Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 3 ore fa S. Lamberto martire

Date rapide

Oggi: 16 aprile

Ieri: 15 aprile

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Gambardella Pasticceria e Liquorificio artigianale, a Minori in Costiera Amalfitana i dolci della tradizioneEgea Luce e Gas. La casa delle buone energie, in Costiera Amalfitana aperto il nuovo punto energia a MaioriConnectivia Internet da 9 euro al mese con tablet a 40,80 euro. Voucher 500 euro bonus digitaleGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureMielePiù la scelta infinita, arredo bagno, Clima, Riscaldamento, azienda leader in Campania per la vendita e distribuzione di soluzioni tecniche per la climatizzazioneVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàAcquista on line i capolavori di dolcezza del Maestro Sal De Riso

Tu sei qui: SezioniLettere al VescovadoAvimm pers ‘e crap e raccuglimm ‘e corn!

Edil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiMielePiù, la scelta infinita. Ecobuonus 65% con sconto diretto in fattura, migliora l'efficienza energetica della tua abitazione, fonditalFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiLIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoIl Limone IGP Costa d'Amalfi Granato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletano

Lettere al Vescovado

Avimm pers ‘e crap e raccuglimm ‘e corn!

Scritto da (Redazione), mercoledì 24 ottobre 2012 23:07:24

Ultimo aggiornamento giovedì 25 ottobre 2012 23:34:50

Riceviamo e di seguito pubblichiamo lettera a firma di Francesco Di Lieto (esattore), nostro attento lettore.

"Avimm pers ‘e crap e raccuglimm ‘e corn!!!"

Questa è la frase che pronunciò una funzionaria dello Stato nel lontano 1975 quando vide i risultati della riforma fiscale in vigore dall'anno 1974.

La menzionata funzionaria, donna onesta, ligia al dovere, e ottima madre di famiglia, ormai purtroppo nel mondo dei più, si accorse che, per effetto della riforma fiscale i maggiori contribuenti NON erano più le imprese, in particolare quelle che gestivano attività tustiche alberghiere, i proprietari di terrieri e di fabbricati quindi le persone benestanti bensì, al loro posto, avevano ottenuto tanto onore altri soggetti, in particolare i lavoratori dipendenti.

Tale affermazione le venne spontanea in quanto il gettito fiscale in quell'anno fu di poca entità ma oggi le cose sono cambiate e NON di poco.

Lo Stato, a quanto pare, ha saputo far fruttare le corna e miracolosamente le ha fatte diventare capre in quanto, contrariamente a quanto accadde a pinocchio nel giardino dei miracoli lo Stato ha saputo bene utilizzare le misere risorse che gli erano rimaste.

Lo Stato oggi, infatti, attraverso le ritenute alla fonte, può contare di un gettito rilevante e costante e continuamente leggiamo sul giornale: "le entrate dello Stato sono cresciute di ....".

Ora però, per effetto della CRISI, a mio avviso figlia della globalizzazione, e dei "DIRITTI ACQUISITI", le cose nel volgere di poco tempo dovrebbero cambiare e, purtroppo, aimè, in peggio. Attualmente sembra che gli unici posti di lavoro "tranquilli" sono quelli degli Enti e della Pubblica amministrazione in quanto le imprese, che sono i sostituti d'imposta più consistenti, a mano a mano stanno lasciando il "bel paese" per andare in altre parti del mondo dove NON esistono tante ingessature nel mondo del lavoro tanto i prodotti posso comunque essere venduti in occidente e, a quanto pare, poca importanza ha il fatto che i lavoratori che li hanno fabbricati erano adeguatamente protetti.

Lo Stato quindi è corso in anticipo ai ripari inventandosi un'atra imposta: l'IMU la quale, lento pede, dovrà inizialmente integrare il minor gettito riveniente dalle ritenute alla fonte per poi sostituirla completamente per inesistenza di soggetti ai quali farla pagare ma NON per una giustizia sociale come da tanti noi auspicata.

Così penso di aver sciolto l'enigma e spiegato come a, mio avviso, le corna sono potute diventare capre e poi ristorante CORNA.

Francesco Di Lieto

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

rank:

Lettere al Vescovado

Nuovo statuto Fondazione Ravello, l’analisi dell’avvocato Della Pietra: «Comanda chi finanzia»

Riceviamo e pubblichiamo lettera a firma dell'avvocato Lelio Della Pietra, già componente il Consiglio Generale d'Indirizzo della Fondazione Ravello, che in concomitanza con designazione del nuovo presidente dell'ente che organizza il Ravello Festival, fa un'analisi dello statuto e delle modifiche approvate...

Riapriamo il centro vaccinale di Castiglione

di Nicola Amato* Domenica, presso il Presidio Ospedaliero Costa d'Amalfi, si sono concluse le attività di somministrazione del vaccino di richiamo agli ultraottantenni. I ringraziamenti si sono sprecati in questi giorni soprattutto da parte di chi, scevro da ogni preconcetto, ha visto in quelle donne...

Se amiamo la Costiera voliamo alto

Riceviamo e volentieri pubblichiamo lettera a firma di una nostra assidua lettrice, la professoressa Olimpia Gargano, nata a Castiglione di Ravello, ricercatrice in Letteratura Comparata dell'Université Nice Côte d'Azur (Francia), con particolare riguardo alla letteratura di viaggio, e traduttrice letteraria...

E’ bello ‘o presepio

Riceviamo lettera a firma del sindaco emerito di Furore, Raffaele Ferraioli. E pubblichiamo. L'Amministrazione Comunale di Furore, capeggiata dal sottoscritto, ha sempre destinato una buona percentuale degli introiti derivanti dall'applicazione della tassa di soggiorno all'organizzazione di eventi, sia...

Ravello, soppressione Monastero Santa Chiara: "affronto" alla tradizione religiosa e culturale di Ravello

Riceviamo lettera a firma dell'imprenditore ravellese Gino Schiavo in merito alla paventata soppressione del Monastero di Santa Chiara di Ravello. E pubblichiamo. La notizia della possibile soppressione del Monastero di Santa Chiara ha colto amaramente di sorpresa tanti ravellesi. Se è vero che in qualche...