Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 18 minuti fa S. Bernardetta Soubirous

Date rapide

Oggi: 18 febbraio

Ieri: 17 febbraio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Sicme Energy e Gas, il tuo partner per l'energia, Gas e Luce elettrica in Costiera AmalfitanaLauro & Company, Amalfi, Ravello, pitture e porte per interni, Idropittura, Porte blindate, ferramenta, casseforti, prodotti per alberghi, solventi, Boero, Vernici, OIKOS, BOEROLa Tramontina, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, prodotti unici, mozzarella, ricotta, bufala campanaVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'AmalfiMielePiù il più grande showroom della Campania, vendita anche on lineGenea Consorzio Stabile, Energia, Efficientamento energeticoTerra di Limoni, produttore Limoncello con limoni IGP Costa d'Amalfi, eccellenze a portata di clickRistorante Giardiniello Cucina mediterranea gourmet in Costiera Amalfitana a Minori

Tu sei qui: SezioniLettere al VescovadoConferenza dei Sindaci, una prospettiva da sviluppare

Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiFrai Form Ravello ed il dott. Lanzieri augurano a tutti i lettori de Il Vescovado un sereno NataleSupermercati Netto Maiori, Pagina ufficiale offerte FacebookCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoParcheggio San Lorenzo Ravello, Scala, Costiera Amalfitana, Servizio Navetta gratuito per Ravello, Parcheggio Custodito e videosorvegliatoD'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneIl Limone IGP Costa d'Amalfi Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana

Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi

Lettere al Vescovado

Conferenza dei Sindaci, una prospettiva da sviluppare

Scritto da (Redazione), martedì 11 febbraio 2014 17:57:33

Ultimo aggiornamento martedì 11 febbraio 2014 17:57:33

Riceviamo e pubblichiamo lettera aperta a firma di Paolo Russo, consigliere comunale di Minori del gruppo "Città Futura", rivolta al presidente della Conferenza dei Sindaci della Costa d'Amalfi, Antonio Della Pietra. Di seguito il testo.

Spett. Presidente,

la sollecitazione del Sindaco Ferraioli a istituzionalizzare la Conferenza dei Sindaci della Costa d'Amalfi, attraverso apposite previsioni statutarie, è l'occasione per una riflessione sulle prospettive politiche e gestionali del comprensorio costiero. E sta proprio nell'idea di "comprensorio (cioè di ambito unitario non solo per assetto geografico ma soprattutto per peculiarità di storia, di cultura, di risorse socio-economiche) l'interpretazione innovativa da dare a queste tematiche. Della costiera come entità amministrativa unica ed unitaria si favoleggia da tempo; degli accentuati municipalismi come alibi perché la favola resti tale, da altrettanto tempo si approfitta.

Credo invece che sia giunto il momento di dare concretezza a questa idea, i cui vantaggi riepilogo brevemente: una considerazione finalmente globale di problemi e necessità che esulano da qualsiasi soluzione localistica (i trasporti, l'inquinamento marino, i servizi sanitari, la tutela dell'ambiente, la salvaguardia idrogeologica, e non solo); la razionale gestione delle potenzialità turistiche, con una adeguata promozione dei luoghi e programmazione degli eventi; una più produttiva allocazione delle risorse non solo finanziarie, relative ad esempio alle bellezze collinari, ai prodotti enogastronomici, alla creazione di un brand di qualità che certifichi la qualità dell'offerta; maggiori prospettive di accesso alle (purtroppo scarse) fonti di finanziamento; evidenti economie di scala nell'erogazione dei servizi e nella destinazione della spesa. Lo dico chiaro: secondo me i tredici Comuni (quattordici con Agerola) dovrebbero diventare uno solo.

