Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 9 ore fa S. Ireneo martire

Date rapide

Oggi: 15 dicembre

Ieri: 14 dicembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

La SICME Energy e Gas augura a tutti i lettori de Il Vescovado de Il Portico e di Ravello Notizie un Natale all'insegna della luce e del calore. Auguri da SICME!La pasticceria Pansa augura a tutti i nostri lettori felice Natale, visita il portale dedicato allo shopping on lineLa Tramontina, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, prodotti unici, mozzarella, ricotta, bufala campanaLauro & Company, Amalfi, Ravello, Idropittura, Porte blindate, ferramenta, casseforti, prodotti per alberghi, solventi, Boero, Vernici, OIKOSMielePiù il più grande showroom della Campania, vendita anche on lineI super mercati Netto di Maiori augurano a tutti i lettori de Il Vescovado Auguri di buon Natale e di Felice anno Nuovo. Consulta le nostre offerte natalizieCardine lavori in quota, opere edili, ripristino costoni rocciosi, pagina social ufficiale, augura a tutti i lettori un Sereno NataleTerra di Limoni, produttore Limoncello con limoni IGP Costa d'Amalfi, eccellenze a portata di clickRistorante Giardiniello Cucina mediterranea gourmet in Costiera Amalfitana a Minori

Tu sei qui: SezioniLettere al VescovadoRodotà e Marini

Regali di Natale, con MielePiù approfitta delle promozioni anche on lineFrai Form Ravello ed il dott. Lanzieri augurano a tutti i lettori de Il Vescovado un sereno NataleLa dolcezza del Natale a portata di Click con i Panettoni e le specialità natalizie di Sal De RisoPalazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiParcheggio San Lorenzo Ravello, Scala, Costiera Amalfitana, Servizio Navetta gratuito per Ravello, Parcheggio Custodito e videosorvegliatoPellet a euro 5,00 fino al 30 novembre 2019D'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneIl Limone IGP Costa d'Amalfi Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoMetti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOKAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana

Acquista on line i capolavori di dolcezza e genuinità artigianale del Maestro Pasticciere Sal De Riso

Lettere al Vescovado

Rodotà e Marini

Scritto da (admin), lunedì 22 aprile 2013 10:47:37

Ultimo aggiornamento domenica 20 gennaio 2019 16:51:56

Mi ha fatto piacere notare l'attenzione del signor Antonio Milo in merito al mio articolo, pubblicato ieri, intitolato "Il Palazzo e la Piazza".E' proprio il desiderio di suscitare riflessioni, anche opposte alle mie, che alimenta la mia passione nella scrittura. Proprio perché felice ed onorato di un'attenzione tale da meritare una lettera di risposta, mi permetto, con la buona educazione di chi è chiamato in causa, di fare a mia volta alcuni appunti.

1. La differenza sostanziale tra i due galantuomini: uno è un ex democristiano (che per indole e per carattere è incline al male o meglio alle malefatte) l'altro è ex Comunista (quindi persona per bene che ha dovuto subire i torti del sistema ed avendo combattuto i cattivi "i democristiani" ora è più legittimato), comunque entrambi figli della prima Repubblica.

La mia critica non era contro la persona di Franco Marini (che resta un ottantenne democristiano orgoglioso di aver ricevuto la telefonata di un ragazzino suo coetaneo, tale Ciriaco De Mita) ma contro ciò che la sua candidatura, adottata con il metodo preistorico della Prima Repubblica, ha rappresentato. Il suo nome è stato il frutto di un accordo fatto nei Palazzi romani, si dice addirittura in un incontro segreto tenutosi nella notte fra B&B con i rispettivi scudieri.

Ad avviso di chi scrive è l'esatto contrario di ciò che il Paese, in un momento drammatico, chiede. Rodotà è stato indicato dalle prime votazioni online per il PdR della storia d'Italia. Questo è un fatto, sicuramente opinabile, indubbiamente rivoluzionario. Io stesso sono molto scettico, ad esempio, sul rapporto che intercorre fra la base di elettori che vota - ristretta sostanzialmente ai "grillini" della prima ora iscrittisi al movimento l'anno scorso - e gli effettivi sostenitori del M5S risultanti dalle ultime elezioni politiche.

