Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 2 ore fa S. Lamberto martire

Date rapide

Oggi: 16 aprile

Ieri: 15 aprile

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Gambardella Pasticceria e Liquorificio artigianale, a Minori in Costiera Amalfitana i dolci della tradizioneEgea Luce e Gas. La casa delle buone energie, in Costiera Amalfitana aperto il nuovo punto energia a MaioriConnectivia Internet da 9 euro al mese con tablet a 40,80 euro. Voucher 500 euro bonus digitaleGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureMielePiù la scelta infinita, arredo bagno, Clima, Riscaldamento, azienda leader in Campania per la vendita e distribuzione di soluzioni tecniche per la climatizzazioneVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàAcquista on line i capolavori di dolcezza del Maestro Sal De Riso

Tu sei qui: SezioniLettere al VescovadoI numeri non hanno enfasi: 5 anni di gestione di Villa Rufolo

Edil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiMielePiù, la scelta infinita. Ecobuonus 65% con sconto diretto in fattura, migliora l'efficienza energetica della tua abitazione, fonditalFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiLIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoIl Limone IGP Costa d'Amalfi Granato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletano

Lettere al Vescovado

I numeri non hanno enfasi: 5 anni di gestione di Villa Rufolo

Scritto da Secondo Amalfitano (Redazione), sabato 6 ottobre 2012 19:56:46

Ultimo aggiornamento martedì 9 ottobre 2012 16:35:42

di Secondo Amalfitano* - Come sempre il dibattito politico locale sembra riscaldarsi all'arrivo della prima frescura autunnale, ma, a leggere bene quello che appare sui manifesti e su qualche testata locale, sa più di "schermaglie gossippare" che di confronto costruttivo.

Non dovendo fare difese d'ufficio per nessuno, per il quale parlano gli atti comunali e le azioni che sono sotto gli occhi dei cittadini, che restano i giudici sovrani e che solo un anno fa il loro giudizio lo hanno dato chiaro e inequivocabile, preferiamo restare fuori dal gioco dialettico e affidare ai numeri e alle proposte la nostra risposta.

Sono cinque gli anni trascorsi da quando Fondazione Ravello mi ha affidato la Direzione di Villa Rufolo; in cinque anni alcune persone hanno avuto diversi ruoli sia all'interno della Fondazione che dell'Amministrazione Comunale di Ravello. Codice Civile e statuto della Fondazione alla mano, quelle persone avevano ed hanno tutte le possibilità di sindacare, controllare, accertare, leggere, verificare gli atti e tutto quanto fatto dai collaboratori e dipendenti della Fondazione. Più che di possibilità, forse sarebbe il caso di scrivere "dovere", ma mi rendo conto che per qualcuno la parola "dovere" è un termine che non esiste nel suo vocabolario.

Non solo sul mio operato, come sempre, non temo alcun controllo, ma addirittura l'ho invocato e richiesto. Orbene,a chiunque, nell'esercizio delle sue funzioni, ritenesse di controllare tutti gli atti dell'amministrazione della Villa Rufolo, sarò felice di mettere a sua disposizione tutti gli atti amministrativi e contabili. Quegli stessi atti che in originale sono fisicamente negli uffici della Fondazione a Via Wagner e non in Villa Rufolo; quegli stessi atti sempre portati all'approvazione del CdA e del CdI per le loro competenze; quegli stessi atti che annualmente trasmettiamo alla Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Campania e all'EPT di Salerno quali comproprietari di Villa Rufolo nonché controllori del nostro lavoro; quegli stessi atti che vengono sistematicamente controllati dal Collegio dei Revisori dei Conti della Fondazione Ravello; anche se superfluo e pleonastico, quegli stessi atti che i Segretari Generali della Fondazione Ravello, che si sono succeduti in 5 anni, hanno sempre avuto a disposizione per ruolo e competenza.

Una sola considerazione-appello : Fondazione Ravello è una creatura che io ho immaginato e voluto nell'oramai lontano 2001. Al di là delle paternità, questa creatura è diventata, con l'aiuto di tanti ma non di tutti, un soggetto forte che tanto bene ha fatto a Ravello e ai Ravellesi, e ancora tanto ne potrà e dovrà fare, NON DISTRUGGIAMOLA! Chi ha veramente a cuore il futuro dei nostri figli faccia tutto quello che ritiene di poter fare per aiutarla a crescere, la tenga fuori dalle beghe locali e non la inquini con i risentimenti personali e gli odi.

Ma vediamo in dettaglio gli atti di cui parlavo prima cosa contengono:

