Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 12 ore fa S. M. Maddalena de' Pazzi

Date rapide

Oggi: 25 maggio

Ieri: 24 maggio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Auditorium Oscar Niemeyer a Ravello tutto il piacere dei grandi eventi in Costa d'Amalfi Geljada Costiera Amalfitana - Apertura stagione 2018 giovedì 8 febbraio - Il festival del gelato artigianale a Maiori Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Hotel Santa Caterina Amalfi - Lifestyle Luxury Hotel on the Amalfi Coast Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel La più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'Amalfi Supermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casa Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniCronacaDal libro sulla dieta alle vacanze esotiche: ecco come venivano usati i soldi dell’associazione antimafia

Minori, folla strabocchevole ai funerali di Aureliano Aceto [FOTO]

“Le erbe aromatiche di AISM”: 26-27 maggio in Costiera gli stand per la ricerca contro la sclerosi multipla

Ristorazione, Bonny Ferrara del Capo d'Orso di Maiori “Miglior Giovane Professionista di Sala del Centro-Sud”

Nocera Superiore e Inferiore verso la fusione, sabato 26 un seminario del Comitato Pro Referendum

Sorrento, al via la rassegna di musica “I concerti al tramonto”

A Sorrento arriva il laboratorio mobile dell’Arpac

Roberto Adduono del “Re Maurì” di Salerno è il miglior sommelier della Campania [VIDEO]

Carabinieri del Noe al Comune di Amalfi, indagine della Procura su appalto rifiuti

Maiori: sabato 26 ai ragazzi i Premi “Favola più bella” e “Scrittore in…banco”

Ravello: 25-26 maggio un weekend di concerti all’Annunziata

Cafoni al mare, il ritorno

Il sub-comandante Maurizio

Ravello, Comune promuove nuovo ciclo di cure termali per anziani residenti

Enel, 28 maggio interruzione fornitura elettrica a Tramonti

Malattie cardiovascolari, secondo i dottori un uovo al giorno riduce il rischio

Atrani: 25 maggio “..incostieraamalfitana.it” ricorda i bimbi morti nel Mediterraneo

Roma: mons. Michele Fusco incontra Papa Francesco per la prima volta da vescovo di Sulmona

“Blu mare, giallo limone”: dal 25 maggio al 30 giugno una mostra di foto antiche a Cetara

Vietri sul Mare, sindaco ordina divieto di balneazione temporaneo

Tramonti: 25-26 maggio Memorial Amato-Signorini: tra ospiti Ciro Immobile e Giuseppe Bruscolotti

Pasticceria di eccellenza in Costa d'Amalfi, Pansa pasticceri dal 1830 in Costiera Amalfitana, Dolci tipici della Costa Amalfitana, Specialità Gastronomiche Amalfitane in Piazza Duomo ad Amalfi Centro estetico FRAI FORM del dottor Franco Lanzieri in Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello Divin Baguette Maiori Costiera Amalfitana Hotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera Amalfitana Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955 D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Metti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOK La bellezza e la cura del vostro corpo a Ravello in Costiera Amalfitana. Modellamento Viso e Corpo, Frai Form Ravello del Dott. Franco Lanzieri Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana I Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by Connectivia Il Limone IGP Costa d'Amalfi

I Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi

Cronaca

Dal libro sulla dieta alle vacanze esotiche: ecco come venivano usati i soldi dell’associazione antimafia

Scritto da (Redazione), lunedì 9 ottobre 2017 12:48:26

Ultimo aggiornamento lunedì 9 ottobre 2017 13:41:10

Un libro di cucina e uno sulla dieta Dukan, strumenti essenziali per la lotta ai boss della ‘ndrangheta. Le ricevute di acquisto sono state trovate dalla Guardia di finanza nella contabilità dell'associazione antimafia "Riferimenti", presieduta da Adriana Musella oggi indagata dalla Procura di Reggio Calabria. Ma anche viaggi privati, ristoranti, taxi, oggetti in oro, stecche di sigarette per il figlio, strumenti musicali, elettrodomestici e arredi all'Ikea che, per tipologia e colore, "non corrispondevano" con quelli trovati dagli investigatori nella sede dell'associazione.

A darne notizia Il Fatto Quotidiano.

