Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 2 ore fa S. Ubaldo vescovo di Gubbio

Date rapide

Oggi: 16 maggio

Ieri: 15 maggio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

La Salernitana torna in Serie A - BENTORNATA

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Egea Luce e Gas. La casa delle buone energie, in Costiera Amalfitana aperto il nuovo punto energia a MaioriConnectivia Internet in fibra fino a 200MBit a 22,90 al mese Antica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureGambardella Pasticceria e Liquorificio artigianale, a Minori in Costiera Amalfitana i dolci della tradizioneVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàAcquista on line i capolavori di dolcezza del Maestro Sal De Riso

Tu sei qui: SezioniLettere al VescovadoCresce il turismo in Costa d’Amalfi, ma manca la regìa

Edil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiLIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoIl Limone IGP Costa d'Amalfi Granato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletano

MielePiu, Professionisti dell'arredo bagno con show room ad Avellino e Salerno, promuove il nuovo sistema di purificazione dell'aria Air Bee

Lettere al Vescovado

Cresce il turismo in Costa d’Amalfi, ma manca la regìa

Scritto da (Redazione), martedì 4 agosto 2015 09:56:53

Ultimo aggiornamento martedì 4 agosto 2015 09:56:53

di Raffaele Ferraioli*

E' una recita a soggetto quella degli operatori turistici, sia pubblici che privati, in Costa d'Amalfi, con tutti i pro e i contro che ne conseguono. Sono decenni ormai che questo accade, senza che nessuno se ne importi, senza che nessuno calcoli i danni che questo andazzo provoca, senza che nessuno valuti i vantaggi di un diverso approccio ai problemi, che sia condiviso, unitario, integrato.

Non si può negare la necessità di un'azione di governo che dalla dimensione intermedia, come da una vera e propria "cabina di regìa", gestisca con competenza e professionalità un fenomeno tanto complesso. Non vi è dubbio che un'azione coordinata può provocare un salto di qualità nelle politiche di promozione e di gestione, di rafforzamento dei servizi pubblici di trasporto locale, di lotta all'abusivismo, di miglioramento del sistema di accoglienza e di ospitalità, di definitiva valorizzazione delle potenzialità finora inespresse dell'intero territorio.

Basterebbe l'esempio dell'Expo di Milano. Ad un appuntamento di siffatta importanza la Divina nel suo complesso è risultata assente, mentre sono andati a presentare le loro singole realtà fuori contesto alcuni borghi come Furore, Atrani, Conca dei Marini e pochi altri, grazie alle "reti" alle quali aderiscono.

I turisti stanno per fortuna tornando. Il fenomeno è in crescita esponenziale (si parla addirittura di un incremento intorno al 20% del cosiddetto "fuori porta" e della "vacanza di prossimità", innescato proprio dalla crisi economica, che scoraggia i viaggi lunghi e costosi) ma assume, ahimè, il carattere dello spontaneismo e non può di certo essere considerato il frutto di un'illuminata politica di promozione. Quest'anno in particolare stiamo assistendo a un vero e proprio boom di presenze, buona parte delle quali rivestono però il carattere dell'escursionismo più deleterio. Aumentano i vacanzieri, ma molto di più proliferano i gitanti. Correggere queste tendenze negative è doveroso se si vuole evitare di buttare a mare gli sforzi, i sacrifici, la tenacia di quanti lavorano per allestire un'offerta di qualità che richiami una domanda in sintonia.

Il bisogno di una "vision" unitaria, integrata, condivisa, che organizzi un vero e proprio "club di prodotto" appare non più procrastinabile. Occorre far decollare definitivamente il territorio inteso come una realtà compatta, che può e deve valorizzare tutte le sue risorse, evitando il grave rischio di dissiparle. Ben venga l'istituzione del Polo Turistico previsto dalla Legge Regionale n. 18/2014, se questo può servire finalmente a governare la cosiddetta "area vasta" operando in modo efficace dalla dimensione intermedia, a misura ambiti territoriali geograficamente, storicamente e culturalmente omogenei.

Il Distretto Turistico Costa d'Amalfi, recentemente costituito ai sensi della legge n. 106/2011, ha già dato buona prova di sé ed è riuscito a imbastire un Contratto di Sviluppo che prevede investimenti di poco inferiori a 50 milioni di euro e lo ha già candidato al finanziamento. Ancora una volta è emersa in questa nostra area la capacità di fare rete, già magnificamente sperimentata con i due Patti Territoriali. Resta l'equivoco di un possibile, inutile doppione fra distretto e polo, ma vivaddio ci può anche stare se i risultati arrivano e soddisfano le aspettative dei nostri operatori, sia pubblici che privati.

