Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 11 ore fa S. Quirino martire

Date rapide

Oggi: 4 giugno

Ieri: 3 giugno

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Sicme Energy e Gas, il tuo partner per l'energia, Gas e Luce elettrica in Costiera AmalfitanaTerra di Limoni, produttore Limoncello con limoni IGP Costa d'Amalfi, eccellenze a portata di clickLauro & Company, Amalfi, Ravello, pitture e porte per interni, Idropittura, Porte blindate, ferramenta, casseforti, prodotti per alberghi, solventi, Boero, Vernici, OIKOS, BOEROLa Tramontina, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, prodotti unici, mozzarella, ricotta, bufala campanaPansa a Casa tua, le specialità dolciarie della Pasticceria Pansa di Amalfi direttamente a casa tuaVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniPasticceria Liquorificio Gambardella Minori, Costiera AmalfitanaMielePiù il più grande showroom della Campania, vendita anche on lineGenea Consorzio Stabile, Energia, Efficientamento energetico

Tu sei qui: SezioniEconomia & TurismoTurismo in Campania, la Regione partorisce il topolino

Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSupermercati Netto Maiori, Pagina ufficiale offerte FacebookCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoParcheggio San Lorenzo Ravello, Scala, Costiera Amalfitana, Servizio Navetta gratuito per Ravello, Parcheggio Custodito e videosorvegliatoD'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneIl Limone IGP Costa d'Amalfi Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana

Contract AR.DA Hotel Forniture - Gli specialisti in architetture di arredi

Economia & Turismo

Turismo in Campania, la Regione partorisce il topolino

Scritto da Raffaele Ferraioli (Redazione), sabato 7 febbraio 2015 13:29:47

Ultimo aggiornamento venerdì 23 novembre 2018 17:49:16

di Raffaele Ferraioli*

Udite, udite, la Regione Campania ha finalmente la sua legge di riorganizzazione del sistema turistico, la L.R. n°18 del 8 Agosto 2014, che prevede, fra l'altro l'istituzione dei Poli Turistici Locali. È proprio il caso di dire era ora! Ma per quello che è accaduto in tutti questi anni balza spontanea alla mente quella famosa frase da necrologio: "Dopo lunga e penosa attesa, sopportata con cristiana rassegnazione..."

A chi abbia perso il conto vorrei ricordare che è passato quasi un quarto di secolo da quando il legislatore statale promulgò la Legge Quadro, la n°217/1983, con la quale veniva previsto lo scioglimento degli Enti Provinciali per il turismo e delle Aziende di Soggiorno e l'istituzione delle Aziende di Promozione Turistica, nella consapevolezza di dover operare per aree vaste, per territori omogenei. Dopo ben quattro anni la Regione Campania recepì quella norma, emanando la L.R. n°37/87, con la previsione di diciassette A.P.T., di fatto mai istituite. Rimase così in vita e ancora sopravvive il vecchio apparato, obsoleto e sgangherato, ormai ridotto, nella migliore delle ipotesi a gestire se stesso.

Trascorrono altri quattordici anni e il legislatore statale compie un ulteriore passo in avanti: si rende conto che le attività di programmazione, promozione e gestione di un comparto complesso come quello del turismo non possono essere affidate in esclusiva al pubblico, ma devono coinvolgere anche gli operatori privati. Viene fuori, così la Legge n°135/2001, tesa a valorizzare il ruolo delle comunità e delle imprese turistiche locali con la costituzione dei Sistemi Turistici Locali.

Ma anche questa nuova riforma viene puntualmente ignorata in Campania. Altrove si registrano puntuali contestazioni di illegittimità costituzionale, tutte dichiarate inammissibili dalla Corte con sentenza n°197/2003. C'è comunque da dire che la mancata attuazione di di questa riforma ha condizionato pesantemente e in negativo lo sviluppo turistico un po' dappertutto e, in particolare, nelle nostre zone, riuscendo a mantenere in vita il vecchio apparato, ormai sgangherato e obsoleto. Vien da chiedersi: a chi ha giovato?

I numerosi Assessori Regionali al Turismo, alternatisi dal 2001 al 2014, si sono affannati a presentare disegni di legge di riordino dell'organizzazione turistica in Campania, ma invano.

