Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 10 minuti fa S. Adeodato vescovo

Date rapide

Oggi: 10 dicembre

Ieri: 9 dicembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Hotel Santa Caterina Amalfi - Lifestyle Luxury Hotel on the Amalfi CoastI super mercati Netto di Maiori augurano a tutti i lettori de Il Vescovado Auguri di buon Natale e di Felice anno Nuovo. Consulta le nostre offerte natalizieLa pasticceria Pansa augura le più dolci festività 2018 a tutti voi e ricorda che sul nuovo portale pasticceriapansa.it è possibile acquistare i dolci più buoni delle festeVilla Maestrale - Ravello Costiera AmalfitanaVilla Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera AmalfitanaPalazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera AmalfitanaiLa Tramontina, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, prodotti unici, mozzarella, ricotta, bufala campanaContract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury HotelIl Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniChiesaRavello, inaugurazione Grande Organo del Duomo in diretta streaming

Divin Baguette presenta DiWine 4 serate di degustazione dal Trentino alla Puglia passando per Toscana e UmbriaLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiMarilù Moda Positano, acquista on line i capi esclusivi made in CostadAmalfiCentro estetico FRAI FORM del dottor Franco Lanzieri in Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a RavelloHotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera AmalfitanaRavello Festival 2018, cultura, lifestyle, musica in Costiera AmalfitanaVilla Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazionePorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoLa bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'AmalfiD'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamentoRistorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955Pasticceria di eccellenza in Costa d'Amalfi, Pansa pasticceri dal 1830 in Costiera Amalfitana, Dolci tipici della Costa Amalfitana, Specialità Gastronomiche Amalfitane in Piazza Duomo ad AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiMetti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOKLa bellezza e la cura del vostro corpo a Ravello in Costiera Amalfitana. Modellamento Viso e Corpo, Frai Form Ravello del Dott. Franco LanzieriAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaI Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by ConnectiviaIl Limone IGP Costa d'Amalfi

Acquista on line i capolavori di dolcezza e genuinità artigianale del Maestro Pasticciere Sal De Riso

Chiesa

Ravello, inaugurazione Grande Organo del Duomo in diretta streaming

Scritto da Emiliano Amato (Redazione), giovedì 22 luglio 2010 17:34:01

Ultimo aggiornamento domenica 29 agosto 2010 10:07:33

Dopo lunghi anni di attesa e di lungaggini burocratiche, finalmente anche il Duomo di Ravello avrà la sua nuova voce liturgica. Domenica, 25 luglio, in concomitanza con l'inizio dei solenni festeggiamenti in onore di San Pantalone, patrono della Città di Ravello, il "Grande Organo" del Duomo di Ravello verrà benedetto e inaugurato.

La cerimonia, che avrà inizio alle 21, sarà presieduta da Mons. Orazio Soricelli, Arcivesovo di Amalfi-Cava de’ Tirreni, mentre le prime note saranno suonate dal maestro d’Organo Mons. Prof. Vincenzo De Gregorio(in basso è visibile la diretta in streaming dell'evento con il programma musicale).

PROGRAMMA

Nicolaus Bruhns Praeludium in mi (1665 - 1697)

J.S. Bach Toccata, Adagio e Fuga in Do maggiore BWV 564 (1685 – 1750)

Felix Mendelssohn B. Sonata V (1809 – 1847)Corale – Andante – Allegro maestoso

L. Boellmann Prière a Notre Dame(1862 – 1897)

Jean Langlais Incantation pour un Jour Saint (1907 – 1991)(Lumen Christi e Litanie della Veglia pasquale)

Louis Vierne Finale (1861 – 1973) Dalla Sinfonia n.1 per Grande Organo

Il nuovo Grande Organo del Duomo di Ravello, realizzato dall’organaro abruzzese Ponziano Bevilacqua da Torre de’ Nolfi, costituisce la completezza liturgica della vetusta e nobile Basilica. La ricchezza e la potenza fonica dello strumento è prodotta dalle 2436 canne realizzate in metallo e in legno che costituiscono i 35 registridell’Organo. Questi, articolati in tre corpi sonori, sono comandati dalla consolle fornita di tre tastiere e pedaliera. La trasmissione dai tasti alle canne è di tipo meccanico, ma può essere suonato anche da una consolle a trasmissione elettrica.

