Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 16 minuti fa S. Valeriano vescovo

Date rapide

Oggi: 27 novembre

Ieri: 26 novembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Natale Adesso! Prenota adesso il tuo panettone artigianale firmato Pansa, dal 1830 patrimonio della Costa d'AmalfiGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneCardine lavori in quota, opere edili, ripristino costoni rocciosi, pagina social ufficialeConnectivia Back To School, l'offerta dedicata alle famiglie e agli studentiMielepiù S.p.a. - EcoBonus 65% con sconto in fatturaIl Panettone artigianale della Pasticceria Gambardella, da oggi a portata di click. Gambardella, Minori, Costiera AmalfitanaContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: SezioniEconomia & TurismoTurismo Religioso in Costa d’Amalfi: la poesia del Presepe Dipinto a Minori

MielePiù, la scelta infinita. Ecobuonus 65% con sconto diretto in fattura, migliora l'efficienza energetica della tua abitazione, fonditalFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiLIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiD'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoIl Limone IGP Costa d'Amalfi Granato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletano

Acquista on line i panettoni artigianali realizzati dal Maestro Pasticcere Sal De Riso. Da oggi a portata di Click

Economia & Turismo

Turismo Religioso in Costa d’Amalfi: la poesia del Presepe Dipinto a Minori

Scritto da (ilvescovado), sabato 17 dicembre 2016 16:08:46

Ultimo aggiornamento sabato 17 dicembre 2016 16:09:29

Di Giuseppe Liuccio

La tappa del Turismo Religioso di questa settimana è ancora una volta Minori. Stasera, sabato 17 dicembre, alle 17,30 vi si inaugura il bellissimo presepe dipinto del Maestro Giacomo Palladino, di cui ho avuto il piacere di scrivere la prefazione/invito, che ripropongo qui di seguito, ricordando, per completezza di informazione, che l’esposizione è a Piazza Cantilena nei pressi della Basilica di Santa Trofimena, nei locali che furono adibiti a "scuderie del re", quando Vittorio Emanuele III di Savoia stabilì la sua residenza a Ravello, a Villa Episcopio, dove, tra l’altro, abdicò in favore del figlio, Umberto, passato, poi, alla storia con il nome di "Re di Maggio".

Il Presepe è poesia. Sempre. Sotto qualsiasi cielo e a tutte le latitudini, che sia frutto di creatività collettiva o di estro individuale Dovunque c’è un presepe, c’è sempre e comunque poesia di vita nel segno dell’amore, anche se ripercorre una strada già tracciata. Quello di un Artista, invece, ha sempre la freschezza della originalità della creatività, che, per sua natura, è sempre unica ed irripetibile. Il presepe di Giacomo Palladino è poesia colorata e nelle sfumature del cromatismo pulsa, palpita, squilla, sfuma, canta la vita con modulazioni, che sanno, insieme, di policromia e polifonia d’amore. Di sicuro c’è, come in tutti presepi, la galleria di personaggi del Vecchio e Nuovo Testamento: angeli in coro, Maria pervasa di stupore da beatitudine, pastori in preghiera, pecore confuse e sbandate, donne concitate nell’animazione, cane guardingo, magi nella regalità contenuta di processione lenta con cammelli e doni, Giuseppe con bastone solido e barba bianca di saggezza. C’è l’icasticità di immagini nella forza dirompente del realismo espressivo Ma il presepe dipinto di Giacomo non è né senza spazio né senza tempo, come in genere quasi tutti gli altri presepi che spesso sono anonimi ed hanno la omologazione della ripetitività. In questo i luoghi sono facilmente riconoscibili: slarghi, vicoli e scalinate, il grappolo di case di Torre Paradiso con in prospettiva il mare di Marmorata, Atrani e Amalfi. Le donne rassomigliano tanto alle "formichelle", raccoglitrici di limoni, perché il limone e lì ben visibile e stracarico di frutti quasi a ricordare gli alberi del mitologico Eden. C’è Minori frutto di un atto di creatività d’amore del pittore. Sta anche in questo l’originalità, anzi l’unicità del presepe di Giacomo Palladino, che non si smentisce mai nelle sue impennate di impegno civile/denunzia della violenza del potere di Erode che si macchia del sangue degli innocenti e che grida condanna contro i nuovi Erode che spengono i sorrisi innocenti dei bambini tumulati negli abissi del mare, quasi in vista della "terra promessa". Mi piacerebbe se nell’immediato futuro l’amico Giacomo ipotizzasse un presepe dipinto con Maria, Giuseppe e Bambinello con la pelle scura a difesa ed a protagonismo della storia dell’umanità rinnovata nel nome e nei diritti degli esclusi. Sarebbe un gran bel messaggio di umanità, di solidarietà e di civiltà nel segno della sacralità del Vangelo, ma anche dei miti di eroi e dei nel Mediterraneo del meticciato delle grandi civiltà, con la fecondità di futuro nello spirito di tolleranza /rivoluzione della Cultura alta. Papa Francesco approverebbe. E, allora, tutti quanti canteremmo con convinzione: "Gloria a Dio nell’alto dei cieli e pace in terra agli uomini di buona volontà!". E la dolcezza di "Adeste, fideles" avrebbe forza e tenerezza insieme di un altro Natale e di un altro presepe, quello della vita e dell’amore".

