Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 8 ore fa S. Luca evangelista

Date rapide

Oggi: 18 ottobre

Ieri: 17 ottobre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Antica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'Amalfi Il Gelato a Maiori: Geljada gelateria artigianale in Costa d'Amalfi, il gelato a Maiori è Geljada, Yogurt e gelati artigianali, Lungomare di Maiori Costiera Amalfitana

Festa della Castagna 2017 a Scala in Costiera Amalfitana Ristorante Pizzeria Al Valico di Tramonti - Ristorante Al Valico di Chiunzi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Hotel Panorama Maiori - Roof Terrace - Ristorante vista mare - Costiera Amalfitana Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi Supermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casa

Tu sei qui: SezioniCultura Eventi & SpettacoliRavello centinaia di giovani campani oggi alle prove dell'Orchestra di Caracas. Ci sono anche i ragazzi di Scampia

La marijuana 'strega' il cervello dei giovani: studio della Brigham Young University svela il perché

Unisa: in Ateneo si celebrano i 30 anni del programma Erasmus

“Costruendo Unisa”: presentato il nuovo Laboratorio di Ingegneria edile-architettura

Minori rende omaggio al marò Salvatore Alfonso Amatruda: domenica 22 rito religioso e tumulazione dei resti al Cimitero

Sorrento: a Marina Piccola Daspo urbano per gli "acchiappaturisti"

Minori, lavori alla condotta: giovedì 19 sospensione idrica nella parte alta del paese

Bonus verde, ristrutturazioni e caldaie, gli sconti fiscali per la casa nella manovra 2018

Ravello Lab 2017, da 19 a 21 ottobre si discute di progettazione integrata e imprese culturali

Ravello, controlli dei Vigili agli scuolabus: tutto in regola

Piano di Zona S2: al via bando per proposte progettuali di Sostegno all’Inclusione Attiva

La Saggezza di un Popolo (37)

Ravello, Adriana Giani verso una brillante carriera forense

A Maiori noto ristorante del Corso Reginna cede gestione

Praiano: 10 novembre la consegna dei Premi Amalfiguide Coast per l’Alto Impegno Culturale

Cetara: Forum dei Giovani organizza il Carnevale, si cercano volontari

“C’eravamo tanto amati”: all’Unisa convegno sulla società italiana degli anni '70 tra cinema, musica e televisione

Scala, giovedì 19 concerto a San Cataldo con artisti danesi

Enel, 20 ottobre interruzione fornitura elettrica a Praiano

Enel, 19 ottobre interruzione fornitura elettrica a Ravello

Ministra Fedeli a colloquio con studenti del Marini-Gioia: recepisce loro istanze seduta su scale Duomo [FOTO]

Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Ristorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955 Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Hotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera Amalfitana Metti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOK Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Ristorante Pizzeria Al Valico di Chiunzi a Tramonti in Costiera Amalfitana, Pizza a Metro, Camere e Colazione, Ospitalità B&B in Costa d'Amalfi Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore I Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by Connectivia Assogiornalisti Cava de' Tirreni - Costa d'Amalfi "Lucio Barone" Villa Minuta Scala Costa di Amalfi, Villa con piscina in Costiera Amalfitana Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Ristorante Incrocio Montegrappa, Pizzeria in centro a Bologna, Cucina tipica Emiliana Il Limone IGP Costa d'Amalfi Sapori mediterranei, enoteca, alimentari, Ravello, Costa di Amalfi Il Vangelo della Domenica. Ravello e le sue Chiese: Ravello, storia, matrimoni religiosi in Costiera Amalfitana, Religiosità in Costa d'Amalfi, Comunità Cristiana a Ravello Costa di Amalfi

Cultura, Eventi & Spettacoli

Ravello, centinaia di giovani campani oggi alle prove dell'Orchestra di Caracas. Ci sono anche i ragazzi di Scampia

