Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 16 minuti fa S. Costanzo martire

Date rapide

Oggi: 12 dicembre

Ieri: 11 dicembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado
Direttore responsabile: Emiliano Amato

La pasticceria Pansa augura le più dolci festività 2017 a tutti voi e ricorda che sul nuovo portale pasticceriapansa.it è possibile acquistare i dolci più buoni delle feste Il Gelato a Maiori: Geljada gelateria artigianale in Costa d'Amalfi, il gelato a Maiori è Geljada, Yogurt e gelati artigianali, Lungomare di Maiori Costiera Amalfitana

Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai I super mercati Netto di Maiori augurano a tutti i lettori de Il Vescovado Auguri di buon Natale e di Felice anno Nuovo. Consulta le nostre offerte natalizie Frai Form a Ravello il centro estetico del Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 di ultima generazione in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi

Tu sei qui: SezioniCultura Eventi & Spettacoli"I segreti di Villa Rufolo" il volume tascabile di Alessio Amato svela nuovi aneddoti sulla storia del patriziato ravellese

Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Hotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera Amalfitana Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Ristorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955 Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Metti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOK Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Ristorante Pizzeria Al Valico di Chiunzi a Tramonti in Costiera Amalfitana, Pizza a Metro, Camere e Colazione, Ospitalità B&B in Costa d'Amalfi Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore I Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by Connectivia Assogiornalisti Cava de' Tirreni - Costa d'Amalfi "Lucio Barone" Villa Minuta Scala Costa di Amalfi, Villa con piscina in Costiera Amalfitana Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Ristorante Incrocio Montegrappa, Pizzeria in centro a Bologna, Cucina tipica Emiliana Il Limone IGP Costa d'Amalfi Sapori mediterranei, enoteca, alimentari, Ravello, Costa di Amalfi Il Vangelo della Domenica. Ravello e le sue Chiese: Ravello, storia, matrimoni religiosi in Costiera Amalfitana, Religiosità in Costa d'Amalfi, Comunità Cristiana a Ravello Costa di Amalfi

Cultura, Eventi & Spettacoli

"I segreti di Villa Rufolo", il volume tascabile di Alessio Amato svela nuovi aneddoti sulla storia del patriziato ravellese

Scritto da (Redazione), giovedì 5 settembre 2013 10:30:36

Ultimo aggiornamento giovedì 5 settembre 2013 10:53:01

"I segreti di Villa Rufolo" è l'accattivante titolo del primo libro tascabile dell'archeologo ravellese Alessio Amato, frutto delle nuove scoperte effettuate sulla nobile famiglia Rufolo nel Medioevo, contenute nelle sue tre tesi di laurea.

Un volume, che contiene i pregevoli disegni della giovane artista Marta Buonamico, è tradotto anche in inglese, perché destinato soprattutto ai numerosi visitatori che ogni anno preferiscono Ravello per le loro vacanze culturali.

Lo stile del "paperback" è molto amato, specie dagli anglosassoni. L'interessante volume, da leggere tutto d'un fiato, è già disponibile presso le maggiori rivendite di Ravello e sarà presentato ufficialmente nei prossimi giorni.

Studi dell'ultimo decennio hanno messo in risalto alcuni aspetti significativi di Ravello sia sotto l'aspetto storico che artistico. Le nuove scoperte riguardano i due monumenti più rappresentativi della città: il Pulpito del Domo e l'attuale Villa Rufolo, dietro le proprie affascinanti linee artistiche, celano dei precisi messaggi.

«Proprio attraverso lo studio delle opere d'arte è possibile arrivare al rapporto tra la famiglia Rufolo e il potere - spiega Alessio Amato -. L'esempio più significativo è il pulpito eretto nel 1272 da Nicola di Bartolomeo da Foggia, allievo e probabilmente figlio di Bartolomeo da Foggia, quest'ultimo grande esponente della scultura imperiale di Federico II. Della stessa scuola pugliese fu allievo il famoso Nicola Pisano. L'opera è stata al centro di infiniti studi artistici e l'elemento che conferma il collegamento è il cosiddetto busto di Sigilgaida, moglie di Nicola Rufolo. Oggi è conosciuta come moglie del nobile, per alcuni del patrizio, per altri del ricco commerciante Nicola. Questo perché si tiene conto esclusivamente del cognome Rufolo tralasciando le origini della donna. Gli studi hanno dimostrato che fu Sigilgaida della Marra l'unico legame con il potere sia normanno che svevo. Quella dei della Marra è l'unica famiglia ravellese di origini normanne che, appoggiata la discesa degli Altavilla dalla Normandia, dall'arrivo dei Normanni al periodo angioino, risulta essere uno tra i casati più importanti del Mezzogiorno. L'apice fu con Angelo I, fratello di Sigilgaida, che divenne tesoriere, importante funzionario e consigliere familiare di Federico II, gestione che venne tramandata per altre tre generazioni. Fu lei a scegliere per il pulpito Nicola di Bartolomeo, erede della scultura imperiale pugliese. Fu lei l'unica a essere rappresentata e ad avere una corona».

È proprio quest'ultimo aspetto a suscitare curiosità: come sostiene lo storico Giuseppe Gargano, la corona non rispecchia i canoni classici rivolti a esprimere l'importanza di una famiglia proprietaria di feudi ma si avvicina piuttosto al diadema imperiale. Sigilgaida, una nobildonna che andò in sposa a uno degli uomini più ricchi e ambiziosi dell'intera costiera. Per Nicola il commercio aveva dato tanto, era arrivato il momento di entrare nella gestione economica del regno. Di certo fu un matrimonio che convenne a entrambi: Sigilgaida era la porta per entrare nel potere, Nicola era un uomo dalla ricchezza infinita.