Mandiamo definitivamente al macero questo apparato istituzionale decrepito, costituito da una miriade di enti pubblici pronti a configgere anziché a collaborare, a creare problemi anziché a risolverli. Il "sistema dei poteri impotenti", come ama definirlo Alessandro Baricco, è quotidianamente impegnato a intralciare, rallentare, mortificare ogni ansia di crescita. E' tempo di voltare pagina!

Noi Sindaci, smettiamola di ‘ntalliarci (per dirla alla Napoletana). Senza che ce ne siamo accorti è passato un altro anno invano! E' tempo di darci da fare per trovare la soluzione più idonea da proporre alla Regione Campania per l'individuazione dell' ambito territoriale omogeneo, previsto dalla norma sopracitata. Allo stesso modo non possiamo più rinviare l'individuazione della più conveniente forma di gestione della Casa del Gusto ormai completata a Tramonti, che non è, ne potrà mai essere (su questo punto intendo essere molto esplicito) un "affare" esclusivo della Comunità Montana, bensì comporta una responsabilità diffusa fra tutti gli amministratori del nostro territorio. Questa struttura è destinata a diventare il motore, il cuore pulsante della stessa Strada del Vino, altro strumento indispensabile per promuovere il rilancio e lo sviluppo equo, solidale, duraturo di tutta l'area amalfitana.

Rinunciamo alle rivendicazioni di carattere locale, mettiamo da parte localismi e particolarismi. Rendiamoci finalmente conto che questi problemi sono di vitale importanza per tutto il territorio amalfitano. Portiamoli in forma unitaria all'attenzione del Presidente De Luca e della nuova Giunta della Regione Campania, perché diventino argomenti di dibattito politico quanto più ampio è possibile e vengano avviati a soluzione. Siamo convinti che il cosiddetto "ulteriore sviluppo" della Costa d'Amalfi è possibile e, specie se correttamente orientato al riequilibrio economico, sociale e culturale dell'intera area, può rappresentare una leva fondamentale per il riscatto di tutta la Campania.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Lettere al Vescovado

Salernitana, grazie per averci regalato un sogno

Eccoci qui, io non ci credo, non ci credo ancora... Sarà stato l'anno del Covid che ci ha tenuto lontano dagli stadi e dalla nostra amata Salernitana, ma ancora non riesco a realizzare il coronamento di questo sogno. Ricordo quando ero ragazzo e andavo allo stadio con i miei amici, al Vestuti. Stadio...

Maiori, alla scoperta della Valle del Demanio

di Gioacchino Di Martino* Nelle frequenti trasmissioni (le più recenti: "Il Provinciale" Rai 2 del 27/02/2021 e " Melaverde Canale 5 del 28/02/2021), che la tv di Stato e quelle commerciali dedicano alla Costiera amalfitana, viene dato ampio risalto agli aspetti caratteristici e tradizionali del nostro...

Non habemus Papam

Riceviamo e pubblichiamo lettera a firma dell'avvocato Lelio Della Pietra, già componente il Consiglio Generale d'Indirizzo della Fondazione Ravello, che commenta l'annunciata nomina del nuovo presidente dell'ente che organizza il Ravello Festival senza decreto di nomina. Segue testo. Caro Direttore,...

Nuovo statuto Fondazione Ravello, l’analisi dell’avvocato Della Pietra: «Comanda chi finanzia»

Riceviamo e pubblichiamo lettera a firma dell'avvocato Lelio Della Pietra, già componente il Consiglio Generale d'Indirizzo della Fondazione Ravello, che in concomitanza con designazione del nuovo presidente dell'ente che organizza il Ravello Festival, fa un'analisi dello statuto e delle modifiche approvate...

Riapriamo il centro vaccinale di Castiglione

di Nicola Amato* Domenica, presso il Presidio Ospedaliero Costa d'Amalfi, si sono concluse le attività di somministrazione del vaccino di richiamo agli ultraottantenni. I ringraziamenti si sono sprecati in questi giorni soprattutto da parte di chi, scevro da ogni preconcetto, ha visto in quelle donne...