Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 ora fa S. Mario martire

Date rapide

Oggi: 19 gennaio

Ieri: 18 gennaio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Supermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casa Il Gelato a Maiori: Geljada gelateria artigianale in Costa d'Amalfi, il gelato a Maiori è Geljada, Yogurt e gelati artigianali, Lungomare di Maiori Costiera Amalfitana

Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi La più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'Amalfi Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniCronacaRitrovato neonato rapito a Nocera arrestata rapitrice/VIDEO

Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Hotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera Amalfitana Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Ristorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955 Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Metti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOK Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore I Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by Connectivia Assogiornalisti Cava de' Tirreni - Costa d'Amalfi "Lucio Barone" Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Ristorante Incrocio Montegrappa, Pizzeria in centro a Bologna, Cucina tipica Emiliana Il Limone IGP Costa d'Amalfi Sapori mediterranei, enoteca, alimentari, Ravello, Costa di Amalfi

Cronaca

Ritrovato neonato rapito a Nocera, arrestata rapitrice/VIDEO

Scritto da Emiliano Amato (emiliano), lunedì 7 giugno 2010 22:56:04

Ultimo aggiornamento venerdì 6 agosto 2010 16:48:57

E' stato ritrovato Luca, il neonato rapito a poche ore dalla nascita nell'ospedale di Nocera Inferiore. Lo ha riferito il padre, Fabio Cioffi (nella foto in basso). L'uomo ha aggiunto: "Luca sta bene. Me lo stanno riportando in ospedale". Gli agenti della squadra mobile di Salerno e del servizio operativo centrale della polizia che hanno ritovato il piccolo hanno anche arrestato la donna che l'aveva rapito.

Appena appresa la notizia, l'uomo ha fatto una lunga corsa, da dove è ricoverata la moglie fino all'uscita dell'ospedale per poi tornare indietro inseguendo un'auto delle forze dell'ordine, pensando che a bordo vi fosse il bambino. Poi è tornato nuovamente in ospedale, dove all'ingresso del pronto soccorso una folla di amici, parenti, agenti e sanitari era in attesa.

Poco dopo il neonato è arrivato in ambulanza nello stesso ospedale. Ad accoglierlo una folla festosa, che ha fatto un grandissimo applauso anche alle forze dell'ordine.

Luca è stato ritrovato in casa di Annarita Buonocore, 42enne infermiera dipendente del Cardarelli di Napoli, al settimo piano di un condominio di via Petrosini a Nocera Inferiore.

Gli uomini della squadra mobile di Salerno e dello Sco hanno fatto irruzione nel suo appartamento di Nocera Inferiore, al settimo piano di un edificio, e hanno salvato il bambino. La donna, che secondo le notizie finora circolate avrebbe problemi psicologici, ha due figli: una ragazza di 19 anni e un maschio di 11. Oggi aveva preso un giorno di ferie.

Ancora ignoti i motivi che avrebbero spinto la donna a sequestrare il neonato.

LA DONNA HA AGITO DA SOLA - "Ha agito da sola in ospedale la rapitrice del neonato, ma stiamo verificando altre situazioni". E cioè eventuali coinvolgimenti di altre persone. A rivelarlo è il questore di Salerno, Vincenzo Roca, giunto in nottata all'ospedale di Nocera Inferiore, subito dopo il ritrovamento. La donna "aveva esperienza in materia sanitaria - ha aggiunto - e questo era chiaro da come si è comportata nella stanza della mamma. Una serie di dettagli ci hanno fatto capire che sapeva muoversi in un reparto maternità". Il questore ha sottolineato il valore della sinergia tra tutte le forze dell'ordine messe in campo nel corso delle ricerche e l'importanza dell'intuizione avuta sulla pista giusta. "Abbiamo ottenuto un risultato in pochissimo tempo", ha poi concludo Roca.

IL PICCOLO RITROVATO IN VIA PETROSINI - "Avevamo una traccia precisa e abbiamo seguito una sola pista. La donna fermata ha una sofferenza psicologica e il bimbo è stato ritrovato in una casa di Nocera Inferiore in ottime condizioni". Lo ha detto il questore di Salerno, Vincenzo Roca, arrivato all'ospedale di Nocera inferiore. A quanto si apprende, la donna aveva preso un periodo di congedo di 10 giorni dal suo lavoro al pronto soccorso del Cardarelli. Il bambino è stato ritrovato in un appartamento al civico 10 di via Arturo Petrosini.

L'INTERROGATORIO - L'infermiera che si trova ancora nel commissariato di polizia di Nocera Inferiore si sarebbe chiusa in un mutismo totale. Il sostituto procuratore di Nocera Giancarlo Russo, che si occupa del caso, è ancora in commissariato. Da quanto si apprende, la figlia ventenne di Annarita Buonocore, fermata insieme alla madre, sarebbe tornata a casa dopo essere stata trattenuta nel commissariato di Nocera per accertamenti. A carico della 20enne non sarebbe infatti emersa finora alcuna responsabilità.

