Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 15 ore fa S. Agnese vergine

Date rapide

Oggi: 21 gennaio

Ieri: 20 gennaio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Supermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casa Il Gelato a Maiori: Geljada gelateria artigianale in Costa d'Amalfi, il gelato a Maiori è Geljada, Yogurt e gelati artigianali, Lungomare di Maiori Costiera Amalfitana

Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi La più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'Amalfi Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniDai ComuniRavello: carenze idriche assessore Palumbo illustra provvedimenti adottati

Costa d'Amalfi, nuova sconfitta; al "San Martino" passa il Castel San Giorgio [FOTO]

Costa d'Amalfi, tesserato il difensore Gabriele Pommella

Amalfi, aperta consultazione per aggiornamento Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione

Truffe, il monito dei Carabinieri agli anziani: «Diffidare da richieste di danaro contante»

Truffe agli anziani, Carabinieri di Amalfi e Battipaglia arrestano due pregiudicati napoletani

Elezioni 4 marzo, "Potere al Popolo" incontra i cittadini della Costa d’Amalfi

Principato di Monaco e Costa d'Amalfi più vicini con un prestigioso progetto culturale

Food Network: Paul Hollywood con Gennaro Contaldo tra Napoli e la Costiera Amalfitana

Fondazione Ravello, sabato 20 nuovo Consiglio d'Indirizzo

Al "Ruggi" di Salerno la terapia per il trattamento della SLA

Il cellulare torna in classe: ecco le 10 regole della Fedeli

Da Ministero Salute nuovo richiamo colatura di alici. Ipotesi istamina

"Pompei per tutti": 10 febbraio accessibilità dei siti archeologici

Truffa a un’anziana di Maiori: fermato a Tramonti con 2mila euro imbroglione napoletano

Tramonti: al via i lavori di completamento della rete fognaria col miglioramento dell’impianto di depurazione

A Cetara un corso intensivo di lingua inglese per gli operatori turistici

Sorrento, 21 gennaio tornano le passeggiate ecologiche

SMS e messaggi Whatsapp sono prove documentali

Arriva WhatsApp business, ecco cosa si può fare con la nuova applicazione per le aziende

Sorrento. Veicoli elettrici: ordinanza per gli orari di carico e scarico merci

Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Hotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera Amalfitana Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Ristorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955 Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Metti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOK Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore I Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by Connectivia Assogiornalisti Cava de' Tirreni - Costa d'Amalfi "Lucio Barone" Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Ristorante Incrocio Montegrappa, Pizzeria in centro a Bologna, Cucina tipica Emiliana Il Limone IGP Costa d'Amalfi Sapori mediterranei, enoteca, alimentari, Ravello, Costa di Amalfi

Dai Comuni

Ravello: carenze idriche, assessore Palumbo illustra provvedimenti adottati

Scritto da (Redazione), mercoledì 7 settembre 2011 16:56:10

Ultimo aggiornamento giovedì 8 settembre 2011 12:38:54

Pasquale Antonio Palumbo, assessore all'ambiente affida al social network Facebook la replica ai recenti attacchi ricevuti dal gruppo Campana Ravellesi Protagonisti sulle carenze idriche riscontrate nel corso della stagione estiva. Di seguito il testo integrale redatto da Palumbo.

Il primo ad avere sentore che era necessario separare l'acqua che beviamo da quella che "evacuiamo" fu il medico inglese Bob Snow (all'epoca famoso per aver utilizzato il cloroformio per anestetizzare la regina Vittoria durante il parto) quando nel 1854 volle indagare sul perché le vittime dell'ennesima epidemia di colera si concentravano in alcune zone di Londra mentre in altre i casi erano più rari. Grazie a pazienti ricerche e ad un intuito non comune riuscì a collegare la variazione del numero degli ammalati alle aziende di distribuzione dell'acqua (non si era propriamente in regime di monopolio): chi utilizzava l'acqua della Southwark & Vauxhall aveva dieci volte più possibilità di morire di colera rispetto a chi beveva quella fornita dalla Lambeth Company. La differenza nei casi era data dal diverso punto di captazione delle acque: la prima società attingeva in prossimità degli sbocchi delle fogne l'altra da una sorgente più a monte e quindi (relativamente) più pura.