La consolle in cantoria, a trasmissione meccanica, consente all’ organista di comandare in maniera diretta, tramite leve e tiranti, le valvole, dette ventilabri, che permettono l’accesso dell’aria alle canne. Le tre tastiere sono affiancate dai pomelli dei registri, che danno la possibilità di scegliere e combinare le differenti "voci" dell’organo, completato da una pedaliera di 32 tasti (o pedali) anch’essa a trasmissione
meccanica.

Al di sopra di essa due staffe comandano l’inserimento graduale di tutti i registri dell’organo, dal pianissimo al fortissimo, (pedale del "Crescendo") e l’apertura e la chiusura di alcune griglie mobili di una cassa, all’interno della quale vi sono tutte le canne della tastiera superiore, (pedale dell’"Espressione"). Questa tastiera viene chiamata manuale "Recitativo-Espressivo" in quanto il movimento delle griglie permette di ottenere un effetto di incremento e decremento del volume del suono a piacimento dell’organista.

La tastiera centrale, detta "Grand’Organo", è la tastiera principale dello strumento in cui trovano posto tutti i registri più importanti mentre gli effetti di dettaglio e di colore sono assicurati dalla tastiera inferiore, denominata "Positivo". La pedaliera, invece, ha registri gravi, con canne molto grandi, che fungono da sostegno armonico alle tastiere ed anche registri tali da permettere l’esecuzione di passaggi solistici di una certa importanza se non, addirittura, di una melodia vera e propria, mediante l’utilizzo dei registri più acuti, mentre le tastiere fungono da "accompagnamento".

L’organo dispone anche di un sistema di memorie di 8 banchi con 32 livelli di profondità, selezionabili con un "sequencer", che consente all’organista di richiamare in ogni istante, a suo piacimento, in sequenza, una qualsiasi combinazione di registri preventivamente preparata e memorizzata con una semplice procedura. Le canne presenti nell’organo si differenziano non solo in base alle dimensioni e al materiale (si ritrovano canne in lega di stagno-piombo e canne in legno) ma anche in base al funzionamento: le "canne ad anima" producono il suono con un principio simile a quello del flauto mentre altre, dette "canne ad ancia", tramite una linguetta di ottone che entra in vibrazione al passaggio
dell’aria, producono il suono, amplificato dalla parte superiore denominata appunto "risuonatore" o "tuba".

Tutte le canne sono posizionate al di sopra di casse dette "somieri" (del tipo "a tiro" o "a stecche") all’interno dei quali vi sono i sistemi meccanici ed elettrici necessari al funzionamento dell’organo. La pressione dell’aria viene fornita da diversi mantici disposti nel basamento dell’organo e sotto i somieri mentre il flusso di aria viene generato da un elettroventilatore installato in una cassa insonorizzatrice. Un vero e proprio gioiello, quindi, in cui tradizione ed innovazione si fondono per creare uno strumento che consentirà all’organista liturgico di accompagnare l’assemblea nella lode a Dio durante il Culto Divino.

Nella chiesa latina si abbia in grande onore l’organo a canne, come strumento musicale tradizionale, il cui suono è in grado di aggiungere mirabile splendore alle cerimonie della chiesa, e di elevare potentemente gli animi a Dio e alle realtà supreme", così si esprimeva il Concilio Ecumenico Vaticano II nella Costituzione Liturgica "Sacrosanctum Concilium".

Un suggello alla centralità di questo strumento che, entrato nella cultura occidentale già rivestito di significati regali, legati al potere imperiale bizantino, ha assunto gradualmente valori simbolici sempre più importanti, finendo per essere considerato vero e proprio riflesso terreno dell’armonia celeste, rappresentazione della musica generata dalla macchina cosmica.

