Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 8 ore fa S. Cirillo d'Alessandria

Date rapide

Oggi: 27 giugno

Ieri: 26 giugno

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Epilazione indolore Laser 808, le tue gambe liscie in modo permanente e indolore

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Sicme Energy e Gas, il tuo partner per l'energia, Gas e Luce elettrica in Costiera AmalfitanaRistorante Giardiniello Cucina mediterranea gourmet in Costiera Amalfitana a MinoriLa Tramontina, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, prodotti unici, mozzarella, ricotta, bufala campanaAntica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiContract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury HotelGeljada Costiera Amalfitana - Apertura stagione 2018 giovedì 8 febbraio - Il festival del gelato artigianale a MaioriSupermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casaPalazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera AmalfitanaiParcheggio Sal Lorenzo a Scala, Servizio Navetta gratuito, Parcheggi Custodito e videosorvegliato

Tu sei qui: SezioniChiesaL'abbraccio di Positano a Don Nello Russo, festa grande per il ritorno a casa

Frai Forma augura a tutti i lettori de Il Vescovado una serena e Santa Pasqua con il sistema di epilazione laser permanente e indoloreD'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiMarilù Moda Positano, acquista on line i capi esclusivi made in CostadAmalfiGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiHotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera AmalfitanaVilla Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazionePorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoRistorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955Pasticceria di eccellenza in Costa d'Amalfi, Pansa pasticceri dal 1830 in Costiera Amalfitana, Dolci tipici della Costa Amalfitana, Specialità Gastronomiche Amalfitane in Piazza Duomo ad AmalfiMetti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOKAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaI Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by ConnectiviaIl Limone IGP Costa d'Amalfi

Con il Cuore: aiuta i Francescani in Italia e nel Mondo dal 1 giugno al 1 luglio 2019 telefonando al 45515Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi

Chiesa

L'abbraccio di Positano a Don Nello Russo, festa grande per il ritorno a casa

Scritto da (Redazione), domenica 11 febbraio 2018 08:31:58

Ultimo aggiornamento domenica 11 febbraio 2018 20:30:27

Don Nello Russo è la nuova guida della Chiesa di Positano. Si è svolta ieri (sabato 10 febbraio), nella chiesa parrocchiale di Santa Maria Assunta a Positano, la Celebrazione liturgica durante la quale il sacerdote positanese ha accolto dalle mani dell'arcivescovo della Diocesi di Amalfi-Cava de'Tirreni, Orazio Soricelli, la guida di quella parrocchia all'ombra della quale si è formato come uomo e soprattutto come sacerdote.

Dopo aver lasciato la parrocchia di Santa Maria Assunta in Ravello, Don Nello è tornato a casa, lì dove tutto è cominciato, raccogliendo, commosso, l'abbraccio dei suoi concittadini. La celebrazione, iniziata alle 18.30, presieduta da monsignor Soricelli con la partecipazione di numerosi rappresentanti del clero diocesano (tra cui i sacerdoti che operano nella parrocchia affidata a Don Nello, Don Giulio Caldiero e Don Ciriacus, il successore di Don Nello a Ravello, Don Angelo Mansi, e il sacerdote che ha fatto un po' di strada con Don Nello a Ravello, Don Raffaele Ferrigno), è iniziata in un clima di gioia per un figlio che torna a vivere la sua missione tra coloro che lo hanno visto formarsi e costruire il proprio sogno di una Chiesa viva sotto lo sguardo della Vergine di Positano la cui icona in alto nell'abside centrale accompagna da sempre le gioie e i dolori di un popolo. All'inizio della Messa il saluto di Don Giulio ha tracciato un profilo della comunità ecclesiale di Positano che ha visto formarsi nei decenni passati ben 16 presbiteri di cui alcuni diventati Vescovi, ultimo tra i quali monsignor Michele Fusco, Vescovo di Sulmona-Valva che, impossibilitato a venire a Positano, ha inviato un messaggio di saluto in cui ha augurato al nuovo parroco di poter attirare e coinvolgere nella comunità gli emarginati, gli esclusi e coloro che si sentono lontano.

Dopo aver commentato le letture del giorno, nella sua omelia l'arcivescovo ha incentrato la sua riflessione sul duplice concetto di gioia e comunione: la gioia del ritorno ma anche la comunione che deve essere la nota distintiva del nuovo percorso della comunità ecclesiale positanese. La comunione che Don Nello è chiamato a costruire è quella con i suoi confratelli ma soprattutto con i fedeli a lui affidati, che sia aperta all'accoglienza anche dei tantissimi turisti che da tutto il mondo passano per Positano. Il momento più emozionante si è vissuto dopo l'omelia, quando il nuovo parroco è stato chiamato a rinnovare, davanti al popolo santo di Dio, le promesse fatte al momento della sua ordinazione, di cooperare con il Vescovo nel servizio al popolo di Dio, di adempiere il ministero della Parola, di celebrare secondo la tradizione della Chiesa il sacrificio eucaristico e il sacramento della riconciliazione, di vivere la preghiera e la comunione a Cristo.