«Il primo passo, a mio avviso - prosegue Amato - fu la ristrutturazione di Palazzo Rufolo intorno alla metà del XIII sec., di un edificio che si avvicinasse in pieno ai canoni reali. La struttura rispecchia chiaramente una continuazione dell'architettura regia normanna e si ispira alle dimore siciliane: linee islamiche, sistemi di raccolta e distribuzione delle acque, presenza di torri e disposizione degli spazi ne sono la conferma. Il vero prototipo è il Cassaro, il palazzo di Ruggero II, risalente alla prima metà del XII sec. Ma l'ambiente chiave è la cosiddetta Sala dei Cavalieri, unica copia della Piccola Cuba voluta dal re normanno Guglielmo II nel 1184 sec. e fatta erigere da maestranze fatimide.

La presenza di linee islamiche non va collegata ai commerci con l'Oriente e tantomeno a una continuazione dell'architettura amalfitana caratterizzata proprio dallo stile orientale. È la prova del collegamento con il potere proprio negli anni in cui la famiglia Rufolo occupò per la prima volta un ruolo nell'amministrazione economica del regno».

Figli e nipoti sia di Nicola Rufolo che di Angelo della Marra continuarono a svolgere gli stessi incarichi anche in epoca angioina, questo a dimostrare il monopolio in mano alle due casate. Ma mentre i della Marra operarono esclusivamente nel ramo amministrativo gestendo dogane e tasse, i Rufolo, da esperti mercanti, divennero banchieri di corte: prestarono ingenti somme di denaro al re Carlo I d'Angiò con tassi di interessi altissimi. La corona, ormai in bancarotta e impossibilitata a restituire i prestiti, organizzò un processo contro le due casate accusandole di concussione, tradimento, delle più nere perversioni, esportazione di grano a danno della Corona, espressioni di favore per la guerra del Vespro.

«Matteo Rufolo, figlio di Nicola - rivela Amato - , fu accusato di avere una corrispondenza con la regina Costanza, figlia di Manfredi e moglie di Pietro III d'Aragona e venne imprigionato; Angelo II, Ruggero e Galgano della Marra (nipoti di Angelo) e Lorenzo Rufolo (nipote di Nicola e Sigilgaida) vennero condannati a morte; donne e bambini furono torturati; beni mobili e immobili, tra cui navi cavalli e armi, confiscati. Durante gli anni a seguire i della Marra vennero reintegrati a corte.

La storia fu tramandata almeno per mezzo secolo circa, quando Boccaccio raccontava di un ricchissimo Landolfo Rufolo che, per raddoppiare le proprie ricchezze, perse tutto. Ritornato alla ricchezza grazie alla pirateria, venne derubato e fatto prigioniero dai genovesi. Una novella che per il protagonista terminerà a lieto fine. Da sempre Landolfo è stato accostato a Lorenzo Rufolo, decapitato nel giugno del 1283.

Per i Rufolo si trattò di trent'anni di grande potere. Passare da ricchi commercianti ad amministratori economici di certo fu un salto importante e significativo per l'arte ravellese. Tra espropri, arresti, decapitazioni e racconti, veniva chiusa una delle parentesi più importanti della storia di Ravello e dell'intera Costiera Amalfitana. Sigilgaida della Marra, una donna, la storia, il potere».

Alessio Amato

I segreti di Villa Rufolo

Edizioni Gutenberg

€ 7,00

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Cultura, Eventi & Spettacoli

Scrittrice messicana Valeria Luiselli ospite e Scala Incontra New York

Sabato 16 dicembre alle 11 e 30, nell'aula consiliare del municipio di Scala, la scrittrice di origine messicana Valeria Luiselli sarà ospite della rassegna "Words in Journey - parole in viaggio" ideata e diretta dallo scrittore napoletano Angelo Cannavacciuolo nell'ambito dell'edizione 2017 di "Scala...

"In Nome della Madre" in scena il 22 dicembre negli Arsenali di Amalfi

"In Nome della Madre" è il titolo dell'opera teatralizzata, tratta dall'omonimo romanzo breve dell'autore napoletano Erri De Luca, riadattato Alfonso Minutolo, che sarà portata in scena il prossimo 22 dicembre negli Arsenali di Amalfi dall'associazione culturale Kaleidos nel corso delle festività natalizie....

Costa d'Amalfi, al via le attività natalizie della Croce Rossa

Prende il via oggi, domenica 10 dicembre, il ricco programma di eventi natalizi promosso dal comitato di Croce Rossa Italiana per la Costiera Amalfitana. Oggi a Positano, presso l'asilo Luigi Rossi, la tombolata per gli anziani. Si prosegue domenica 17 dicembre, sempre a Positano, con il Pranzo di Natale....

Ravello, stasera il Gran Galà della Musica: ecco i 14 finalisti

Sono quattordici i concorrenti finalisti del Gran Galà della Musica di Ravello che stasera, dalle 18, all'auditorium "Oscar Niemeyer" chiude la tre giorni di selezione del nono Concorso Internazionale di Canto Lirico - Ravello Città della Musica. Settanta i partecipanti, giovani talenti provenienti da...

A Tramonti "Il Mosto che diventa vino"

A Tramonti, nella meravigliosa cornice della Cappella Rupestre, domenica 10 dicembre dalle 10.30 si svolgerà la dodicesima edizione de "Il Mosto che diventa vino". L'Associazione Gete, nata nell'omonima frazione di Tramonti dall'impegno di ventisei soci - coltivatori e appassionati - promuove anche quest'anno...