Scritto da (Redazione), venerdì 14 settembre 2012 07:56:11

Ultimo aggiornamento domenica 16 settembre 2012 06:16:54

Ravello chiude un'edizione particolarmente fortunata del suo Festival (aumentano gli incassi e le presenze) con una due giorni davvero straordinaria. La presenza di José Antonio Abreu e dell' Orchestra Giovanile di Caracas, al suo debutto italiano (unica data), rappresentano un evento di eccezionale interesse non soltanto sotto il profilo artistico. Già la prova aperta di domani (venerdì 14, Auditorium Niemeyer, ore 18) si preannuncia come un momento di grande emozione: ad ascoltare i cento e passa giovani musicisti venezuelani, diretti dall'astro nascente Dietrich Paredes (pupillo di Abreu e nuovo alter ego di Dudamel), ci saranno infatti più di duecento ragazzi provenienti da orchestre giovanili, scuole di musica e da realtà nate sulla scia del miracoloso "Sistema" inventato proprio da Abreu.

Tra il pubblico, dunque, troveranno posto i musicisti in erba di Scampia, di Montesanto (la Scalzabanda) e della Sanità, quartieri a rischio nei quali la musica - sul modello venezuelano - sta contribuendo a formare nuove generazioni di cittadini e di artisti. E ancora, in sala, sono attesi i componenti dell'Orchestra del Conservatorio di Benevento, oltre a cinquanta ragazzi in arrivo da San Severo di Puglia. Tutti attratti dalla favola bella del "Sistema", una favola che lo stesso Abreu proverà a raccontare, l'indomani, al pubblico del Ravello Festival.

Sabato 15, infatti, alle ore 16.30 sempre presso l'Auditorium Niemeyer, Abreu sarà ospite della Fondazione Ravello per un incontro aperto con la stampa e con il pubblico nel corso del quale illustrerà la meravigliosa esperienza in atto nel suo paese, ma anche i risultati raggiunti in Italia dall'applicazione di questo metodo geniale. L'incontro, al quale interverrà anche il Presidente del Sistema Orchestre e Cori Giovanili e Infantili in Italia, sarà introdotto dalla proiezione di alcuni estrati di un documentario dedicato alla straordinaria realtà sudamericana e preceduto da una breve cerimonia di premiazione: Abreu riceverà dalle mani del Sindaco di Ravello il Premio "Città di Ravello ai valori sociali della Cultura", istituito quest'anno dalla Città della Musica prendendo spunto dalla partecipazione al Ravello Festival del celebre didatta venezuelano.

La due giorni si chiuderà alle 19.45 di sabato, con l'atteso concerto dell'Orchestra Giovanile di Caracas, atto finale del Ravello Festival 2012. A Ravello ed all'Italia, l'ensemble renderà omaggio con una prima parte di programma tutta verdiana, prima di affrontare l'intensa Decima Sinfonia di Shostakovich, banco di prova per grandi orchestre. Quella di Ravello è la prima e unica tappa italiana della compagine di Caracas, che si esibirà, successivamente, a San Pietroburgo, Praga, Vienna e Bonn.

www.ravellofestival.com

Info e biglietteria 089 858 422

L'intero evento nasce con il patrocinio morale della
Ambasciata della Repubblica Bolivariana del Venezuela in Italia.
In collaborazione con
Comune di Ravello - Città della Musica
Sistema Orchestre e Cori Giovanili e Infantili in Italia
Fondazione Ravello ringrazia Associazione di Solidarietà Internazionalista "SurAmericAlba" - Salerno

PROGRAMMA DELLA DUE GIORNI
14 settembre 2012
Belvedere di Villa Rufolo, ore 18.00 - 19.30
Prova aperta dell'Orchestra Giovanile di Caracas
In caso di condizioni meteo avverse la prova si terrà presso l'Auditorium Oscar Niemeyer

15 settembre 2012
Auditorium Oscar Niemeyer
ore 16.00
Conferimento del Premio "Città di Ravello" a José Antonio Abreu.

ore 16.30
Incontro aperto con José Antonio Abreu.