Il gip Domenico Santoro ha convalidato il sequestro preventivo eseguito dalle Fiamme Giallea nei giorni scorsi su disposizione del procuratore aggiunto Gerardo Dominijanni e del sostituto Sara Amerio. L'ammontare del sequestro, inizialmente di 75mila euro, è stato ridotto a 20mila. Non perché il giudice per le indagini preliminari non abbia condiviso il lavoro della Procura. Piuttosto perché la prescrizione ha "salvato" parte dei reati dal futuro processo nonostante, secondo i pm titolari dell'inchiesta, sarebbero stati commessi da Adriana Musella, accusata di appropriazione indebita e malversazione. "Ne consegue - scrive, infatti, il gip - come non appaia concedibile il sequestro per equivalente in relazione alle varie condotte di malversazione che risultano estinte per prescrizione". Questo, tuttavia, non ha impedito al tribunale di disporre il sequestro preventivo di un immobile a Reggio Calabria, "sino al concorrere della somma di euro 20.131,75".

Le pieghe del provvedimento giudiziario descrivono tutte le fragilità di un mondo, quello dell'antimafia, dietro il quale i sentimenti nobili a volte lasciano il posto agli interessi privati. Eppure, "le entrate dell'associazione si ricollegano a sovvenzioni provenienti da enti pubblici". Musella, infatti, negli ultimi anni "risulta aver percepito contributi per complessivi 219mila euro" dal Consiglio regionale della Calabria, dalla Provincia e dal Comune di Reggio e dal Comune di Verona.

Dal 2010 ad oggi, dai vari enti locali (e non solo calabresi) "Riferimenti" ha percepito circa 522mila euro, compresi anche i fondi previsti dai vari "protocolli di intesa siglati con il ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (Miur) sempre finalizzati alla diffusione della cultura dell'antimafia e che comprendeva al suo interno, la compartecipazione di una rete di istituti scolastici dislocati sull'intero territorio nazionale". Ma è il risultato degli accertamenti, eseguiti dagli uomini del colonnello Flavio Urbani e del capitano Giovanni Andriani, che lascia seri dubbi sull'utilizzo di quei finanziamenti.

Dal 2010 al 2016, infatti, i conti correnti del movimento antimafia sono stati utilizzati un centinaio di volte per acquistare biglietti ferroviari e aerei (circa 12mila euro), "spese di viaggio, a prima vista non correlabili ad iniziative dell'associazione, specie perché sostenute in concomitanza con viaggi privati". Un altro centinaio di volte per soggiorni in albergo (oltre 9mila euro) "che non appaiono correlati ad alcun episodio pubblico in cui Riferimenti sia stata coinvolta". Pernottamenti in hotel e manifestazioni in giro per l'Italia quasi sempre con il suo ex compagno Salvatore Ulisse Di Palma (non indagato) che, in qualità di socio di Riferimenti, aveva scritto anche un libro sulla morte del padre della Musella.

Un volume acquistato dalle scuole partecipanti ai protocolli d'intesa tra il Miur e la Musella. Ma la ‘ndrangheta si combatte anche sulla neve con la "settimana bianca della Gerbera Gialla" organizzata, per tre anni di fila a Folgaria, in provincia di Trento, dove l'Azienda Turismo Altipiani ha acquistato 50 copie del libro "Vittime di mafia, nome comune di persona". E ancora: 125 ricevute di ristorante (oltre 6mila euro "non giustificabili in relazione ad eventi o manifestazioni organizzate dall'associazione") e 170 taxi a carico dell'associazione (3539 euro).

Prescrizione a parte, quelle ricevute fanno bella mostra di sé nel fascicolo dell'inchiesta dove trovano spazio anche spese per abbigliamento, gioielli del famoso orafo Gerardo Sacco (2462 euro), cartelle esattoriali di Equitalia, forniture per parrucchieri, fantomatici "servizi informatici" sotto la voce "registrazione vocale", numerose spedizioni ai figli che vivevano fuori città, un acquisto in un negozio di telefonini e finanche la ricevuta di un lido a Positano e 47 pacchetti di sigarette Ms bionde (172 euro), giustificate sotto la voce "Acquisti vari per Saverio".

Saverio, in realtà, è il figlio della Musella per il quale "sono stati individuati - scrive la Guardia di finanza - versamenti a favore per complessivi 45.957 euro". Parte di quei soldi, però, sarebbero i "compensi" ricevuti dal giovane in qualità di "collaboratore esterno" dell'associazione della madre per la quale "risulta aver effettuato ‘rassegne stampa e servizi televisivi'. Lavori dei quali Adriana Musella dava spiegazioni nelle relazioni conclusive dei vari progetti. Peccato, però, che la Finanza ha accertato che il figlio, nei periodi di svolgimento degli stessi, si trovava in un altro luogo, impossibilitato a svolgere gli incarichi per i quali è stato pagato.

