Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 7 ore fa S. Emilio martire

Date rapide

Oggi: 28 maggio

Ieri: 27 maggio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Auditorium Oscar Niemeyer a Ravello tutto il piacere dei grandi eventi in Costa d'Amalfi Geljada Costiera Amalfitana - Apertura stagione 2018 giovedì 8 febbraio - Il festival del gelato artigianale a Maiori Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Hotel Santa Caterina Amalfi - Lifestyle Luxury Hotel on the Amalfi Coast Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel La più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'Amalfi Supermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casa Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniChiesaVenerdì Santo nel martirio di Cristo la via del discepolo

Governo, Conte rinuncia. Mattarella e il no a Savona: « In gioco l'Italia nell'euro»

Conte in bilico, l'ira di Salvini. Colle: «Irrigidimento dei partiti»

Amalfi Coast ultratrail: i minoresi Giovanni e Giuliano Ruocco sul podio

“Kryptòs: bellezza e mistero”: fino al 24 giugno una mostra d’arte nella cripta di Santa Maria a Gradillo

Mino Raiola torna in Costiera Amalfitana: super agente in vacanza nella "sua" Minori [FOTO]

“Amalfi città in fiore”: al via il concorso per rendere il centro più accogliente

Tramonti, auto intrappolata nel fango. Rischi su strada di Campinola [FOTO]

I Pensionati della Costa d'Amalfi si danno appuntamento a Scala

Quando lo sport è fautore di sani principi: Tramonti intitola lo stadio comunale a Franco Amato [FOTO e VIDEO]

Isola Felice, 11 ottobre processo d’appello per alcuni degli imputati

Maiori: incidente all’altezza della Badia, centauro in ospedale [FOTO]

Conca dei Marini: Pino Corrias “incanta” al Premio Com&Te

Piaccia o no, una maggioranza in Parlamento s’è formata

USA, Franco Nuschese per la ricerca contro l’AIDS porta Dionne Warwick all’Istituto di Baltimora [FOTO]

Vietri: 1° giugno Vito Pinto protagonista alla Congrega Letteraria con “Irene Kowaliska – 1939”

Sub colto da malore ad Amalfi, trasferito in ospedale

"Amalfi romantica": Emiliano Russo espone le sue fotografie ad Azov, in Russia

Relax ad Amalfi per Paolo Bonolis tra Caravella e Santa Caterina

Restringimento sull'A2 Autostrada del Mediterraneo: disagi tra Fratte e Salerno centro

Gina Lollobrigida "raggirata": sequestrati beni riconducibili al manager

Pasticceria di eccellenza in Costa d'Amalfi, Pansa pasticceri dal 1830 in Costiera Amalfitana, Dolci tipici della Costa Amalfitana, Specialità Gastronomiche Amalfitane in Piazza Duomo ad Amalfi Centro estetico FRAI FORM del dottor Franco Lanzieri in Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello Divin Baguette Maiori Costiera Amalfitana Hotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera Amalfitana Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955 D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Metti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOK La bellezza e la cura del vostro corpo a Ravello in Costiera Amalfitana. Modellamento Viso e Corpo, Frai Form Ravello del Dott. Franco Lanzieri Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana I Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by Connectivia Il Limone IGP Costa d'Amalfi

Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi

Chiesa

Venerdì Santo, nel martirio di Cristo la via del discepolo

Scritto da Mons. Giuseppe Imperato (Redazione), venerdì 18 aprile 2014 08:54:39

Ultimo aggiornamento venerdì 18 aprile 2014 08:54:39

di Mons. Giuseppe Imperato - La comunità cristiana, in questo giorno, non celebra l'Eucaristia, ma in silenzio contempla il suo Signore crocifisso. L'elemento centrale verso il quale tutto converge è la proclamazione della Parola (CLICCA QUI PER SCARICARE IL PROGRAMMA DELLE CELEBRAZIONI NEL DUOMO DI RAVELLO) .

La celebrazione si svolge quindi in tre momenti fondamentali: la liturgia della Parola, che ha al centro la proclamazione della Passione secondo Giovanni e la solenne preghiera universale come risposta a questa Parola; l'adorazione della croce, che è come una risposta alla proclamazione della Passione di Cristo,e che dovrebbe fare sorgere in noi sentimenti vari di odio al peccato e di amore al Redentore; e infine la comunione eucaristica.

Gesù compie la sua Passione nell'affidamento totale al Padre. Egli appare veramente come il Servo di Yahve di cui parla Isaia nella prima lettura. In lui si realizza l'amore perenne del Padre nei confronti del mondo.

Il testo della Lettera agli Ebrei ci ricorda che Cristo imparò l'obbedienza e divenne causa di salvezza eterna per tutti coloro che gli obbediscono.

Ogni azione di Cristo ha un valore redentivo infinito. Anche una sola goccia del suo sangue preziosissimo sarebbe bastata a salvare tutto il mondo, ma questo non poteva bastare al suo amore infinito, poiché l'amore è per sua natura totalitario, e ciò specialmente per chi nutriva per l'umanità peccatrice un amore immenso e salvatore.

Il racconto della Passione secondo Giovanni comporta una grandiosa visione simbolico-teologica in cinque quadri o icone, che mettono in evidenza il vero senso della morte di Gesù.

La prima icona è la scrittura sulla croce che proclama Gesù re dei Giudei, che ha il carattere di un decreto firmato dall'autorità umana e sanzionato da quella molto più immutabile di Dio:"Ciò che ho scritto, ho scritto". Tutto il racconto della Passione di Gesù acquista così il carattere di una intronizzazione regale. La croce per Giovanni è glorificazione ed intronizzazione di Gesù.