Belvedere di Villa Rufolo, ore 19.45
Concerto della Orchestra Giovanile di Caracas
In caso di condizioni meteo avverse il concerto si terrà presso l'Auditorium Oscar Niemeyer

PROGRAMMA DEL CONCERTO
Sabato 15 settembre, Belvedere di Villa Rufolo, ore 19.45
ORCHESTRA GIOVANILE DI CARACAS
Dietrich Paredes, direttore

GIUSEPPE VERDI (1813 - 1901)
Sinfonie e ouverture da
Nabucco
La forza del destino
I Vespri Siciliani

DMITRIJ SHOSTAKOVICH (1906 - 1975)
Sinfonia n.10 in Mi minore, op. 93

Debutto italiano
Posto unico € 40
In collaborazione con Consap

BIOGRAFIE
ORCHESTRA GIOVANILE DI CARACAS
"La brillante Orchestra Giovanile di Caracas è una solida promessa per il futuro della musica venezuelana"
José Antonio Abreu
L'Orchestra Giovanile di Caracas è oggi una delle formazioni più rappresentative del Sistema Nazionale delle Orchestre e dei Cori Giovanili ed Infantili del Venezuela, fondato dal maestro José Antonio Abreu 37 anni fa. L'orchestra conta 175 membri dai 14 ai 22 anni. Questo gruppo di talentuosi musicisti raccoglie l'eredità di una generazione straordinaria che ha lasciato un segno profondo con la ex Orchestra Giovanile del Venezuela Simón Bolívar, oggi Orchestra Sinfonica del Venezuela Simón Bolívar.

L'Orchestra di Caracas, che opera sotto il patrocinio istituzionale del Sindaco di Caracas, rappresenta uno dei più ragguardevoli traguardi del Sistema, insieme con il Conservatorio di Musica "Simón Bolívar". Oltre ad eseguire, con esiti di alto livello, grandi pagine del repertorio sinfonico internazionale, l'orchestra si esibisce proponendo originali programmi di Musica latinoamericana, con particolare riferimento al repertorio orchestrale venezuelano.

Il Direttore musicale dell'Orchestra di Caracas è il giovane musicista Dietrich Paredes, allievo di José Antonio Abreu, uno dei direttori più dotati e promettenti tra quelli formatisi nell'ambito del Sistema, tra i Primi violini della Orchestra Giovanile del Venezuela "Simón Bolívar".

L'Orchestra Giovanile di Caracas vanta un legame privilegiato con Gustavo Dudamel, già suo Direttore principale. "Dieci anni fa il Mestro Abreu mi ha offerto la possibilità di diventare il Direttore principale di questa orchestra. Ogni volta che ho il piacere di ritrovarla, oggi, scopro molti volti nuovi, restando regolarmente colpito dall'altissimo livello di questi giovani musicisti".
L'orchestra è stata diretta dai musicisti venezuelani Eduardo Marturet, Florian Ebersberg, Eddy Marcano, Rubén Capriles, Edgar Pronio, Ulyses Ascanio, Manuel López, Pablo Castellanos, Rafael Payare, oltre che dal brasiliano Isaac Karabtchevsky, dal giapponese Missa Johnouchi e dal coreano Sung Kwak. Si è inoltre proposta al fianco di molti grandi solisti venezuelani.
I suoi componenti prendono parte ad un intensivo programma educativo con docenti di ogni parte del mondo. Henning Trog, fagottista dei Berliner Philharmoniker, che ha lavorato con l'Orchestra nel 2011, ha dichiarato: "L'Orchestra Giovanile di Caracas ha un potenziale straordinario".

Il 2010 è stato un anno fondamentale per l'affermazione dell'Orchestra Giovanile di Caracas in Venezuela grazie anche ad una memorabile stagione concertistica, svoltasi in molte delle più prestigiose sale da concerto del paese.
L'orchestra svolge inoltre una intensa pratica formativa e si dedica in modo assiduo all'attività cameristica, grazie alla creazione di numerosi ensemble.

