Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 37 minuti fa B. Eraclio martire

Date rapide

Oggi: 2 marzo

Ieri: 1 marzo

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Egea Gas & Luce. La casa delle buone energie, presto in Costiera Amalfitana. EGEA energie del territorioPasticceria Gambardella a Minori le tradizioni e i sapori della Costa d'Amalfi dal 1963Connectivia Internet da 9 euro al mese con tablet a 40,80 euro. Voucher 500 euro bonus digitaleGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneMielepiù S.p.a. - EcoBonus 65% con sconto in fatturaContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàAntica Pasticceria Pansa ad Amalfi dal 1830, la tradizione a casa vostra con i dolci pasquali di Pansa, oggi anche on line

Tu sei qui: SezioniLettere al VescovadoI bambini devono imparare giocando, imparando l'allegria

Edil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiMielePiù, la scelta infinita. Ecobuonus 65% con sconto diretto in fattura, migliora l'efficienza energetica della tua abitazione, fonditalFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiLIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiLa casa delle buone energia: EGEA energie del territorio. Presto in Costiera AmalfitanaGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoIl Limone IGP Costa d'Amalfi Granato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletano

Sal De Riso augura a tutti i lettori de Il Vescovado una Buona Pasqua e invita a visitare il suo nuovo portale dedicato ai suoi capolavori di dolcezza: La Colomba pasquale

Lettere al Vescovado

I bambini devono imparare giocando, imparando l'allegria

Scritto da (Redazione), mercoledì 16 marzo 2016 20:23:18

Ultimo aggiornamento mercoledì 16 marzo 2016 20:23:18

di Salvatore Sorrentino*

Caro Direttore,

Guarda un po' che coincidenza.

Alcuni giorni fa hai pubblicato sul Vescovado il mio articoletto sui "compiti a casa". La sera stessa, manco a farlo apposta, il principale, attualmente, quotidiano on line italiano sulla Scuola, OrizzonteScuola.it, leggiamo cosa ha scritto:

"Sono la mamma di un ragazzo di 16 anni che fa la seconda superiore e avrei molto molto da dire. Premetto subito che mio figlio è studioso e gli piace studiare ma molti professori non capiscono che per un ragazzo non esiste solo lo studio".

Inizia in questo modo lo sfogo di una signora, mamma di uno studente alle prese con i compiti a casa. Stando alla sua denuncia, che abbiamo raccolto e che richiama il contenuto di proteste sempre più diffuse inscenate da genitori di alunni, primarie o medie non fanno differenza, il carico di compiti da svolgere a casa sarebbe eccessivo, talvolta al limite dell'abuso.

Interrompo qui l'articolo; faccio seguire solo alcuni passaggi dell'accorata lettera, qualcuno dell'articolo, e un pensiero di un Docente universitario specificamente della materia.

"La settimana di mio figlio è questa: dalle 8 alle 14 a scuola. Di corsa si mangia e il più velocemente possibile lui deve andare in bagno ad espletare bisogni fisiologici. Dico di corsa e subito, verso le 14,45 si cominciano i compiti. Se è fortunato finisce alle 19,30-20. ......... Il sabato e la domenica ovviamente, essendoci due giorni, i compiti aumentano. Così si passa il week end a studiare e il lunedì si ricomincia. E questo succedeva anche alle medie.

Io ho sempre parlato con tutti i professori dicendo loro che i compiti sono troppi, ......, mi rispondono che mio figlio deve velocizzarsi. ...... .

Ed io lo controllo costantemente, quindi so. Ah, ovviamente anche durante le feste natalizie e pasquali ha da fare compiti. Scusate dell'espressione, mentre vi scrivo è in gabinetto con il libro di storia in mano. Volete sapere il risultato? Mio figlio e molti della sua classe mostrano sintomi di stress, ogni tanto piange come altri in classe.

C'è chi sviene. ........ Mio figlio non sa più cosa vuol dire andare al parco a respirare, a giocare con i suoi amici. In realtà non lo ha mai saputo, visto che si va avanti dalle elementari. .............

I professori corrono con il programma, se i ragazzi non capiscono qualcosa, non importa, si va avanti, .......... Non è colpa dei nostri ragazzi se le classi sono di 30 alunni, mi dispiace, i professori devono essere in grado di organizzarsi diversamente. Molti di loro dovrebbero farsi un bell'esame di coscienza: alcuni professori danno da studiare pagine e pagine, .......