Per praticare il precetto della Messa domenicale, oltre che alla Basilica della Protettrice, Santa Trofimena (leggi qui), ci si può recare anche alla Chiesa dell’Arciconfraternita del Santissimo Sacramento, che è a due passi ed è inserita nel grande complesso strutturale della cattedrale. Dispone di un artistico altare in marmo policromo, al cui centro troneggia un ostensorio di bella fattura. Una grande pala in tela raffigura in posizione centrale la Madonna del Rosario con ai lati i santi, Caterina, Domenico e Trofimena. Da notare e ammirare lungo le pareti laterali una doppia fila di stalli in legno. Sulla parete di fondo s’innalza la cantoria con organo, dove è in bella vista un polittico su tavola con Madonna e santi. Alla chiesa è annesso un grande salone per le riunioni dei confratelli e viene utilizzato anche come centro organizzativo di varie attività liturgiche e di solidarietà umana. La confraternita, che conta circa 150 soci, funge anche da sede del gruppo dei "Battenti" che hanno un ruolo importante e significativo nelle suggestive ritualità della Settimana Santa.

Altra Chiesa legata alla tradizione religiosa di Minori è quella di Santa Lucia, chiamata "alla fiumara" per la sua vicinanza al fiume. Pare che nacque come convento femminile. Attualmente la chiesa si presenta in ottime condizioni e pienamente adatta alle esigenze del culto liturgico. È preceduta da un sagrato con aiuole e dispone di una sola porta centrale, sormontata da una bella immagine in maiolica della Santa. L’interno, a navata unica con volta a botte, presenta nelle pareti laterali tre grossi archi. il pezzo artistico di maggior pregio è un trittico barocco in legno dorato e risale ai primi anni del XVII secolo. Sul lato destro dell’altare maggiore è collocato il sarcofago di Giovanni Simone Palumbo, che fece costruire a sue spese chiesa e convento femminile. Sul suo sarcofago è possibile leggere ancora l’epigrafe composta dal Vescovo Tommaso Brandolini.

Bella storia quella di Minori, le cui pagine più belle sono testimoniate proprio dalle sue tante chiese. Ce ne sono altre che, per la loro importanza, meritano una trattazione a parte e che mi riprometto di fare a breve La prima è la Chiesa Parrocchiale della popolosa frazione di Villamena e che è dedicata a San Gennaro e San Giuliano. Di impareggiabile pregio artistico, poi, è la chiesa dell’ Annunziata, a Torre, e il cui campanile s’innalza agile ed arioso dal verde dei limoneti ed esalta storia e bellezza a conquista di cielo nella gloria della luce a volo sul mare.

liucciogiuseppe@gmail.com

 

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Economia & Turismo

Al Palazzo Avino di Ravello il Premio Industria Felix - L’Italia che compete [VIDEO]

Sono 122 le società con sede legale in Italia che si sono distinte per performance gestionali, affidabilità finanziaria e talvolta per sostenibilità. Queste imprese sono state scelte in 18 settori strategici e sono state insignite dell'Alta onorificenza di bilancio del Premio Industria Felix - L'Italia...

Coldiretti e Dieta Mediterranea: scatta il bonus per salvare made in Italy

Scatta il bonus di filiera per menu 100% Made in Italy nei ristoranti duramente colpiti dall'emergenza Covid a 10 anni esatti dal riconoscimento UNESCO della dieta mediterranea come patrimonio immateriale dell'umanità. Lo rende noto la Coldiretti nel sottolineare che sarà possibile presentare le domande...

Turismo, italiani scelgono la vacanza di prossimità. Positano e Amalfi regine dell’estate 2020

I piani di viaggio sono cambiati drasticamente nel 2020, a causa dell'emergenza Covid. Si è puntato a esplorare luoghi più vicini a casa. Approfondendo i modelli di viaggio di questa estate, Booking.com ha calcolato che la distanza media percorsa dagli italiani (giugno - agosto) è diminuita del 60% rispetto...

Vito Cinque nel Consiglio Generale di Confindustria Salerno. Unico rappresentante della Costa d'Amalfi

Si è svolta ieri pomeriggio l'assemblea ordinaria dei soci di Confindustria Salerno per le elezionidegli organi statutati. Le votazioni per il rinnovo dei 24 componenti il Consiglio Generale, dei sei probiviri e dei tre revisori dei conti secondo la procedura straordinaria per l'emergenza sanitaria da...

Costa d'Amalfi, la stagione coraggiosa al tempo del Covid "salvata" dal turismo di prossimità. L'esempio dell'hotel Miramalfi

La stagione turistica ancora in corso è cominciata con grosse perplessità e incertezze a causa dell'emergenza sanitaria da Covid-19. Gli alberghi della Costa d'Amalfi hanno riaperto tra la seconda metà di giugno e gli inizi di luglio non senza difficoltà ma soprattutto incognite, sapendo di non poter...