Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 2 ore fa S. Pacifico da S. Severino

Date rapide

Oggi: 24 settembre

Ieri: 23 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

EGEA l'energia che ti fa sentire a casa, da oggi in Costiera AmalfitanaMielePiu, Professionisti dell'arredo bagno con show room ad Avellino e Salerno, promuove il nuovo sistema di purificazione dell'aria Air BeeConnectivia Internet in fibra fino a 200MBit a 22,90 al mese Antica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiPasticceria Artigianale Gambardella, a Minori in Costiera Amalfitana, tutto il gusto e la dolcezza della tradizioneGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: SezioniLettere al VescovadoI chiari segnali di un Popolo

Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiLIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiEdil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoIl Limone IGP Costa d'Amalfi Granato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletano

Autenthic Amalficoast il blog sulla Costiera Amalfitana

Lettere al Vescovado

I chiari segnali di un Popolo

Scritto da Emiliano Amato (Redazione), mercoledì 28 maggio 2014 11:06:56

Ultimo aggiornamento mercoledì 28 maggio 2014 12:21:03

di Emiliano Amato - Cari iscritti di Forza Italia Ravello.

Comprendo l'imbarazzo e la delusione che si vivono in seguito a una scoppola come quella subita alle ultime consultazioni europee. Parlo del dato nazionale (naturalmente tenendo conto del forte astensionismo) ma soprattutto di Ravello, storico fortino di centrodestra, che stavolta ha dovuto cedere il primo gradino del podio al Partito Democratico.

Parto dal presupposto che, per relazionarsi, bisogna conoscere l'identità del proprio interlocutore. Faccio questa sottolineatura proprio perchè nella mia vita (e chi mi conosce lo sa) non ho mai avuto la necessità di nascondermi dietro nessuno, altrimenti non sarei stato capace di svolgere quotidianamente la mia professione, sempre più delicata e in crescendo, in un paese prestigioso come Ravello e in un comprensorio come la Costiera Amalfitana.

Nel momento in cui vi sto scrivendo, non riesco a capire con chi mi sto relazionando. So che l'ultimo coordinatore di Forza Italia Ravello è stato Pierluigi Buonocore e che ora, a quanto appreso, il testimone è passato nelle mani di Gaetano Di Palma. Conosco qualche altro iscritto, come Alberto Gambardella ma non ho contezza del numero preciso dei militanti. E pur sforzandomi mi viene difficile ricordare, oltre allo striscione di Roma, un'azione del gruppo di Forza Italia Ravello per il territorio.

Ma andiamo al sodo: fino a quando voi giovani forzisti continuerete a farvi dettare strategie e lettere (a tratti incomprensibili) da vecchi burocrati ormai al capolinea della loro carriera politica che le stanno tentando ancora tutte pur di riuscire a rimanere a galla, amici miei (perché molti di voi lo sono) potete inviarmi tutte le lettere che volete (correggendo innanzitutto le bozze), ma la brutta figura la fate soltanto voi.

Perché sapete bene (e lo sa tutta Ravello) a cosa, fondamentalmente, è dovuto l'insuccesso di Forza Italia nella nostra cittadina.

Se si pensasse solo per un attimo all'impegno profuso da Brunetta per Ravello (i 4 milioni di euro alla Fondazione con altri 3,6 in arrivo, sistema di videosorveglianza di Villa Rufolo, salvataggio ospedale Castiglione nel 2006, casello autostradale Angri Sud, ecc.) i Ravellesi avrebbero dovuto tributare un plebiscito al partito che il loro concittadino onorario rappresenta in Parlamento. Ma gli elettori di Ravello, che di certo non possono essere considerati sbadati e irriconoscenti, hanno letteralmente voltato le spalle a quello che è sempre stato il partito più votato, alimentando l'astensionismo. Dunque, non sono bastate le vostre buone intenzioni, la vostra passione, la vostra onestà nel chiedere il voto per il partito in cui credete.

E vi siete interrogati su quali potrebbero essere le reali ragioni della débacle? Risiedono tutte nella solita arroganza del vecchio burocrate (che di culturale ha poco), che a Ravello, ormai, ha proprio fatto il suo tempo e comunque continua ad arrampicarsi sugli specchi, cercando ancora di annientare con le armi della calunnia, della maldicenza, delle minacce e della divisione, le poche cose buone e indipendenti che ogni tanto fioriscono a Ravello senza i milioni di euro dei grandi sponsor.