Uno strumento "divinamente ispirato" ab origine, in quanto le dolci melodie sono affidate al "soffio del vento", uno degli elementi con cui si manifesta la Terza Persona della Santissima Trinità, lo Spirito Santo, il giorno di Pentecoste. Ovviamente nel manufatto sono poi confluiti anche i contributi delle altre arti e delle migliori competenze umane, tutti nell’unica direzione, spesso definita in cima alla cassa lignea con la scritta "soli Deo gloria".

L’organo, costruito per il bene delle anime e la lode di Dio, benedetto con un’apposita preghiera, con l’aspersione dell’acqua santa e con l’incensazione, è diventato così lo strumento sacro per eccellenza, efficace per la salvezza, la conversione, la preghiera unanime del Popolo Santo di Dio.

"E’ indispensabile che gli organisti e gli altri musicisti, oltre che a possedere una adeguata perizia nell’usare il loro strumento, conoscano e penetrino intimamente lo spirito della liturgia in modo che, anche dovendo improvvisare, assicurino il decoro della sacra celebrazione, secondo la natura delle varie parti e favoriscano la partecipazione dei fedeli", ricorda a tal proposito l’Istruzione Musicam Sacram del 1967 al n.67.

Con la stessa chiarezza il M° Don Antonio Parisi, consulente nazionale per la musica sacra presso l’Ufficio Liturgico Nazionale della C.E.I. ha evidenziato come, all’interno del servizio prestato, non ci possa essere spazio per scelte personali, ispirate soltanto a gusti estetico-culturali, senza rischio di incrinare un dialogo ed un’armonia, indispensabili per un agire in comunione.

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Chiesa

Ravello, un nuovo ingresso al Monastero di Santa Chiara: Suor Angela Maria è 'Sposa di Cristo' per sempre

Gioia ed emozione ieri sera nella Chiesa del Monastero di Santa Chiara a Ravello per la professione solenne di suor Angela Maria Punnackal. Dopo diversi anni di preparazione, la giovane religiosa indiana, farmacista e infermiera impegnata in azioni umanitarie, ha realizzato il suo desiderio di diventare...

Assisi: accensione e benedizione presepe e albero Natale made in Campania per pace in Medio Oriente

Pace, dialogo e fraternità in Medio Oriente. È questo il messaggio che partirà domani, sabato 8 dicembre dalla piazza inferiore della Basilica di San Francesco d'Assisi durante l'accensione e la benedizione dell'albero di Natale e del Presepe. All'evento parteciperà il Presidente della Conferenza Episcopale...

Amalfi celebra San Nicola nella chiesetta del Monte Falconcello

di Giovanni Fusco Oggi, 6 dicembre, Amalfi festeggia San Nicola. Noto anche come san Nicola di Myra, san Nicola dei Lorenesi, san Nicola Magno, san Niccolò e san Nicolò (Patara di Licia, 15 marzo 270 - Myra, 6 dicembre 343), è venerato come santo dalla Chiesa cattolica, dalla Chiesa ortodossa e da diverse...

Maiori festeggia la Sua Patrona nella solennità dell'Immacolata

Il 29 novembre scorso, con l'inizio del Novenario, hanno preso il via i Solenni festeggiamenti in onore di S. Maria a Mare nella Solennità dell'Immacolata. Da qualche anno a questa parte, la Festa si è arricchita di un elemento rilevante: l'esposizione dell'antica e miracolosa Statua lignea di S. Maria...

Amalfi, Sant'Andrea 2018: «Abbiamo la Manna!»

«Abbiamo la Manna!» è l'attesa esclamazione riecheggiata ieri sera nella cripta del Duomo di Amalfi al termine della celebrazione dei primi Vespri Pontificali presieduti dal nunzio apostolico in Italia e San Marino, monsignor Emil Paul Tscherrig con l'arcivescovo Orazio Soricelli e il parroco don Antonio...