Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 ora fa S. Beatrice vergine

Date rapide

Oggi: 18 gennaio

Ieri: 17 gennaio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Sicme Energy e Gas, il tuo partner per l'energia, Gas e Luce elettrica in Costiera AmalfitanaSupermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casaLa pasticceria Pansa augura a tutti i nostri lettori felice Natale, visita il portale dedicato allo shopping on lineLa Tramontina, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, prodotti unici, mozzarella, ricotta, bufala campanaLauro & Company, Amalfi, Ravello, Idropittura, Porte blindate, ferramenta, casseforti, prodotti per alberghi, solventi, Boero, Vernici, OIKOSMielePiù il più grande showroom della Campania, vendita anche on lineGenea Consorzio Stabile, Energia, Efficientamento energeticoTerra di Limoni, produttore Limoncello con limoni IGP Costa d'Amalfi, eccellenze a portata di clickRistorante Giardiniello Cucina mediterranea gourmet in Costiera Amalfitana a Minori

Tu sei qui: SezioniAttualitàViva l'Italia, l'Italia tutta intera!

Cardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoFrai Form Ravello ed il dott. Lanzieri augurano a tutti i lettori de Il Vescovado un sereno NatalePalazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiParcheggio San Lorenzo Ravello, Scala, Costiera Amalfitana, Servizio Navetta gratuito per Ravello, Parcheggio Custodito e videosorvegliatoD'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneIl Limone IGP Costa d'Amalfi Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoMetti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOKAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana

Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi

Attualità

Viva l'Italia, l'Italia tutta intera!

Scritto da Antonio Schiavo (Redazione), lunedì 21 marzo 2011 08:35:18

Ultimo aggiornamento mercoledì 23 marzo 2011 08:14:50

di Antonio Schiavo - Adesso che abbiamo versato la lagrimuccia ascoltando l'inno nazionale e, impettiti, ci siamo messi sull'attenti mentre garriva il tricolore, possiamo fermarci a ragionare.
Innanzitutto su quanta retorica è stata spesa: nei discorsi, durante le cerimonie e nelle commemorazioni, domandandoci - nel contempo - se è reale o buono solo per le telecamere di Sanremo, il senso di unità tanto declamato.

Andate in qualsiasi stadio e troverete le stesse persone, in prima fila per festeggiare il 17 Marzo, che auspicano la ripresa dell'attività del Vesuvio o, in nome della reciprocità, una devastante esondazione del Po.

Oppure, siamo un popolo di ben labile memoria per non ricordare che, pochi anni fa, parecchi di quelli che anche in Parlamento si sono appuntati al bavero la coccardina tricolore, rigorosamente made in China, erano gli stessi che, nelle manifestazioni e nei cortei, attaccavano alle aste (da adoperare magari pure come armi improprie) un drappo con due striscioline di verde e bianco e molta stoffa rossa.

Si deve essere necessariamente neoborbonici per evidenziare che, 150 anni fa, ci fu una vera e propria strategia di annessione (probabilmente inevitabile) ma che non fu esente da inutili massacri e da barbarie nei confronti di quelli che sarebbero dovuti diventare "connazionali"?

C'è però anche il rischio opposto. Dopo anni di enfasi sull'epopea risorgimentale da parte di una storiografia fatta -al solito- dai vincitori, si assiste ora ad un fiorire di libri e manuali controcorrente che, però, dimenticano i sacrifici di tanti giovani, italiani in nuce, durante le guerre di indipendenza, compiendo un'operazione altrettanto ingiusta e mistificatoria.

Se tutto questo non dovesse bastare, la dicono lunga le polemiche innescate addirittura per l'istituzione della festa dell'unità d'Italia che ha visto, tra gli oppositori più accaniti, oltre alla solita Lega Nord, anche gli industriali, preoccupati che un giorno di festa in più (tra l'altro in un anno dove già il 25 Aprile e il 1 Maggio cadono in giorni festivi) potesse nuocere all'economia.

A loro sarebbe stato il caso di ricordare, senza cadere nel qualunquismo, quanto apporto ha dato la manodopera meridionale partita, con le valigie di cartone, verso le fabbriche del Nord e, senza cedere alla polemica sterile, quanto volte hanno attinto alle casse dello Stato nazionale, spesso non per promuovere investimento e occupazione, ma per avere fondi da destinare alle più torbide operazioni e speculazioni finanziarie.

Con fare bizantino, si è invece deciso di compensare il 17 Marzo con il recupero di un'altra festività soppressa, guarda casi quella del 4 Novembre, data nella quale si celebra un passaggio altrettanto essenziale per la nostra Italia contemporanea: quello della vittoria nella Grande Guerra.

D'altro canto, qualcuno si sarà detto: parlare di Patria una volta all'anno (dopo che per decenni ce ne siamo vergognati) basta e avanza.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Attualità

Il traforo Tramonti-Cava de' Tirreni: perchè non rispolverare il vecchio progetto? (che è previsto dal PUT)

di Emiliano Amato Passati i disagi alla viabilità provocati dalle frane che l'hanno messa in ginocchio, in Costiera Amalfitana, in vista della stagione turistica oramai alle porte (mancano due mesi oramai) si torna a ragionare sull'annoso problema mobilità. Mentre l'opinione pubblica si divide sulle...

Costiera Amalfitana spezzata dalle frane, il Collegio Docenti è in diretta internet

Le frane e i notevoli disagi in Costiera Amalfitana, creati dal maltempo - a cavallo tra la fine del vecchio anno e l'inizio del nuovo - hanno finito per compromettere non solo la viabilità ma anche le quotidiane attività. E così - come scrive il quotidiano "Il Mattino" oggi in edicola - la dirigente...

Dissesto idrogeologico in Costa d'Amalfi: cosa fare?

di Raffaele Ferraioli Il fenomeno di sfascio diffuso del territorio in Costa d'Amalfi, pur avendo interessato un vasto fronte, è solo un segnale di allarme rispetto ad uno scenario ben più ampio e preoccupante che si profila all'orizzonte e che impone un impegno non più procrastinabile se si vuole evitare...

Capo Protezione Civile Borrelli sui luoghi dei disastri in Costa d'Amalfi: «Lo Stato farà la sua parte» [FOTO-VIDEO]

«Voglio dare la rassicurazione che lo Stato c'è e fa la sua parte». Lo ha dichiarato questo pomeriggio da Maiori Angelo Borrelli. Il capo della Protezione Civile nazionale in visita al cantiere della frana di Capo d'Orso ha preso visione dello stato dei luoghi al termine dei lavori per la bonifica della...

Autismo, il metodo ABA arriva anche in Costiera Amalfitana. Soddisfazione per i genitori

Anche in Costiera Amalfitana si prescrive il metodo ABA (Analisi Applicata del Comportamento), molto efficace con i bambini con diagnosi di autistismo, che ha lo scopo di ridurre i comportamenti disfunzionali, di promuoverne altri appropriati, di aumentare la comunicazione e l'apprendimento. Il progetto...