Dopo aver recitato il Credo, Don Nello ha asperso i fedeli presenti con l'acqua benedetta e ha ricevuto, emozionato, le chiavi della chiesa e del Tabernacolo. La celebrazione è continuata con la liturgia eucaristica e a conclusione ha registrato i saluti degli organi parrocchiali che hanno assicurato collaborazione sincera e costruttiva a Don Nello e del Sindaco di Positano, Michele De Lucia, che ha espresso la gioia del comune costiero di avere un altro parroco figlio della propria terra e ha auspicato un cammino comune per fare grande Positano. Visibilmente commosso Don Nello ha salutato i tanti fedeli presenti iniziando con le parole pronunciate dalla Vergine nel Vengelo di Luca per ringraziare Dio che ha liberato il suo popolo: l'anima mia magnifica il Signore. Ha ricordato la nostalgia che lo prendeva quando doveva lasciare la sua chiesa e la gioia con cui ha affrontato i tanti incarichi nelle parrocchie dove ha svolto il suo ministero, ringraziando le comunità che lo hanno accompagnato dal giorno della sua ordinazione: Cava dei Tirreni, Cetara e Ravello, dove, se pure solo per 14 mesi, ha cercato di mostrare il volto misericordioso della Chiesa. Una piccola rappresentanza della comunità ecclesiale ravellese senza distinzione di parrocchia ma anche di quella cetarese ha voluto accompagnare don Nello nella sua nuova missione dimostrando che non è il tempo a determinare la riuscita o il fallimento di un servizio ma la determinazione e l'impegno con cui questo servizio si svolge.

Anche la squadra di calcio del San Vito Positano ha salutato il suo ritorno anche con un manifesto, nel ricordo dei trascorsi calcistici del nuovo parroco che di sicuro seguirà le gare interne della squadra compatibilmente con gli impegni.

L'abbraccio con i suoi Positanesi sul piazzale antistante la chiesa, all'ombra di quel campanile che ha visto nascere don Nello e alla luce dello spettacolo pirotecnico che ha fatto da cornice alla festa finale, ha rappresentato concretamente la Chiesa in uscita a cui fa riferimento spesso il Santo Padre, Francesco.

Dalla diocesi di Sulmona Valva, il vescovo Don Michele Fusco, predecessore di Don Nello, affida a facebook il suo messaggio augurale:

«Carissimo Don Nello, auguri per la tua nuova missione. Questi sono i primi giorni nella diocesi di Sulmona-Valva, mi è quindi impossibile partecipare al tuo ingresso a Positano.
Ti sono comunque accanto per sostenerti in questo ideale passaggio di testimone.
Il mio augurio parte dal Vangelo di questa domenica: grida anche tu a Gesù ogni giorno come il lebbroso del Vangelo: "se vuoi puoi guarirmi!"
Lasciati toccare da Gesù, per guarire dalla lebbra dell'individualismo, del voler far da solo, dell'isolamento. E una volta guarito, tocca ogni persona, stendi la tua mano verso ogni situazione di emarginazione, specialmente verso coloro che si sentono più esclusi, per riammetterli nella comunità, per farli sentire accolti e amati.
E sull'esempio di San Paolo diventa imitatore di Cristo, annunciato e credibile e appassionato del Vangelo. Per te stesso e per questa porzione di Chiesa che il Signore ha voluto affidarti!
La Madonna di Positano, tua e nostra patrona, vegli e sostenga il tuo ministero».

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Chiesa

27 giugno, Amalfi festeggia il patrocinio di Sant'Andrea Apostolo [PROGRAMMA]

Amalfi festeggia domani, giovedì 27 giugno, il patrocinio estivo di Sant'Andrea Apostolo, patrono della Città, della Costiera e della Diocesi di Amalfi-Cava de' Tirreni, nel giorno in cui gli Amalfitani ricordano il miracolo a lui attribuito il 27 giugno del 1544 quando, come vuole la leggenda, salvò...

Tramonti, al via l’Oratorio estivo di Pietre: un’importante esperienza di crescita

Da lunedì 17 giugno scorso, a Tramonti, ha preso il via per il terzo anno consecutivo l'Oratorio estivo organizzato dalla Parrocchia di San Felice di Pietre e diretto da Don Justin con i suoi volontari. La preghiera di quest'anno chiude il cammino di due anni fa. «Con "detto fatto" abbiamo riconosciuto...

Amalfi festeggia la SS. Trinità adempiendo il voto di Mons. Ercolano Marini

Nel ricordo di monsignor Ercolano Marini, domenica 16 giugno Amalfi si appresta a celebrare la festa della Santissima Trinità, adempiendo un voto che, immediatamente prima di lasciare Amalfi, aveva espresso in una lettera inviata il 24 settembre 1945 all'arcidiacono del Capitolo Cattedrale, monsignor...

Maiori: lunedì 10 giugno il pellegrinaggio all'Avvocata, tra fede e tradizione [VIDEO]

Si rinnoverà lunedì 10 giugno l'appuntamento per i devoti della Madonna dell'Avvocata sull'altopiano del Monte Falerzio, nel comune di Maiori. Una tradizione che si tramanda da secoli, l'indomani di Pentecoste, quando di buon'ora si giunge al santuario posto sull'altopiano a 866 metri sul livello del...

Papa Francesco: «Un politico non deve mai seminare odio e paura, ma speranza»

Papa Francesco torna dalla Romania e, dopo aver fatto uno storico «mea culpa» per le discriminazioni di cui anche la Chiesa si è macchiata nei confronti della popolazione Rom, sul volo di ritorno verso Roma esprime tutta la sua preoccupazione per il presente e il futuro del vecchio continente. Mentre...