Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 2 ore fa S. Maurizio martire

Date rapide

Oggi: 22 settembre

Ieri: 21 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

San Francesco d'Assisi Patrono d'ItaliaGeljada Costiera Amalfitana - Apertura stagione 2018 giovedì 8 febbraio - Il festival del gelato artigianale a MaioriVilla Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera AmalfitanaPalazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera AmalfitanaiLa Tramontina, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, prodotti unici, mozzarella, ricotta, bufala campanaContract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury HotelSupermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casaIl Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera AmalfitanaAntica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'Amalfi

Tu sei qui: SezioniCronacaAtrani: immobili comunali ad affitti irrisori, ex sindaco condannato a risarcimento

Sulle Onde del Mediterraneo - Amalfi - Piazza Municipio - Capodanno Bizantino - Valentina Stella 27 settembreLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiMarilù Moda Positano, acquista on line i capi esclusivi made in CostadAmalfiCentro estetico FRAI FORM del dottor Franco Lanzieri in Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a RavelloDivin Baguette Maiori Costiera AmalfitanaHotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera AmalfitanaPABA Srl pellet al prezzo più basso, offerta pellet per stufe, stufe a pelletRavello Festival 2018, cultura, lifestyle, musica in Costiera AmalfitanaVilla Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazionePorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoLa bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'AmalfiD'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamentoRistorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955Pasticceria di eccellenza in Costa d'Amalfi, Pansa pasticceri dal 1830 in Costiera Amalfitana, Dolci tipici della Costa Amalfitana, Specialità Gastronomiche Amalfitane in Piazza Duomo ad AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiMetti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOKLa bellezza e la cura del vostro corpo a Ravello in Costiera Amalfitana. Modellamento Viso e Corpo, Frai Form Ravello del Dott. Franco LanzieriAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaI Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by ConnectiviaIl Limone IGP Costa d'Amalfi

Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi

Cronaca

Atrani: immobili comunali ad affitti irrisori, ex sindaco condannato a risarcimento

Scritto da (ilvescovado), mercoledì 5 aprile 2017 14:29:15

Ultimo aggiornamento mercoledì 5 aprile 2017 16:21:51

«Numerose unità immobiliari venissero date in locazione a canoni irrisori o cimunque notevolmente inferiori a quelli di mercato». È questa l'accusa della Procura generale della Corte dei Conti che ha portato alla condanna al risarcimento del danno dell'ex sindaco di Atrani, Nicola Carrano, dell'ex assessore al Bilancio e al Patrimonio, Emiddio Proto, e dell'allora responsabile dell'Ufficio tecnico, Pasquale De Santis. I tre, secondo i giudici della Sezione Giurisdizionale della Campania, dovranno pagare 25mila euro ciascuno, oltre alle spese di giustizia. Esclusa, invece, la responsabilità degli altri consiglieri ed amministratori, pure tirati in ballo della Procura generale che aveva quantificato il danno in 396mila euro. A darne notizia il quotidiano La Città di Salerno oggi in edicola, con articolo a firma di Tommaso Siani.

La denuncia dell'opposizione. L'inchiesta della magistratura contabile poi sfociata nella citazione in giudizio del giugno del 2014, era stata attivata da un articolato esposto presentato dall'opposizione consiliare che aveva chiesto a più riprese all'Amministrazione di mettere mano al riordino del patrimonio del Comune. Le indagini affidate alla Guardia di Finanza (indagini estremamente complesse e complicate, vista anche la carenza di documentazione in possesso degli uffici amministrativi dell'Ente), si sono concentrate sul quinquennio dal 2008 al 2012: la Procura regionale ha così individuato una serie di immobili - sei ad uso abitativo e due di tipo commerciale - «che risultavano essere stati dati in locazione - o comunque essere stati oggetto di tacita proroga per diversi lustri - a canoni notevolmente inferiori a quelli di mercato». Dopo avere censurato «la mancata tempestiva disdetta dei rapporti in essere - che nella quasi totalità dei casi si erano rinnovati tacitamente tra il dicembre 2007 e il dicembre 2008 - il danno da mancata entrata è stato quantificato in 98mila euro per gli alloggi ad uso abitativo e in complessivi 67mila euro per i due locali ad uso commerciale». La restante parte del danno contestato, invece, riguardava 19 immobili che - secondo le intenzioni dell'Ente - avrebbero dovuto essere destinati ad esigenze di edilizia abitativa agevolata». La Procura generale, invece, «ha evidenziato come in almeno cinque casi non vi fosse prova che la locazione degli immobili fosse in effetti destinata a soddisfare tali necessità», mentre nel restante numero di casi ha evidenziato «come - al di là della necessità di ricorrere a procedure concorsuali di assegnazione - l'Ente territoriale avesse totalmente omesso di compiere le doverose periodiche verifiche circa il possesso dei stringenti requisiti di legge richiesti per occupare tali alloggi, verifiche rese ancor più necessarie dal fatto che in alcuni casi questi alloggi risultavano occupati da persone diverse rispetto agli originari assegnatari, oramai deceduti da tempo». Da qui le contestazioni per «grave negligenza» nei confronti degli amministratori in carica dal 2004 al 2009 (in particolare per il ruolo del sindaco, dell'assessore al patrimonio e del direttore dell'ufficio tecnico), salvo estendere in alcuni specifici casi la responsabilità anche agli amministratori - ed in particolare, per quanto riguarda i consiglieri comunali, a quelli di maggioranza - in carica nel quinquennio antecedente e in quello successivo a quello principalmente preso a riferimento».

