalla direzione di Villa Rufolo e che hanno portato a:

- gestire e spendere circa 30mila euro per riportare a Villa Rufolo oltre 500 fotografie degli eventi più importanti che dal 1931 al 1965 si sono svolti in Villa Rufolo;

- gestire e spendere circa 36mila euro per assicurare la possibilità di esporre a Villa Rufolo una stupenda mostra sulle opere di Oscar Niemeyer nei giorni dell'inaugurazione dell'Auditorium;

- gestire e spendere circa 10 mila euro per ospitare a Villa Rufolo la mostra di un artista proposto dall'allora Soprintendente di Salerno;

- gestire e spendere circa 5 mila euro per acquistare alcune opere di Pino Settanni;

5) Non è dato di sapere a che titolo alcune persone hanno partecipato al Consiglio di amministrazione tenutosi mercoledì scorso; sembrerebbe, in particolare, che a concorrere al deliberato sia stato anche l'ex sindaco di Ravello Paolo Imperato. Se gli atti dovessero confermare tale circostanza, si sarebbe consumata una incompatibilità, in quanto, per legge e per statuto, si diventa membri del Consiglio Generale di Indirizzo nel momento in cui la designazione viene acquisita al protocollo della Fondazione. Orbene, poiché la carica di membro del Cgdi è incompatibile con quella di membro del Cda, la partecipazione attiva al deliberato nella seduta di mercoledì ha determinato, Ope Legis, l'incompatibilità per Paolo Imperato a far parte del nuovo consiglio di indirizzo della Fondazione Ravello del quale Imperato faceva già parte in forza del provvedimento di designazione, guarda caso adottato proprio da lui e quindi di sua chiara conoscenza;

6) A scanso di equivoci e in risposta a tantissimi articoli che soprattutto negli ultimi tempi hanno mistificato la verità, devo precisare che Fondazione Ravello è una creatura da me voluta, da me concepita, e da me attuata senza il benché minimo aiuto da parte di tutti gli attuali attori coinvolti nelle vicende degli ultimi anni, a partire dal presidente De Masi, la cui entrata in gioco è da far risalire solo ed esclusivamente al momento dell'ufficializzazione dell'intero progetto. Con una metafora dico che Secondo Amalfitano sta alla Fondazione Ravello come Eduardo De Filippo sta a Filumena Marturano, a Napoli Milionaria, ecc.

Altri potranno dire di aver interpretato gli stessi protagonisti interpretati da Eduardo, ma nessuno, da interprete, potrà mai dire di aver concepito e scritto la commedia. E' mia intenzione, da questo momento, parlare con i documenti alla mano perché convinto che anche oggi la storia la si può leggere e scrivere solo e soltanto attraverso gli atti e non attraverso i giornali.

Mi auguro, nell'interesse esclusivo di Ravello, che i nuovi vertici della Fondazione, che da qui a qualche ora si andranno ad insediare, possano lavorare in un clima di serenità e di concordia quand'anche con momenti di dibattito e confronto, ma più che augurio sono intimamente convinto che si tratterà della realtà.

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

Galleria Video

rank:

Ultimi articoli in Politica

Miramare service, Mormile chiede dimissioni «e subito» dell’amministratore

La notizia del rinvio a giudizio dell’amministratore della società Miramare srl, Gabriele Di Pietro, con l'accusa di bancarotta preferenziale nel crack della SOGESA, società pubblica abruzzese di cui era presidente, rigetta ombre sulle scelte politiche in capo alla società in house del Comune di Maiori...

Amalfi, 13 luglio inaugurazione del nuovo depuratore: c’è il presidente De Luca

Sarà il governatore Vincenzo De Luca, insieme col sindaco di Amalfi, Daniele Milano, a tagliare il nastro del nuovo depuratore oggetto in quest'ultimo anno e mezzo di un adeguamento funzionale finanziato dalla Regione Campania con fondi Cipe per circa 7 milioni di euro. La messa a regime del nuovo impianto...

Maiori, progetto scuola nuova: PD contesta scelta del project financing

A Maiori prosegue il dibattito relativo al progetto del uovo plesso scolastico redatto dall'amministrazione comunale. Dopo le perplessità mosse dal capogruppo della minoranza "Orizzonte", Enrico Califano (clicca qui per rileggere l'articolo) anche il locale circolo del Partito Democratico non appoggia...

Ospedale Costa d'Amalfi in zona disagiata o no? Da Lega interrogazione a ministro della Salute

Un'interrogazione parlamentare indirizzata al Ministro della SaluteGiulia Grillo circa la mancata applicazione del "Piano Regionale di Programmazione della Rete Ospedaliera" redatto dalla Regione Campania ed approvato con Decreto n. 33 del 17.05.2016 che riconosce il presidio ospedaliero della Costa...

Approvata modifica al PUT per Costiera Amalfitana e Penisola Sorrentina

Una notizia davvero importante per il territorio della Costa d'Amalfi: venerdì 6 luglio scorso la Commissione Urbanistica del Consiglio Regionale della Campania ha approvato il Disegno di Legge di Semplificazione in materia di Governo del Territorio. Nel testo di Legge approvato in Commissione VI è l'articolo...