Intanto i colpi di scena continuano. Il Parlamento Italiano con la Legge n°106/2011 inventa i Distretti Turistici, mentre la Regione Campania con la L.R. n°18/2014, tira fuori dal cilindro i Poli Turistici Locali.

Subito dopo con deliberazione G.R. n°593/2014 viene anche approvato il Regolamento di esecuzione della nuova legge. E qui ritorna il famoso "gioco delle tre carte".

Si registrano nuove indeterminatezze e stati confusionali. La norma regolamentare sembra voler favorire la spontanea iniziativa dei territori nella formazione degli ambiti. Questo atteggiamento, a prima vista, appare ispirato al rispetto dell'autonomia locale e come tale andrebbe considerato altamente democratico. Io mi permetto di far osservare, invece, che trattasi di un'evidente fuga dalle proprie responsabilità, di un tentativo palese di scansare il rischio di togliere "le castagne dal fuoco". Questo dietro front è senz'altro censurabile sotto vari profili.

Le disposizioni legislative sono fin troppo chiare per potersi prestare a interpretazioni diverse e assegnano alla Giunta Regionale il compito di individuare gli ambiti territoriali turisticamente emergenti nei quali istituire i previsti Poli, con la seguente precisazione: "coerentemente con le previsioni della pianificazione territoriale regionale" (cfr. art. 7, comma 2). Il riferimento al Piano Territoriale Regionale ( P.T.R.) vigente è lapalissiano.

A questo punto viene spontaneo porsi alcune domande: Come può la Giunta Regionale rinunciare a svolgere questa funzione così esplicitamente riservatale dalla legge? Come si giustificano questi tentennamenti? Perché non imporre fino in fondo il dettato legislativo e, con esso,la giusta coerenza con "le previsioni della pianificazione territoriale regionale", ossia del P.T.R.? Perché non individuare nei Sistemi Territoriali di Sviluppo gli ambiti omogenei ottimali per le politiche di sviluppo e di investimento?

Suvvia, un po' di coraggio non guasterebbe e certamente eviterebbe ulteriori, dannose e non più tollerabili perdite di tempo.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Economia & Turismo

Ospitalità in sicurezza: ad Amalfi NH Grand Hotel Convento riapre il 12 giugno

L'NH Collection Grand Hotel Convento di Amalfi annuncia la riapertura per il prossimo 12 giugno, per offrire un'esperienza di soggiorno unica e all'insegna di una totale sicurezza. La struttura a cinque stelle ha adottato una serie di misure per tutelare la salute degli ospiti e dei collaboratori, seguendo...

Settore "wedding", in Campania possibile ripresa a metà giugno

Si è tenuta oggi a Palazzo Santa Lucia, sede della Regione Campania, una riunione con i presidenti delle Camere di Commercio della Campania e con i rappresentanti degli operatori del settore "wedding". «Nel corso dell'incontro sono state affrontate le problematiche relative alla possibilità di far riprendere...

Giovanni Puopolo nuovo presidente gruppo alberghi e turismo di Confindustria Salerno

E' l'imprenditore turistico Giovanni Puopolo il nuovo presidente del gruppo alberghi, turismo e tempo libero di Confindustria Salerno. Questo pomeriggio, presso la sede di via Madonna di Fatima, il rinnovo delle cariche statutarie con il 69enne rappresentante legale della Sunland Viaggi e Turismo di...

Confesercenti Campania, Federalberghi e Unione Industriali approvano il protocollo anticovid della Regione

Federalberghi Campania, Confesercenti Napoli e Campania e l'Unione Industriali di Napoli esprimono apprezzamento per l'approvazione, da parte della Regione Campania, del protocollo di sicurezza contro la diffusione del Covid-19 che fa finalmente chiarezza sulle modalità di riapertura delle strutture...

Turismo, il grido d'allarme di Gagliano : «Chi dovrebbe dare direttive non lo fa»

Il settore del turismo è stato messo in ginocchio dall'emergenza sanitaria, causando notevoli disagi e ritardi. Gli operatori turistici si chiedono come sarà possibile far convivere il desiderio di evasione e di relax con la legittima preoccupazione sull'andamento della curva del Covid-19 nei prossimi...