Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 ora fa S. Elisa vergine

Date rapide

Oggi: 26 giugno

Ieri: 25 giugno

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Epilazione indolore Laser 808, le tue gambe liscie in modo permanente e indolore

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Sicme Energy e Gas, il tuo partner per l'energia, Gas e Luce elettrica in Costiera AmalfitanaRistorante Giardiniello Cucina mediterranea gourmet in Costiera Amalfitana a MinoriLa Tramontina, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, prodotti unici, mozzarella, ricotta, bufala campanaAntica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiContract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury HotelGeljada Costiera Amalfitana - Apertura stagione 2018 giovedì 8 febbraio - Il festival del gelato artigianale a MaioriSupermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casaPalazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera AmalfitanaiParcheggio Sal Lorenzo a Scala, Servizio Navetta gratuito, Parcheggi Custodito e videosorvegliato

Tu sei qui: SezioniL'EditorialeRavello la....B & B…ellissima

Frai Forma augura a tutti i lettori de Il Vescovado una serena e Santa Pasqua con il sistema di epilazione laser permanente e indoloreD'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiMarilù Moda Positano, acquista on line i capi esclusivi made in CostadAmalfiGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiHotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera AmalfitanaVilla Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazionePorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoRistorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955Pasticceria di eccellenza in Costa d'Amalfi, Pansa pasticceri dal 1830 in Costiera Amalfitana, Dolci tipici della Costa Amalfitana, Specialità Gastronomiche Amalfitane in Piazza Duomo ad AmalfiMetti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOKAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaI Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by ConnectiviaIl Limone IGP Costa d'Amalfi

Con il Cuore: aiuta i Francescani in Italia e nel Mondo dal 1 giugno al 1 luglio 2019 telefonando al 45515Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi

L'Editoriale

Ravello la....B & B…ellissima

Scritto da (Redazione), martedì 4 settembre 2018 17:39:18

Ultimo aggiornamento martedì 4 settembre 2018 17:43:37

di Antonio Schiavo

Ho letto con vivo interesse la lettera della Dottoressa Brunella Clemente sull'evoluzione (o involuzione?) dell'offerta turistica in Costiera Amalfitana.

Fa il paio con un redazionale precedente che puntava sulla estrema difficoltà per gli abitanti del nostro territorio, soprattutto giovani, di trovare alloggi in affitto.

I concetti espressi con molta chiarezza e puntualità si sono mescolati con una serie di impressioni e considerazioni che avevano caratterizzato il mio soggiorno a Ravello per le vacanze.

Riflettevo infatti sulla vera e propria mutazione genetica degli arrivi e delle presenze nella nostra cittadina rispetto agli anni passati.

Come ci insegnano gli scienziati ogni mutazione porta con sé elementi positivi e negativi su cui vale la pena di soffermarsi per un primo approfondimento che non ha la pretesa di essere esaustivo né tantomeno portatore di giudizi assoluti.

Provatevi a fare una passeggiata in Piazza o per le vie di Ravello: a volte sembra di essere alla stazione di Milano Centrale nell'ora di punta. E' uno slalom tra decine e decine di trolley di turisti che si avviano (spesso sotto un sole cocente) ai B&B e case vacanze spuntate come funghi e, ci si augura, in maniera urbanisticamente, giuridicamente e fiscalmente regolare.

Dati ufficiosi parlano addirittura di più di 150 case vacanza e 15 B&B.

Ora io non so valutare quale possa essere il ritorno economico anche per la collettività intera; può darsi che ci sia un effetto "alone" che spalmi i benefici non solo, come è ovvio e giusto, per il titolare, ma anche per altri operatori turistici ed esercizi commerciali locali.

Un'indagine di qualche tempo fa su un giornale economico evidenziava, però, che il target di fruitori di tali strutture (soprattutto giovani) tende a circoscrivere prevalentemente le spese per pernottamento e prima colazione, con esborsi economici molto limitati per il resto tranne, per fortuna, per visite ai musei e ai siti di interesse artistico e paesaggistico.

Alcune città hanno addirittura ipotizzato di imporre in questi casi un soggiorno minimo oscillante fra i tre e i cinque giorni per favorire una maggiore e più diffusa distribuzione della ricchezza indotta.