Ma l'aspetto che l'indicazione sia venuta da un gruppo di persone più ampio rispetto a quello che ha indicato Marini, e l'effettivo sostegno ideale dato da quella parte del Paese che ancora si dice di sinistra (sono pochi e in via di estinzione anche grazie alle azioni del Pd, ma ci sono ancora!), rappresentano un dato di novità incontrovertibile che giustifica la differenza fra le due candidature.
Inoltre, al di là del pensiero politico che si può avere, un accordo PD-M5S sarebbe la maggioranza assoluta dei cittadini che hanno votato per il Parlamento italiano del 2013 e non per il Congresso di Vienna.

2. Questa differenziazione che non mi piace è purtroppo quella dominate che spesso viene fatta con la pancia e non con la testa o forse sarebbe meglio definirla esternazione da tifoso di curva.

Diciamo che lo stadio non è il posto ideale dove si esprime la personalità umana e vale lo stesso anche per me. Le mie parole, pertanto, sono frutto di ragionamenti ben più articolati di uno slogan cantato al ritmo dettato dal capo ultrà. Marini ha occupato tutte le poltrone all'interno del sindacato per poi dedicarsi alla politica: scalata tipica di un mondo che andava messo in soffitta già con le prime monetine del 1992. E sia chiaro, non per questioni ideologiche: Epifani, di recente, ha fatto lo stesso dalla CGIL al PD, mentre molti ciechi benpensanti di quel partito si chiedono come mai la gente non li segue più.

Quando penso a Rodotà vedo un uomo che ha sempre mantenuto un certo distacco dall'apparato partitico, essendo entrato in Parlamento come indipendente. Ha lasciato, ad un certo punto, di sua volontà e si è dedicato, al ruolo di professore universitario e ad altri incarichi come tecnico. Ultimamente, come ricorda anche la biografia incollata da Wikipedia, si è speso anche per il diritto all'accesso ad internet, nonostante quando abbia iniziato la sua carriera non esistessero nemmeno i computer.
Si può essere giovani a 80 anni, come Rodotà, o vecchi nell'anima a 25 anni.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l’informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Lettere al Vescovado

Se non ci sono disgrazie, la notizia non fa share

Riceviamo e pubblichiamo lettera a nome di Carlo De Riso, presidente dell'organizzazione di produttori in Costa d'Amalfi "Costieragrumi" che affronta l'annoso problema della fragilità del nostro territorio. Segue testo. Da poco più di un anno l'UNESCO ha iscritto "l'arte dei muretti a secco" nella lista...

Fondazione Ravello, interviene Lelio Della Pietra: «Mio memoriale non c'entra con conflitti attuali»

A Ravello sono giorni caldi, determinati dalle note vicende che stanno investendo la Fondazione Ravello con le forti frizioni tra il sindaco Salvatore Di Martino e il Commissario straordinario Mauro Felicori, acuite dalla sospensione di Secondo Amalfitano da Villa Rufolo. Sul delicato momento è intervenuto...

A Ravello si parla soltanto di Fondazione. Ma i veri problemi sono altri

Riceviamo e pubblichiamo un'analisi dell'attuale momento sociale e politico di Ravello a cura di Francesco Zappia, consulente del lavoro oggi residente a Baronissi, già attivista politico che per quattro anni, dal 2007 al 2011, ha vivacizzato il confronto locale col suo blog "Nessuno Escluso". Ne segue...

A Chiunzi è in atto uno scempio ambientale, un attentato alla salute pubblica

Riceviamo e pubblichiamo lettera firmata di un nostro lettore che denuncia l'abbandono di residui di eternit nei valloni del valico di Chiunzi. Un vero e proprio scempio ambientale, un attentato alla salute pubblica. Segue testo. Gentile Direttore, la seguo da anni sul suo giornale online, per restare...

"Una fantastica illuminazione a Villa Rufolo"

Riceviamo lettera a firma dell'avvocato Salvatore Sammarco. E pubblichiamo. Caro Direttore, Sono stato ieri sera a Villa Rufolo con un gruppo di amici. Mancavo da tempo. Lo spettacolo (una fantastica illuminazione) è una meraviglia. Non vi erano Ravellesi! Che delusione! Eppure per noi Ravellesi l'ingresso...