LA DONNA RICONOSCIUTA DA UN MEDICO - consentire alla polizia di arrivare ad Annarita Buonocore è stato un medico dell'ospedale Umberto I di Nocera. L'uomo, stando alle notizie circolate, pare conoscesse bene la Buonocore e stava uscendo dall'ospedale quando l'avrebbe incrociata con un bambino in braccio. In quel momento non avrebbe fatto caso alla cosa ma quando è stato diffuso l'identikit della finta infermiera che aveva rapito il bimbo, ha riconosciuto nell'immagine Annarita Buonocore. A quel punto il medico ha immediatamente avvertito la polizia, che ha mostrato una foto della donna alla madre di Luca, la quale ha riconosciuto l'infermiera. Venti minuti dopo il riconoscimento è scattato il blitz degli uomini della squadra mobile e del servizio operativo centrale. Nell'appartamento, gli agenti hanno subito immobilizzato la donna e hanno trovato il bambino in un lettino, dove era stato accudito dalla donna.

IL PADRE DI LUCA: POTREI INCONTRARLA MA NON SO SE LE CHIEDERO PERCHE' l'HA FATTO - "Lui sta bene, mia moglie si è ripresa e domani mattina potrà vederlo, perchè adesso è nel nido. Grazie a tutta l'Italia che lavora". Fabio Cioffi ha raccontato così ai giornalisti le ore più emozionanti della sua vita, dopo il ritrovamento di suo figlio Luca. L'uomo ha parlato anche della rapitrice: "Si, potrei anche incontrarla - ha detto rispondendo ad una domanda - non so però se riuscirei ad essere come il Papa e a dire perchè l'hai fatto?. Comunque il passato è passato, passato". "Mi dispiace per questa povera persona che evidentemente ha tanti altri problemi. Spero che quello che è accaduto oggi sia una lezione anche per lei. La cosa più brutta è proprio la sua mente delicata che l'ha portata a fare questo gesto". Cioffi ha raccontato che sua moglie "ha pianto dopo la notizia del ritrovamento e ha continuato a tenere tra le mani immaginette di Gesù, di Padre Pio e non so di quanti altri santi. Non so quanti altri nomi dovremo dare a questo punto a mio figlio, ne avrà tanti''. Ma cosa racconterà a Luca quando sarà grande su padre. "Gli dirò che se si perde lo ritroveranno sicuramente: ormai lo conosce tutta l'Italia". La conclusione del maresciallo della brigata Garibaldi è un ringraziamento rivolto a tutti: "Mio figlio è nato due volte, grazie ai carabinieri, alla polizia, all'ospedale, ai miei colleghi qua e in Libano, ai miei amici e anche a tutti quelli che neppure mi conoscono e che oggi erano qui. Tutti mi hanno detto Fabio ce l'hai fatta".

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

Galleria Video

rank:

Ultimi articoli in Cronaca

Ravello, sequestro a un albergo per abusivismo

Nell'ambito dei servizi di polizia ambientale e controllo del territorio, gli agenti della Polizia Locale del Comune di Ravello, coordinati dal comandante Giuseppe Capuano, nella giornata di mercoledì 10 gennaio scorso hanno effettuato controlli presso un albergo della Città della musica. La struttura...

Tentano truffa ad Amalfi, turiste spagnole nei guai

Due turiste spagnole in vacanza ad Amalfi sono state denunciate per tentata truffa ai danni del Comune. A smascherare il ragiro messo in atto dalle due le telecamere del sistema di videosorveglianza. Le due turiste, nel periodo natalizio, avevano noleggiato un'auto per una gita in Costiera. Arrivate...

Villa Cimbrone-Ausino: è battaglia legale sui canoni della depurazione (che non c'è)

Non ci sta il direttore di Villa Cimbrone, Giorgio Vuilleumier che la scorsa settimana si è visto privata la fornitura idrica per mancati pagamenti dei canoni di depurazione (pari a circa 37mila euro) per un servizio, lo ricordiamo, non garantito. E in una nota trasmessa alla nostra Redazione replica...

Causò incendio in cui morì la madre, condannato 53enne di Tramonti

Travasò della benzina da una tanica ad una bottiglia fumando una sigaretta causando l'incendio dell'abitazione ed la morte, per ustioni, della madre, la 77enne Ida De Rosa. Ieri mattina, dinanzi al Gup Vincenzo Pellegrino, Paolo Pisacane, per quel rogo avvenuto il 16 luglio scorso a Tramonti, che uccise...

Baby gang, l’allarme di Lembo: «Serial Tv non formano coscienza civile» [VIDEO]

«Dei segnali di violenza dei mass media e dei serial televisivi non contribuiscono alla formazione di una coscienza civile. Bisognerebbe fare serial su altre tematiche non quelle che affascinano, purtroppo i giovani senza prospettive e senza futuro. Le baby gang sono l'anticamera di comportamenti che...