Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 5 ore fa S. Teodoro martire

Date rapide

Oggi: 20 settembre

Ieri: 19 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfiMielepiù S.p.a. - EcoBonus 65% con sconto in fatturaConnectivia Fiber & Wireless Solution. Soluzioni Business e Home di connettività ad alte prestazioni, videosorveglianza e soluzioni personalizzateGambardella Minori, Costiera Amalfitana, Pasticceria, Gelateria, Lounge Bar, Liquorificio artigianaleContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel ForniturePansa a Casa tua, le specialità dolciarie della Pasticceria Pansa di Amalfi direttamente a casa tuaVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàGenea Consorzio Stabile, Energia, Efficientamento energetico

Tu sei qui: SezioniEconomia & TurismoTurismo religioso in Costiera Amalfitana: le chiese di Corsano, Campinola e Paterno a Tramonti

LIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaMielePiù Eco Buonus 65%Terra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiD'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiSupermercati Netto Maiori, Pagina ufficiale offerte FacebookGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoParcheggio San Lorenzo Ravello, Scala, Costiera Amalfitana, Servizio Navetta gratuito per Ravello, Parcheggio Custodito e videosorvegliatoLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneIl Limone IGP Costa d'Amalfi Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaPalazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi

Economia & Turismo

Turismo religioso in Costiera Amalfitana: le chiese di Corsano, Campinola e Paterno a Tramonti

Scritto da (ilvescovado), sabato 22 ottobre 2016 13:34:47

Ultimo aggiornamento sabato 22 ottobre 2016 15:02:19

Di Giuseppe Liuccio

Il pianoro di Gete e i petti di colline di Campinola e di Corsano sono terrazze di luce spalancate sulle vallate di Tramonti che caracollano verso il mare di Maiori Lungo il corso il Satrono, che quassù è ancora un torrente e solo più giù, molto giù, acquisterà portata e dignità di fiume cambiando il nome in Reginna. Nelle campagne che profumano di mosto sui tralci carichi di "tintore" e "cardamone" fino ad invadere le strade interpoderali, anche vespe e mosconi sono ubriachi di umori ed improvvisano concerti in varie tonalità, che diventano un tutt'uno con i campanacci delle mandrie alla pastura brada. Ai terrazzi delle case, a veglia dei recinti degli orti, il riso multicolore (bianco, rosa, rosso) dei gerani è in gara con il giallo dei limoni che accendono oro al verde dei pergolati ad arredo di spazio da vivere nelle feste di famiglia.

Mi incanto alla bellezza nitida di semplicità della chiesetta di Corsano vegliata da un albero di noce sbrigliato dalla brezza che canta litania di preghiera con il fogliame strapazzato da recente abbacchiatura. Corsano, l'antica Cupersanum, dispone di una bella chiesa parrocchiale dedicata a San Pietro Apostolo. Di ben altra importanza è Campinola, il cui nome pare derivi da "Campi di Nola", quale sede di un gruppo di soldati nolani anticamente presenti sul posto. E questa è, per i ricercatori di storia locale, una spia dei rapporti delle potenti comunità dell'agro nocerino-sarnese-vesuviano con le popolazioni oltre il Valico di Chiunzi. È Campinola la borgata più grande di Tramonti, alta con la sua chiesa parrocchiale dedicata alla Madonna del Carmine con annessa la Confraternita del SS. Nome di Dio. La bella Chiesa di San Giovanni Battista custodisce una pregevole pala d'altare con la Madonna tra San Giovanni Battista e San Francesco, che presenta il donatore Francesco Telese, e angeli musicanti, del XVII secolo. È opera di Ippolito Borghese. Vanta, inoltre, un bellissimo organo, il più antico funzionante della Costiera Amalfitana ed uno dei più antichi della regione. È un bel contenitore di cultura, storia ed arte e la si consiglia a quanti abbiano intenzione di abbinare la pratica del precetto della messa domenicale con una escursione fuori porta in una delle frazioni alte di Tramonti.

Non meno interessanti sono le chiese dei villaggi delle zone basse, che si affacciano sul corso d'acqua. E tutti e tre i maggiori storici che si sono occupati della "Terra operosa di Tramonti": il Camera, il Cerasuoli e padre Salvatore Fierro, autore di un interessante "Tramonti dalle origini", di cui si preannunzia la ristampa anastatica, hanno parlato di frazioni alte e basse di quel vasto territorio che dal Valico digrada fino al mare o quasi. Degne di nota sono Paterno S. Arcangelo, posta alle falde di Montalto su cui sorgeva il castello omonimo Conserva una chiesa dedicata all'Assunzione, in stile romanico e risalente al IX-X secolo, recentemente ristrutturata e valorizzata, dopo il crollo della parrocchiale di S. Michele distrutta dal terremoto del 23 novembre 1980. Bellissima la monumentalità della scalinata in pietra: ardita, aerea, "panoramicissima", sovrastata da un imponente campanile a pianta quadrangolare. Non meno bello ed interessante è il villaggio di Paterno S. Elia, anticamente chiamato S. Elia di Satrone, con una parrocchiale dedicata a S. Elia, appunto. Qui è molto sentita e praticata la devozione per la Madonna della Pietà, la cui festa si celebra l'8 settembre. Tutte e due le chiese riservano sorprese di storia, arte e cultura e sono consigliabili a chi ama una passeggiata all'aria frizzante di profumi nel verde di uliveti ed agrumeti tra gente di campagna ospitalissima e con il culto dei valori della tradizione.