Avremo generazioni di ragazzi a cui passerà la voglia di studiare. Mio figlio voleva laurearsi in ingegneria aeronautica, nel giro di 7-8 mesi ha deciso che farà lo chef. Grazie ai professori. ......"

Abbiamo chiesto di commentare lo sfogo della mamma al professor Paolo Ferri, docente di Teoria e tecnica dei media e Tecnologie per la didattica, presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università degli Studi Milano-Bicocca, nonché dirigente del Laboratorio informatico di Sperimentazione Pedagogica. Autore di recente del libro "I nuovi Bambini", BUR Editore.

Ferri è firmatario della petizione "Basta compiti" lanciata dall'ex dirigente scolastico Maurizio Parodi.

 

Caro Direttore, come ben possono osservare i tuoi lettori, non dicevo stupidaggini, come qualcuno forse ha pensato. Il problema esiste e come! E gli esperti ce lo confermano.

Proprio ieri sera, poi, sempre su OrizzonteScuola.it ho trovato due altri interventi, molto significativi, che presento.

La prima è di un docente, il quale, facendo una critica delle modalità di valutare gli allievi, e cioè le risposte ch'essi dànno, alle prove orali e alle scritte, dopo aver prima riportato una bella frase di E. E. Cummings, "Dà sempre una bella risposta chi pone una domanda ancor più bella", si chiede: "come può riuscire una soggettività (l'insegnante) a valutare "oggettivamente" un'altra soggettività (l'allievo)?".

Che voglio significare? Niente. Intelligenti, pauca.

La seconda è, indovinate di chi, di papa Francesco, il quale, annunciando, via video, la vincitrice del Global Teacher Prize per il miglior professore 2016, assegnato, a Dubai, dalla fondazione Varkey ha ricordato che "... I bambini devono imparare giocando, imparando l'allegria, ... ".

Frattanto, non ci sono mamme, come questa della denuncia, che possano diventare, anch'esse, come il prof. Paolo Ferri, firmatarie della petizione "Basta compiti" lanciata dall'ex dirigente scolastico Maurizio Parodi ?

Ovviamente l'articolo continua; io non lo riproduco, è troppo, troppo lungo, per i nostri lettori. Per gli addetti ai lavori, inserisco qui appresso il relativo Link per recuperarlo:

http://www.orizzontescuola.it/node/62706

A coloro che lo leggeranno auguro: buona lettura, profonda riflessione, meditata conseguenza.

*già docente di lingua francese

 

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Lettere al Vescovado

Ravello, soppressione Monastero Santa Chiara: "affronto" alla tradizione religiosa e culturale di Ravello

Riceviamo lettera a firma dell'imprenditore ravellese Gino Schiavo in merito alla paventata soppressione del Monastero di Santa Chiara di Ravello. E pubblichiamo. La notizia della possibile soppressione del Monastero di Santa Chiara ha colto amaramente di sorpresa tanti ravellesi. Se è vero che in qualche...

Professò, cosa hai combinato?

di Gabriele Cavaliere Premio Furore Giornalismo. Hostaria di Bacco. Entrambi non mancavamo mai. - Professò (era stato docente di letteratura italiana) tenit'a venì. Stò organizzando na' bella cosa per il mese di giugno. Ho immaginato un programma fantastico, attingendo gli argomenti dai tuoi libri. Quei...

Lettera a Teresa

Pubblichiamo lettera a firma dell'ingegner Antonio Taiani indirizzata all'anima buona della nipote Teresa Criscuolo. Segue testo Ancora una brutta notizia ha colpito Maiori nelle già precaria situazione pandemica, che ci sta distruggendo. Noi familiari siamo ancora increduli di quanto accaduto. Carissima...

Ravello, cons. Cantarella: «Da Ministro Brunetta ci aspettiamo 'rivoluzione buona'» [LA NOTA]

Dopo una settimana, la nomina di Renato Brunetta, cittadino onorario di Ravello, a Ministro della Repubblica nel governo Draghi non sembra aver prodotto alcuna reazione nel mondo politico istituzionale ravellese e della Costiera Amalfitana. Già dalla serata di venerdì, all'ufficializzazione dell'esecutivo...

Ravello d’inverno, qui lo spirito si eleva in una sensazione di dolcezza infinita

Appena una anno fa, nel febbraio 2020, pochi giorni prima che il mondo piombasse nella pandemia con conseguente lockdown, una nostra affezionata lettrice che risiede da decenni a Vipiteno (suggestiva cittadina in provincia di Bolzano, ora ricoperta dalla neve con temperatura -18) ma originaria di Napoli,...