Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 secondo fa S. Matteo apostolo

Date rapide

Oggi: 21 settembre

Ieri: 20 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Geljada Costiera Amalfitana - Apertura stagione 2018 giovedì 8 febbraio - Il festival del gelato artigianale a MaioriVilla Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera AmalfitanaTerra di Limoni, Acquista on line il limoncello della Costa d'Amalfi realizzato esclusivamente con limoni IGP della Costiera AmalfitanaPalazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera AmalfitanaiLa Tramontina, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, prodotti unici, mozzarella, ricotta, bufala campanaContract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury HotelSupermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casaIl Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera AmalfitanaAntica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'Amalfi

Tu sei qui: SezioniDai ComuniVilla Rufolo: dalla Francia pronti a tornare a casa altri pezzi della collezione di Nevile Reid

Sulle Onde del Mediterraneo - Amalfi - Piazza Municipio - Capodanno Bizantino - Valentina Stella 27 settembreLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiMarilù Moda Positano, acquista on line i capi esclusivi made in CostadAmalfiCentro estetico FRAI FORM del dottor Franco Lanzieri in Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a RavelloDivin Baguette Maiori Costiera AmalfitanaHotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera AmalfitanaPABA Srl pellet al prezzo più basso, offerta pellet per stufe, stufe a pelletRavello Festival 2018, cultura, lifestyle, musica in Costiera AmalfitanaVilla Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazionePorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoLa bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'AmalfiD'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamentoRistorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955Pasticceria di eccellenza in Costa d'Amalfi, Pansa pasticceri dal 1830 in Costiera Amalfitana, Dolci tipici della Costa Amalfitana, Specialità Gastronomiche Amalfitane in Piazza Duomo ad AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiMetti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOKLa bellezza e la cura del vostro corpo a Ravello in Costiera Amalfitana. Modellamento Viso e Corpo, Frai Form Ravello del Dott. Franco LanzieriAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaI Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by ConnectiviaIl Limone IGP Costa d'Amalfi

Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi

Dai Comuni

Villa Rufolo: dalla Francia pronti a tornare a casa altri pezzi della collezione di Nevile Reid

Il pezzo pregato e' senza dubbio il lotto 393: il pregevole ornato lapideo decorato con tessere musive che apparteneva al pulpito del Duomo, opera del 1272 di Nicola di Bartolomeo da Foggia

Scritto da (Redazione), martedì 9 luglio 2013 18:50:32

Ultimo aggiornamento mercoledì 10 luglio 2013 13:36:42

Torneranno presto a casa alcuni dei reperti e dei complementi d'arredo di Villa Rufolo, appartenuti a sir Francis Nevile Reid, l'illuminato filantropo scozzese che dal 1851 fu proprietario del complesso monumentale.

Si tratta di pezzi battuti all'asta parigina "Delorme & Collin du Bocage" il 10 dicembre del 2011, successivamente sequestrati dalle autorita' francesi dopo le diverse denuce dell'Associazione "Ravello Nostra", comprendenti alcuni frammenti marmorei e decorativi in pietra da discreto valore artistico, oltre a un insieme di quattro specchi dorati, rilievi in stucco, e suppellettili (vedi foto e dettaglio in basso).

Il pezzo pregato e' senza dubbio il lotto 393 : il pregevole ornato lapideo decorato con tessere musive che apparteneva al pulpito del Duomo, opera del 1272 di Nicola di Bartolomeo da Foggia, asportato per effetto della ristrutturazione settecentesca del pulpito e successivamente recuperate da Francis Nevile Reid.

Tutti ereditati ai discendenti dell'ultima proprietaria, Mrs. Tallon Lacaita, figlia di prime nozze della moglie di Charles Carmichael Lacaita, un inglese di famiglia italiana adottato alla fine dell'Ottocento proprio dal Reid, che ebbe la fortuna di ereditare nella prima metà del Novecento l'intero patrimonio del lord scozzese. Gli oggetti sarebbero stati portati via da Ravello probabilmente prima della vendita all'Ente Provinciale per il Turismo del complesso architettonico avvenuta nella metà degli anni Settanta.

Infatti, i preziosi resti della voluminosa collezione oggi custodita a Villa Rufolo, poiché di piccole dimensioni, sarebbero riusciti ad arrivare in Francia senza finire nella rete dei doganieri che, stando a quanto riferito nel libro curato dal professor Antonio Milone e dal titolo "Ravello", bloccarono alla frontiera nel 1974 un carico di reperti che madame Tallon-Lacaita pare abbia tentato di espatriare a Parigi.

Ora quei pezzi sequestrati sono pronti ad essere inviati a Ravello.

«Il mosaico Villa Rufolo si va sempre più completando - afferma con soddisfazione il direttore del complesso monumentale Secondo Amalfitano - . Un tassello importante sta per aggiungersi alla ricostituzione del patrimonio originario: a tre anni dall'avvio delle procedure di recupero, la Magistratura Francese ha disposto la restituzione dei reperti provenienti da Villa Rufolo e messi all'asta a Parigi dagli eredi di madame Tallon, ultima proprietaria privata del complesso monumentale. Una nota ufficiale del Ministero dei Beni Culturali ha messo il suggello dell'ufficialità alle notizie che ufficiosamente avevano già fatto gioire i protagonisti di questa bella vicenda.

