Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 2 minuti fa S. Rufo martire

Date rapide

Oggi: 28 novembre

Ieri: 27 novembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Natale Adesso! Prenota adesso il tuo panettone artigianale firmato Pansa, dal 1830 patrimonio della Costa d'AmalfiGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneCardine lavori in quota, opere edili, ripristino costoni rocciosi, pagina social ufficialeConnectivia Back To School, l'offerta dedicata alle famiglie e agli studentiMielepiù S.p.a. - EcoBonus 65% con sconto in fatturaIl Panettone artigianale della Pasticceria Gambardella, da oggi a portata di click. Gambardella, Minori, Costiera AmalfitanaContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: SezioniLettere al Vescovado'Abuso di necessità', il condono secondo De Luca

MielePiù, la scelta infinita. Ecobuonus 65% con sconto diretto in fattura, migliora l'efficienza energetica della tua abitazione, fonditalFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiLIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiD'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoIl Limone IGP Costa d'Amalfi Granato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletano

Acquista on line i panettoni artigianali realizzati dal Maestro Pasticcere Sal De Riso. Da oggi a portata di Click

Lettere al Vescovado

'Abuso di necessità', il condono secondo De Luca

Scritto da (Redazione), venerdì 11 settembre 2015 11:04:46

Ultimo aggiornamento venerdì 11 settembre 2015 12:39:22

di Raffaele Ferraioli*

In un'intervista rilasciata alcuni giorni fa alla stampa il neopresidente della Regione Campania, Vincenzo de Luca, ha preannunciato importanti iniziative legislative in tema di condono edilizio dei cosiddetti "abusi di necessita". Il ben noto piglio decisionista dell'ex Sindaco di Salerno lascia ben sperare, anche se gli ambientalisti si sono subito mobilitati, esprimendo il loro dissenso più totale e minacciando azioni di protesta clamorose.

Al di là delle demagogiche prese di posizione dei soliti, intransigenti "mestieranti" della tutela ambientale, il problema è veramente serio e l'attuale situazione di stallo nasconde iniquità assolutamente inaccettabili in un paese civile. A parte gli speculatori di professione, i cittadini (quelli ai quali continua a essere negato il diritto alla casa o proprietari di abitazioni anguste e bisognevoli di piccoli interventi di adeguamento) sono stati a più riprese istigati all' abuso e lo hanno fatto sulla base di esplicite promesse, preannunciate con largo anticipo e poi non mantenute. Hanno eseguito in fretta e furia gli interventi, hanno pagato il conto salatissimo delle oblazioni e non hanno ricevuto in cambio un bel niente se non una bella ordinanza di abbattimento. Sono migliaia quelli rimasti raggirati, vittime di un maledetto imbroglio.

Con una sorta di gioco delle tre carte lo Stato ha perpetrato una vera e propria truffa: ha promesso un condono e di fatto non lo ha concesso, intascando la relativa, salatissima oblazione.

Ben venga, quindi, la sanatoria annunciata per rendere giustizia a chi la merita, ma si faccia attenzione a non perpetuare demagogiche esclusioni e discriminazioni, lasciando fuori ancora una volta, come è stato dichiarato, la Costa d'Amalfi. Il nostro territorio non può continuare ad essere trattato come quella ragazza ancora vergine costretta a rimanere tale e a santificarsi nel tentativo di salvare l'onore della famiglia, nella quale la maggioranza delle sorelle si sono da tempo date al marciapiede. Fuor di metafora, la Divina, dichiarata dall'UNESCO Patrimonio Mondiale dell'Umanità ma sedotta e abbandonata da troppi anni, deve essere tutelata si, ma senza ottuse chiusure, bensì con criteri obiettivi, razionali, condivisi.

In vista di un eventuale colpo di spugna occorre, inoltre, tenere presente che l'abuso cosiddetto "di necessità" non riguarda solo le abitazioni, ma anche e in particolare le strutture produttive: alberghi, ristoranti, botteghe, laboratori artigianali, bisognevoli di piccoli quanto determinanti ampliamenti, completamenti, integrazioni. Interventi a volte vitali per la piena funzionalità delle strutture, altre volte addirittura imposti da numerose leggi inerenti, ad esempio, all'abbattimento delle barriere architettoniche, alla sicurezza sui posti di lavoro, all'igiene e così via, ma che non possono essere eseguiti perché impediti da una normativa urbanistica schizofrenica.

L'aver posto il problema è, comunque, un fatto assai importante e merita un encomio solenne da parte di chi invoca da sempre nella gestione del territorio intelligenza, duttilità, disponibilità all'ascolto, determinazione, voglia di fare, capacità di ragionare, coraggio di affrontare le tribù dei demagoghi.

A questo punto è proprio il caso di rispolverare quella famosa frase, tipicamente napoletana: "Io speriamo che me la cavo!"

*sindaco di Furore

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Lettere al Vescovado

Cambio di paradigma: prendilo o lascialo

Riceviamo e pubblichiamo lettera di una nostra lettrice Ayako Ishiyama, giapponese d'origine ma che vive stabilmente a Ravello da tre anni dopo averla conosciuta 25 anni fa. Questa testimonianza, scritta in lingua inglese, che condividiamo con i nostri lettori, porta a conoscenza sparuti episodi di chiusura...

L’ultimo primo giorno di scuola

di Lorenzo Imperato* Tra poche ore varcherò per l'ultima "prima volta" le porte dell'edificio scolastico. Un'atmosfera surreale accompagnerà il primo giorno del mio ultimo anno. Non ci sarà la tradizionale corsa per il posto a sedere, non si potrà scegliere il compagno di banco, non si potranno, inoltre,...

Amalfi, ipotesi contagio e bar chiuso responsabilmente: titolari bersagliati da critiche gratuite e ingiustificate

Riceviamo e pubblichiamo lettera a firma di Giuseppe Dipino, amministratore delegato della Sirena Srl/Dogi Srl società che gestisce il noto bar "Blu Sirena" di Amalfi attraverso la quale mira a fare chiarezza al fine di smorzare il chiacchiericcio di questi giorni innescatosi sull'attività che rappresenta,...

Il calore e l'accoglienza di Ravello nella stagione del Covid

Pubblichiamo lettera di due turisti romani, Luana e Stefano Pisanò, habitué di Ravello, che non hanno rinunciato alle proprie vacanze qui in questa anomala estate segnata dall'emergenza sanitaria. Ed è proprio nelle difficoltà che il comparto turistico e dell'accoglienza ravellese si esalta. Segue testo....

A Ravello l’estate in maschera non ci ha tolto il sorriso

Come sempre Il Vescovado riserva spazio ai prpri affezionati lettori. Riceviamo e volentieri pubblichiamo lettera a firma della signora Marisa Acri, nostra fedelissima lettrice napoletana, legata a Ravello e alla Costiera Amalfitana dove da anni trascorre le sue lunghe vacanze estive. Come ogni estate,...