Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 24 minuti fa S. Costanzo patrono di PG

Date rapide

Oggi: 29 gennaio

Ieri: 28 gennaio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Sicme Energy e Gas, il tuo partner per l'energia, Gas e Luce elettrica in Costiera AmalfitanaLauro & Company, Amalfi, Ravello, pitture e porte per interni, Idropittura, Porte blindate, ferramenta, casseforti, prodotti per alberghi, solventi, Boero, Vernici, OIKOS, BOEROSupermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casaLa pasticceria Pansa augura a tutti i nostri lettori felice Natale, visita il portale dedicato allo shopping on lineLa Tramontina, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, prodotti unici, mozzarella, ricotta, bufala campanaMielePiù il più grande showroom della Campania, vendita anche on lineGenea Consorzio Stabile, Energia, Efficientamento energeticoTerra di Limoni, produttore Limoncello con limoni IGP Costa d'Amalfi, eccellenze a portata di clickRistorante Giardiniello Cucina mediterranea gourmet in Costiera Amalfitana a Minori

Tu sei qui: SezioniL'EditorialeIn allerta meteo, col cuore in gola

Cardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoFrai Form Ravello ed il dott. Lanzieri augurano a tutti i lettori de Il Vescovado un sereno NatalePalazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiParcheggio San Lorenzo Ravello, Scala, Costiera Amalfitana, Servizio Navetta gratuito per Ravello, Parcheggio Custodito e videosorvegliatoD'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneIl Limone IGP Costa d'Amalfi Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoMetti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOKAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana

Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi

L'Editoriale

Meteo, pioggia, allerta meteo

In allerta meteo, col cuore in gola

Scritto da (admin), domenica 25 agosto 2013 12:13:48

Ultimo aggiornamento martedì 15 gennaio 2019 15:49:16

La pioggia che in questi minuti cade copiosa mi fa viaggiare con la mente ad un pensiero pubblicato sul mio blog circa un anno fa, nell'ottobre 2012. Lo riporto oggi, vista l'attualità che denota ancora, come tanti altri problemi, nonostante il trascorrere del tempo che non sembra riuscire a scalfire i soliti timori e le abituali perplessità che si palesano con i primi acquazzoni di fine estate.
..."Si parla da giorni del maltempo in arrivo, detto questa volta "Cleopatra" (così fu chiamata l'ondata di maltempo, n.d.r.) - e se i nomi da dare ad ogni perturbazione sono tanti, siamo sicuri che studieremo di volta in volta quelli più stravaganti per quelle che verranno - e ci si prepara a raccontare l'ennesimo acquazzone che si abbatterà sulle nostre teste. Del resto, si deve pur sempre parlare di qualcosa. Ciò che più ci spaventa, da cittadini della Costiera Amalfitana, è indubbiamente il pericolo che dalle colline sovrastanti: indebolite dagli incendi estivi, pende ogni qual volta dal cielo cadono scrosci di pioggia. Abbiamo tutti ancora negli occhi le immagini di Atrani e della tragedia che fu nel settembre 2010. Ci ricordiamo, perché è inevitabile, della statale interrotta nei punti più esposti, dei restringimenti che sembrano quasi volerci isolare dal mondo ogni volta che arriva l'autunno e la bella stagione ci saluta. Come di routine, siamo qui a parlare del danno di oggi, o di quello che si verificherà domani.