  • In 5 anni sono stati spesi complessivamente 1.335.927,75 euro per la manutenzione ordinaria e straordinaria della Villa;
  • In 5 anni sono stati pagati, solo a soggetti (imprese, bar, ristoranti, alberghi, tecnici, persone fisiche, etc.) del nostro territorio 1.597.307,38 euro ( prima della gestione Fondazione queste somme rimanevano a Ravello per meno del 20%);
  • In 5 anni è stato fornito gratuitamente supporto organizzativo, logistico ed energetico ad oltre 500 eventi organizzati da Enti, Associazioni ed Istituzioni ravellesi;
  • In 5 anni è stato recuperato agli archivi e al patrimonio della Villa: Foto, pubblicazioni, quadri, libri, poster, reperti, etc. costituendo un fondo che non esisteva;
  • In 5 anni è stato supportato il Ravellofestival con oltre 500.000 euro senza i quali non sarebbe stato possibile realizzarlo;
  • In 5 anni la villa è stata dotata di moderni impianti tecnologici per la sicurezza e controllo dal valore di oltre 350.000 euro;
  • In 5 anni la Villa è stata dotata di una guida informativa, di un nuovo impianto di illuminazione, di un impianto di ferti-irrigazione automatico, di una stazione metereologica con webcam live;
  • In 5 anni abbiamo avuto una copiosa rassegna stampa fatta di centinaia di articoli di giornali italiani e stranieri, di decine di servizi televisivi e radiofonici dei principali media italiani e stranieri;
  • In 5 anni la Villa, che versava in condizioni critiche, è stata trasformata in un piccolo, rinato gioiello, che ci viene riconosciuto da tutti;
  • In 5 anni abbiamo contribuito alla nascita di nuove imprese locali che oggi operano In Villa Rufolo e a Ravello.
  • In 5 anni la Villa è stata dotata di una progettazione per oltre 3 milioni di euro che in parte sono già arrivati, ma che sicuramente arriveranno per intero, se i distruttori e denigratori non ne danneggeranno troppo l'immagine;
  • In 5 anni la villa è passata da un incasso di 631.699 euro del 2006 ai 860.918 del 2011 (confermato in aumento per il 2012) con un incremento del 36,28 %.

Questa non è enfasi ma un'oggettiva analisi quantitativa che tutti possono verificare e controllare.

Mi rendo conto che chiunque riveste cariche pubbliche deve "subire" le critiche, i controlli, le verifiche, di tutti. Benissimo! Chiedo coerenza e trasparenza a tutti gli uomini pubblici che a vario titolo hanno solo criticato me e il mio operato, ma non controllato, né tanto meno verificato. Non lasciamo spazio ai dubbi e alle illazioni: che ciascuno verifichi tutto quello che può e che ritiene, acquisisca tutti gli atti che la legge gli consente di acquisire nei vari ruoli e cariche che riveste , produca in copia la propria dichiarazione dei redditi e quella patrimoniale da quando ha iniziato la carriera pubblica ad oggi, pubblichiamo tutto esponendolo nell'auditorium Oscar Niemeyer e, nel corso di una assemblea pubblica, PARLIAMONE!

Visto che ci troviamo, chiederei pure, a quanti hanno avuto ruoli diretti ed indiretti nella Fondazione Ravello, di pubblicare in quell'occasione tutto quello che hanno fatto per la Fondazione, quanti sponsor hanno procurato, quali contributi di idee e proposte hanno portato negli Organi, finanche mi piacerebbe che pubblicassero a quanti eventi hanno partecipato personalmente e non per delega a interposte persone beneficiarie di biglietti omaggio a loro nome.

PARLIAMONE SENZA ENFASI MA CON I NUMERI E I FATTI ALLA MANO, PER COSTRUIRE E NON DISTRUGGERE.

QUELLO CHE HO FATTO IO NEGLI ULTIMI 5 ANNI PER RAVELLO E I RAVELLESI E' NEI NUMERI RIPORTATI.

 

*Direttore di Villa Rufolo

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Lettere al Vescovado

Nuovo statuto Fondazione Ravello, l’analisi dell’avvocato Della Pietra: «Comanda chi finanzia»

Riceviamo e pubblichiamo lettera a firma dell'avvocato Lelio Della Pietra, già componente il Consiglio Generale d'Indirizzo della Fondazione Ravello, che in concomitanza con designazione del nuovo presidente dell'ente che organizza il Ravello Festival, fa un'analisi dello statuto e delle modifiche approvate...

Riapriamo il centro vaccinale di Castiglione

di Nicola Amato* Domenica, presso il Presidio Ospedaliero Costa d'Amalfi, si sono concluse le attività di somministrazione del vaccino di richiamo agli ultraottantenni. I ringraziamenti si sono sprecati in questi giorni soprattutto da parte di chi, scevro da ogni preconcetto, ha visto in quelle donne...

Se amiamo la Costiera voliamo alto

Riceviamo e volentieri pubblichiamo lettera a firma di una nostra assidua lettrice, la professoressa Olimpia Gargano, nata a Castiglione di Ravello, ricercatrice in Letteratura Comparata dell'Université Nice Côte d'Azur (Francia), con particolare riguardo alla letteratura di viaggio, e traduttrice letteraria...

E’ bello ‘o presepio

Riceviamo lettera a firma del sindaco emerito di Furore, Raffaele Ferraioli. E pubblichiamo. L'Amministrazione Comunale di Furore, capeggiata dal sottoscritto, ha sempre destinato una buona percentuale degli introiti derivanti dall'applicazione della tassa di soggiorno all'organizzazione di eventi, sia...

Ravello, soppressione Monastero Santa Chiara: "affronto" alla tradizione religiosa e culturale di Ravello

Riceviamo lettera a firma dell'imprenditore ravellese Gino Schiavo in merito alla paventata soppressione del Monastero di Santa Chiara di Ravello. E pubblichiamo. La notizia della possibile soppressione del Monastero di Santa Chiara ha colto amaramente di sorpresa tanti ravellesi. Se è vero che in qualche...