Nel 2012 l'Orchestra di Caracas ha debuttato al Bergen International Music Festival e ad Oslo con un successo sorprendente, seguito da un acclamato tour asiatico che ha toccato Cina e Corea. Il 2012 vede l'Orchestra esibirsi a Lisbona, Porto, Oslo, San Pietroburgo ed al Ravello Festival, al Dvorak Prague Festival, al Flanders International Festival, al Beethoven Festival di Bonn e presso la Vienna Konzerthaus.

DIETRICH PAREDES
"Sono realmente colpito dall'ottimo livello raggiunto dai musicisti dell'Orchestra Giovanile di Caracas, grazie allo straordinario lavoro svolto dal mio fratello spirituale, il giovane direttore Dietrich Paredes".
Gustavo Dudamel

Dietrich Paredes ha iniziato a studiare violino nel 1989. Ha frequentato masterclass con i docenti venezuelani Ulysses Ascanio e Santiago Garmedia, e con Agustín Dumay, Oliver Charlier, Virginie Robilliard, Margaret Pardee, Aaron Rosand, Maurice Hasson, Yossi Zivoni, Daniel Stabrawa, Eugene Fodor and Igor Oistrakh. Si è inoltre perfezionato all'Accademia Latinoamericana di Violino con José Francisco Del Castillo.

Nel 1991 si è aggiudicato il suo primo premio al Concorso Internazionale per Bambini e Giovani Musicisti nella città argentina di Cordoba. Nel 1997 ha vinto la competizione violinistica "Juan Batista Plaza" ed è stato insignito dell'ordine "José Félix Ribas" per il suo contributo in ambito culturale ed artistico. È stato primo violino dell'Orchestra Sinfonica del Venezuela Simón Bolívar, con la quale ha partecipato a numerosi tour internazionali in America Latina, Europa e Giappone. Ha inoltre ricoperto la posizione di Konzertmaster in numerose orchestre giovanili venezuelane.

Pupillo del maestro José Antonio Abreu, è salito anche sul podio della Orchestra Sinfonica Simón Bolívar.

In ambito internazionale ha guidato, nel tour argentino del 2004, l'orchestra d'archi "Jóvenes Arcos de Venezuela", della quale è stato direttore musicale tra il 2001 ed il 2004. Nel 2005 è stato direttore ospite dell'Orchestra "Carlos Chávez" in Messico, e nel 2009 ha diretto in Uruguay l'Orchestra Sinfonica di Montevideo.
È attualmente direttore musicale dell'Orchestra Giovanile di Caracas, con la quale ha avviato, insieme al maestro Abreu, un importante lavoro di formazione, sfociato in un'apprezzatissima stagione concertistica che, nel 2009 e nel 2010, l'ha portata ad esibirsi nelle più importanti sale da concerto venezuelane.
Nel 2011 ha ricevuto numerosi inviti a dirigere in diversi paesi dell'America Latina. Collabora regolarmente con l'Orchestra Giovanile di Caracas, con la quale ha recentemente debuttato in Europa, al Bergen International Festival e ad Oslo, e in Asia.

El Sistema ("Il sistema")
è un modello didattico musicale, ideato e promosso in Venezuela da José Antonio Abreu, che consiste in un sistema di educazione musicale pubblica, diffusa e capillare, con accesso gratuito e libero per bambini e ragazzi di tutti i ceti sociali.
Questo sistema didattico ed educativo è gestito e promosso da una fondazione, la Fundación del Estado para el Sistema Nacional de las Orquestas Juveniles e Infantiles de Venezuela (FESNOJIV). Si tratta di un ente statale venezuelano che si occupa della gestione e promozione di oltre 125 orchestre e cori giovanili, 30 orchestre sinfoniche e dell'educazione di oltre 350.000 studenti in 180 nuclei operativi sul territorio venezuelano.