Facendo i dovuti scongiuri, anche questo autunno si preannuncia insidioso per la nostra comunità: i roghi di qualche mese fa alimentano la paura, che si tramuta in terrore quando Madre Natura manifesta la sua potenza. Vorremmo tutti che le cose cambiassero, che ci fossero più interventi tesi a mettere in sicurezza i costoni rocciosi, specie quelli che circondano i centri abitati. Ma ogni volta questa aspettativa si rivela nulla. Nel chiederci perché, andiamo spesso in confusione. E' competenza del comune, tocca alla provincia, rientra nelle prerogative di questa o di quella organizzazione che appare inerte, impotente di fronte al disastro. E' facile pensare al settembre 2010 quando l'assessore regionale Edoardo Cosenza, giunto in Costa d'Amalfi a margine dei fatti a tutti noti, fece trasparire dal suo intervento che, vivendo in una zona ad alto rischio, era difficile garantirne la sicurezza, anche con un'accurata opera di prevenzione. Forse fu più franco e preciso di molti altri che, promettendo impegno, puntualmente hanno disertato. Nell'interrogarsi a chi si dovrebbe imputare l'incuria, inevitabile è fermarsi a riflettere, cercando di mantenere la giusta freddezza. Viviamo in un Paese, l'Italia, dove per costruire una cantina bisogna passare al vaglio di tanti organi di cui, se non si è tecnici del settore, probabilmente non si è mai sentito parlare. Però, allo stesso tempo, pur essendo spesso questi in disaccordo, c'è chi riesce nel proprio obiettivo - costruire - dove non si potrebbe, o dove altri non riuscirebbero. Tanti enti di cui si diceva, le cui competenze spesso si accavallano necessitando di coordinamento. Enti che, in momenti storici di riassetto, in forza di una spending rewiew imposta dall'alto, sono lì fermi, ad attendere il loro destino, ad aspettare di sapere se sopravvivranno e se e come dovranno esercitare le proprie mansioni. In questo quadro nebuloso ai più, a perderci sono senza dubbio i cittadini ignari del funzionamento di uno Stato bravo a farsi sceriffo, quando gli spetta, e meno bravo ad agire da padre protettore, laddove dovrebbe. Pertanto, ancora una volta, siamo qui a sperare che non accada nulla, che fili tutto liscio.
Intanto la Protezione Civile ci ha avvisati e noi siamo qui, in allerta meteo, col cuore in gola..."

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

L'Editoriale

Lacrime di coccodrillo (sull’Auditorium di Ravello)

di Antonio Schiavo Potevamo stupirvi con effetti speciali. Potevamo ricordarvi dei viaggi intercontinentali (a spese del contribuente?) per omaggiare un capo di Stato poi incarcerato per corruzione, per ringraziare un'archistar stalinista (a proposito di giornate della memoria) che ci aveva mollato un...

Fondazione Ravello: cronaca di un finale annunciato

di Antonio Schiavo I pifferai di montagna andarono per suonare e tornarono suonati. E' incredibile! Tutte le strategie ideate e confezionate tra i tavolini dei bar e i viottoli verso la Villa hanno prodotto un risultato esaltante: Ravello e i ravellesi praticamente estromessi dalla Fondazione che porta...

SIAMO TUTTI COLPEVOLI!

di Antonio Schiavo Qualcuno ha detto che noi non abbiamo ricevuto la nostra terra in eredità dai genitori ma solo in prestito dai nostri figli. La domanda è: "Se, tutti i prestiti vanno restituiti (e con gli interessi), cosa renderemo alle nuove generazioni se continuiamo a dilapidare il patrimonio che...

Tutelare la Costiera Amalfitana è tutelare l’Italia

di Andrea Pellegrino* Dicembre 2019, a pochi giorni dal 2020. Siamo in Costiera Amalfitana, uno dei luoghi più noti del mondo e nel pieno delle vacanze di Natale. Lo scenario è assurdo: ancora una volta uno smottamento piega il territorio dell’Unesco, spezzando in due l’unica arteria di collegamento...

Ravello sotto un diluvio

di Umberto Belpedio Il cielo e il panorama della costiera amalfitana sono avvolti in una cappa di tristezza per la scomparsa di due elette signore, entrambe appartenenti a note e apprezzate famiglie che, tra Conca dei Marini e Positano, sono il vanto dell'industria del sole, dell'accoglienza e del turismo....