La seconda icona è la tunica senza cucitura. E' una tunica sacerdotale che indica il sacerdozio del Cristo in croce. Questa veste che non deve essere divisa è il simbolo dell'unità della Chiesa.

La croce di Gesù è il vero e definitivo sacrificio pasquale che riunisce il popolo della nuova alleanza. Colui che muore perché tutti siano uniti non poteva dare senso più profondo alla sua morte, se non con questo forte simbolo.

La terza icona è la consegna della madre (Maria) a Giovanni. Lo sposo morente, Gesù, si preoccupa e della sposa e della sua discendenza; perciò egli si sente in dovere di consegnare la sposa al discepolo che egli amava, ossia al parente prossimo. Il sottofondo è l'antica legge del levirato che imponeva al parente prossimo il diritto-dovere di prendere con sé la moglie di uno morto senza prole, per poter perpetuare la sua discendenza. Così l'appellativo "donna" nei confronti di Maria, da Gesù, non indica assolutamente un distacco affettivo da parte del figlio, ma costituisce una precisa volontà di caricare della valenza sponsale colei che, rimanendo per sempre madre sua, acquista una nuova dimensione nei riguardi del parente più prossimo, a cui viene consegnata, e della discendenza che in questa maniera viene assicurata allo sposo morente.

Maria viene allora intronizzata in maniera solenne come madre dei credenti, o madre ufficiale della Chiesa. In Giovanni era presente l'universalità del genere umano (fedeli ed infedeli), e Maria, la "donna" del protovangelo, realizza ora in pieno la sua missione.

La quarta icona è la sete che Gesù manifesta. Infatti, la grande sete di Gesù in questo momento è anzitutto quella che sta per essere soddisfatta: lo spalancamento delle porte del paradiso; anche un ladrone vi fa il suo ingresso trionfale, conseguenza della sua conversione e del suo affidamento a Gesù. Ma la sete di Gesù consiste anche a vedere la conversione delle persone più irriducibili, ad attirare tutti gli uomini a sé e riunirli nel regno di Dio.

L'ultima icona è il colpo di lancia al fianco di Gesù, e subito ne uscì sangue ed acqua. Il sangue è il simbolo dell'Eucaristia, e l'acqua quello del battesimo. In questi due sacramenti appare il segno della Chiesa, nuova Eva, che nasce dalla costola del nuovo Adamo.

Tutte queste icone ci rivelano il significato e la portata della Passione del nostro Signore Gesù Cristo, secondo Giovanni.

Per quanto riguarda la croce che adoriamo durante questa celebrazione, è il simbolo della sofferenza e della passione di Gesù. Tuttavia bisogna anche apprezzarla secondo i suoi effetti: la liberazione dalla maledizione del peccato, la riconciliazione con Dio e il ristabilimento della pace, fonte di vita. La croce è anche il segno del cristiano che, sulle orme di Cristo, deve prendere e portare la propria croce per proclamare la propria morte al mondo malvagio. In maniera più concreta, la croce deve sempre fare sorgere in noi alcuni sentimenti maggiori: il sentimento di odio nei confronti del peccato, il sentimento di amore al Redentore, il sentimento di essere salvati e la speranza della risurrezione. Ogni volta che vediamo la croce o ne facciamo il segno, questi sentimenti devono penetrare tutta la nostra vita, trasformarla e migliorarla.

Ti adoriamo Cristo e ti benediciamo

perché con la tua Croce hai redento il mondo

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Chiesa

Cava de’ Tirreni: sabato 26 la "Festa diocesana degli Incontri" dell’Azione Cattolica

Sabato 26 maggio, in Piazza Duomo a Cava de' Tirreni, si svolgerà la "Festa diocesana degli Incontri", con la quale si concludono le celebrazioni per il 25esimo della fondazione dell'Azione Cattolica di Amalfi-Cava de' Tirreni. Fu nel 1992, infatti, che per volontà dell'allora arcivescovo Mons. Beniamino...

Maiori: il pellegrinaggio all'Avvocata, tra fede e tradizione [VIDEO]

Si rinnoverà lunedì 21 maggio l'appuntamento per i devoti della Madonna dell'Avvocata sull'altopiano del Mirteto, nel comune di Maiori. Una tradizione che da secoli si rinnova l'indomani di Pentecoste, quando di buon'ora si giunge al santuario posto sull'altopiano a 1024 metrisul livello del mare. Frotte...

Domenica 20 Ravello celebra San Pantaleone di Maggio

Domenica 20 maggio la Chiesa di Ravello celebrerà la traslazione della reliquia del sangue di San Pantaleone dall'antica finestra, a sinistra dell'altare maggiore, alla cappella che attualmente la conserva. Il 16 maggio 1661 la preziosa reliquia del Sangue di San Pantaleone veniva collocata nella «cappella...

Da Minori a Patti, dopo 50 anni le reliquie di Santa Trofimena tornano nella città natale

Dopo cinquant'anni, le Reliquie di Santa Trofimena custodite a Minori tornano nella città natale, Patti, dove è venerata quale Santa Febronia. La tradizione, infatti, vuole che, dopo il martirio subito per mano del padre, le spoglie mortali della vergine pattese siano giunte miracolosamente sui litorali...

Maiori ricorda 25esimo anniversario del rifacimento statua Madonna delle Grazie

Il prossimo 29 maggio, la Comunità Parrocchiale di Santa Maria delle Grazie di Maiori ricorderanno il 25esimo Anniversario del rifacimento della Statua della Madonna delle Grazie, la quale fu rifatta dopo il furto sacrilego di quella precedente, avvenuto nella notte tra il 23 e il 24 Gennaio 1992. Per...