Lo scrivevo già nel novembre del 1969, in un mio reportage per "Il Mattino". E fu il mio primo articolo su Tramonti, pubblicato, poi, nel 1970, nella raccolta "Il miracolo delle mani - l'artigianato nella Costiera Amalfitana". Non ho l'abitudine di citarmi, ma questa volta lo faccio a dimostrazione che il mio amore per Tramonti ha profumo di antico. «Lungo la vallata del Reginna - scrivevo allora - la macchina arranca su per i tornanti ripidi tra vecchie cartiere e terrazze di agrumeti. Nelle gole sibila tagliente il vento del nord, rumoreggiando sinistramente anche sul parabrezza. Tutto sommato sono più fortunato del mitico Flavio Gioia che questo vento dovette assaporarlo, sferzante, sulla barba fluente, quando, in una delle sue passeggiate lungo i sentieri di campagna, rimuginava sull'ago magnetico e la rosa dei venti. E le prime case di Tramonti dovettero, forse, suggerirgli quel nome "vento di Tramontana", che doveva, poi, diventare storico». Il vento soffia ancora, il fiume scorre sempre, a volte sonnolento, ma spesso anche con la forza dei suoi gettiti improvvisi e fragorosi. I villaggi luminosi di sole ostentano le chiese belle nel verde della vegetazione. E giù nella vallata tra Pucara, da un lato, e Paterno Sant'Arcangelo e Sant'Elia, dall'altro c'è memoria di proto industria e di feconde attività dismesse, cartiere (ben 18) ferriera e la CESE (centrale elettrica S.Elia), voluta da un uomo, tramontano, imprenditore creativo, intraprendente e lungimirante, Antonio Del Pizzo. In questa vallata ci sono ancora belle pagine di storia da recuperare ed esaltare, come quella dell'emigrazione, d'altronde. E non è detto che io non lo faccia nell'immediato futuro. Ci sono ancora i limoneti fiorenti sui "terrazzi" che reclamano iniziative a proiezione di futuro, come ho suggerito all'assessora all'Agricoltura, Arianna Fortiguerra, con un mio progetto di Parco Didattico della Memoria Collettiva nella Costa d' Amalfi e che trovi nella limonicoltura il suo punto di forza e nelle vallate di Tramonti, a margine di fiume verso Maiori l'habitat ideale per la realizzazione. Io ci credo ancora e, siccome sono, tanto per dirla con un efficace ossimoro, "un volitivo sognatore", l'entusiasmo non mi si è spento ancora. Sarebbe un modo per riparare alle inaudite violenze della natura di quella "mala notte" dell'ottobre 1954.

liucciogiuseppe@gmail.com

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Economia & Turismo

Costa d'Amalfi, la stagione coraggiosa al tempo del Covid "salvata" dal turismo di prossimità. L'esempio dell'hotel Miramalfi

La stagione turistica ancora in corso è cominciata con grosse perplessità e incertezze a causa dell'emergenza sanitaria da Covid-19. Gli alberghi della Costa d'Amalfi hanno riaperto tra la seconda metà di giugno e gli inizi di luglio non senza difficoltà ma soprattutto incognite, sapendo di non poter...

Nasce la Carta di Sorrento: ambiente e cultura per il rilancio della capitale del turismo

Sarà la novità assoluta della venticinquesima edizione del Premio "Penisola Sorrentina". E' la "Carta di Sorrento", il manifesto del Premio dedicato a turismo, ambiente e cultura nell'anno del Green New Deal, con cui Sorrento punta a diventare capitale italiana di una riflessione che a fine ottobre,...

Il dolce autunno in Costiera Amalfitana al Monastero Santa Rosa Hotel&Spa di Conca dei Marini

La fine dell'estate e l'inizio dell'autunno sono momenti particolari, e di assoluto fascino, per godersi in tutta tranquillità l'incanto della Costiera Amalfitana. Passato l'affollamento estivo, il clima si fa più dolce e le giornate più terse. A questo magico periodo dell'anno è improntata l'ospitalità...

Decreto agosto, ecco tutte le misure per il turismo

Dai contributi per le attività commerciali nelle città d'arte allo stop all'Imu per strutture ricettive, cinema e teatri, al sostegno ai lavoratori dipendenti, precari e stagionali: è un "intervento imponente", da oltre 3 miliardi, quello varato nel Dl Agosto a sostegno di cultura e turismo, due settori...

Sentiero delle Formichelle: da Tramonti a Minori un percorso inedito tra natura, storie e gusto [VIDEO]

Sebbene sia ancora poco conosciuto, si registrano già molte richieste per percorrere il Sentiero delle Formichelle, un percorso naturalistico che si snoda tra i terrazzamenti panoramici e le storiche mulattiere della Costiera Amalfitana e si collega al già famoso Sentiero dei Limoni che collega Maiori...