Alle considerazioni indicate si aggiungerebbe, non secondaria, quella di una nuova coesione sociale, in funzione di un senso di appartenenza rinnovato che dismetta finalmente i rancori, i personalismi, gli odi secolari tipici delle comunità piccole e piccolissime, a favore di un senso civico pieno, di una responsabilità più matura verso se stessi e verso la collettività. Per non dire della riduzione del personale politico, oggi tanto invocata ed effettivamente utile se non altro per la semplificazione degli iter. In quest'ottica, la Conferenza dei Sindaci ha funto soprattutto da sede di confronto ed accordo politico, per dare maggior forza alle iniziative comuni, e tuttavia senza un vero fondamento istituzionale, senza effettivi meccanismi di partecipazione e di deliberazione. Mi chiedo allora: non sarebbe opportuno saltare questa fase e passare direttamente alla gestione associata di tutti i servizi, come del resto i comuni al di sotto dei 5.000 abitanti sono obbligati a fare entro quest'anno?

Lo strumento c'è, è già praticato con successo in non poche realtà, ed è la "Unione di Comuni" di cui all'art. 32 del T.U.E.L., oggi meglio definito e operativo in base al d.l. 95/2010 (c.d. "spending review"). Questa sarebbe sì, mi pare, una dimensione di reale cambiamento per la vita dei residenti, per le prospettive economiche e occupazionali, per il clima civile di un territorio che è unico per natura e per tradizioni e che unico deve diventare anche per assetto amministrativo. Anche le scelte elettorali ne risulterebbero improntate a maggior ponderazione e serietà di quella che si applica oggi nel dilagante (ma spesso immotivato) senso di distacco che alligna un po' dovunque, con una ulteriore responsabilizzazione dei cittadini elettori. Mi rendo conto delle resistenze (presumibilmente più inespresse che palesi) che un simile progetto è destinato a incontrare, eppure proprio per questo è indispensabile cominciare a parlarne, con la fermezza di ciò che è concretamente realizzabile piuttosto che "bello e impossibile".

Ti chiedo perciò di avviare la discussione tra i Sindaci e di far valere con forza un'idea che (ne sono certo) è già anche tua, da amministratore attento e lungimirante quale hai dimostrato di essere.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Lettere al Vescovado

La Fondazione Ravello come il cubo di Rubik

di Nicola Amato* Fondazione Ravello, negli ultimi tre lustri, è paragonabile al cubo di Rubik, un gioco, un vero e proprio rompicapo per tanti, i soliti, che ha interessato tutte le ultime legislature, facendo passare in second'ordine i problemi reali del paese, impegnati come si era a trovare le soluzioni...

«Il movimento ha perso la sua originaria identità», anche Marco Conte lascia Ravello nel Cuore

Riceviamo lettera a firma di Marco Conte, candidato, alle scorse elezioni amministrative, nelle fila di Ravello nel Cuore. Anche Conte, come Luigi Mansi e altri reduci di quella esperienza, hanno manifestato la volontà di lasciare il gruppo capeggiato da Nicola Amato, precisando di non essere confluito...

La Costiera Amalfitana che crolla: quando il vero nemico è la burocrazia

Riceviamo e volentieri pubblichiamo lettera a firma dell’ingegnere amalfitano Bonaventura Fraulo, che risponde all’appello unitario del sociologo Domenico De Masi, dello scrittore Antonio Scurati e di Padre Enzo Fortunato lanciato il 28 dicembre scorso dalle pagine dal Corriere della Sera circa l’impegno...

Se non ci sono disgrazie, la notizia non fa share

Riceviamo e pubblichiamo lettera a nome di Carlo De Riso, presidente dell'organizzazione di produttori in Costa d'Amalfi "Costieragrumi" che affronta l'annoso problema della fragilità del nostro territorio. Segue testo. Da poco più di un anno l'UNESCO ha iscritto "l'arte dei muretti a secco" nella lista...

Fondazione Ravello, interviene Lelio Della Pietra: «Mio memoriale non c'entra con conflitti attuali»

A Ravello sono giorni caldi, determinati dalle note vicende che stanno investendo la Fondazione Ravello con le forti frizioni tra il sindaco Salvatore Di Martino e il Commissario straordinario Mauro Felicori, acuite dalla sospensione di Secondo Amalfitano da Villa Rufolo. Sul delicato momento è intervenuto...