Fare nomi è sempre difficile e rischioso ma senza voler stilare una vera graduatoria di meriti, riteniamo di poter segnalare alcuni uffici ed istituzioni che hanno straordinariamente supportato la Fondazione Ravello in questa avventura a lieto fine: il MIBAC e il MAE, la Procura della Repubblica di Salerno, la Direzione Regionale dei Beni Culturali, le Soprintendenze Archeologica, Artistica e Ambientale di Salerno, il Nucleo Carabinieri di tutela e protezione del Patrimonio Artistico, sono stati solleciti e puntuali nel porre in essere tutte le azioni necessarie per ottenere la restituzione, per nulla scontata, di importanti reperti che andranno ad aggiungersi al patrimonio precedentemente acquistato dalla Fondazione Ravello che ha partecipato a due distinte aste a Parigi».

In quella occasione l'ex sindaco di Ravello riuscì ad aggiudicarsi diverse suppellettili e volumi della collezione del Reid.

«Avevamo già dato ampie assicurazioni ai diversi cittadini e associazioni che sollecitavano e fremevano per la conclusione della vicenda - prosegue Amalfitano - , ma ci rendiamo conto che, in un mondo di parolai e venditori di fumo, le parole servono a poco. Ancora una volta Fondazione Ravello, oggi presieduta dal prof. on.le Renato Brunetta, risponde con i fatti e dà conto del suo operato. Fino ad oggi nessuno, e sottolineiamo nessuno, impegno è stato disatteso, questa ne è l'ennesima riprova. Se spesso lasciamo scorrere nel silenzio e nell'indifferenza piccoli attacchi di basso profilo populistico, è solo per mantenere alto il buon nome di Ravello, ed evitare che anche piccoli schizzi di fango possano imbrattare il suo profilo mondiale.

Contiamo di poter a breve organizzare al meglio, accollandoci tutti gli oneri economici, il rientro dei reperti. In stretto contatto con il Ministro Massimo Bray - conclude - e tutte le altre Istituzioni interessate, puntiamo ad organizzare un evento di presentazione di questa attività in uno a tutti gli altri risultati della intensa attività della Fondazione Ravello».

LISTA DETTAGLIATA DEI REPERTI DISSEQUESTRATI

LOTTO 241: Frammento di sarcofago scolpito ad alto rilievo e raffigurante 3 busti. Sembra si tratti di una scena raffigurante la cattura del personaggio centrale.

LOTTO 242: Bocca di fontana gianiforme: un uomo di età matura che raffigura il passato e un volto giovane che rappresenta l'avvenire

LOTTO 249: Insieme di frammenti d'architettura in pietra di cui due elementi di cornicione e uno di rosone in marmo grigio

LOTTO 342: Insieme di quattro specchi in legno dorato e tagliato con rilievi neri a volute traforate, interno dello specchio in metallo

LOTTO 358: Insieme di cinque rilievi in stucco raffiguranti scene della bibbia. Questo ensemble decorativo è un importante souvenir, emblematico del Palazzo Rufolo

LOTTO 393: Colonna in pietra e mosaico

LOTTO 406: Coppia di tavolini bassi in metallo patinato verde bronzo. Il piano costituito da piastrelle in ceramica raffiguranti il palazzo Rufolo da diversi punti di osservazione. Anni '50.

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Dai Comuni

Soluzione viabilità in Costiera, Conferenza Sindaci approva ztl territoriale

La Conferenza dei Sindaci della Costa d'Amalfi, riunitasi stasera al Palazzo Mezzacapo di Maiori, ha convenuto sulla proposta di pervenire ad un contingentamento del traffico veicolare in Costiera Amalfitana, attraverso l'istituzione di una ZTL territoriale proposta dal sindaco di amalfi Daniele Milano....

Positano ricorda don Raffaele Talamo, 6 ottobre intitolazione strada all’amato parroco

Sono passati tredici anni dalla scomparsa dell'amato parroco di Positano Don Raffaele Talamo. E quest'anno, il Comune ha deciso di rendergli memoria intitolandogli una strada cittadina, con una cerimonia che si terrà il 6 ottobre prossimo. Dopo una santa messa in suffragio nella Chiesa di Santa Maria...

Vietri sul Mare ricorda Pietro Dohrn, sabato 22 conferimento cittadinanza onoraria

Il Comune di Vietri sul Mare, con la collaborazione del Gruppo Habitat di Raito, interprete degli auspici dei collaboratori ed amici del compianto dottor Pietro Dohrn, ha organizzato per sabato mattina, 22 settembre, con inizio alle 10, nell'aula consiliare, una manifestazione in Sua memoria. Il dottor...

Soluzione traffico in Costiera, parla Squizzato: «Momento giusto, da parte i campanilismi»

«Trovo che sia il momento giusto per individuare una soluzione definitiva alla vera piaga della mobilità in Costiera». A dirlo è Secondo Squizzato, ex sindaco di Cetara a presidente della conferenza dei sindaci della Costa d'Amalfi alla vigilia della riunione dei primi cittadini costieri chiamati questo...

Maiori, raccolta differenziata: da 24 settembre nuovo calendario per utenze commerciali

Il Comune di Maiori rende noto che da lunedì 24 settembre entrerà in vigore il calendario invernale per la raccolta differenziata dei rifiuti per le utenze commerciali. Si dovrà rispettare, dunque, la nuova tabella fornita dal Comune di Maiori con la Miramare Service che si propone in pagina, con tutte...