Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 8 ore fa S. Priscilla martire

Date rapide

Oggi: 16 gennaio

Ieri: 15 gennaio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Supermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casa Il Gelato a Maiori: Geljada gelateria artigianale in Costa d'Amalfi, il gelato a Maiori è Geljada, Yogurt e gelati artigianali, Lungomare di Maiori Costiera Amalfitana

Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi La più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'Amalfi Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniCronacaFurto sacrilego ad Amalfi: sparita la Madonna del Pino

Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Hotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera Amalfitana Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Ristorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955 Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Metti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOK Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore I Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by Connectivia Assogiornalisti Cava de' Tirreni - Costa d'Amalfi "Lucio Barone" Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Ristorante Incrocio Montegrappa, Pizzeria in centro a Bologna, Cucina tipica Emiliana Il Limone IGP Costa d'Amalfi Sapori mediterranei, enoteca, alimentari, Ravello, Costa di Amalfi

Cronaca

Furto sacrilego ad Amalfi: sparita la Madonna del Pino

Scritto da (Redazione), martedì 26 agosto 2014 11:38:27

Ultimo aggiornamento martedì 26 agosto 2014 17:03:45

(ANTEPRIMA) Furto sacrilego la scorsa notte ad Amalfi. Presso la chiesetta della Madonna del Pino, in via Maestra dei Villaggi, nella frazione di Pastena, è stata trafugata la statua della Vergine del Monte Carmelo con Bambino.

Il simulacro, un manichino in legno di scuola napoletana del Settecento, ha diverse vesti e nel giorno della festa è consuetudine indossare alla Madonna quella più bella e ricca di ricami in oro.

Sul posto sono giunti i Carabinieri della stazione di Amalfi, allertati da alcuni abitanti la zona, per i rilievi del caso. I ladri sono entrati in chiesa dalla finestra della sagrestia.

Non si esclude la pista del furto per commissione (destinato a qualche collezionista o amatore), allo scopo di recuperare facilmente e celermente pochi danari contanti.

Dopo San Pietro alla Costa di Ravello e Santa Maria del Bando di Atrani, un altro tesoro di fede e tradizione popolare è stato barbaramente sottratto alle nostre comunità.

La chiesa della madonna del Pino. Secondo alcuni studiosi, tale denominazione sembra essere derivata dal nome del suo fondatore, un certo "Lupino", che la realizzò, molto probabilmente, nel XIII secolo. La più antica testimonianza che documenta l'esistenza della chiesa di "S. Maria de Lupino" risale, comunque, soltanto al 1319.

Secondo un'antica tradizione popolare, invece, sia la chiesetta che la località prendono il nome da un albero di pino, dove, miracolosamente, fu trovato un quadro della Madonna; per altri il nome è associato al "lupino", una pianta leguminosa, dai fiori di vari colori e a cinque petali.Il grazioso edificio sacro, che nell'insieme presenta una veste decorativa di tipo ottocentesco, ha una sola navata coperta da due volte a crociera, mentre il presbiterio, delimitato da una balaustra in marmo intarsiato del 1909, ha una particolare copertura a cupola di forma ovale. L'altare in marmo intarsiato, è sormontato da una tela che si ispira, artisticamente, all'icona della "Madonna Bruna" venerata nella Basilica del Carmine Maggiore a Napoli.

Il dipinto, che raffigura la Vergine incoronata da due Angeli con in mano lo Scapolare e tra le braccia Gesù Bambino, è attribuito al maestro Pietro Volpe, pittore amalfitano del 1800.

La prodigiosa effigie della Madonna del Carmine, per la quale i fedeli di Pastena e dei villaggi limitrofi nutrono una profonda devozione, con le sue sontuose vesti è da datare certamente nel XVIII secolo. La statua, un manichino tutto in legno di scuola napoletana del Settecento, ha diverse vesti e nel giorno della festa è consuetudine indossare alla Madonna quella più bella e ricca di ricami in oro. Questa usanza, di chiara influenza spagnola, è reperibile anche in altre zone della Costiera, come in altri paesi dell'Italia meridionale, soprattutto in Campania, in Calabria e in Sicilia.

La facciata presenta un frontone triangolare con dentellature neoclassiche. Sulla destra è il caratteristico campanile realizzato su di un'arcata che fa da cavalcavia alla strada pedonale che porta alle varie frazioni di Amalfi.

