Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 9 ore fa S. M.Maddalena di Marsiglia

Date rapide

Oggi: 22 luglio

Ieri: 21 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Ravello Festival 2018 #Ravello18 laltrolato, l'altro lato, barcatering, events, cocktail bar, wine selection, champagne, spirits corner, bottle hunting, bar in villa, eventi esclusivi, catering cocktail Auditorium Oscar Niemeyer a Ravello tutto il piacere dei grandi eventi in Costa d'Amalfi Geljada Costiera Amalfitana - Apertura stagione 2018 giovedì 8 febbraio - Il festival del gelato artigianale a Maiori Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel La più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'Amalfi Supermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casa Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniCultura Eventi & SpettacoliScuola all'Auditorium di Ravello gli alunni "recitano" i Briganti /FOTO

Ravello Festival 2018, cultura, lifestyle, musica in Costiera Amalfitana Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Centro estetico FRAI FORM del dottor Franco Lanzieri in Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello Divin Baguette Maiori Costiera Amalfitana Hotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera Amalfitana Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Ristorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955 Pasticceria di eccellenza in Costa d'Amalfi, Pansa pasticceri dal 1830 in Costiera Amalfitana, Dolci tipici della Costa Amalfitana, Specialità Gastronomiche Amalfitane in Piazza Duomo ad Amalfi D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Metti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOK La bellezza e la cura del vostro corpo a Ravello in Costiera Amalfitana. Modellamento Viso e Corpo, Frai Form Ravello del Dott. Franco Lanzieri Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana I Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by Connectivia Il Limone IGP Costa d'Amalfi

Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi

Cultura, Eventi & Spettacoli

Scuola, all'Auditorium di Ravello gli alunni "recitano" i Briganti /FOTO

Scritto da (Redazione), lunedì 6 giugno 2011 08:50:19

Ultimo aggiornamento martedì 7 giugno 2011 14:59:17

Ravello, lunedì 30 maggio. Auditorium Oscar Niemeyer, ore 20.30. Le luci si spengono, le voci pian piano si affievoliscono ed il palco s'illumina. Ecco, ci siamo: il blu e le sfumature dell'azzurro inondano la scena, dove si stagliano ragazzi e ragazze in camicia bianca e pantaloni neri.

Sono gli studenti della Scuola Secondaria di I Grado di Ravello, sistemati, in ordine sparso, su quel "palco in blu". Alcuni sono in piedi, altri seduti ed altri ancora accanto ai loro strumenti musicali. Sono silenziosi, attenti, quasi immobili, con lo sguardo fisso su quel pubblico che sembra appena percepiscano. Eppure non è così: i loro cuori battono come tamburi e le loro gambe tremano, anche se sono inchiodate su quel palcoscenico.

Poi, un cono di luce più intensa si sofferma su di una figura in nero, slanciata ed elegante nella sua sobrietà. Una figura che, all'improvviso, si definisce meglio nelle tonalità calde della sua voce, che divengono sempre più alte ed intense nello scandire parole e frasi che toccano le corde dell'anima. La voce è di Claudio Di Palma, attore -regista, che ha magistralmente diretto i giovani studenti in questa performance di armonioso accordo teatrale di declamazione e musica sulla guerra dei briganti. La sua voce diviene un "grido sussurrato", che serpeggia nella memoria storica del nostro Risorgimento, quella dei grandi eroi che hanno fatto l'Italia e degli eventi che seguirono l'Unità Nazionale.

Il suo, però, non vuol essere un racconto sublimato nelle grandi gesta o nell'avverarsi di quelle idee rivoluzionarie che strenuamente sostennero il progetto di un'Italia finalmente unita. La sua voce vuol "dar voce" ad una serie di contraddizioni, non fedelmente registrate nei manuali di storiografia ufficiale, ma conservate nella cultura dei canti popolari.

Quell'unica voce, in un attimo, si frammenta in tante voci di fanciulle, scandendo, al rullo di tamburi, la frase, più volte ripetuta, "Io non sapevo..." Sarà Claudia Malafronte a dare l'imput: "Io non sapevo che, in nome dell'Unità Nazionale, i Fratelli d'Italia ebbero diritto di saccheggio nelle città meridionali!". Per concludere con Chiara Palumbo. "Io non sapevo che non fu solo detto - Abbiamo fatto l'Italia, ora dobbiamo fare gli Italiani- ma anche che i Meridionali sono carne che puzza!".

Segue un altro quadro, in cui Giovanni Mormile, disteso, in primo piano sul palco, con la testa appoggiata su di un pallone, ci confida di aver fatto un sogno: giocava un'accesa partita di calcio con il brigante Carmine Crocco. Di tanto in tanto, s'inserisce nel suo racconto ancora la voce di Claudio, che descrive azioni, corse, tensioni muscolari, soffermandosi sul ruolo del giovane calciatore: è un "libero", che attende la palla per fare il suo fantastico goal. Purtroppo, inaspettatamente, arrivano i Piemontesi, impedendo che l'azione di Giovanni possa realmente tramutarsi nel suo goal spettacolare, poiché, senza alcuna pietà, gli bucano il pallone.