Dopo questa piccola premessa, che forse apparirà più chiara man mano che si procede con la lettura, chi volesse arrivare a Scala da Ravello, magari per poi inerpicarsi fino al pianoro di Santa Maria dei Monti evitando di passare per la rotabile, può utilizzare i sentieri che, lasciando quello che va a Fontana Carosa, scendono nella valle del torrente Dragone per poi risalire sul versante di opposto.

Il primo di questi lo si incontra sulla sinistra, alla fine della stradina rotabile e conduce alla vecchia sorgente del "Lavatoio", una piccola cavità murata situata appena più in alto del greto del fiume ed in cui si innestano alcuni tubi in plastica che scendono verso il basso. Da alcune bocche è possibile riempire la borraccia e, volendo, proseguire il cammino.

Attratti dalla frescura del fondovalle ombreggiato, si potrebbe essere tentati di risalire con un po' di attenzione il corso del fiume. A pochi metri in alto a destra si vede la condotta che dal vicino pozzo di Santa Caterina (da alcune settimane inattivo) rifornisce i serbatoi dell'acquedotto di Ravello e che ha fatto venire meno negli scorsi giorni il suo non indifferente apporto.

Superato il primo salto del torrente ci si imbatte in qualcosa che proprio lì non dovrebbe esserci: rifiuti accumulati fra la vegetazione (e che nemmeno la piena del Dragone è riuscita a portare via) ed, alzando lo sguardo, evidenti segni di "antropizzazione" sui pendii circostanti. Dopo un quarto d'ora si raggiunge l'altro sentiero che taglia la valle e si può proseguire il cammino su un fondo meno insidioso.

Questa è la sorgente più prossima al paese. Le altre sono invece poste più in alto in un contesto che potremmo presumere meno critico, se non altro per la lontananza dagli insediamenti abitati . Basta invece una passeggiata, magari per il pic-nic di Pasquetta, per vedere animali al pascolo nelle immediate vicinanze dei punti di captazione e, considerata poi l'adiacenza delle sorgenti ai castagneti, risulta difficile non preoccuparsi delle possibili conseguenze sulle sorgenti di eventuali trattamenti antiparassitari effettuati a protezione delle piante.
Percorrendo la SP1 verso il Passo è anche difficile non notare, soprattutto in inverno quando la vegetazione è più rada, i rifiuti fatti cadere dalla strada lungo le pendici sovrastanti le sorgenti: un elettrodomestico è scivolato fin giù ed ora la carcassa arrugginita troneggia proprio su un punto di derivazione.

Ma non c'è solo questo. Recentemente ho chiesto al Comando della Polizia Locale e all'Ufficio Tecnico di sbarrare l'accesso dei mezzi meccanici alla località "Acqua Sambucana" (dove sono presenti punti di captazione dell'acquedotto comunale), diventata nel corso degli anni sito di discarica abituale di rifiuti, anche pericolosi come ethernit.

Eppure un decreto legislativo del 1999 (il n.152) impone agli enti preposti l'imposizione di area di salvaguardia delle fonti di approvvigionamento idrico che vanno dal quella di tutela assoluta (entro i 20 metri dal punto di captazione da recintare) a quella di rispetto (200 metri salvo diversa valutazione) dove tutta una serie di attività (gestione rifiuti, pascolo e stanziamento animali, dispersione di fanghi e acque reflue etc.) sono vietate e se preesistenti andrebbero allontanate. L'autorità competente (ATO Sele) nel 2002 ha pubblicato il proprio piano operativo dove sono indicati i criteri per la definizione delle aree di salvaguardia e dandosi il limite temporale "stante l'obbligo di adempimento ad una prescrizione di legge" di sette anni. Siamo evidentemente in ritardo.

A questo aggiungerei anche l'incognita dei mutamenti climatici, se cioè si stia (come sembrerebbe) o meno passando dal clima temperato a cui eravamo abituati, con piogge frequenti ma di bassa intensità che riuscivano ad alimentare le falde, ad un clima senza "mezze stagioni" dove la violenza degli eventi atmosferici provoca solo gravi danni al territorio.