Io tendo a non essere così perentorio e/o catastrofico, se non altro perché è bello vedere le nuove generazioni che si recano a Villa Rufolo e Cimbrone, che ammirano i nostri panorami ineguagliabili, che favoriscono una germinazione di cultura nuova e viva di cui anche i nostri ragazzi potranno godere.

Ciò sempre se si riesce ad attivare un reale interscambio di saperi e tradizioni che escluda la visione del "forestiero" solo come pollo da spennare maledettamente e subito o, di converso, che consideri il luogo ospitante come un bivacco dove tutto è permesso.

Non mi addentro nella valutazione dell'altro fenomeno della carenza di case in affitto trattato in maniera ampia e circostanziata negli articoli citati.

Mi limito solo a evidenziare quanto sta emergendo nei nostri paesi e cioè persone che vanno ad abitare in altre località o si accontentano di vivere in strutture più precarie trasformando in maniera speculativa la propria abitazione di proprietà in casa vacanza o B&B col miraggio (non sembri un ossimoro, forse realistico) di chissà quali guadagni.

Oppure altri che hanno (ed è un paradosso) affittato i pochi appartamenti disponibili pagando canoni esorbitanti con l'idea di realizzare surplus significativamente più congrui e determinando anche l'effetto collaterale di drogare in maniera incontrollata il mercato immobiliare in locazione.

L'architetto Clemente nella lettera a il Vescovado dichiara che la Costiera amalfitana è ormai, nella scala di Doxey (che misura l'impatto del turismo sui luoghi), allo stadio di antagonismo con gli interessi dei villeggianti prevalenti su quelli dei residenti.

La speranza è che questo squilibrio, accresciuto dalla illusione di una ricchezza inesauribile, non annienti la nostra antica tradizione di accoglienza basata su relazioni cortesi e paritarie con i visitatori portatori di un altro genere di valori e ricchezza, questa sì senza fine.

Leggi anche:

Emergenza abitativa per le famiglie della Costiera Amalfitana: l'approfondita analisi di una lettrice

Sfratto turistico ed emigrazione di necessità: in Costiera Amalfitana tante famiglie senza casa

La casa impertinente

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

L'Editoriale

Le notti della vergogna

di Antonio Schiavo Chissà quando a Cupertino realizzeranno una APP che consenta di percepire odori e sapori. Facevo questo ragionamento domenica scorsa: era un bel po’ che non capitavo a Ravello di questi tempi. Piazza Vescovado odorava di buono, di pulito; i tigli riempivano l’aria di un profumo delicato...

Positano piange il suo "Re"

di Umberto Belpedio Stava ora a Nuova York, ora a Londra o Parigi o in capo al mondo per allestire un'opera teatrale o per dirigere uno dei suoi tanti film, tra una "prima" alla Scala, all'Arena di Verona dove tra pochi giorni ritornava di nuovo, Franco Zeffirelli riusciva a trovare comunque il tempo...

In 34 giorni il futuro della Fondazione Ravello

di Antonio Schiavo Negli ultimi tempi mi è capitato di non essere quasi mai d'accordo con le opinioni e le azioni del Sindaco di Ravello. Forse per colpa mia, forse perché da troppi anni sono lontano da Ravello e faccio fatica a comprendere le dinamiche della politica locale, fors'anche perché fuorviato...

Una sinfonia stonata dalla Città della musica

di Umberto Belpedio* In queste ore Ravello è tutta sprofondata nella dolce atmosfera pasquale ed appare quasi incredula, pur essendo "la città della musica" alla intelligente iniziativa di quel genio che si rivela ancora una volta, Mauro Felicori. Stavolta in qualità di Commissario della Fondazione "firma"...

Mentre il medico studia, il malato muore

di Raffaele Ferraioli* L'estate è ormai vicina e la Divina si accinge a vivere un'altra stagione di fuoco. Il male più grande di questo territorio, benedetto da Dio e troppo spesso maltrattato dall'uomo, è stato diagnosticato da anni: l'inadeguatezza del sistema di mobilità che continua a essere costituito...