Ferdinando Maresca, come Giovanni, vuole raccontare il suo sogno nel cassetto: sempre al centro del palco, si siede e, rivolgendosi ad una madre della seconda metà dell'Ottocento, le confessa di voler fare il bersagliere e non il brigante, come suo padre. Vuole indossare la divisa dai grandi bottoni dorati, correre senza sosta, crescere alto e robusto per poter portare in braccio sua madre dalla piazza fino all'entrata di casa. Anche questo sogno sarà infranto da quelle armi fraterne: proprio un bersagliere sparerà un colpo mortale al piccolo Ferdinando. Sarà, quindi, sua madre a sollevarlo dai lastroni della piazza, arrossati del suo sangue, per riportalo a casa.

Tra un quadro e l'altro, entrano in scena i piccoli attori della classe V della Scuola Primaria di Ravello, che, a passo di marcia, denunciano a gran voce i "Sette Peccati Capitali" commessi dai Piemontesi.Ancora, le voci continuano a raccogliersi in cori di briganti, i quali giurano di essere fedeli soltanto al loro Re Sovrano e di abbattere il Re Lucifero, l'infernale Piemontese! Il coro si spezza in due voci: sono i banditori Vittorio Schiavo e Pasquale Di Pino, che parlano di Carmine Crocco: "Alto, possente, lo sguardo da falco, di tenebra ha gli occhi, quei lampi di luci ne mostrano l'ira... ".

Altre due voci, Fulvia Imperato e Vittoria Mandaro descrivono, a turno, la rabbia che diviene ira, quando coloro che si sono proclamati fratelli uccidono, devastano, stuprano senza alcuna ragione.

Ora è la musica dei giovani studenti a divenire protagonista, completata dalla splendida voce di Aurora Palumbo, che canta "Brigante se more".
Quando la musica termina, l'attrice Adriana Follieri impersona una maestra, che detta un problema alla sua scolaresca, il cui testo si rivela, ben presto, un cruento racconto delle migliaia di vittime dell'Unità Nazionale.

I professori di Strumento Musicale, Diego Amato, Francesco Esposito, Cherubino Fariello e Ugo Rodolico, cambiano colori e tonalità, eseguendo un'originale interpretazione dell'Inno d'Italia.

Infine, la scena è dedicata solo ai briganti: Michelina De Cesare, che sembra come prender vita nelle parole di Mariateresa Cioffi e nelle note di Aurora Palombo; Antonio Bottone, brigante della Costiera Amalfitana, presentato da Tiziano Amato ed Anastasia Cioffi.

Lo spettacolo si conclude con la melodiosa voce di Aurora Palumbo, che interpreta "Suonno Ven", seguita dall'esecuzione musicale dell'Epilogo del film di Pasquale Squitieri, "Li chiamarono briganti", e dall'Inno d'Italia. Immancabile la voce di Claudio Di Palma a firmare, come un pittore la sua tela, i suoi quadri teatrali, sottolineando che, nonostante il dolore e le morti, sempre presenti alla nascita di ogni unità nazionale, la nostra Italia ha bisogno, ora più di allora, di riconoscere la fratellanza nei suoi figli e la condivisione delle scelte più opportune, per costruire un "reale futuro insieme!"

Applausi scroscianti, commozione, soddisfazione ed orgoglio per la degna conclusione di un percorso progettuale portato avanti sempre all'insegna della cooperazione e dell'unità di intenti fra scuola e territorio.

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Cultura, Eventi & Spettacoli

La bacchetta di Jérémie Rhorer al Ravello Festival con "Le Cercle de l'Harmonie", nel segno di Mozart

Domenica 22 luglio (ore 20) terzo appuntamento con la grande musica della 66esima edizione del Ravello Festival. In cartellone un altro appuntamento imperdibile con una delle bacchette più interessanti del panorama internazionale, Jérémie Rhorer. Il direttore artistico della sezione musica, Alessio Vlad,...

Amalfi Coast Music & Arts Festival: a Maiori concerti stasera e domani

Fine settimana all'insegna del pianoforte nella bellissima chiesa, in stile barocco, di San Domenico, a Maiori. Venerdì 20 e sabato 21 luglio per il 23° Amalfi Coast Music & Arts Festival sono attesi altri giovani talentuosi pianisti, di tante nazionalità diverse, per la sezione "Young artist concert...

Cetara, 22 luglio cerimonia di consegna dei Premi costadamalfilibri 2018

Sarà un momento di raccoglimento e di riflessione per i più dei 300 bambini, scappati dalla fame e dalle guerre, morti nel Mediterraneo, ad aprire il 22 luglio nella Piazza San Francesco di Cetara la serata finale della XII edizione di..incostieraamalfitana.it Festa del Libro in Mediterraneo, con l'intervento...

Scala, 23 luglio "Open Day" al Micronido

Open day, lunedì 23 luglio al Micronido di Scala. All'appuntamento, con inizio alle 10, promosso dal Comune di Scala. interverranno il sindaco Luigi Mansi, il vice Ivana Bottone, assessore alle Politiche sociali e il rappresentanti dell'Ufficio di Piano Ambito S2, Claudio Romano, presidente Cooperativa...

Notte del jazz Ecm: al Ravello Festival doppio set con Theo Bleckmann, Stefano Battaglia e Michele Rabbia

Tra gli eventi più attesi del Ravello Festival 2018 c'è sicuramente "An evening with ECM", la serata dedicata ad una delle etichette discografiche che maggiormente hanno inciso sul modo di ascoltare e concepire la musica. La serata di sabato 21 luglio (ore 21) sul Belvedere di Villa Rufolo sarà articolata...