Oggi c'è un giornale, nato dal popolo, un presidio di democrazia e verità per tutti, sempre più autorevole punto di riferimento per tutta la Costiera e per i tanti che seguono con attenzione le vicende di casa nostra da ogni parte del mondo. Anche questo va annientato, screditato, perché scomodo al palazzo, all'azione del "divide et impera" che ha lo scopo di preservare la propria leadership il più possibile, e non produrre nuove intelligenze, nuova classe dirigente.

Per questo motivo ho scelto di essere autonomo e, vi assicuro, non ho nessuna nostalgia dei tempi in cui collaboravo da precario con la Fondazione Ravello da cui, per mia volontà mi sono allontanato, proprio per garantire la giusta credibilità alla mia attività primaria: Il Vescovado, che non ha mai avuto né padrini e né padroni. E Pierluigi, Alberto e Gaetano questo lo sanno più che bene.

Il Presidente Brunetta, persona della quale ho avuto modo di apprezzare lo stile e le altre qualità, molti dei fatti e modi di fare interni al paese non li conosce e non intende conoscerli. Vuole che Ravello voli alto, mentre altri, un secondo dopo, fanno il contrario, attuando giochetti da prima Repubblica, utilizzando le persone come se fossero pedine.

Anche per questi motivi Brunetta, che nutre una grande passione per Ravello, ha dovuto accettare, per la prima volta nella storia di questo paese che fa dell'accoglienza la prima qualità, una cittadinanza onoraria senza il suggello dell'unanimità del Consiglio comunale. Un Renato Brunetta realmente innamorato di questo paese sul quale ha indirizzato diversi milioni di euro. Un Renato Brunetta che si entusiasmava quando, terminati gli scrutini, telefonava ai sui referenti di Ravello per conoscere i risultati che vedevano il PDL primo partito.

Probabilmente oggi Brunetta, che a Ravello si vede sempre più raramente non soltanto a causa dei suoi impegni politici, avrà capito che potrà portare tutti i milioni di euro del mondo, ma fin quando le scelte e gli atteggiamenti di chi farà le sue veci (con i suoi cortigiani e lo scribacchino frustrato) continueranno ad essere questi, beh non ci si dovrà meravigliare più di nulla. I segnali che provengono dal popolo sono sempre più chiari. Cominciate ad analizzare questi. Astensionismo compreso.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Lettere al Vescovado

Istituto Comprensivo Amalfi: genitori contestano scelte preside su mensa e lezioni al sabato [LA LETTERA]

Riceviamo e pubblichiamo lettera a firma di un gruppo di genitori dell'Istituto Comprensivo Statale "Gerardo Sasso" di Amalfi e dei relativi plessi di Pogerola, Conca dei Marini e Furore, che contestano alcune scelte attuate dalla dirigente scolastica, professoressa Rosa Viscardi. "Ci rivolgiamo a questa...

Ravello, riecco gli schiamazzi notturni: la lettera di un’operatrice turistica

Riceviamo e pubblichiamo lettera a firma di Giulia Schiavo, operatrice turistica di Ravello con cui denuncia gli schiamazzi della scorsa notte in Piazza Vescovado da parte di un gruppo di turisti stranieri "allegri", reduci da un banchetto nuziale, che fino alle 4 del mattino hanno intonato canzoni di...

Non parlerò a favore di nessuno, ma di tutti. Non parlerò contro nessuno, ma contro tutti

di Salvatore Sorrentino* Siamo ormai alla campagna elettorale. Dopo quella del 2006, non ho più partecipato attivamente alle campagne elettorali, specie a quelle locali. Per motivi vari, che non sto qui a indicare, non ne vale la pena, e sono facilmente intuibili, non ho potuto. Ne ho sofferto molto....

Trasporto pubblico: i disagi dei giovani bagnanti ravellesi

Riceviamo e pubblichiamo lettera dell'ex sindaco di Ravello, Salvatore Sorrentino. Caro Direttore, ho avuto modo di ascoltare alcuni ragazzi, dai 12 ai 16 anni, i quali si lamentavano di una vera e propria disfunzione del servizio di trasporto pubblico di persone della Società che lo gestisce in esclusiva,...

Maiori, screzi condominiali e carenza di sicurezza abitativa

Riceviamo e pubblichiamo lettera a firma di Maria Assunta Carmosino di Maiori che denuncia la condizione del condominio in cui vive il quale necessita di immediati interventi di manutenzione straordinaria a garanzia della pubblica sicurezza. Segue testo. Mi chiedo se sia possibile che due volte al mese...