La "crisi da siccità" di fine agosto (poche ore di mancata erogazione per tre-quattro giorni in alcune zone del paese, e di certo non le autobotti a soccorso degli esercizi alberghieri avvenuto in passato o le settimane "a secco" come poco dignitosamente ingigantito dal manifesto citato in apertura) è poca cosa rispetto a quella che potrebbe effettivamente accadere se, per incancrenita incuria, dovessimo dismettere una dopo l'altra le sorgenti locali e dover fare quindi affidamento unicamente sull'apporto dell'Acquedotto dell'Ausino che, utilizzando l'acqua captata nel territorio di Acerno, rifornisce 22 comuni in un territorio che va Roccapiemonte a Positano comprendendo anche la città di Salerno.
I servizi essenziali dovrebbero essere garantiti da un sistema di gestione ridondante: nel caso dell'acqua la disponibilità di sorgenti locali permette di far fronte a crisi nel circuito generale e viceversa.

Le maggiori esigenze idriche del periodo estivo sono ovviamente prevedibili così come era lampante che l'apertura di nuovi alberghi con relative piscine e le tante strutture extra alberghiere attivatesi in questi ultimi anni avrebbero messo a dura prova un sistema idrico che, sostanzialmente, è lo stesso da decenni con i tre serbatoi del Lacco-San Martino-Monte. Quest'ultimo - non collegato a sorgenti locali - viene alimentato solo con il pompaggio da quello posto più in basso.

Ora non comprendo perché si voglia, sfruttando e ingigantendo i disagi dei cittadini, additare chi sta amministrando solo in questo momento a responsabile di uno stato di cose che è il risultato di anni e anni di disattenzione e superficialità. Superficialità nelle parole e nei fatti visto che sono non pochi i tratti di acquedotto e di fogna che viaggiano tutt'oggi ancora sulla superficie stradale.

Un situazione di certo non risolvibile in 100 giorni, molto probabilmente nemmeno in un mandato. Ma i tempi lunghi non possono farci dimenticare che le sorgenti sono sacre oggi come lo erano ritenute nell'antichità e in virtù di ciò vanno quasi religiosamente protette perché si può essere costretti ad utilizzare il cloro per garantire la potabilità all'acqua ma non continuare a cloroformizzare le coscienze.

Alla prossima per una breve considerazione su un paese "pattumiera" , su come sia possibile far volare la percentuale della raccolta differenziata semplicemente applicando le regole predisposte da chi ha amministrato precedentemente, senza stravolgerle, orari di raccolta compresi.

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Dai Comuni

Amalfi, aperta consultazione per aggiornamento Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione

E' aperta la procedura di consultazione con cittadini, associazioni, organizzazioni di categoria, organizzazioni sindacali ed altre organizzazioni operanti nel territorio di Amalfi per l'aggiornamento del Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione (PTPC) 2016-2018. Strumento che contiene anche il...

Tramonti: al via i lavori di completamento della rete fognaria col miglioramento dell’impianto di depurazione

Sono stati consegnati oggi, 18 gennaio, i lavori del Grande Progetto "Appalto integrato per la realizzazione degli interventi di risanamento ambientale dei corpi idrici superficiali nel Comune di Tramonti - Comparto attuativo n.6". Un milione e trecento mila euro per il nuovo depuratore al servizio dei...

Sorrento. Veicoli elettrici: ordinanza per gli orari di carico e scarico merci

Maggiori benefici per le attività commerciali in termini di approvvigionamento, ma anche e soprattutto per l'ambiente, grazie all'utilizzo di mezzi elettrici. Sono gli obiettivi dell'amministrazione comunale di Sorrento, contenuti in una ordinanza firmata oggi dal sindaco, Giuseppe Cuomo, relativa ai...

Vietri sul mare: per sindaco Benincasa scatta Legge Severino, guida del Comune a vicesindaco

L'atto è giunto a Palazzo di Città mercoledì sera e ieri è stato notificato ai consiglieri comunali. Il sindaco di Vietri sul Mare Francesco Benincasa, dunque, per effetto della legge Severino, lascia tutto nelle mani del vicesindaco Marcello Civale, che già da qualche giorno guida l'amministrazione....

A Sorrento un incontro pubblico su Naspi e genitorialità

Sabato 20 gennaio, alle 17.30, nella sala Tasso del Palazzo Municipale di Sorrento, si svolgerà un incontro pubblico relativo alla proposta di legge di iniziativa popolare in tema di Naspi e di genitorialità. L'appuntamento è promosso dall'amministrazione comunale di Sorrento e dalla Uila Campania e...