Altri 27mila euro, inoltre, sono i compensi dati all'altro figlio, Francesco. "Ha fatto dei dvd per l'associazione e ha seguito dei laboratori" si è difesa Adriana Musella durante l'interrogatorio, mentre Saverio "coordinava i progetti". Ma "dall'analisi di alcune operazioni di bonifico effettuate" emerge la "condizione di dipendenza finanziaria" dei due ragazzi dalla madre. Ma se i figli "so' pezzi ‘e core", la fidanzata del figlio pure, e per questo è stata "impiegata presso l'associazione Riferimenti" e ha percepito emolumenti per 3mila euro. Anche lei è stata interrogata dalla guardia di finanza. Non prima però di essere "previamente istruita dalla Musella in ordine a quanto avrebbe dovuto riferire".

"L'incontro con la Musella, avvenuto il giorno prima dell'escussione, - scrivono gli inquirenti - viene negato dalla donna, la quale riferisce ai militari di non vederla da anni. Solo il giorno successivo, res melius perpensa, dichiarava spontaneamente il vero, recandosi presso la caserma della Guardia di finanza per rettificare le proprie dichiarazioni. La stessa, però, non ha comunque raccontato il successivo contatto sempre con la Musella, volto a comprendere che cosa questa avesse dichiarato ai militari". Stessa tecnica con l'amico del figlio, anche lui collaboratore di "Riferimenti", che prima di essere interrogato riceve una telefonata dalla sua ex datrice di lavoro che gli chiede un appuntamento presentandosi non come "la presidente dell'associazione per la quale hai lavorato" ma con un generico "Sono la mamma di Saverio". Il primo interrogatorio della Musella è costellato di "non ricordo" e "non so dire": dai progetti a Trento (la settimana bianca di Folgaria) ai pagamenti dei telefonini passando per le forniture da parrucchiere. Il 27 luglio scorso, la Musella è di nuovo davanti ai pm ai quali aveva "professato la necessità di recuperare documentazione impegnandosi, di fatto, a depositare memoria esplicativa". Documentazioni e memorie che i pm ancora aspettano.

Fonte: Il Fatto Quotidiano

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Cronaca

Minori, folla strabocchevole ai funerali di Aureliano Aceto [FOTO]

Ieri, mercoledì 23 maggio 2018, hanno avuto luogo, nella Basilica di Santa Trofimena in Minori, i funerali in onore di Aureliano Aceto, della cui morte prematura si è data già notizia martedì 22. La cerimonia funebre si è svolta, per espressa volontà del defunto, resa pubblica dal parroco Don Ennio Paolillo,...

Carabinieri del Noe al Comune di Amalfi, indagine della Procura su appalto rifiuti

Su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Salerno, martedì scorso i Carabinieri del Noe (Nucleo Operativo Ecologico) hanno richiesto gli atti relativi all'appalto della gestione del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti del Comune di Amalfi. Presso gli uffici comunali...

Ravello, sindaco ordina divieto di balneazione a Marmorata

Con ordinanza del 21 maggio il sindaco di Ravello Salvatore Di Martino ha imposto il divieto di balneazione sullo specchio acqueo della baia di Marmorata. Il provvedimento è conseguente agli ultimi risultati forniti dall'ARPAC, l'Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale della Campania, riferiti...

Amalfi, auto bloccata in galleria rallenta il traffico: quando la troppa elettronica fallisce

Una Fiat 500 X è rimasta bloccata all'interno della galleria adiacente il Grand Hotel Convento di Amalfi. Nell'auto, presa a noleggio e di ultimissima generazione, viaggiava una famiglia di turisti stranieri intenti a visitare la Costa d'Amalfi. Purtroppo, mentre l'auto era in coda nel traffico che normalmente...

Spari a Cava de’ Tirreni, colpita una ragazza in piazza Abbro [FOTO]

Paura questa sera a Cava de' Tirreni. Intorno alle 22 e 30, da un'auto in transito a piazza Abbro sono stati esplosi alcuni colpi di pistola. Uno di questi ha raggiunto una ragazza davanti a un bar che si è accasciata al suolo. Attimi di terrore tra i presenti, tra cui molti giovanissimi e i bambini...