Secondo la definizione della FESNOJIV stessa, El Sistema mira ad organizzare sistematicamente l'educazione musicale ed a promuovere la pratica collettiva della musica attraverso orchestre sinfoniche e cori, come mezzo di organizzazione e sviluppo della comunità.
La maggior parte dei giovani musicisti del Sistema sono provenienti da situazioni economiche e sociali disagiate. Attraverso la disciplina musicale e l'impegno, dunque, i ragazzi trovano la possibilità di fuggire dalle logiche nichiliste dei barrios e dalla povertà. L'importanza di tale metodo non è dunque solo artistica, poiché qui la musica assume un significato di via primaria per la promozione ed il riscatto sociale e intellettuale.

José Antonio Abreu (economista e musicista) fondò El Sistema nel 1975 (allora come Social Action for Music) e ne divenne direttore. Da allora, con dedizione e impegno, è riuscito a sviluppare questo progetto insieme alle istituzioni politiche, che nei quasi 40 anni dalla fondazione si sono succedute, alternando forze progressiste e conservatrici. Combinando acume politico e dedizione, Abreu ha dedicato tutte le sue energie a questo progetto in cui l'orchestra rappresenta la società ideale che permette lo sviluppo personale e sociale a chiunque.
Il governo venezuelano ha appoggiato e finanziato quasi subito l'iniziativa di Abreu. L'amministrazione Chavez è stata molto generosa con El Sistema, arrivando a finanziare quasi completamente l'intero budget oltre a progetti aggiuntivi.

Il Sistema, che recentemente è gestito dal Ministero della Famiglia, Sport e Salute (e non quello della Cultura), ha come scopo primario la salvaguardia e la protezione dei giovani attraverso l'impegno e lo studio, prevenendo e correggendo comportamenti asociali e criminali.

El Sistema ha provato negli anni la sua efficacia artistica e sociale, dando opportunità di studio a chiunque, e permettendo il recupero e la prevenzione per giovani esposti al crimine, alla povertà e alla droga. Alcuni di questi allievi hanno potuto intraprendere carriere internazionali di rilievo, come ad esempio i direttori d'orchestra Gustavo Dudamel, Dietrich Paredes, Christian Vasquez e Diego Matheuz, il contrabbassista dei Berliner Philharmoniker Edicson Ruiz, il flautista Pedro Eustache e tanti altri ancora...
Nel 2004 stato prodotto un magnifico documentario su El Sistema, intitolato Tocar y Luchar. Nel 2008 è stato prodotto un altro film di Paul Smaczny e Maria Stodtmeier, distribuito in Italia con il titolo El sistema. Musica per cambiare la vita.
Nel giugno 2007, la Banca per lo Sviluppo Inter-americano (IDB) ha annunciato il prestito di 150 milioni di dollari alla FESNOJIV per la costruzione e l'espansione di ulteriori nuclei regionali del Sistema. La banca ha calcolato che per ogni dollaro investito nel Sistema ci sarebbero circa 1,7$ di dividendi sociali. El Sistema è stato introdotto ufficialmente nei programmi di studio della scuola pubblica, con l'obiettivo di istruire in questo modo almeno 500.000 fanciulli entro il 2015.
Nel settembre 2007, il presidente venezuelano Hugo Chávez ha annunciato con Abreu un nuovo programma governativo denominato Misión Música, che ha lo scopo di fornire borse di studio e strumenti musicali ai bambini venezuelani.

José Antonio Abreu
Nato il 7 maggio 1939 nella città di Valera, nell'ovest del Venezuela, Abreu ha studiato Economia, materia per la quale ha ricevuto la laurea dall'Universidad Católica Andres Bello e ha svolto alcuni studi sull'economia del petrolio all'Università del Michigan. È stato deputato alla Camera nel vecchio parlamento del Venezuela. Dopo la sua carriera politica, ha anche lavorato come professore di economia e diritto alla Universidad Simón Bolivar. È stato, per un breve periodo, Ministro della Cultura. Per il suo lavoro con El Sistema, Abreu ha ricevuto numerosissimi premi fra cui, nel 1993, il famoso IMC-UNESCO International Music Prize e, nel 2009, il TED Price. Sotto la guida di Abreu, El Sistema partecipa a programmi di scambio e cooperazione con numerosi paesi fra cui la Spagna, alcune nazioni dell'America latina e con gli Stati Uniti e con artisti del calibro di Simon Rattle e Claudio Abbado, con il cui supporto si è cominciato anche a promuovere El Sistema in Italia (2010). Abreu è, dal 2011, Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica italiana.