La sentenza e le responsabilità. Alla fine sulla graticola sono rimasti solo l'ex sindaco Carrano (per il suo predecessore, Eugenio Pio Amodeo, è stata dichiarata l'estinzione del processo per la sopravvenuta morte dell'ex primo cittadino), con l'ex assessore Proto e l'ex capo dell'Ufficio tecnico De Santis. A soccorrere i citati in giudizio la circostanza che gran parte del peso accusatorio è risultato prescritto. Per il resto la Corte ha ritenuto sussistente il danno erariale, in quanto la mala gestio del patrimonio immobiliare, «costituisce senza dubbio una grave violazione degli obblighi di servizio incombenti sugli organi comunali», visto che già dalla metà degli anni Novanta, «era emersa l'esigenza - peraltro figlia del principio di buona amministrazione (art. 97 Cost.) - di valorizzare il patrimonio immobiliare dei Comuni facendo ricorso ai prezzi di mercato». Del resto «la disciplina nazionale e regionale in materia di edilizia residenziale pubblica imponeva in ogni caso che il riconoscimento di canoni locativi agevolati fosse condizionato a rigorose verifiche e controlli - non surrogabili con la scienza diretta degli amministratori - circa la sussistenza e il permanere di particolari condizioni personali e patrimoniali dei beneficiari». «Evidenti gravi violazioni» che per i giudici «vanno ascritte in primo luogo alla responsabilità del sindaco Nicola Carrano, atteso che secondo una condivisa giurisprudenza contabile la posizione di vertice rivestita dal sindaco, specie in un piccolo centro, impone un obbligo generale di conoscenza sulle questioni più rilevanti con conseguente responsabilità del medesimo per aver assunto un comportamento persistentemente inerte», e quindi all'assessore al Bilancio e al patrimonio Emiddio Proto, e al responsabile dell'Ufficio tecnico comunale Pasquale De Santis. Alla fine i giudici hanno fissato il danno in 200mila euro, «da cui comunque occorre detrarre una quota del 25% - 50mila euro - in ragione degli apporti causali riferibili ai vari Segretari Comunali pro tempore non citati in giudizio, ma che, ad avviso del Collegio, hanno posto in essere condotte causalmente rilevanti ai fini della produzione del pregiudizio economico venendo meno agli obblighi di vigilanza sul corretto funzionamento degli uffici». Ai 150mila euro sono stati poi detratti altri 75mila euro perché le disfunzioni riscontrate, «risalenti senz'altro ad epoche ed amministrazioni precedenti, non possono certamente essere attribuite in via esclusiva ai tre convenuti

ritenuti responsabili del danno». Alla fine i giudici (presidente Michael Sciascia, relatore Robert Schulmers von Pernwerth, primo referendario Gaia Palmieri) hanno quantificato il danno erariale in complessivi 75mila euro.

Fonte: la Città

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Positano, controlli a una rivendita di gas gpl: Vigili del Fuoco sequestrano 303 bombole

I Vigili del Fuoco del distaccamento di Maiori sono intervenuti ieri a Positano per un controllo a una rivendita di gas gpl. All'esito delle verifiche all'area deposito di Montepertuso, è stato accertato il mancato rispetto delle rigide normative di sicurezza. Poste sotto sequestro ben 303 bombole di...

Tramonti, controlli antidroga dei Carabinieri in locali pubblici e abitazioni

Nell'ambito delle attività di contrasto al consumo e allo spaccio di sostanze stupefacenti, nella giornata di ieri i Carabinieri della Stazione di Tramonti hanno effettuato controlli mirati nel comune montano. Le attenzioni dei militari si sono concentrate in due locali pubblici e abitazioni private...

Amalfi e la Costiera nella morsa del traffico: troppi veicoli anche in bassa stagione

21 settembre 2018: Amalfi e la Costiera sempre più nella morsa del traffico. Atro che addio bella stagione: benvenuti all'inferno sarebbe il caso di dire. Come testimonia la foto, Piazza Flavio Gioia, deputata ad area di sosta dei bus di linea e turistici, è il teatro di una carovana di torpedoni nella...

Ospedale Costa d’Amalfi costretto a straordinari: nella notte due interventi in codice rosso, un rianimatore non basta

Due interventi salvavita la scorsa notte al Pronto Soccorso della Costa d'Amalfi. Un 56enne di Furore è stato trattato per un'emorragia cerebrale e poi trasferito d'urgenza, a bordo di un'ambulanza di tipo A con rianimatore a bordo all'ospedale "Ruggi d'Aragna di Salerno". Successivamente, poco prima...

Amalfi, Consiglio di Stato "salva" il tassista: sospeso stop della licenza

Con decreto pubblicato in data odierna il Consiglio di Stato (sezione quinta) blocca gli effetti del provvedimento di sospensione, per dieci giorni, della licenza al tassista accusato di aver aggredito, il 5 agosto scorso, due turisti in Piazza Flavio Gioia. La penalità, della durata di dieci giorni,...