La cella campanaria, sormontata da una cupola, ha un tamburo con archi intrecciati di stile arabo e quattro monofore. All'esterno, sotto l'arco, vi è un affresco, di secolo e autore ignoti, in cui è rappresentata la Sacra Famiglia in fuga verso l'Egitto. Con decreto arcivescovile del 1° novembre 1997, a decorrere dal giorno 30 dello stesso mese, per assicurare un servizio pastorale territorialmente meglio distribuito, l'intera zona del Pino è stata unita alla vicina Parrocchia di S. Andrea Apostolo di Amalfi. Fino alla data di modifica dei confini, la cappella era una succursale della Parrocchia di S. Maria Assunta di Pastena. Dal 1997, pur restando di proprietà della chiesa dell'Assunta, è stata affidata alle cure della Parrocchia di Amalfi.

La devozione alla Madonna del Carmine, in questo rione, è antichissima e la sua origine si è perduta nell'oblìo. Ogni anno il 16 luglio, giorno in cui si celebra con solennità la memoria liturgica della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo, i devoti vengono in questo tempio per venerare, ringraziare ed implorare la loro celeste Patrona. È tradizione distribuire a tutti i fedeli, specialmente ai bambini, lo Scapolare della Madonna, detto Abitino, insieme al pane benedetto, chiamato "tòrtano" (pane a forma di ciambella).

Il primo mercoledì dopo Pasqua, inoltre, si celebra il Patrocinio di S. Maria del Pino e in questo giorno hanno inizio i "Mercoledì del Carmine", una pia pratica devozionale che termina l'ultima settimana del mese di luglio. Nel citare lo Scapolare è bene ricordare la presenza in chiesa di un quadro ex-voto, proveniente da New Haven (U.S.A), che attesta un miracolo avvenuto il 30 luglio 1909, per intercessione della Vergine del Carmelo. Il dipinto raffigura un bimbo, Domenico Amendola, figlio di Pastenesi emigrati in America, il quale cadde dal 3° piano della sua abitazione e restò completamente illeso perché indossava l'Abitino del Carmine che la mamma aveva preso in questa chiesetta, prima di partire.

Al momento della tragedia i fratelli tentarono di afferrarlo ma non ci riuscirono e disperati invocarono la loro Protettrice gridando "Mamm rò Carmin". La disperazione si tramutò subito in meraviglia perché videro il bambino cadere lentamente come se sorretto da qualcuno. Il fanciullo raccontò di essere stato portato a terra da una donna misteriosa che aveva tra le braccia un bambino e che riconobbe in una vecchia foto, conservata in famiglia, che ritraeva la prodigiosa statua della Madonna del Carmine venerata al Pino.

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Cronaca

Si contendono la stessa donna, botte da orbi all'uscita di un ristorante a Corbara

Alla fine sono venuti alle mani i due rivali in amore che si contendevano la stessa donna. Botte da orbi venerdì sera nel parcheggio di un noto locale di Corbara, al termine di una serata karaoke: calci, schiaffi e testate contro le auto tra lo stupore e la paura dei presenti. Scene da saloon western,...

Maiori, massi sulla carreggiata: operai Provincia al lavoro, si spera in riapertura a senso alternato

MAIORI - Resterà chiusa al transito veicolare, almeno fino al primo pomeriggio dal Strada Provinciale 2, in località Ponteprimario, interessata, la scorsa notte dal crollo di grossi massi. Il cedimento, avvenuto poco prima di mezzanotte - che miracolosamente non ha visto coinvolte persone o veicoli altrimenti...

Maiori, ennesima tragedia sfiorata

Dopo gli incendi di questa estate arriva il conto da pagare e solo per un miracolo in questo articolo non parliamo di vittime. Nella frazione di Ponteprimario di Maiori, poco prima della mezzanotte di ieri, grossi massi sono piombati al centro della strada Provinciale 2, nei pressi della stazione di...

Ravello, mancati pagamenti depurazione: Ausino toglie l'acqua a Villa Cimbrone che chiude al pubblico

Clamoroso a Ravello: l'Ausino, che gestisce i servizi idrici della città della musica, ha operato il distacco forzato della fornitura idrica a Villa Cimbrone, eseguito nei giorni scorsi per effetto del mancato pagamento dei canoni di depurazione. Attraverso una nota indirizzata al Ministro dei Beni Culturali...

Ravello, infortunio al campetto: Comune e Ribalta ricorrono in appello. Annunciato recupero forzoso del risarcimento

Il Comune di Ravello e l'associazione "Ribalta" ricorrono in appello alla sentenza di primo grado che obbligava il risarcimento di circa 50mila euro a un giovane infortunatosi nel 2011 durante un incontro di calcetto al campo dei Fratini. Il Tribunale aveva accertato, anche grazie alle testimonianze...