Il Sistema delle Orchestre e dei Cori Giovanili e Infantili in Italia

Su ispirazione del "Sistema" Venezuelano è nato anche in Italia il Sistema delle Orchestre e dei Cori Giovanili e Infantili per dare inizio ad una nuova stagione di rinnovamento sociale basato sulla fondamentale esperienza della musica. Il progetto, promosso da Federculture insieme alla Scuola di Musica di Fiesole, ha ricevuto l'Alto Patronato dal Presidente della Repubblica. Il Comitato Sistema delle Orchestre e dei Cori Giovanili e Infantili Onlus che lo coordina è presieduto da Roberto Grossi, mentre Claudio Abbado e Josè Antonio Abreu ne sono Presidenti Onorari. Con questa iniziativa si vuole avviare un'azione di sistema volta ad offrire a livello nazionale l'opportunità di accesso gratuito alla musica a un numero sempre maggiore di bambini e ragazzi. Il Sistema italiano ha attivato e riconosciuto esperienze già in atto sul territorio nazionale. Il coordinamento regionale assicura per i diversi Nuclei operativi sul territorio un punto di riferimento e di raccordo. Sono operativi 30 Nuclei in 13 Regioni che coinvolgono circa 6.000 bambini dai 4 ai 16 anni. Alcuni Nuclei operano con bambini e ragazzi non udenti e non vedenti

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Cultura, Eventi & Spettacoli

Ravello Lab 2017, da 19 a 21 ottobre si discute di progettazione integrata e imprese culturali

Favorire una progettazione integrata e partecipata e mettere in evidenza le potenzialità del ‘fare impresa' nella cultura, individuando strumenti di misurazione del valore economico e sociale (accountability) che provengono da una gestione innovativa e sostenibile della cultura stessa. Sono questi gli...

Praiano: 10 novembre la consegna dei Premi Amalfiguide Coast per l’Alto Impegno Culturale

A Corrado Lembo, procuratore capo della Repubblica di Salerno; Luigina Tomay, direttore del Museo Archeologico Nazionale di Pontecagnano; Vincenzo Rubano, giornalista - reporter di guerra e collaboratore di "Striscia la notizia"; Peggy Borden, presidente dell'Associazione "Sant'Andrea nell'Annunziatella"...

“C’eravamo tanto amati”: all’Unisa convegno sulla società italiana degli anni '70 tra cinema, musica e televisione

Dal 18 al 20 ottobre presso l'Università degli Studi di Salerno si svolgerà il Convegno internazionale di studi dedicato alla memoria di Ettore Scola dal titolo "C'eravamo tanto amati, la società italiana degli anni settanta tra storia, cinema, musica e televisione". L'iniziativa rientra nell'ambito...

Scala, giovedì 19 concerto a San Cataldo con artisti danesi

Per una sera il meraviglioso e misterioso ex monastero di San Cataldo di Scala aprirà le sue porte al pubblico per un evento straordinario. Giovedì 19 ottobre, alle 18, un concerto denominato "Il Rinascimento strumentale e il Madrigale" (ingresso gratuito fino ad esaurimento), tenuto dagli artisti danesi...

Musica da Camera, il programma settimanale della Ravello Concert Society con Mozart, Chopin e Liszt

Due suggestivi recital di pianoforte in programma al Complesso Monumentale dell'Annunziata questa settimana nell'ambito del palinsesto della Ravello Concert Society. Stasera, lunedì 16 ottobre, con inizio alle 19, Andrea Bauleo presenterà classici di Mozart, Chopin, Liszt e Grunfeld. Mercoledì 18 ottobre,...